Lone Parabellum: una bici per 3 formati ruota

Lone Parabellum: una bici per 3 formati ruota


Dalla Francia un nuovo marchio di mountain bike presenta una bici da all mountain ed enduro, capace di montare sia ruote da 27.5 che da 29 e 27.5+, mantenendo invariate le geometrie tramite un semplice meccanismo denominato NAST (Nique All System Technology). Il marchio è di proprietà di HxR Components, del quale vi avevamo presentato una guarnitura con ruota libera integrata un paio di anni fa, che è la stessa azienda che si occupa della distribuzione francese di MDE. Difatti molte soluzioni, a partire dalla sigla NAST (FAST per MDE), sembrano “prese in prestito” dal brand italiano.

Il sistema NAST si basa su un eccentrico posto in corrispondenza della scatola del movimento centrale. Sull’eccentrico è fissato il movimento centrale e coassialmente il fulcro principale del sistema di sospensione. Allentando due viti e muovendo verso l’alto o verso il basso l’eccentrico, il sistema adatta le geometrie in base al formato ruota, per 29 nel primo caso e per 27.5 nel secondo caso.

Il sistema di sospensione è un single pivot indiretto, con una biella a Y che comprime l’ammortizzatore. La combinazione di un single pivot con fulcro così basso, coassiale con il movimento centrale, non è certamente la soluzione migliore per ottenere una quota di anti-squat ottimale e stabilizzare la sospensione in fase di pedalata.

Su questa biella troviamo la possibilità di alloggiare sia ammortizzatori metrici da 230x65mm che ammortizzatori standard da 216x63mm, lasciando invariate le geometrie, tramite un raccordo a forchetta prodotto per lo stesso scopo da MDE per i suoi telai. L’escursione invece varia leggermente in base all’ammortizzatore utilizzato. 163mm la corsa con ammortizzatore metrico e 159mm con ammortizzatore standard.

Le possibilità di regolazioni del telaio proseguono inoltre con i dropout a slitta che consentono un range di regolazione del chainstay di 20mm.

Dettagli

Destinazione d’uso: all mountain / enduro
Formato ruota: 27.5, 27.5+ e 29 pollici
Materiali del telaio: lega di alluminio (6013 T6 per il telaio e 7075 T6 per le bielle)
Ammortizzatore: 230x65mm o 216x63mm
Escursione: 163mm con ammortizzatore metrico / 159mm con ammortizzatore standard
Forcelle consigliate: 160/170mm con ruote 27.5 e 150/160mm con ruote 29
Mozzo: 148×12 Boost
Movimento centrale: BSA 73mm con supporto ISCG 05
Tubo sella: 30.9mm
Lunghezza carro regolabile con 20mm di range
Peso del telaio con perno, collarino, senza ammortizzare:  3,6kg
Taglie: S, M, L e XL

Geometrie

Allestimenti

Prezzi

Telaio: €1.749
Telaio con ammortizzatore DVO Topaz: €1.999
Version 1: €3.499
Version 2: €4.899

Lone Bicycles

  1. Pietro.68

    fantastica.
    mi vedo fare le regolazioni a gente che non sa nemmeno quel'è il lato destro o sinistro…

    🙂

    comunque bici "camaleontica" interessante, per lo meno è allestita con componenti non di massa, che di solito non trovi oem.

    @frenk non oso pensare quanto bobbi col furcro al movimento centrale, al netto di propedal e piattaforme varie 😉

    1+
  2. Non capisco il senso di comprare una bici con un carro che funziona male in ben tre formati differenti, a me basta che funzioni bene con uno solo e faccia quello che deve, un carro impostato così avrà un bobbing spaventoso e pure un tiro catena elevato in discesa
    Più gli scricchiolii di quell’eccentrico nel punto più sollecitato della bici

    3+
  3. fitzcarraldo358

    col fulcro concentrico al mc il tiro catena dovrebbe essere molto basso, essendoci un Horst non sarà nullo come se fosse single pivot, ma sarà comunque poca roba

    è un monopivot, non un horst; il tiro catena in pedalata sarà tanto maggiore quanto più grande sarà la corona 😉

    1+
  4. endurik

    è un monopivot, non un horst; il tiro catena in pedalata sarà tanto maggiore quanto più grande sarà la corona 😉

    hai ragione è monopivot, mi ero confuso chissà perchè… forse con un'altra bici.
    Però in questo caso a maggior ragione il tiro catena è nullo.
    Che ovviamente non implica un buon comportamento in pedalata, mi aspetto all'opposto parecchia propensione al bobbing.
    In discesa però il pedal kickback non sarà un problema (da quello eravamo partiti mi pare)

    0
  5. Quella dei tre formati ruota la trovo più che altro una trovata commerciale , utile se rivendi il mezzo , difficilmente uno si compra tre set di ruote da mettere sullo stesso mezzo , se può montare le 29 secondo me sarà quello il formato più utilizzato per cui viene scelto il mezzo e la Tg !

    0