Renthal presenta il manubrio Fatbar Lite Zero Rise

Renthal presenta il manubrio Fatbar Lite Zero Rise


Renthal non molto tempo fa aveva preannunciato un manubrio flat e ora è divenuto realtà, disponibile sia in alluminio che in carbonio, con larghezza di 780mm contro i 760mm del Fatbar Lite e angoli e forma studiati per offrire la stessa impostazione della versione con rise.

La destinazione d’uso va dal trail al XC e la larghezza è ovviamente rivolta all’utilizzo trail mentre per i cross countristi esiste la possibilità di tagliarlo alla larghezza desiderata.

Dettagli

Fatbar Lite Carbon Zero Rise

  • Fibra di carbonio unidirezionale
  • Peso di riferimento nel mercato di soli 190 grammi
  • Condivide le stesse caratteristiche di flessibilità, robustezza, e durata del Fatbar Lite Carbon
  • Backsweep di 9° e forma studiata per offrire la stessa impostazione degli altri prodotti Renthal
  • Diametro 31.8mm

Fatbar Lite Zero Rise

  • Lega di alluminio serie 7000
  • Peso di riferimento nel mercato di soli 270 grammi
  • Condivide le stesse caratteristiche di flessibilità, robustezza, e durata del Fatbar Lite
  • Backsweep di 9° e forma studiata per offrire la stessa impostazione degli altri prodotti Renthal
  • Finitura con anodizzazione dura AluGold o Black
  • Diametro 31.8mm

Renthal Cycling

Leave a Reply

Notificami di
Ordina per:   più recente | più vecchio | più votato
pirpa
pirpa

solo 31,8…. ?

jimmy27
jimmy27

perchè tu senti differenza tra il 31.8 e il 35mm ?
io no, ho cambiato il manubrio e l’attacco seguendo la moda del “big is better” ma ammetto di non aver sentito nessuna differenza.
mi sono accorto invece di come anche solo un angolo di backsweep faccia una enorme differenza.
sono passato dal renthal che ha 9° al race face che ne ha 8° e mi trovo molto meglio.

fabioski roma
fabioski roma

Ho due bici che montano attacco Renthal Apex e Fatbar carbon 780 la muscolare da 31,8 l’e-bike da 35, beh la differenza si sente abbastanza il più piccolo flette di più.
La cosa che posso dirti è che per noi comuni mortali forse è meglio il 31.8 perchè ti da confort, il 35 devi camminare veramente tanto per sentirlo sicuramente è stato ideato per chi va tanto forte/professionisti loro si che lo flettono per bene.

bepo7310
bepo7310

Disponibilità, prezzo?

andry-96

Bellissimo, anche perché il fatbar lite era appena 740mm che sono un po’ poco

pavlinko80
jimmy27

perchè tu senti differenza tra il 31.8 e il 35mm ?
io no, ho cambiato il manubrio e l'attacco seguendo la moda del "big is better" ma ammetto di non aver sentito nessuna differenza.
mi sono accorto invece di come anche solo un angolo di backsweep faccia una enorme differenza.
sono passato dal renthal che ha 9° al race face che ne ha 8° e mi trovo molto meglio.

ti sbagli, il renthal e' quello che ha meno backsweep , i manubri renthal fat bar hanno 7 gradi di backsweep, tutti gli altri costruttori vanno da 8 a 9.

jimmy27
jimmy27

nell’articolo si parla di 9°…
in ogni caso la piega tra il renthal e il race face che ho adesso è diversa e mi trovo meglio con quest’ultima

Boro

Questo e' flat quindi segue logiche diverse, i vecchi fatbar lite avevano un rise minimo di 10mm backweep di 7 e upsweep di 5 o 4.
Con un flat devi aumentare il backsweep per forza se no ti massacri i polsi senza un minimo di upsweep.
Infatti io personalmente non amo i manubri flat, li trovo buoni come controllo ma terribili per i polsi.

pavlinko80

a ecco scoperto l arcano, quindi sono solo questi nuovi lite zero con 9 gradi,tutti gli altri restano a 7, io avevo il vecchio lite carbon da 740 e aveva 10 rise e 7 backsweep, mi trovavo benissimo, i manubri flat , non li tollero neanche io, almeno un 10 di rise devono averlo

Boro

Basta fare una prova con le proprie mani stringendo un tubo e ci si puo' accorgere come per tenere una posizione fisiologica per i polsi man mano che rendiamo il manubrio piu' piatto rispetto al piano (flat) questo deve chiudersi rispetto all'asse (backsweep), mentre invece man mano lo rendiamo piu' aperto (tubo dritto e backsweep nullo o quasi) l'upsweep deve aumentare per compensare la posizione in rotazione.
La combinazione dei due valori insieme alla posizione assunta in bici da il comfort e la sensazione di controllo. E' una faccenda delicata, magari lo stesso manubrio su bici diverse non ha la stessa resa in comfort perche' la posizione e' diversa. Basta poco per cambaire gli equilibri.
Io ci sto uscendo pazzo ad esempio con l'ultima bici che ho preso, ho un renthal fatbar lite che in una vecchia bici trovavo comodissiimo, sulla nuova mi spacca i polsi, nonostatnte abbia gia variato tre posizioni molto diverse cambiando lo stem.

pavlinko80

Boro Basta fare una prova con le proprie mani stringendo un tubo e ci si puo' accorgere come per tenere una posizione fisiologica per i polsi man mano che rendiamo il manubrio piu' piatto rispetto al piano (flat) questo deve chiudersi rispetto all'asse (backsweep), mentre invece man mano lo rendiamo piu' aperto (tubo dritto e backsweep nullo o quasi) l'upsweep deve aumentare per compensare la posizione in rotazione. La combinazione dei due valori insieme alla posizione assunta in bici da il comfort e la sensazione di controllo. E' una faccenda delicata, magari lo stesso manubrio su bici diverse non ha la stessa resa in comfort perche' la posizione e' diversa. Basta poco per cambiare gli equilibri. Io ci sto uscendo pazzo ad esempio con l'ultima bici che ho preso, ho un Renthal fatbar lite che in una vecchia bici trovavo comodissiimo, sulla nuova mi spacca i polsi, nonostatnte abbia gia variato tre posizioni molto diverse cambiando lo stem. Ma roba brutta con formicolio dopo neanche 2 ore in sella. ci sono anche altri fattori da tener conto, tipo le ruote o la forca, una ruota con raggi sp, e' 2 volte piu rigida radialmente e non elastica rispetto ad una a j bend, la forca idem ci sono forche piu rigide di struttura di altre, tutto questo viene trasmesso al manubrio e poi ai polsi, sta di fatto che un manubrio di pari rise se ha 2 gradi in piu di backsweep, sara piu comodo per i polsi, e piu… Continua a leggere »

wpDiscuz