Schwalbe riciclo gomme

Schwalbe inizia un programma di riciclo gomme

29

Schwalbe ha iniziato un programma di riciclo gomme grazie alla pirolisi dei granuli dei pneumatici. Leggete tutti i dettagli nel comunicato qui di seguito.

[Comunicato stampa] In qualità di primo produttore di pneumatici per biciclette a livello mondiale, Schwalbe in collaborazione con i suoi partner, ha sviluppato un processo di riciclo degli pneumatici innovativo e unico.
È una novità assoluta a livello mondiale: da quasi 50 anni, Schwalbe sviluppa e produce pneumatici per biciclette di alta qualità, adatti per ogni ciclista. Il tema della sostenibilità è stato in cima alla lista delle priorità del fondatore dell‘azienda, Ralf Bohle, fin dal primo pneumatico – allora si chiamava longevità. Da allora, diverse persone in team hanno lavorato con grande energia per trovare un processo per riciclare gli pneumatici da bicicletta usati.



.

Dopo decenni di ricerca e un elaborato progetto pilota, Schwabe, in stretta collaborazione con i suoi partner, ha raggiunto la grande svolta. Come primo produttore di pneumatici per biciclette al mondo, Schwalbe, insieme alla Technical University di Colonia e agli specialisti del riciclo della Pyrum Innovations, ha sviluppato un processo di riciclo innovativo e unico per riciclare pneumatici usati di tutte le marche – completamente senza scarti.

Questo rappresenta un salto di qualità nella consapevolezza ambientale e nella responsabilità ecologica. Finora, gli pneumatici usati venivano inceneriti, le materie prime andavano perse e veniva rilasciata CO2 dannosa per il clima. Ora, si producono nuovi pneumatici a partire da quelli usati. Il grande cerchio si chiude.

Schwalbe riciclo pneumatici

L‘idea della pirolisi è nata in un capanno da giardino. Il fondatore Pascal Klein l‘ha trasformata in una start-up, oggi quotata in borsa e pioniera del processo di pirolisi. Attualmente, Pyrum gestisce l‘unico impianto di pirolisi di pneumatici al mondo che produce tutto l‘anno.

„Mentre i loro coetanei si divertivano a fare baldoria, gli studenti svitavano i tubi intasati, sostituivano gli elementi di riscaldamento o giravano una delle tante viti di regolazione che devono essere messe a punto in un impianto industriale di questo tipo. Finché tutto non è
andato a posto“. Mentre i suoi amici hanno contribuito con le loro conoscenze di ingegneri e chimici, è stata la perseveranza di Klein a far sì che il progetto riuscisse“.

Schwalbe riciclo gomme: cosa dicono gli interessati

“Il riciclo non ha prezzo: siamo soddisfatti del risultato solo quando la qualità dei materiali riciclati raggiunge il livello necessario per produrre nuovamente la qualità Schwalbe. Ecco perché stiamo conducendo ricerche così intense con il team di TH Köln e Sebastian Bogdahn”, spiega Holger Jahn, COO di Schwalbe. “Il vCB, importante per la produzione degli pneumatici, sarà completamente sostituito dall’rCB in futuro”.

I materiali riciclati non sono sempre della stessa qualità di quelli originali. Tuttavia, questo è un requisito indispensabile per il successo del progetto di produzione di nuovi pneumatici da bicicletta a partire da quelli usati. Si tratta di un aspetto su cui si sta lavorando e ricercando molto. Lo pneumatico della bicicletta è un componente importante per la sicurezza. Soprattutto con i requisiti di carico, significativamente più elevati, richiesti oggi agli pneumatici per biciclette: la qualità e le prestazioni di Schwalbe devono essere le stesse.

Il Prof. Dr. Malek e il team di Sebastian Bogdan stanno sviluppando il processo di riciclo degli pneumatici per biciclette per produrre rCB di alta qualità, dal granulato di gomma degli pneumatici usati, mediante pirolisi. Nei suoi studi sui materiali, la prof.ssa Katrakova-Krüger sta analizzando se e come sia possibile produrre nuovamente pneumatici per bicicletta di alta qualità utilizzando l’rCB nella mescola di gomma.

Per la sua ricerca ha già ricevuto il premio di riconoscimento della TH di Colonia per il progetto di ricerca sul riciclo degli pneumatici per bicicletta. La collaborazione con Pyrum e tutta la sua precedente esperienza nel campo della pirolisi sono un punto importante per le prossime fasi di sviluppo.

“Come azienda, abbiamo creduto in questo progetto per decenni, abbiamo dimostrato perseveranza e abbiamo investito molto nel progetto, nella ricerca e nel personale. Abbiamo in serbo grandi cose e vogliamo essere pionieri nell’avvicinare rivenditori e clienti alle nostre innovative soluzioni di riciclo”.

Schwalbe

 

Commenti

  1. @gargasecca @Barons
    nel comunicato stampa Schwalbe, a quanto capisco, non scrive di essere la prima a riciclare gli pneumatici, ma afferma di essere la prima ad usare un determinato tipo di riciclo

    In qualità di primo produttore di pneumatici per biciclette a livello mondiale, Schwalbe in collaborazione con i suoi partner, ha sviluppato un processo di riciclo degli pneumatici innovativo e unico.
  2. MauroPS:

    spero che sto Westerveld non abbia buttato a terra gli asciugamani per ripicca! :mrgreen:

    certo che se Schwalbe riciclerà il 0.5% dei suoi copertoni, allora sarà green washing, però non fate sempre i cinici facendo processi alle intenzioni.
    Teoricamente anche se ricicla il 100% dei suoi copertoni e lo sbandiera ai 7 venti è comunque un caso di tecnica che sfrutta la sostenibilità ambientale a scopo di marketing ... perché nell'ambiente si dice "Sustainability is not a thing to do but a thing to be" :-)

    Comunque ci tengo a sottolineare che non era mia intenzione giudicare l'operato di Schwalbe ma solo discorrere sul termine Greenwashing
  3. Bella iniziativa ma la pirolisi è un processo energivoro, quindi o lo fanno con energia da fonti rinnovabili e a km 0 oppure sarà solo greenwashing; già mi immagino container pieni di vecchi pneumatici che girano il mondo in nave consumando tonnellate di nafta per andare in un paese sottosviluppato a fare la pirolisi...magari con il gas venduto dai russi...
Storia precedente

7 errori nel montaggio dei copertoni

Storia successiva

La fine di un’era: la casa editrice di Bike è stata venduta

Gli ultimi articoli in News