PSIcle: misurare la pressione dei copertoni con lo smartphone

44

Sulla scia di altri prodotti che utilizzano un sensore per misurare la pressione dei copertoni, una giovane start up ha realizzato un progetto che sembra migliorare il concetto rendendone più semplice l’applicazione e l’utilizzo. Rover Development ha così lanciato una campagna Kickstarter per presentare il suo sensore PSIcle che consente, tramite sistema NFC, di monitorare la pressione dei copertoni, sia tubeless che con camera d’aria, utilizzando il proprio smartphone.



.

Il sensore si monta con estrema semplicità su tutti i sistemi che utilizzano una valvola Presta, semplicemente smontando l’anima dalla valvola e avvitando al suo posto il PSIcle sul quale si reinserisce l’anima precedentemente smontata. È quindi utilizzabile sia su copertoni tubeless che con camera d’aria con anima removibile, e lo si può facilmente spostare da una bici all’altra così come lo si può riutilizzare quando occorre sostituire la valvola tubeless o la camera d’aria.

Basandosi sul sistema NFC, il sensore PSIcle non necessita di batterie quindi ha un peso ridotto. Il sistema NFC comunica con l’app di PSIcle sullo smartphone, la quale attiva il sensore posto sulla valvola appena gli si avvicina lo smartphone, fornendo così una misurazione veloce e, secondo quanto dichiarato da Rover Development, estremamente accurata, con una tolleranza di +/- 0.06psi.

Il PSIcle è proposto in due modelli, uno a bassa pressione dedicato alle MTB che ha un range da 0 a 40psi e l’altro ad alta pressione, con un range da 0 a 400psi, dedicato alle BDC. Il prezzo per i primi acquirenti è di 52 dollari per una coppia di sensori con consegna a settembre 2021 mentre il prezzo standard sarà di 56 dollari e le consegne inizieranno a novembre. Qui la pagina della campagna Kickstarter:
www.kickstarter.com/projects/roverdev/psicle-sensor

Rover Development

 

Commenti

  1. tra po' ste bicicletta avranno la tecnologia di una f1, e molti dovranno seguire un corso di ingegneria per cavalcarle....no grazie sulla mia bike niente tecnologia esasperata.....a me piace ancora cecarmi per vedere i psi indicati dalla pompa...sentire il cambio che se sbaglio la cambiata inizia a rumoreggiare ecc.....saro' un old biker ma a me mi piace cosi, gia ho il mio da fare con il computer e lo smartphone, per non parlare della lavatrice
  2. salukkio:

    Non mi è chiaro. Il rilevamento avviene da fermo, non mentre la bici è in movimento.
    si ma lui intende che lo spessore del materiale del token e lo stelo o testa forcella crea un impedimento e una distanza che potrebbe essere eccessiva.. non so esattamente quanto sia la distanza massima di rilevamento ma di solito c'è un contatto quasi..
Storia precedente

Tre aree bike sul Corviglia

Storia successiva

[Video] 1 minuto con Katy Winton

Gli ultimi articoli in News

Posso la borraccia?

Durante l’ultima salita del Monte Grappa il dominatore del Giro d’Italia 2024, Tadej Pogacar, viene affiancato…