Il sogno di un giro o un giro da sogno?

Il sogno di un giro o un giro da sogno?

23/11/2011
Whatsapp
23/11/2011

 

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42999.jpg[/img]

Da anni il sabato mattina è tradizionalmente riservato all’ uscita in bici con gli amici.
Solitamente siamo in tre, Robi, Mirco ed io, ogni tanto manca uno, ogni tanto l’altro, ma di solito cerchiamo di essere il più possibile presenti a questo divertente e appagante appuntamento.
Si esce per tutto l’anno scolastico, inverno compreso, dalle 8 alle 12, quando fa un po’ più caldo si parte anche prima e ci si butta subito in salita per fare circa 1200-1400 metri di dislivello d’inverno e 2000 metri in autunno e in primavera quando si possono raggiungere quote più alte. Poi si ritorna a Merano su uno dei tanti sentieri tecnici e divertenti che per fortuna abbondano nei dintorni della città. Tutto molto bello. Mentre si sale si scambiano battute, consigli, si fa della sana ironia su abbigliamento e bici. Quattro ore di divertimento in compagnia.
Ma c’è un ma: io sono sempre uscito con bici pesanti e dalle generose escursioni, prima la nitrous, poi la torque e adesso la strive, mentre loro hanno bici da xc, molto più leggere e con escursioni da 100, massimo 120 mm. Il che vuole dire che in salita loro salgono più facilmente di me (io non mollo naturalmente, ma farsi tre ore fuori soglia non è proprio piacevole), mentre in discesa sono io che ogni tanto devo fermarmi ad aspettarli, anche se la loro tecnica è piuttosto buona e non si fanno spaventare dalle difficoltà.
Sono ormai anni che tento di convincerli a prendere bici più appropriate ai tipi di percorsi che facciamo, ma per adesso purtroppo non se ne parla, anche perché a loro ogni tanto piace ancora farsi delle lunghe “galoppate” su piste ciclabili asfaltate (alle quali io naturalmente non partecipo).
Solo ultimamente, dopo avere visto la mia nuova strive, gli ho sentito dire che in rete si poteva trovare una radon da 150 mm in offerta, ma che la stessa era già esaurita. Pazienza, penso, continueremo a tirarci il collo in salita e ad aspettare in discesa, tanto siamo giovani 😉

E’ venerdi sera, mi sento con gli amici, e visto che la neve ancora latita, per l’indomani decidiamo di fare un “giretto” in quota fino a 2300 metri di altitudine, partenza alle 7.30 nonostante la temperatura prossima allo zero. Preparo lo zaino e l’abbigliamento invernale e vado a dormire.
Come ogni tanto mi succede, la notte prima di una uscita importante trascorre un po’ agitata e mi sveglio spesso fra un sogno e l’altro. Ad un certo punto mi sveglio di soprassalto tutto sudato, il sogno si è trasformato in incubo, ci sono io all’inseguimento dei miei due compari su bici leggere, ma per quanto mi sforzi non riesco a raggiungerli né riesco a stargli dietro, le mie ruote sembrano incollate all’asfalto mentre i miei due soci si voltano e sogghignano beffardi, ironizzando sulla mia lentezza e la mia età (beh questo in effetti è vero!).
Guardo l’orologio, sono le 3 e ho gli occhi spalancati dal terribile incubo. Cerco di rilassarmi, pensando razionalmente che una cosa cosi non potrà mai succedere, ma rimango agitato per un periodo indefinito, che di notte sembra lunghissimo. Guardo l’orologio, le 4 , poi le 5, poi finalmente mi ricordo del vecchio trucco di contare ….quanti gradini ci sono nel mio ultimo video, “La vita è fatta a scale” http://vimeo.com/32051034 , e finalmente, lentamente, riesco a riaddormentarmi, cadendo in un sonno profondo.
Ricomincio a sognare.
Sono di nuovo dietro ai miei compari. Ahi, ahi, si ricomincia con l’incubo, penso.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42973.jpg[/img]

Però questa volta è diverso. Spingo un attimo sui pedali e subito mi porto a ruota.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42990.jpg[/img]

Comincio a rilassarmi. Stiamo salendo in un ambiente selvaggio e bellissimo.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42974.jpg[/img]

Gli amici stanno pedalando di buona lena come al solito, ma questa volta riesco a stare al loro passo senza problemi e senza il minimo fiatone, c’è qualcosa di strano. O mi stanno prendendo in giro o c’è qualcos’altro che ancora non capisco.

Supero Robi senza forzare e improvvisamente capisco: sta pedalando su una bici da AM, una splendida Radon bianca!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42972.jpg[/img]

Siamo ormai a 2300 metri di quota e facciamo a spinta sulla neve gli ultimi minuti prima di arrivare in cima

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42971.jpg[/img]

Eccoci finalmente sul punto più alto e da qui il panorama verso le Dolomiti è magnifico

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42970.jpg[/img]

Sogno o son desto? Entrambi gli amici sono “armati” di bici da 150 mm! Sono anni che sto aspettando questo momento e a questo punto ho paura di risvegliarmi e che il bel sogno svanisca.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/43001.jpg[/img]

Neanche il tempo di pensarci e si comincia a scendere

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42969.jpg[/img]

Giriamo sul lato nord e ingaggiamo una gara alla massima velocità sulla neve

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42989.jpg[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42988.jpg[/img]

Si continua adesso a scendere su un bel sentiero

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42987.jpg[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42966.jpg[/img]

Il sentiero adesso prosegue in falsopiano

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42993.jpg[/img]

Passiamo in una zona altamente franosa

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42965.jpg[/img]

Appena passati Mirco e Robi ci sorprende una frana

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42998.jpg[/img]

E subito dopo, impavidamente, passo anche io, tanto è tutto un sogno e non c’è pericolo 😉

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42996.jpg[/img]

Il sentiero è sicuramente uno dei più divertenti e panoramici dei dintorni di Merano

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42964.jpg[/img]

pedaliamo adesso verso la prossima cima, finalmente abbiamo bici simili e saliamo tutti alla stessa velocità

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42963.jpg[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42962.jpg[/img]

Siamo di nuovo oltre i 2300 metri, una breve sosta per cambiarci e ci gettiamo sul magnifico sentiero che, con un dislivello di 2000 metri, ci riporterà in città

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42961.jpg[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42960.jpg[/img]

Il sogno continua e il passaggio con le Dolomiti sullo sfondo ne è la prova

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42959.jpg[/img]

La discesa si fa tecnica. Solitamente con la mia bici sono più veloce dei miei soci e ho sempre tempo di fermarmi per scattare alcune foto. Questa volta, invece, appena mi giro, loro sono subito li. Vuole dire che si stanno abituando in fretta al nuovo e proficuo assetto in discesa e io ne sono proprio contento. Passo simile sia in salita che in discesa e adesso le nostre uscite saranno ancora più divertenti. Finalmente anche io posso salire alla mia velocità senza rimanere indietro e i cinque, massimo dieci minuti persi in salita, sono ampiamente riguadagnati in discesa

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42957.jpg[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42975.jpg[/img]

Scendendo verso Merano c’è ancora tempo per tirare fuori il lato giocoso che c’è in noi, incontriamo un mucchio di neve sparato da un cannone da neve da poco entrato in funzione e ci divertiamo a scendere la prima neve della stagione.  http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=214942

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/1523/thumbs_576/42101.jpg[/img]

La neve bagnata del cannone mi scivola sulla faccia, improvvisamente mi sveglio, mi passo una mano sul viso per asciugarmi e mi accorgo di essere sotto la doccia….è stato il sogno di un giro o un giro da sogno?