Nuova Transition TR11

5

Transition ha ridisegnato la TR11, la bici da gravity estremo della sua gamma, con caratteristiche che la rendono trasversalmente adatta a tutte le destinazioni d’uso che vanno dalla DH race alle giornate in bike park e al freeride puro, passando per la Red Bull Rampage e le Fest Series.

La terza generazione della TR11 ha un telaio in lega di alluminio e monta un set di ruote miste in configurazione mullet, 27.5″ dietro e 29″ davanti. Il peso della bici completa nell’unico allestimento proposto, in taglia M, è di 17,1kg.

Il sistema di sospensione resta fedele al giunto Horst e offre 200mm di escursione. Monta di serie un ammortizzatore Fox Float X. Scelta insolita che secondo Transition esalta le prestazioni del cinematismo della TR11.

Il mozzo posteriore è da 148mm, quindi un Boost tradizionale che permette di utilizzare anche ruote da enduro. Il movimento centrale resta da 83mm per ottimizzare la linea catena con le cassette a 7 velocità.

Il tubo di sterzo dritto da 56mm di diametro interno permette di montare adattatori che variano la lunghezza del reach di +/-5mm. Il carro per la taglia L e XL ha una lunghezza maggiore rispetto a quello montato sulle taglie S e M e in entrambi i casi la lunghezza è regolabile di +/-5mm tramite flip chip.

Con questi accorgimenti, le 4 taglie disponibili per la TR11 possono essere adattate al meglio alle esigenze del rider.

Il passaggio dei cavi è interno al telaio e sui lati della zona sterzo sono applicati dei bumper integrati che proteggono il telaio dagli urti degli steli delle forcelle a doppia piastra.

Allestimenti e prezzi

Il telaio della TR11 viene venduto in Italia al prezzo di 2.899 euro mentre per la bici completa la richiesta è di 5.999 euro.

Transition

 

Commenti

  1. Transition ha ridisegnato la TR11, la bici da gravity estremo della sua gamma, con caratteristiche che la rendono trasversalmente adatta a tutte le destinazioni d’uso che vanno dalla DH race alle giornate in bike park e al freeride puro, passando per la Red Bull Rampage e le Fest Series.

    Sulla rampage sono curioso di vedere come faranno, questo è un mullet 29/27.5 e dalle statistiche di pinkbike usano 27.5/26 (per via delle rotazioni che risultano agevolate):

    https://www.pinkbike.com/news/stats-the-bikes-of-red-bull-rampage-2022-by-the-numbers.html

    Avendo una forka da 200mm da 29 davanti, mettendo una forka da 200 da 27.5 risulterebbe troppo bassa, customizzeranno il carro per la rampage? Oppure useranno direttamente la patrol che essendo un mullet 29/27.5 ma con meno escursione può essere più facilmente modificato metttendo una doppia piastra da 200mm 27.5 davanti?
  2. "Monta di serie un ammortizzatore Fox Float X" poi guardi le prime immagini del video e ti accorgi che sulla rastrelliera dietro al pikup ci sono 5/6 mezzi ed alcuni hanno l'ammortizzatore a molla ! :roll:
  3. Quella saldatura "circolare" a metà telaio dove c'è l'attacco per l'ammortizzatore secondo me non si può vedere, mi sembra una soluzione da muletto per testare le geometrie con gli atleti, non da bici finita. Anche senza usare il carbonio si può comunque fare un lavoro migliore da quel punto di vista. Peccato perché in generale le Transition sono bici mediamente curate dal lato estetico per quello che ricordo
Storia precedente

Offerte Black Friday su Ridewill

Storia successiva

SRAM estende la propria presenza nel mercato italiano

Gli ultimi articoli in News