Perché Koretkzy era fuori di sè ai mondiali xc

85

Dopo le varie polemiche prima della gara di XC dei campionati del mondo di Glasgow è arrivato il titolo per Tom Pidcock, ma chiaramente non è passata inosservata la reazione di Victor Koretzky al suo passaggio finale sul traguardo, quando il francese ha fatto un gesto dell’ombrello.



.

Dopo un primo momento in cui molti si chiedevano a chi fosse rivolto è stato lo stesso Koretzky ha spiegarlo in un’intervista a caldo a L’Équipe:

Non è affatto giusto, è disgustoso, non c’è altra parola per definirlo.
È come se io andassi a correre su strada e mi avessero permesso di partire con cinque chilometri di vantaggio sul resto del gruppo.
Perché lui e non gli altri? Sono deluso, ho dimostrato di essere quasi forte quanto lui (
Pidcock -ndr-), ma lo sforzo che ho dovuto fare all’inizio della corsa (per rimontare -ndr-) è quello che non ho potuto fare alla fine. La situazione ha raggiunto un livello disgustoso. Penso che tutti possano vedere il problema. Quando lui è andato davanti si andava più veloci proprio perché era davanti, ma se fosse partito dietro le cose sarebbero potute andare diversamente. Allo Start-Loop lui era cinque o sei posizioni davanti a me, sono le due linee che ci separano, e sono proprio quei 15 secondi che mi sono mancati per quasi tutta la gara per andare a prenderlo. Non è normale, non è giusto. L’UCI deve davvero porsi delle domande. Tutti noi lottiamo tutto l’anno per allenarci, per progredire e poi non partiamo tutti sullo stesso piano.
Durante la mia gara non ci pensavo, ero in gara e non ci pensavo. Il mio obiettivo era fare del mio meglio. Se fossi stato davanti avrei potuto temporeggiare un po’ come hanno fatto loro, mentre io sono stato al gancio tutta la gara. Non sono lontano da una medaglia. Ma non c’è niente da fare.

 

Commenti

  1. valleyman:

    Ranking separati certo, com'è adesso, ma dare più peso però alle gare internazionali e alle vittorie...
    E' già così. Per dire, una gara di Coppa vale 300 punti per il primo e 100 per il 10°, mentre il campionato nazionale ne assegna rispettivamente 100 e 5.


    valleyman:

    ... inserendo una sorta di storicità....
    Per le Olimpiadi è già così, il ranking per l'assegnazione dei posti prevede di sommare i punti dei tre migliori atleti conseguiti nei due anni precedenti alla gara di Parigi e non tutti i punti conseguiti negli ultimi 12 mesi.

    Ma, di nuovo, questa è cosa completamente diversa da quanto fatto. Ed anche una rivalutazione della compilazione del ranking è cosa da farsi a bocce ferme.

    Maiella:

    Koretkzy non é stato convocato dalla Francia soprattutto per la sua assenza dalle start list delle corse piú importanti della stagione 2023. Ma ciò non significa che non fosse più in forma dei colleghi convocati magari più per il palmares pesante (come ad esempio Alaphilippe), che per le buone prove fatte nelle gare condotte fin qui.
    Le convocazioni non si fanno in base al ranking ma, come accennato sopra, nemmeno in base ai risultati ottenuti. E non sempre questo metodo si dimostra premiante.
    Esattamente. La cosa che non tutti sanno è che il ranking non è vincolante ma serve solo a definire il numero di atleti iscrivibili, sono poi le Federazioni a decidere chi corre.
  2. Basta fare come per lo sci.
    I punti li prendi in qualsiasi specialita uno corra. E quindi se io corro strada ciclocross gravel e xc e raccolgo punti perché dovrei partire dietro a quello che fa solo xc?
    Poi si fanno le classifiche di specialità e la generale.
    Vi ricordate Tomba? Siccome era un po' caghina nelle specialità veloci per vincere una coppa del mondo si è dovuto fare il culo negli slalom.
  3. Teo66:

    Ma neanche per idea, nello sci i pettorali dipendeno dalla classifica che si ha nella specialità che si corre.
    Se Sofia Goggia vuole farsi una gara di speciale mica parte con il numero 1 , si prenderà un numero abbondantemente oltre il 30.
    Allora come non detto. Sapevo che era diverso. Ma forse solo per superg e libera.
Storia precedente

Pidcock e Ferrand-Prevot sono i campioni del mondo XC 2023

Storia successiva

Il pagellone dei mondiali XC 2023

Gli ultimi articoli in News

Nuova DVO Diamond 36

DVO presenta la nuova Diamond 36, una forcella per ruote da 29 pollici con escursione 140-150…