Fox Proframe

Si riesce a pedalare in salita con il casco integrale in testa?

74

Si può pedalare in salita indossando un casco integrale?

La domanda sorge spontanea quando si vedono gli enduristi che gareggiano all’EWS di Finale Ligure e si sparano i 1000 metri di dislivello in salita che dal livello del mare portano alla Base Nato con il casco integrale sulla testa. La temperatura sfiora i 20° ma non sembra che soffrano più di quel tanto, anche perché di solito ulteriori 1000 metri li attendono per raggiungere le altre prove speciali.

Personalmente non riesco a pedalare tutto bardato. Questo vale sia per il casco, visto che già faccio a fatica a portarne uno aperto quando fa caldo, sia per i vestiti e le protezioni. Se mi trovo in salita, sudo, sia d’estate che d’inverno.

Quando Fox mi ha mandato il nuovo casco integrale Proframe RS l’ho lasciato a lungo sulla scrivania. Prima l’ho usato per due giornate di risalite furgonate a Finale Ligure, dove la pedalata in salita equivale all’uscita della rampa del garage. In quel frangente ha fatto perfettamente il suo lavoro, grazie ad una calzata comoda e all’elevato flusso d’aria che entra da davanti grazie alle larghe feritoie e alla “corrente” che si viene a creare con quelle posteriori.

Dopodiché non sapevo come usarlo, perché le funivie erano chiuse e di mettermelo in testa nei giri pedalati non se ne parlava. Due giorni fa però mi sono avventurato fino al Crocione del Monte Bar sfidando la neve che giaceva per terra e, con molta fatica, sono arrivato al punto più alto rimanendo in sella.

Il giorno dopo sono tornato su con il Proframe, peccando perché ho usato una ebike. Con quasi 10° al sole e la neve marcia ecco quello che è successo e come mi sono trovato con il casco.

Fox Proframe

Traccia GPS

Commenti

  1. Io da quando ho il fox proframe ogni uscita am/Enduro me lo pedalo in salita sia con elettrica che con muscolare, si tratta di farci l’abitudine, i primi giri mi sentivo un po’ costretto, ma in realtà una volta fatta l’abitudine si respira più che bene e non lo trovo nemmeno così caldo come dice qualcuno, certo non mi verrebbe mai in mente di pedalare con un giro switchblade..
    Confermo comunque che le taglie rispetto al vecchio sono diverse il sul vecchio usavo una L sul nuovo ho dovuto renderlo e prendere una M..
  2. JKR:

    Che sia integrale o meno, non capisco gli integralisti del casco in testa anche in salita. Lo capisco se la vostra salita ha di tanto in tanto tratti in piano o discesa dove si prende velocità. Ma se è una salita pura, tutta lenta e tutta ripida (e magari con pochissimo traffico se non addirittura sterrata con giusto qualche fuoristrada o panda 4x4) una razionale accettazione del rischio minimo ci dovrebbe ragionevolmente far propendere per allacciare il casco allo zaino o al manubrio e stare più comodi..

    L'imprevisto nefasto può succedere anche in salite lente, ma con la stessa probabilità che può accadere a piedi nelle varie attività della vita di tutti i giorni. Applicando la stessa "sensibilità" verso questo rischio minimo dovremmo vivere con il caschetto aperto tutta la nostra vita "normale a piedi" e se facciamo qualcosa di un pochino più pericoloso tipo scendere le scale di corsa o fare una partita a calcetto dovremmo mettere l'integrale...
    Io penso che, a partire dall'incontro tra ovulo e spermatozoo, la nostra vita è governata dalle probabilità associate a degli eventi.
    Molte di queste le possiamo influenzare (entro certi limiti) e indossare o meno un casco influenza la probabilità di farsi più o meno male in caso di caduta o incidente.
    Quindi, con la premessa di essere consci dei rischi che si corrono e al netto degli obblighi di legge, qualsiasi scelta in merito al casco è a mio parere ammissibile. Se uno percepisce un rischio in salita e si sente più sicuro a indossare il casco non vedo perché non lo debba fare (il comfort non è solo fisico... è anche psicologico).

    Al contrario di alcuni sport dove le protezioni fanno sempre la differenza in caso di errore (v. alpinismo/arrampicata), la bici spesso "perdona". Quindi le probabilità di farsi veramente male non sono così alte e questo ci lascia una certa discrezionalità nello spettro di scelte tra "nudi e crudi" e "iron man".
Storia precedente

Calendario completo UCI MTB World Cup 2023

Storia successiva

Regala una Buffalo Bike

Gli ultimi articoli in Test