Meglio i cerchi in alluminio o in carbonio?

Meglio i cerchi in alluminio o in carbonio?

Daniel Naftali, 31/07/2021

Andiamo a vedere i vantaggi e gli svantaggi di un cerchio in carbonio rispetto ad uno in alluminio o meglio, cosa differenzia la ruota in carbonio da quella in alluminio.

In collaborazione con Bike Lab.

 

Commenti

  1. vassanam:

    i miei e quelli dei miei compari sono tutti nobrand (cinesi). Io li ho appena messi ma gli altri li usano da parecchio e van benone (ed é gente che non ci va leggera in discesa). L'importante é che sai a chi rivolgerti quandi li prendi.
    Per che utilizzo ?
  2. fafnir:

    @andrea1966
    ero scettico ma mi hai convinto 2 anni fa assemblandomi ruote carbon con le quali non ho mai avuto problemi. btlos 32 fori con canale interno 35mm + mozzi dt swiss 350. dopo mesi e mesi di rotture cerchio, raggi da tensionare e problemi vari ( cerchi SUNringlé Duroc 40 SL 28 fori, originali ), coi btlos i miei problemi sono finiti definitivamente.

    nel video si raccomanda di evitare le cinesate: beh, io dico che non si deve fare di ogni erba un fascio.
  3. lollo72:

    Non sono stati menzionati due aspetti : 1- durata nel tempo , i cerchi in carbonio essendo composti da fibre unite con resine queste ultime sono soggette a degrado abbastanza rapido specie se sottoposte ad agenti esterni come i raggi solari ecc.
    2- compatibilità con alcuni liquidi sigillanti antiforatura particolarmente aggressivi , alcune parti in alluminio come i nippli possono essere indebolite se a contatto di alcune sostanze .
    P.S. Esistono ancora ruote totalmente in carbonio (cerchio, raggi , mozzo ) penso alle ruote a razze o lenticolari con mozzo integrato , certo in ambito mtb sono assai rare .
    Le fibre soffrono l'umidità, la matrice soffre i raggi UV, ma dubito si sia mai visto un manufatto in composito "moderno" cedere per l'uno o per l'altro motivo. Questo perché né le fibre né la matrice sono mai esposte. Nel caso di "non verniciato" più tipico, quello che vedi è uno strato di tessuto di fibra preimpregnata che ha una funzione puramente estetica (il composito "vero", quello che svolge la funzione strutturale, non è così bello da vedere...), coperto da un protettivo trasparente che tra le altre cose funge da filtro UV.
    I compositi resistono benissimo all'ammoniaca. Sia le leghe di alluminio che l'ottone no, e questo è un problema per tutti i cerchi che hanno i nippli esposti verso l'interno del cerchio. Vanno nastrati a prescindere dal materiale del cerchio.