Sign: la nuova downcountry di BiXS

Sign: la nuova downcountry di BiXS

Francesco Mazza, 25/02/2021
Whatsapp
Francesco Mazza, 25/02/2021

Chiamatela downcountry o semplicemente trail bike, la nuova Sign del marchio elvetico BiXS è una MTB da 29″ con 120mm di escursione al posteriore e 130mm di corsa della forcella che offre un telaio molto curato, geometrie moderne e un allestimento top, denominato X, a un prezzo interessante.

Il sistema di sospensione è un single pivot indiretto, con snodi ben nascosti dalle forme del telaio stesso per un design molto curato. Sulla Sign X i 120mm di escursione vengono gestiti da un ammortizzatore Fox Float DPS Evol con comando remoto al manubrio per il lockout, al quale si abbina una forcella Fox 34 Float Factory con cartuccia idraulica Grip2.

La biella che comprime l’ammortizzatore è realizzata in alluminio ma è comunque perfettamente integrata nel design del telaio. La posizione verticale dell’ammortizzatore consente abbondante spazio per il portaborraccia. Il telaio è dotato di protezioni in gomma sia sotto al tubo obliquo che sul batticatena.

L’allestimento X punta sul top di gamma di ogni marchio coinvolto nel progetto con ruote DT Swiss XMC1501, freni Shimano XTR, manubrio RaceFace Next Carbon 35, reggisella telescopico RockShox Reverb e trasmissione SRAM XX1, entrambi in versione AXS.

Quattro le taglie disponibili, dalla 15″ alla 21″. La richiesta di BiXS per la Sign X è di 8.590 Franchi svizzeri mentre gli allestimenti più economici della serie Sign vanno da 3.990 a 4.990 Franchi.

BiXS

 

Commenti

  1. A dirla tutta, non mi sembra neanche così tanto interessante.. mi sembrano geometrie vecchiotte (74 e 67 rispettivamente di sella e sterzo).
    Poi ci vogliono comunque 4500 euro per un montaggio decente su un telaio con carro in alluminio. Boh..
    Trovo ci siano bici più interessanti di questa (Radon, per rimanere sul carro in alluminio)
 

POTRESTI ESSERTI PERSO