Nuove Schwalbe Nobby Nic 2015, niente più Fat Albert

Nuove Schwalbe Nobby Nic 2015, niente più Fat Albert


Schwalbe presenta la nuova Nobby Nic, la terza generazione della gomma da allmountain. Sono quelle con cui Nico Lau ha vinto la gara di EWS dello scorso weekend, in Scozia (in verità montava Nobby Nic al posteriore e Magic Mary davanti, entrambe col nuovo sistema a doppia camera).

DSC_5295

proCore_shooting_ews_tweedlove_15_hiRES
Le spalle hanno una versione aggiornata dello SnakeSkin, per proteggere il copertone dai tagli.
Il nuovo SnakeSkin le rende anche “tubeless easy”, cioè più facili da montare come tubeless. E’ comunque necessario un fluido/lattice ma il montaggio è semplice come per gomme tubeless vere, spiega Schwalbe.

DSC_5291

La tassellatura è stata ridisegnata completamente. Secondo Schwalbe il nuovo disegno rende la gomma ancora più polivalente.

DSC_5285
Scwalbe è così convinta della nuova Nobby Nic che questa gomma prenderà il posto non solo del vecchio Nic, ma anche del Fat Albert (del quale comunque si parlava meno con l’introduzione dell’Hans Dampf).

Per quando riguarda il disegno, le caratteristiche si possono sintetizzare nei seguenti punti:

  • I tasselli laterali sono più grossi per un miglior controllo
  • lo spazio tra i tasselli è dimensionato per ottimizzare l’autopulizia nel fango
  • i tagli a V nei tasselli aggiungono spigoli per una migliore tenuta, anche in frenata
  • i blocchi centrali sono disposti in modo da massimizzare trazione e tenuta in frenata e in curva.

Sono a tripla mescola e in due versioni: PaceStar più XC e TrailStar più votate ad Enduro e Freeride, con mescole più morbide rispetto alla PaceStar.

DSC_5287

 

[abx product=”84410″ template=”84358″]

Formati e pesi sono nelle tabelle qui sotto:

Schwalbe NobbyNic 2015 GB

DSC_5305

  1. Speriamo che questo “tubeless easy” sia davvero easy… Ho quasi “finito” il vecchio Nobby Nic all’anteriore, e quando ho installato al posteriore un Racing Ralph Snake Skin (in sostituzione di un Nobby Nic Performance) ho scrostato l’intonaco dai muri a forza di litanie…
    Farli entrare da nuovi è una prova di forza, per quanto si insaponino e si bagnino è una fatica considerevole. Mi chiedo se i meccanici che ne montano e smontano ogni giorno abbiano qualche asso nella manica (o qualche strumento diverso dalle solite leve…) per farli entrare senza avere le braccia di Hulk Hogan.

    0
    1. Fai cosi’, parti dal lato opposto alla valvola e spingi i talloni ben al centro del cerchio in modo che vadano nel canale. Vai avanti verso la valvola in parallelo sia a dx che a sx, sempre facendo andare i talloni nel canale. Questo ti fa’ guadagnare quei pochi mm che ti permetteranno di far entrare il resto della gomma senza bestemmie. Io da quando ho imparato il metodo riesco a fare entrare anche le 2ply su qualunque cerchio e senza leve.

      0
      1. Eh, è quello che faccio ora… ma non è sufficiente. Sicuramente dipende dall’accoppiata cerchio/copertone. Ho dei cerchi Sun Ringlé che riesco a far tallonare anche con la sola pompa da officina (mai usato il compressore). Penso significhi che hanno un canale non molto pronunciato, e quindi quando arrivi a circa l’80% della copertura nel canale si fa dura per il restante 20 %. Senza leve è letteralmente impossibile, e comunque è un’operazione che richiede notevole forza (non sono proprio uno smilzo). Comunque non sono l’unico che si lamenta dell’eccessiva durezza della copertura Schwalbe in fase di montaggio, mentre sentivo pareri più felici con Maxxis (mai provati, anche perché al di là del montaggio con Schwalbe mi trovo proprio bene).

        0
    1. Io montavo Nobby Nick dietro e davanti, ora solo davanti. Dietro sono passato al Racing Ralph e sì: la differenza di scorrevolezza si nota parecchio. Sul grip che dire… bisogna sempre scegliere un compromesso e dipende dai percorsi che fai. Io ora mi trovo meglio rispetto a prima, e faccio percorsi per la maggior parte con fondo secco e battuto, alle volte sassoso.
      Spesso il grip al posteriore è un problema in salita, ma bisogna saper caricare bene il posteriore per aiutare la gomma a far presa. Personalmente, non tornerei indietro!

      0
  2. Non so questa nuova versione, ma io ho montato quest’inverno quella attuale e per XC al l’anteriore è un po’ sovradimensionata, per carità un treno sui binari, ma ora montando la RoRo non ho avuto problemi di sorta.
    Al posteriore sempre per XC non ho mai avuto problemi di trazione con il RaRa nemmeno col fango….

    0
  3. Montata stamattina la prima. son risucito a farla entrare a mano al primo colpo. Con le vecchie UST me lo sognavo. Gonfiata con la pompa. La seconda si è anch’essa montata al volo, ma stavo bestemmiando per gonfiarla. Ora torno giu’ a cercar di finire il lavoro. Speriam non debba procurarmi un compressore.. 😐

    0
  4. Mia esperienza:
    Nobby Nic MY2014 (vecchio), Snake Skin latticizzato posteriore: in 2 anni zero forature, tante pizzicate con lievi bozzature del cerchio, copertoni perfetti, sostituiti solo per usura.
    ———
    Nobby Nic MY2015 (nuovo), Snake Skin latticizzato posteriore: in 1 mese 3 pizzicate con tagli da 0,5 cm. 1 cm., tsgli profondi sulla gomma che sembra essere poco resistente. Ultima volta necessario inserimento camera d’aria per taglio troppo largo.
    ———
    Si stava meglio quando si stava peggio. Son dei cessi i nuovi NN (IMHO)

    0