Le Specialized dell’anno prossimo

Le Specialized dell’anno prossimo

12/07/2011
Whatsapp
12/07/2011

Il buon Skinstructor83 mi ha (insistentemente 🙂 ) ricordato che in questi giorni viene presentata la gamma 2012 di Specialized. Vediamo assieme se c’è qualcosa di interessante. Procediamo da bravi secondo l’usuale senso di marcia, per escursioni ammortizzate crescenti.

Ormai è cosa usuale sentir parlare di twentyniners, soprattutto se si tratta di hardtails. Cominciamo quindi con la Carve. Front da 29″, si posiziona tra la Rockhopper e la Stumpjumper (quest’ultima da non confondere con la Stumpjumper FSR). Il modello Comp in foto costerà circa 1300 dollari, la Pro ne costerà 400 in più. Telaio in lega M4 e sterzo conico.

Non mancano, come sempre in casa Specy, modelli dedicati alle bikers. Vediamo qui la Fate, la prima 29er front in carbonio da donna.

Anche la Camber viene proposta con le ruote oversize. In foto vediamo la Camber Pro 29er, con 110mm di corsa ad entrambe le ruote. In questa bici il cavo del reggisella passa ordinatamente all’interno del tubo orizzontale. Considerata l’ottima reputazione che hanno i mozzi roval quanto a rigidità, forse la scelta del 9mm al posto del QR15 all’anteriore non è azzardata come potrebbe sembrare a prima vista. Pare infatti che l’ottimo accoppiamento tra mozzo e forcellino permetta rigidità che poco ha da invidiare ai perni passanti.

La Stumpjumper FSR S-Works 29er è una novità 2012. Le escursioni sono di 130mm davanti e dietro. Al passo coi tempi il movimento press-fit BB30, la piastra ISCG05 ed il perno passante 12x142mm.

L’amata Enduro guadagna il perno passante 12x142mm, allineandosi a molte delle proprie compagne di classe. Per il resto resta sostanzialmente invariata. Il nuovo reggisella telescopico ha un comando integrato nel collarino della manopola.

Per quanto riguarda la discesa, c’è in ballo un nuovo telaio. Si chiama Status e ricorda nelle forme il Big Hit. Il target è formato dai downhillers che non sono in grado di spendere troppi chiloeuro per un mezzo adatto a lanciarsi in discesa.

Fonte:mbaction.com

 

Stumpjumper FSR 2012

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/albums/6374/thumbs_576/23188.jpg[/img]

Abbiamo ricevuto da Specialized i dettagli della nuova Stumpjumper FSR.
[Comunicato Stampa]
FSR + BRAIN
Il carro FSR isola la sospensione dal tiro di catena e dalla frenata; l’ammortizzatore è quindi libero di comprimersi e riestendersi in base alle caratteristiche del terreno, indipendentemente dal fatto che si pedali o meno, consentendo ai pneumatici di rimanere costantemente in contatto con il terreno.
In questo modo sono garantiti controllo, comfort ed efficienza della pedalata.
L’ammortizzatore con Brain si adatta automaticamente alle variazioni del terreno e sulla Stumpjumper FSR ha taratura XC trail. Quando la bici viene sollecitata da un impatto, la valvola inerziale del Brain si apre, permettendo il passaggio del  flusso d’olio e modificando il proprio comportamento da “bloccato” a completamente attivo.

PESO
La bici, è costruita in carbonio FACT, acronimo per Functional Advanced Composite Technology. La stumpjumper FSR 2012 è più leggera di tutte le versioni precedenti.

RUOTE
Ogni bici Stumpjumper FSR 2012 è equipaggiata con ruote o cerchi Roval; il modello S-Works di serie con i cerchi in fibra di carbonio.
I mozzi posteriori Roval, costruiti con il corpo ruota libera DT Swiss Star Ratchet, hanno il corpo in lega, una spaziatura delle flange ottimizzata per aumentare la rigidità e sono compatibili con le cassette Shimano e SRAM.
La ruota anteriore fornisce diverse compatibilità: battute Specialized OS per il montaggio più leggero e rigido, QR tradizionale e asse passante da 15mm.

AUTOSAG
L’Autosag è una nuova tecnologia esclusiva di Specialized, prodotta da Fox. Imposta nell’ammortizzatore, in modo automatico, il sag (l’affondamento) e la giusta pressione dell’aria nell’ammortizzatore.
Questa taratura semplice e veloce garantisce un settaggio perfetto, per prestazioni ottimali delle sospensioni.
L’AUTOSAG è un prodotto esclusivo Specialized e viene fornito di serie su ogni Stumpjumper FSR 2012.

GEOMETRIE
La Stumpjumper ha un movimento centrale basso e foderi orizzontali sono corti per favorire la massima manovrabilità, insieme ad una conformazione del tubo orizzontale che assicura una posizione in sella bilanciata e centrale sulla bici. Le geometrie delle tradizionali Stumpjumper FSR 26” e quella delle 29er sono uniche per misura di telaio e per diametro della ruota. Ogni taglia è stata studiata separatamente in modo da garantire che ogni singola Stumpy sia quella giusta per il rider ed è stata disegnata per offrire le stesse  caratteristiche di guida e di maneggevolezza per le due versioni di ruote.

EVO
MODELLI SPECIFICI PER PARTICOLARI STILI DI GUIDA
Molto spesso i rider sostituiscono dei componenti sulla loro bici per adattarla meglio al loro stile di guida. I modelli EVO sono stati modificati  per sostenere queste necessità e sono equipaggiati per poter affrontare
discese più impegnative con pneumatici di sezione maggiore, geometrie più “rilassate”, manubri più larghi e sospensioni con tarature specifiche.