Scegliere la taglia giusta di una bici con geometrie moderne

Scegliere la taglia giusta di una bici con geometrie moderne

Daniel Naftali, 22/10/2019
Whatsapp
Daniel Naftali, 22/10/2019

 

Oggi vediamo come un angolo sella verticale, presente nella maggior parte delle nuove mountain bike con geometrie moderne, possa influenzare la scelta della giusta taglia ed impariamo ad usare due parametri fondamentali: il reach e lo stack. Articolo scritto qui.

Vi potrà interessare anche il video sulla scelta della taglia giusta:

 

In collaborazione con http://www.bikelabtorino.com/
Se non lo avete ancora fatto iscrivetevi al nostro canale Youtube!

 

Commenti

  1. Con la posizione sella molto avanzata avevo un po di fastidietti alla schiena allora avevo preso un reggisella arretrato, avevo cercato di riportare tutte le misure così com'erano sulla precedente bici, una frontina 29" con angolo sella 72° e sterzo 70°, mi sentivo di nuovo "a casa" ma in salita diventava difficile da pedalare, allora, nel dubbio, per non saper ne leggere ne scrivere, ho deciso di andare dal biomeccanico per farmi posizionare correttamente sulla bici.... ma nulla....
    Dato che tutto arretrato in salita era un disastro ho deciso di riportare la posizione del biomeccanico ruotando il tutto rispetto al MC "come se la bici fosse di alcuni gradi alzata all'anteriore, in sostanza su una minima salita sono perfettamente posizionato come suggerito ma devo ancora uscire per provarla, forse non sarà il top in piano in quanto sono leggermente "puntato" avanti, ma in salita dovrebbe andare bene!
  2. Superfetz:

    In sostanza secondo lui devo pedalate arretrato per forza, ormai nemmeno su una bici da xc secondo la sua teoria dato che sono tutte con angolo sella “verticale!”
    Il software che utilizza dice che il ginocchio deve essere max 20mm più avanti del asse pedale e da lì secondo me non lo schiodi!
    Il fatto è che secondo quella teoria nessuno potrebbe pedalare una bici del genere
    Appunto,da li torniamo al fatto che pochi biomeccanici sono al passo con i tempi..
    saranno mica tutti scemi i telaisti...l'evoluzione delle geometrie dovrebbe andare di pari passo con la messa in sella.
  3. l'angolo di sella non si sta modificato al solo fine di migliorare il rendimento in pedalata. e' una necessita' per rendere guidabile in salita bici con carro corto e ruota anteriore lontana che impennerebbero in modo ridicolo.
    la tendenza del mercato e' per un utilizzo fun del mezzo, quasi nessuno rinuncerebbe a divertimento in discesa per qualche watt in salita. inoltre quasi nessuno pedala per moltissime ore su una fun moderna, cosa che rende meno soggetto ad infiammazionii un ginocchio che dovesse lavorare con angoli azzardati.
    la posizione migliore per pedare su pendenze umane e' sempre la stessa, infatti le bdc da corsa non sono certo cambiare di 3-5° in pochi anni, e neanche le front da xc che son fatte per la performance