Lo spurgo dei freni Formula

Lo spurgo dei freni Formula

03/04/2013
Whatsapp
03/04/2013

di Daniel Naftali

Spurgare i freni Forumula non è sempre facile. In un vecchio articolo avevamo visto che la procedura di spurgo Avid garantiva ottimi risultati anche sui freni Formula. Con i nuovi impianti però le cose sono un po’ cambiate e per ottenere i migliori risultati bisogna cambiare metodo di spurgo.

Quest’oggi vedremo quindi la procedura per spurgare al meglio i nostri freni Formula utilizzando il kit originale. Si tratta della procedura consigliata dalla casa madre con in aggiunta alcune piccole migliorie che ho sviluppato con la pratica. Vedremo che ci saranno sostanziali differenze rispetto al metodo Avid, ma il risultato finale sarà migliore.

Il segreto: pinza e pompante allo stesso livello

Il segreto per spurgare bene i freni Formula è che pompante e pinza devono essere sullo stesso livello. E’ un trucchetto che mi hanno spiegato i tecnici Formula e devo dire che, nonostante il mio scetticismo iniziale, ho dovuto constatare che funziona!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408772&s=576&uid=3504[/img]

Per mettere pompante e pinza sullo stesso livello ci sono tre alternative:

1)    Si posiziona la bici sul cavalletto ruotandola in modo che pinza e manubrio siano esattamente alla stessa quota (spurgo su cavalletto).
2)    Si smonta il freno e lo si spurga su di un tavolo (spurgo su banco).
3)    Si smonta la ruota anteriore, si posiziona la bici distesa per terra su scatole o altri rialzi in modo da portare pompante e pinza alla stessa quota (spurgo d’emergenza). Questo sistema è indicato se non si ha a disposizione un cavalletto o un tavolo di lavoro, come ad esempio se ci si trova in un posteggio e si ha appena fatto uscire un pistoncino scaricando la bici dalla macchina.

In base alla mia esperienza ho notato che lo spurgo su banco è solitamente più efficace, soprattutto quando si lavora su freni un po’ datati che tendono ad avere una frenata più spugnosa ed una corsa alla leva eccessivamente lunga.

Nell’articolo di oggi vedremo quindi come procedere con lo “spurgo da banco”, visto che è il sistema più complicato. La procedura di spurgo comunque sarà la stessa sia che utilizziamo il cavalletto che il sistema della bici distesa.

Preparazione

Come prima cosa, indipendentemente dal metodo che andremo ad utilizzare, se i nostri freni sono dotati di FCS dovremo andare a posizionare la regolazione sul minimo, ovvero svitando al massimo il registro.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408773&s=576&uid=3504[/img]

Sulla regolazione minima infatti il circuito dell’olio si allunga ed andremo a caricare la massima quantità di olio possibile.

A questo punto, con un pennarello indelebile a punta fine, disegniamo la sagoma del collarino della leva sul manubrio: questo ci consentirà un preciso riposizionamento.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408776&s=576&uid=3504[/img]

Procediamo quindi rimuovendo con una chiave a brugola da 3mm (o torx T15 su alcuni modelli) le viti di fissaggio del collarino al manubrio:

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408778&s=576&uid=3504[/img]

Rimuoviamo quindi anche la pinza dalla forcella o dal carro:

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408779&s=576&uid=3504[/img]

Ci ritroviamo quindi con l’impianto completamente smontato. Occhio a non schiacciare accidentalmente la leva!

Il banco di spurgo

La prima cosa da valutare è come andrà posizionata la leva.

La regola da seguire è che la vite di spurgo deve essere sempre posizionata verso l’alto.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408780&s=576&uid=3504[/img]

Guardando la posizione della vite, vediamo che nel caso dei T1 2013 la leva dovrà essere posizionata verticalmente, con il foro verso l’alto. Una posizione scomoda da ottenere sul cavalletto, motivo per cui per questo tipo di freni lo spurgo sul banco è consigliabile.

Per tenere la leva in posizione verticale abbiamo bisogno di un’asta di opportuno diametro. Un manico di scopa, fissato con due fascette alla gamba del tavolo, è un’ottima soluzione: il diametro è perfetto per fissare il collarino!

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408781&s=576&uid=3504[/img]

In alternativa possiamo usare un vecchio manubrio fissato in morsa, l’importante è che la leva sia posizionata correttamente.

Regoliamo la posizione della leva in modo che il pompante si trovi allo stesso livello della pinza, come in foto:

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408783&s=576&uid=3504[/img]

A questo punto posizioniamo il distanziale di plastica tra le pastiglie: questo assicurerà che i pistoncini rientrino completamente. Si tratta di un passaggio fondamentale per garantirci che andremo ad inserire la corretta quantità di olio.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408784&s=576&uid=3504[/img]

Le pastiglie non devono essere eccessivamente usurate, nel caso consiglio di installarne una coppia nuova. In alternativa al distanziale è possibile rimuovere le pastiglie ed utilizzare l’apposito spessore Formula, sempre che lo si abbia a disposizione.

Per prevenire colate di olio su leva, pinza e soprattutto sulle pastiglie, consiglio di posizionare un fazzoletto, ripiegato e forato con un cacciavite, attorno al grano di spurgo.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408785&s=576&uid=3504[/img]

La carta assorbirà eventuali perdite d’olio prima che facciano danni!

Al lavoro: lo spurgo

Finiti i preparativi, mettiamoci al lavoro. Come prima cosa prepariamo 2 siringhe con olio DOT 4:

  • La prima (siringa 1) andrà riempita con 5-10cc di olio ed andrà innestata sul pompante
  • La seconda (siringa 2) andrà riempita con 20-30cc di olio ed andrà innestata sulla pinza.

Ricordiamo che prima di innestare le siringhe dobbiamo svitare il grano con una chiave Torx T10. Rimosso il grano, possiamo avvitare le siringhe.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408786&s=576&uid=3504[/img]

Innestate le due siringhe, ci troviamo nella seguente situazione:

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408787&s=576&uid=3504[/img]

Come vedete abbiamo fissato con un elastico le siringe a due supporti. E’ infatti importante che le siringhe rimangano sempre verticali durante lo spurgo, per evitare che entri aria nel condotto.

D’ora in avanti chiameremo per semplicità siringa 1 la siringa del pompante e siringa 2 la siringa della pinza.

1)   Spurgo tubo: spingiamo sullo stantuffo della siringa 2 facendo entrare olio nell’impianto. Dalla siringa 1 fuoriuscirà il vecchio olio presente nel tubo che può essere di colore nerastro.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408788&s=576&uid=3504[/img]

Procediamo fino a che non rimangono ca 5-10cc di olio nella siringa 2.

2)   Chiusura collegamento con il serbatoio: a questo punto dobbiamo isolare il serbatoio dal resto dell’impianto. Per fare ciò schiacciamo la leva freno, tenendola in posizione con  un elastico.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408789&s=576&uid=3504[/img]

In questo modo tubo e pinza sono isolate dal serbatoio e dalla siringa 1, possiamo quindi aspirare le bolle dalla pinza senza richiamare olio dal serbatoio o dalla siringa.

3)    Spurgo pinza: tirando lo stantuffo della siringa 2, creiamo una depressione che aspira eventuali bolle d’aria nella siringa.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408790&s=576&uid=3504[/img]

Ripetiamo l’operazione 3-4 volte, fino a che non vediamo che non fuoriescono più bollicine.

4)   Riapertura collegamento con il serbatoio: esercitiamo pressione sullo stantuffo della siringa 2, rimuoviamo l’elastico e tenendo la leva compressa con le dita, lasciamo che la spinta della siringa 2 riaccompagni l’estensione della leva. Non deve essere la molla a far ristendere la leva, ma la spinta della siringa 2.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408791&s=576&uid=3504[/img]

Ad un certo punto il collegamento con il serbatoio si aprirà e vedremo l’olio fluire verso la siringa 1. Possiamo quindi rilasciare completamente la leva, avendo cura di non svuotare completamente la siringa 2 (entrerebbe aria nella pinza, vanificando l’operazione di spurgo effettuata).

5)   Rimozione siringa 2: è giunto il momento di rimuovere la siringa 2. Svitiamo il raccordo, allontaniamo la siringa ed installiamo rapidamente il grano di chiusura, stringendolo con la chiave T10 appena appena (2Nm di coppia). La tenuta ermetica è infatti garantita da un piccolo o-ring sotto il grano: stringendo troppo si rischia di romperlo. A questo punto all’impianto sarà collegata solo la siringa 1.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408792&s=576&uid=3504[/img]

6)   Spurgo serbatoio: tirando e spingendo lo stantuffo della siringa 1 cerchiamo di rimuovere eventuali bolle presenti nel pompante. Diamo qualche piccolo colpettino alla leva per facilitare il rilascio di eventuali bollicine incastrate. Ripetiamo l’operazione alcune volte, finchè non esce più aria.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408793&s=576&uid=3504[/img]

7)   Rimozione siringa 1: rimuoviamo la siringa 1 ed immediatamente riavvitiamo il grano di spurgo del pompante.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=408794&s=576&uid=3504[/img]

Anche qui non bisogna stringere eccessivamente, altrimenti si danneggia l’OR,

8)   Pulizia, ispezione e rimontaggio: puliamo eventuali residui di olio dot con dell’acqua ed eventualmente dell’alcool. Controlliamo che la risposta dei freni sia di nostro gradimento: la frenata dev’essere “rock solid” ovvero il freno deve mordere sul disco in maniera netta e decisa, senza spugnosità. Se tutto funziona correttamente, procediamo con il rimontaggio e la centratura della pinza.

A questo punto abbiamo finito, possiamo finalmente goderci il nostro impianto appena spurgato!