Intense Factory Racing si ritira dalla DH

29

Il team Intense Factory Racing, che annovera fra le sue fila Aaron Gwin e Dakotah Norton, chiude i battenti e non parteciperà dunque alla coppa del mondo 2024. Le indiscrezioni parlano della nascita di una nuova squadra, forse MS Intense, dato che MS Monraker non esiste più? In ogni caso si dovrebbero vedere le bici Intense, ma non più sotto la bandiera del team factory.


Commenti

  1. rotten:

    Adesso ti riferisci a team ufficiali allora, non più a chi ha "qualche sponsor".
    I privati o team minori sostengono spese non trascurabili, e le lamentele sull'aumento dei prezzi di iscrizione ne sono la prova.
    Un mondiale non è pensato per atleti amatori. Ma bensì per i migliori e anche per i team coi bilici e tendoni che, per quanto non ti piacciano, sono quelli che permettono ai campioni più forti di sempre di essere tali e che garantiscono lo spettacolo della competizione tra i migliori del mondo. E se i grossi team mancano, gli atleti più forti restano scoperti e lo spessore agonistico di un mondiale cala inevitabilmente.
    no no io mi riferivo proprio a chi ha sponsor.

    allora ti spiego.

    rider di un team ufficiale vuol dire semplicemente che è seguito dalla casa madre di una fabbrica di bici, non c'entra nulla coi soldi, può anche essere che io corro nel team ufficiale Trek e sono di famiglia ricca e pago 100k all'anno a Trek per farmi correre nel suo team, si può fare ed è pure probabile che succeda, oppure può essere che corro a gratis (anche questo succede, cioè trek mi fa correre nel suo team ma non vuole soldi, ma neppure me ne da) oppure può essere che Trek mi fa correre nel proprio team e mi da pure uno stipendio.

    poi ci sono gli sponsor personali, io posso avere 5 sponsor personali, tipo Oakley, il conad sotto casa, maxxis, l'elettrauto pinco pallo e Nord VpN e con tutti questi sponsor raccimolo 100k per una stagione, 60 li uso per le spese e per far tutte le gare, e 40 mi rimangono in tasca.

    ecco sparendo i team ufficiali probabilmente rimarranno a correre solo atleti che grazie a sponsor personali hanno abbastanza cash per correre. Il fatto che vadano via i team "ufficiali" non vuol necessariamente che vadano via i soldi. Atleti di enduro, mtb, dh che lo fanno di mestiere vedrai che rimarranno.

    la parola amatore io non l'ho neanche nominata, amatore è chi fa un altro mestiere e il fatto di correre non è dovuto a crearsi un sostegno economico per campare.
  2. marco:

    penso che i team piccoli avranno budget risicati. La prova del nove sarà la prima trasferta XC in Brasile fra 3 mesi. Vediamo quanti saranno al via.
    Tra l’altro essendoci meno team disponibili (e con budget inferiori) chiaramente ci sarà più competizione per i posti disponibili e qualche atleta purtroppo rimarrà fuori almeno per quest’anno.
Storia precedente

La bici dell’anno 2023

Storia successiva

Le classifiche di Training Camp di dicembre 2023

Gli ultimi articoli in News