L’incredibile salto di Lemoine al Crankworx

18

Emil Johannson ha vinto il suo ennesimo slopestyle al Crankworx di Whistler, ma il favorito del pubblico questa volta è stato il francese Tomas Lemoine, con il suo enorme salto sopra l’ultima feature del percorso.

I risultati completi, con Torquato Testa in decima posizione:

Le discese dei primi 3 classificati:

Il replay completo dell’evento:

 

Commenti

  1. Barons:

    Hai ragione riguardo alle protezioni , ma se ci si pensa bene non servono a nulla se cadi in certi salti, noi comuni mortali mettiamo ginocchiere e qualcuno le gomitiere ma se cadi non avrai abrasioni li ma se ti spacchi ti spacchi comunque.
    Giusto due settimane fa al mottolino , sic parte alta nuova , salti enormi che non faccio , amico capace con pettorina e quant’altro ….. e in ospedale rotto in d’ogni dove , ma vivo….
    Meglio metterle e ne sono convinto ma non servono a nulla o a ben poco
    Su quei salti enormi magari servono a poco, ma secondo me almeno un paraschiena può fare la differenza tra un mese di ospedale e una vita in carrozzina
  2. torakiki.gt:

    Su quei salti enormi magari servono a poco, ma secondo me almeno un paraschiena può fare la differenza tra un mese di ospedale e una vita in carrozzina
    Non ne sono così sicuro ma lo spero comunque e ripeto sempre meglio averle.
    Altro mio esempio ,4 anni fa ,imbottitura torace e schiena e braccia tutto in uno ( non so se hai presente) robocop insomma , caduto da un drop e spalla e legamenti andati e ne ho avuto per tre mesi , però zero graffi , da li dico che servono a ben poco e andavo piano
Storia precedente

Whip off championships Whistler

Storia successiva

Una questione di endorfine

Gli ultimi articoli in News

Fuego

Dal Guatemala a Peru passando Bolivia, Kilian Bron ha trascorso due mesi pazzeschi nelle Ande. Ecco…