Nuova BMC Fourstroke FS01 29

Nuova BMC Fourstroke FS01 29

19/06/2012
Whatsapp
19/06/2012

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161993][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161993&s=576[/img][/url]

BMC ha presentato la nuova Fourstroke FS01 29  a Lenzerheide, nei Grigioni svizzeri. Si tratta di una full suspension da 100 mm anteriori e posteriori, completamente in carbonio, con un telaio dal peso di 2040 grammi, ammortizzatore Fox Float Factory compreso. La bici completa che vedete in foto, senza pedali, pesa 10.3 kg.

Al posteriore la Fourstroke monta un perno passante da 142x12mm. È dotata di un tubo sterzo conico, movimento centrale BB 90 pressfit e di un passaggio cavi interno per il Reverb Stealth e per il comando elettronico di regolazione delle sospensioni iCD di cui abbiamo parlato qui. Non si capisce bene a cosa possa servire il passaggio cavi per il Reverb su una bici da gare XC, infatti nessuna delle bici presenti ieri montava il reggisella telescopico. Bello l’indicatore del sag posto sul telaio.

Il prezzo della versione FS01 si aggirerà sui 6000 euro. Esistono poi una versione con triangolo anteriore in alluminio e carro in carbonio più economica e una entry level totalmente in alluminio. I prezzi definitivi verranno comunicati all’Eurobike.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161984&s=576[/img]

La geometria della Fourstroke
[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=162319&s=576[/img]

Progettare una 29 agile e maneggevole richiede degli accorgimenti quali dei foderi posteriori corti, un’altezza del manubrio il più bassa possibile, considerando l’altezza delle ruotone, e un’angolo di sterzo piuttosto chiuso. BMC ha fatto bene i suoi compiti, come poi vedremo durante la prova su sentiero.

Lo schema di sospensione é il classico APS (advanced pivot system) di BMC, un VPP (virtual pivot point) dove il tiro catena ha un influsso molto limitato sulla sospensione, visto il suo posizionamento. Il rapporto di leva è molto basso (2.01:1), rendendo la sospensione molto sensibile anche ai piccoli urti.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161985][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161985&s=576[/img][/url]
Nella foto qui sopra potete vedere una specie di dente di cane, pensato per evitare che la catena possa cadere fra la corona piccola e il telaio.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161986][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161986&s=576[/img][/url]
Il massiccio attacco postmount, totalmente in carbonio

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161982][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161982&s=576[/img][/url]

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161987][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161987&s=576[/img][/url]
Ruote Easton EA 90 tubeless ready.

Il telaio viene prodotto in Asia, nelle foto qui sotto potete vedere il tipo di lavorazione (cliccare per ingrandire). Nelle foto si tratta del telaio front da 29.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161989][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161989&s=150[/img][/url] [url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161990][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161990&s=150[/img][/url] [url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161991][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161991&s=150[/img][/url]

Sui sentieri
[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161996][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161996&s=576[/img][/url]

Dopo la presentazione, fatta in cima al Rothorn a 2865 metri di quota, siamo scesi a quote con temperature più consone ad un giro in bici che ad una sciata ed abbiamo inforcato le bici, nuove di pacca. Montata tutta XTR, con gomme Continental Race King, la bici sale come un razzo. I ragazzi di BMC ci hanno portato su per delle belle rampe con fondo smosso e ghiaioso, dove la trazione delle 29 si è fatta apprezzare appieno. L’anteriore, come tipico nelle 29, tende ad alzarsi solo dove le pendenze si fanno davvero proibitive.

Le sospensioni Fox, tarate appositamente per BMC dalla casa americana, lavorano molto sensibili. Si fa apprezzare la chiusura del pro-pedal dell’ammortizzatore, dotato nella linea 2013 di due uniche posizioni: aperto e chiuso. Una volta chiuso il carro si muove molto poco in fase di pedalata.

In discesa si sente tutto il carattere XC della bici: anteriore basso, gomme al limite sopratutto sul bagnato. Malgrado ciò siamo scesi con la dovuta sicurezza per un sentiero che non era sicuramente da XC, con tanti gradoni, radici e sassi che hanno causato alcune forature inevitabili con il tipo di gomma, non latticizzato, montato sulle Fourstroke.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=161994][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=161994&s=576[/img][/url]

Sul pedalato veloce (il terzo giro della giornata) la Fourstroke si fa rilanciare con piacere, facendo apprezzare la rigidità laterale del telaio su cui BMC pone molta importanza, anche perché é una caratteristica importante per il tipo di utilizzo race per cui é stata pensata.

Seguirà un test più approfondito da parte nostra.

Foto di bissig.ch / BMC e Marco Toniolo

BMC-racing.com