MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Run commemorativa per Steve Smith a Fort William

Run commemorativa per Steve Smith a Fort William

Run commemorativa per Steve Smith a Fort William

19/05/2016
Whatsapp
19/05/2016

[ad3]

L’UCI ha anticipato in un Tweet che durante la tappa di DH World Cup di Fort William del 4-5 Giugno sarà organizzata una run commemorativa per il campione Steve Smith, recentemente scomparso in un incidente in moto.

L’idea nasce da un rider canadese e dopo che Connor Fearon ne ha postato lo screenshot su Instagram è letteralmente diventata virale su tutti i social network. Da elogiare la volontà dell’UCI di voler mettere in atto questa iniziativa. Secondo alcune ipotesi, ancora da confermare da parte dell’UCI, la run che sarebbe spettata a Steve Smith si correrà ugualmente, anticipata da un memoriale da parte di Rob Warner e Claudio Caluori. Durante la run le videocamere riprenderanno i passaggi della pista vuota, con i marshall che fischieranno come se Stevie stesse scendendo, lasciando all’immaginazione degli spettatori l’ultima run di Chainsaw. Sarà un momento estremamente emozionante e commovente. Un ultimo saluto da tutto il mondo della DH. #longlivestevesmith #lonlivechainsaw

13221623_1194311233913612_6901317551433978236_n

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
teoDH

Che bella cosa, bravi tutti, da chi l’ha proposto a chi l’ha reso possibile! #longlivechainsaw

giorgiocat
giorgiocat

Bella iniziativa veramente in tributo a Chainsaw Stevie. Che tristezza però… :_(

luca.gatta
luca.gatta

rispetto…

lagranara
lagranara

Se lo merita davvero. Era e sempre sarà un grande nei nostri cuori.

Nuts1972
Nuts1972

Fa venire il magone gia solo il pensiero di una ghost run. Da coetaneo di Steve mi sono avvicinato alla disciplina anche in gran parte grazie alla sua personalità e quest’anno che era partito con un secondo posto alla prima tappa di coppa avevo ritrovato l’interesse che un po’ avevo perso nei 2 anni precedenti. Davvero un brutto momento, se possibile ancora più drammatico considerato il momento di rinascita che stava vivendo, fiaccato da una seconda gara finita alla prima curva con una foratura e poi stroncato definitivamente prima ancora di arrivare alla terza tappa. Chi mai si sarebbe aspettato che quella sarebbe stata l’ultima gara della sua vita. Un finale di carriera indegno per un atleta di quel carisma.
È in questi momenti che piacerebbe credere in un aldilà..