MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Sram X1: 11 velocità per tutti con prova sul campo

Sram X1: 11 velocità per tutti con prova sul campo

Sram X1: 11 velocità per tutti con prova sul campo

02/05/2014
Whatsapp
02/05/2014

La notizia che Sram stesse lavorando ad un gruppo 1×11 più economico degli attuali X01 ed XX1 era nell’aria già da tempo, quindi non siamo rimasti troppo sorpresi quando siamo stati invitati a Terlago per scoprire questo nuovo gruppo più nel dettaglio.

Il nuovo gruppo X1

Il successo dei gruppi 11V di Sram è stato quasi inaspettato: quando è uscito l’XX1 nessuno avrebbe mai pensato che diventasse l’oggetto dei desiderio di migliaia di bikers in tutto il mondo. L’XX1 era stato concepito come una trasmissione dedicata prevalentemente agli atleti o comunque a persone disposte a spendere tanti soldi, visto l’elevato prezzo. La “Ferrari” delle trasmissioni insomma, con materiali esoterici ed il massimo della tecnologia. Il mercato però ha risposto diversamente: le trasmissioni 11V hanno riscosso moltissimo successo anche tra i riders comuni.

I vantaggi sono innegabili: un gruppo monocorona è semplice da usare, pulito, leggero. La catena grazie alla dentatura sincronizzata ed al particolare deragliatore non cade mai, anche se non si usa il tendicatena. La bici senza deragliatore anteriore rimane più pulita, meno cavi in giro e meno problemi di design del telaio e dello schema di sospensione. Insomma, in poche parole ci si è resi conto che i gruppi 1×11 sono un vantaggio per tutti, anche per i riders comuni, quelli che escono la domenica con gli amici ed a cui del cronometro non importa assolutamente nulla.

01

Dopo aver lanciato l’X01 l’anno scorso, Sram ha deciso di ampliare ulteriormente la gamma delle trasmissioni 11v con un nuovo gruppo dal prezzo più abbordabile: l’X1.

L’idea che sta alla base dell’X1 è la stessa adottata sull’X01: offrire un gruppo 11v più economico, senza però scendere a compromessi sul funzionamento. Come realizzare quindi prodotti che costino meno? Semplice: con lavorazioni più semplici, utilizzando materiali più economici, il tutto senza tuttavia andare a sacrificare le prestazioni o giungere a compromessi su gamma di rapporti disponibili o altre caratteristiche tecniche.

Il nuovo X1 vuole insomma essere il gruppo 11 velocità per tutti, sia per il rider che gira la domenica con gli amici, sia per il principiante che si avvicina al mondo della mountain bike. L’X1 è un gruppo per il biker comune, a cui non interessa avere il massimo della tecnologia ma vuole un prodotto performante ed abbordabile come prezzo.

Vediamo nel dettaglio quasto nuovo gruppo.

Pacco pignoni

L’elemento più caro dell’intero gruppo 11v di Sram è il pacco pignoni. Il motivo è piuttosto semplice: fino ad ora questo componente era ricavato completamente dal pieno, con un processo produttivo di fresatura estremamente lungo e costoso: l’acciaio è duro da lavorare! Come quindi ridurre il costo di produzione? Semplice, realizzando una cassetta con i pignoni separati per poi unirli tutti insieme.

02

La cassetta X1 (XG-1180 Mini Cluster) è proprio ricavata in questo modo: i 3 pignoni più piccoli sono realizzati da un pezzo unico di acciaio, gli altri pignoni invece singolarmente per poi essere uniti insieme tramite rivetti. Questo sistema costruttivo si chiama Mini Cluster.

Il risultato? Un pacco pignoni con gli stessi rapporti (10-12-14-16-18-21-24-28-32-36-42) di XX1 ed X01, ma un costo inferiore.

03

Così come i fratelli maggiori, anche il pacco pignoni X1 richiede il corpetto ruota libera XD. Una scelta obbligata se si vuole mantenere il pignone da 10, che come ci ricordano gli ingegneri di Sram, è il cuore del sistema. E’ proprio grazie a quel dente in meno che la gamma delle trasmissioni Sram 11V riesce ad essere così ampia. Non se ne può fare a meno insomma e, come dopo aver fatto i dovuti conti nel Tech Corner sul nuovo gruppo Shimano 11V, non possiamo che essere d’accordo.

Al pari del pacco pignoni X01, anche l’X1 ha la finitura Jet, che conferisce il caratteristico colore nero satinato.

Caratteristiche:

  • Rapporti: 10-12-14-16-18-21-24-28-32-36-42
  • Compatibile con pacco pignoni XD
  • Peso: 315g
  • Prezzo: 278€

Guarnitura

Le guarniture in fibra di carbonio sono ovviamente più costose, quindi per risparmiare le guarniture X1 sono in alluminio.

04

La gamma non si limita ad un solo prodotto, ma vengono proposte 3 diverse versioni:

  • Sram X1 1400: utilizza pedivelle cave in alluminio ed adotta lo spider come i modelli superiori. Compatibile anche con il bash guard. Peso 800g. Prezzo: GXP 233 BB30 274€
  • Sram X1 1200: pedivelle forgiate in alluminio serie 7000, senza spider. Peso 830g. Prezzo: solo OEM.
  • Sram X1 1000: pedivelle forgiate in alluminio serie 7000, senza spider. Peso 850g. Prezzo: GXP 177€ BB30 212€

05

Le pedivelle sono disponibili sia in versione BB30 che GXP, in lunghezza da 170 e 175mm.

Deragliatore

06

Il deragliatore X1 è dotato delle stesse tecnologie dei fratelli maggiori X01 ed XX1. Pulegge con i denti X-Sync (dente largo e stretto alternati), parallelogramma a funzionamento orizzontale per eliminare il fenomeno delle ghost shifing, puleggia posteriore per evitare brusche curve al cavo, cage lock e tutte le altre tecnologie del resto della gamma 11v.

07

Per risparmiare però la gabbia è realizzata in alluminio, questo si traduce in un piccolo aggravio di peso ed in una riduzione del costo.

Caratteristiche:

  • Pulege da 12T X-Sync
  • Gabbia in alluminio
  • Cuscinetti sigillati delle pulegge
  • Peso: 256g
  • Prezzo: 205€

Catena e corone

08Non ci sono particolari differenze per quanto riguarda le corone che adottano lo stesso profilo dei denti delle altre versioni. Il giro bulloni è 94BCD, lo stesso della guarnitura X01.

09

Le corone saranno disponibili nelle misure: 30-32-34-36-38T. Per chi vuole il 28T, a causa del giro bulloni più grande che non permette di alloggiare una corona così piccola, deve rivolgersi alla guarnitura XX1.

10

La catena ha un trattamento superficiale diverso rispetto alle versioni superiori ed adotta maglie alternate di colore nero ed argentato. Un bell’effetto estetico. I pin sono pieni, anche questo per ridurre il costo.

Caratteristiche:

  • Compatibile anche con X01 DH 7 Speed
  • 11V PowerLock
  • Peso: 258g
  • Prezzo: 33€

Manettino

Anche il manettino è stato semplificato: oltre ad essere realizzato in alluminio e plastica, non è più possibile regolare la posizione della leva.

11

Le tecnologie sono comunque sempre le stesse, così come viene mantenuta la compatibilità con il Matchmaker X

Caratteristiche:

  • Cover superiore in alluminio
  • Leva inferiore in alluminio forgiato
  • Compatibile con pacco pignoni XD
  • Peso: 121g
  • Prezzo: 72€

Prova sul campo

Dopo la pioggia dei due giorni scorsi, lasciamo il campo base per provare finalmente sui sentieri il nuovo gruppo. Oggi ci guidano Luca (funbiketrentino qui sul forum) e Luigi, alla scoperta dei singletrack di Terlago. Luca ha preparato un giro ad hoc per mettere alla frusta la trasmissione: un percorso di 20km tutto offroad, in un continuo alternarsi di saliscendi e magnifiche tracce disegnate nel bosco.

Partiamo, l’asfalto ed il bosco sono ancora bagnati: il fango non manca, le condizioni migliori per provare la trasmissione.

12

Le prime impressioni sul campo sono molto buone: la cambiata è rapida, fluida, sembra quasi di usare un X01. Sicuramente il fatto che tutto sia nuovo e perfettamente regolato aiuta, ma devo dire che in quanto a funzionamento l’X1 è sembrato ottimo sin da subito.

Ci spostiamo quindi nel bosco, a tratti di singletrack in piano si alternano ripidi strappi in salita. Cambiate rapide, sotto sforzo. Niente da fare: il cambio è sempre preciso ed efficace.

13

La Trek Remedy su cui è montata la trasmissione monta una corona da 32T, la stessa che utilizzo normalmente. Non ho quindi notato nessun particolare problema di pedalabilità neppure sulle salite e sugli strappi più ripidi, dove un rapporto troppo agile non sarebbe comunque stato consigliabile a meno di non voler perdere aderenza a causa del fondo viscido.

Tra continui saliscendi, curve da fare a tutta, alcuni tratti tecnici ed un pezzo di salita molto impegnativa in mezzo al fango, percorrendo al contrario l’ultimo tratto della PS4 della gara arriviamo in cima al monte di Terlago. Da qui inizia la discesa sul primo tratto della tecnica PS5.

Anche in discesa le impressioni sono ottime. Nonostante la totale assenza di tendicatena nessuno nel gruppo ha mai avuto problemi nei due giorni di prova. Il deragliatore dell’X1, come i suoi fratelli maggiori, è una garanzia.

14

Concludiamo la giornata di riding soddisfatti. 20km di singletrack ti lasciano il sorriso stampato sulla faccia. E dell’X1, che dire? Beh, questo gruppo ha ben poco da invidiare ai fratelli maggiori X01 ed xx1. Vogliamo proprio trovare un difetto? Quando si scala bruscamente e la catena scende violentemente di pignone, l’X1 è un filino più rumoroso e produce un rumore metallico più marcato. Probabilmente la diversa struttura della cassetta causa una maggiore vibrazione dei pignoni. E poi, a voler essere proprio pignoli, rispetto all’X01 o all’XX1 il manettino da una sensazione di minor solidità quando si cambia, sensazione tipica di quando si passa ad un gruppo di gamma più bassa. Ad ogni modo la cambiata è comunque rapida e precisa, quindi di fatto si tratta più che altro di una sensazione che di un reale svantaggio.

15

Il nuovo gruppo X1 è perfetto per tutti i bikers che vogliono un gruppo 11v senza doversi svenare per i costosi XX1 o X01. Mantenendo le stesse caratteristiche dei gruppi di gamma superiore, si rivela un ottimo prodotto per il rider di tutti i giorni, quello a cui piace girare in bici e godersi la pedalata.

Pesi

Pesi

Prezzo:

Prezzi

Specifiche

 

Specs1Specs2  

 

 

 

 

 

 

 

 

Photo By Christopher Bayer e Daniel Naftali

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
mototopo 11
mototopo 11

Ehm… Risparmio economico? Dove?

Marco Toniolo
Marco Toniolo

sono prezzi di listino. Se vai su bike-discount.de trovi l’X01 a 580 euro o giù di lì, quindi l’X1 ci sarà anche a meno

mototopo 11
mototopo 11

Ok!

matteo_84
matteo_84

ben detto. io mi chiedo, infatti, come faccia AMG a vendere in Italia a determinati prezzi…

gabrireghe
gabrireghe

sono d’accordo che sono prezzi di listino… ma non mi pare che l’X01 lo vendano a 580 euro. mi pare costi di più

Marco Toniolo
Marco Toniolo

si mi son sbagliato, é sopra i 700

Benedetti Gianluigi
Benedetti Gianluigi

Guarnitura x1 resto x01 a 649, se va bene x1 completo tra qualche mese a 500….

http://www.bike-discount.de/it/comprare/x01-x1-groupset-11s-trigger-pressfit-175mm-incl.-chainring-30t-163543/wg_id-391

Paulento
Paulento

sono prezzi di listino, ma già sul xx1 si riuscivano a trovare pezzi a prezzi “contenuti” (tipo il cambio xx1 a fronte di un listino di 280 e rotti euro lo trovi a 180 circa su bike discount)…sarebbe utile, se possibile aggiungere le colonne delle versioni superiori (x01 e xx1) per avere più la percezione del risparmio di questo gruppo rispetto agli altri.

Lava
Lava

gruppo completo intorno ai 400 euro… speriamo!!!

cilum
cilum

Ma da quand’è che l’x01 monta pedivelle e deragliatore in carbonio? Perchè sulla mia bici (gruppo x01 “di serie”) sono identiche a queste in foto! Mi han fregato?

matteo_84
matteo_84

rispondo con un “forse”, i prodotti X01 OEM (destinati al montaggio sulle bici) sono inferiori qualitativamente a quelli aftermarket. però potrei dire una cavolata…

daniele0511

E’ una leggenda metropolitana che non ha alcun fondamento.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Però le bici montate X01 in molti casi montano la guarnitura X1 e non quella in carbonio, e questo è un fatto. Anche alcuni negozi vendevano gruppo completo X01 con la guarnitura X1 già da tempo.
Sul deragliatore non so nulla.

matteo_84
matteo_84

a quanto pare non è tanto una leggenda…come scritto sotto da altri 😉

mi è capitato di vedere una norco range carbon in negozio con gruppo X01 e guarnitura in alu. Evidentemente in OEM usano la guarnitura in alu, nel gruppo aftermarket carbon,

daniele0511

Se scrivi che “i prodotti OEM sono inferiori qualitativamente a quelli aftermarket” ribadisco che si tratta di una leggenda metropolitana, diffusa ad arte da chi sostiene che i pezzi provenienti dai negozi online costano poco perchè “di qualità inferiore”.
Altra cosa dire che ci sono essere prodotti OEM diversi da quelli aftermarket. Mi pare questo il caso, e non altro 😉

lucal82l
lucal82l

La guarnitura X01 alluminio nasceva per il primo montaggio e solo dopo è diventata X1, peraltro poi inserita ufficialmente anche sul sito Sram da qualche mese.

MISTER HYDE
MISTER HYDE

La guarnitura in alluminio X01, come ti hanno detto esiste e non è altro che la X9 con spider per monocorona.

gianni1879
gianni1879

Si chiamava X1, ora la fanno in tre versioni come già scritto nell’articolo

tOriO
tOriO

alcune marche vendevano quest’anno dei “gruppi x01” con pedivelle x1 perchè le x01 non erano ancora disponibili quando le hanno montate, diciamo che la tua espressione “mi hanno fregato” non è lontana dalla realtà vistoche cmq i prezzi di questa “novità” erano belli alti

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Già da quest’anno alcune case montavano le pedivelle X1 in alluminio, disponibili solo OEM. In questo modo abbattono il costo.

zoorlen
zoorlen

Il gruppo è senza dubbio molto interessante, ma ho ancora qualche dubbio sui costi di gestione… la cassetta mi sembra sempre parecchio costosa. Anche ipotizzando uno sconto sul listino del 30% si andrebbe poco sotto i 200 euro che, paragonati ai 50 euro per una cassetta 10v di buon livello (XT), non sono pochi.

sunrider88
sunrider88

Sono con te un’ingranaggio in più e mi chiedi il qudruplo?In Sram sono dei maghi del marketing ma una vera rivoluzione tecnica mai?

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Occhio che i prezzi sono in dollari, non in euro!

FABIUS_C
FABIUS_C

eh si, peccato che poi il cambio sia sempre 1:1 e mai quello reale che ci avvantaggerebbe non poco, e questo vale in tutti i campi, non solo le bici….

zoorlen
zoorlen

Nell’articolo leggo 278 euro, non dollari.

canyon67
canyon67

Avevo una cassetta xx di primo montaggio e dopo circa 1500 km l’ho dovuta cambiare perche’ iniziava a sgranare. Il mio meccaccanico mi ha chiesto 250 per una nuova xx, ho scelto quindi una x9.
Il punto è che con una cassetta a 10v si può scegliere se spendere molto o poco, mentre per una ad 11v si hanno poche alternative.

lucal82l
lucal82l

Rispetto a XX1 e X01 che a parte spider e corona sono identici, questo è decisamente un passo verso il basso, non in senso negativo ovviamente ma come posizionamento di gamma e materiali.
Aspetto di vedere i prezzi scontati!
E poi vista la poca differenza di peso, forse questa cassetta è un buon ricambio anche per i gruppi superiori.
Solo una domanda: ma quel corpetto nelle foto a cosa si riferisce?

Daniel Naftali
Daniel Naftali

E il corpetto standard delle Roam 40, non c’entra nulla ha fatto confusione il fotografo

davide basso
davide basso

quella cassetta cosi concepita distruggerà la ruota libera?

Daniel Naftali
Daniel Naftali

No, perchè il momento torcente sul mozzo dipende solo dal rapporto corona/pignone, non dal numero di denti del pignone. Un 24-36 trasmette la stessa coppia al mozzo di un 28-42 a parità di potenza erogata sui pedali, quindi lo stress della ruota libera è lo stesso.

BIKEBROS
BIKEBROS

..a me di tutto l’articolo, piace la REMEDY!!

tOriO
tOriO

Hanno messo li una bici da sbavo. Monarch debonair, pike, gruppo 1 x 11, ruote più leggere delle bontrager…montata mi sa di bici all mountain totale! Ho chiesto sotto a Daniel di darci qualche impressione, speriamo veda il commento

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Come era prevedibile arriva una versione economica del 1 x 11. Visto però che la destinazione d’ uso, forse potevano fare uno sforzo in più e proporre anche una corona da 28 denti che per i meno allenati e per le 29er non guasta.

-Ghiglio-
-Ghiglio-

Su bike-discount.de x01 gxp a 719..

gianni1879
gianni1879

Ciao ciao Shimano

200mm
200mm

Ma i pezzi singoli sono comunque compatibili con quelli dell’X01 e XX1…cioè posso montare deragliatore X1 e cassetta X01 per esempio?

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Si, completa intercompatibilità (ad eccezione delle corone XX1 che hanno giro bulloni più piccolo).

ninjaxxx
ninjaxxx

secondo voi quanto verrebbe a costare la remedy in foto con componentistica di “basso livello”?

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Considera che sul primo montaggio i prezzi sono in genere molto più vantaggiosi che sull’aftermarket, certo è che comunque non parliamo di allestimenti di bassa gamma.

pablos
pablos

Ma il peso della guarnitura serie 1400 è compreso di movimento centrale?Siamo a livello di una slx doppia..un pò un incudine!!

littleboy111
littleboy111

sul foglio excel è indicato con MC e guardando i pesi dell’XX1 direi che è compreso il movimento centrale

endurik
endurik

mi associo @ChristianR:
che corpetto è? non sembra il “solito” Xd …

MISTER HYDE
MISTER HYDE
Varne
Varne

Il problema in fatto di costi con 1×11 è la cassetta, il resto è tutto in linea con un gruppo 10v di media/alta gamma (parlando di prezzi scontati).

Massinovecento
Massinovecento

Voglio la traccia dei 20 km di single a terlago, avere il paradiso di fianco a casa (trento) e non conoscerlo 🙂

nicolapini
nicolapini

Quindi direi: Viva l’ slx 2×10! Che forse non cambierò mai con nient’altro visto il rapporto tra costo e prestazioni..
Esteticamente mi piace molto x01 e anche l’x1, donerebbe più pulizia e anche meno problemi su radici etc ma credo che scrivere: ” il nuovo X1 vuole insomma essere il gruppo 11 velocità per tutti, sia per il rider che gira la domenica con gli amici, sia per il principiante che si avvicina al mondo della mountain bike”, sia una cavolata.
Ok, gli ingegneri vanno pagati, il marketing pure deve alzare il prezzo e far guadagnare il più possibile ma se pensiamo che il gruppo: ha una corona in meno, non ha il deragliatore, serve solo un manettino, il peso è simile a quello dell’slx…
sram x1 649 euro
SHIMANO SLX 270 euro
Scusate lo sfogo!

gianni1879
gianni1879

650€ è di listino, più probabile che si trovi, magari non subito, a 450/500€.
Per questo cmq si deve ringraziare anche Shimano che ha fatto davvero poco concorrenza e nonostante ha presentato un gruppo 11V (solo XTR) non ha fatto il colpaccio.
Sram per adesso fa ciò che vuole, e non le se si può dare torto.

gabrireghe
gabrireghe

io sono d’accordo con quello che dici ma sei sicuro che pesi come un slx 2×10? quanto pesa l’slx?

gianni1879
gianni1879

Aggiungo un’altra cosa:
per chi volesse farsi un gruppo monocorona con Shimano una soluzione completa di gruppo + kit di trasformazione per XT siamo ad una spesa compresa tra 350 e 400€ mentre con una soluzione mista SLX/XT siamo a qualcosina in meno.
Come vedete non siamo affatto lontani da una soluzione X1 (al prezzo giusto) e si ha un funzionamento garantito al 100% con un’esperienza migliore di uso; oltre ad avere una coperta più lunga il 10-42 11V offre una scalabilità migliore rispetto ad un kit 10-42 10V

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Due considerazioni… Il gruppo X1 si inserisce come qualità (e prezzo ovviamente) tra X9 ed X0, quindi il paragone con l’SLX è fuori luogo. In casa Shimano il riferimento sarebbero l’XT o il Saint.

Concordo sul discorso funzionamento. L’X1, come funzionamento e soluzioni tecniche è superiore ad un 10V “ampliato” con corona 42T. Prendiamo ad esempio la cambiata: è molto più fuluida, rapita è precisa. D’altronde il deragliatore nasce per il pignone da 42, non si tratta di un deragliatore da 36T “tirato” per far salire la catena sul 42T.

Sicuramente un target di prezzo reale sui 450-500€ è secondo me verosimile per l’X1, almeno tra un po’ di tempo che i prezzi sicuramente scenderanno. Siamo decisamente più bassi di un XX1 o un X01.

AleCast73VA
AleCast73VA

per fortuna tra pochi giorni avro nelle mani la biga nuova con gruppo completo SLX e dopo faccio upgrade di 2×11 sempre slx con pochi euri!

adios sram ladron!

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Il 2×10 rimarrà sicuramente l’unica soluzione sulla bassa gamma, questo è fuori discussione.

Diciamo che però con l’X1 vedremo sicuramente più bici uscire di serie con l’1×11, ora relegato solo ai modelli top di gamma.

tOriO
tOriO

Due parole sulla remedy che mi pare monti una pike forse dual air al posto del fox 34 float 140mm di serie?

tOriO
tOriO

@Daniel Naftali

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Pike Solo Air da 150mm. Ovviamente Sram ci ha fornito bici con componentistica loro 😉

nebbia94
nebbia94

A sto punto non vedo il vantaggio rispetto a una doppia
Magari mi sbaglio io, ma una singola viene utilizzata anche perché si hanno quasi gli stessi rapporti e si risparmia peso
Ma a sto punto, visto che pesa quanto un gruppo con la doppia io opterei per la doppia in modo da avere quei rapporti in più che possono tornare utili

Massinovecento
Massinovecento

Il vantaggio sta nell’aver trovato la gallina dalle uova d’oro venderti una bici con pezzi in meno e fartela pagare dippiu’ 🙂 uha uha uha!
Certo che i giapponesi neanche più copiare son bravi?

gianni1879
gianni1879

i vantaggi del gruppo monocorona, in questo caso, sono al di là del peso dell’intero gruppo rispetto a quello di una doppia.
Parlo di possessore di doppia, ma non si può negare che per certi usi il monocorona inteso come Sram ha i suoi vantaggi sulla doppia.

Poi chiaro che non a tutti piace e non a tutti serve.

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Il peso è solo uno dei benefici di un monocorona… Gli altri sono minori cadute della catena, minor movimento, maggiore pulizia (un comando, un deragliatore ed una guaina in meno), più semplicità d’uso.

Non dimentichiamoci poi del discorso progettuale: ottimizzare la cinematica su una corona singola è molto più semplice che su una doppia. Non si deve giungere a troppi compromessi, questo a beneficio del funzionamento della sospensione posteriore. Con l’ampliamento dei gruppi 1×11 vedremo secondo me sempre più bici progettate ed ottimizzate per la singola.

valeduke
valeduke

Maaaa non saprei. Novità sarebbe stato un cambio post che si sarebbe trovato scontato a 70€, così non cambia molto ….. Comunque sempre meglio che niente, intanto la scelta aumenta….

superpit
superpit

ma a quando il successore dell’XX, l’XX2?? per me l’unica soluzione se vogliono farmi restare in casa SRAM….

lokis
lokis

ottimo, aspettando che il prezzo definitivo si assesti.

l’unico neo è che per tutti dovrebbe includere anche me che uso con gran soddisfazione anche il 22-36!
Il 30 42 sarà mica troppo duro?

tOriO
tOriO

per avere un equivalente al 22×36 devi montare 26×42
il 28×42 rispecchia un 24×36
il 30×42 rispecchia un 26×36
Ci sono diverse officine che producono dei 26 spiderless per bb30 o gxp, la più rinomata: wolf tooth components

lokis
lokis

grazie, Io empiricamente ho pempre pensato che se aggiungo 6 denti davanti, per avere lo stesso rapporto , devo aggiungerne 6 dietro! ma evidentemente sbagliavo

22/36=0.6111= +/- 26/42 =0.619
comunque ancora peggio allora!!

tOriO
tOriO

non è sbagliato, è giusto se lo calcoli con la stessa dentatura davanti e dietro del tipo che un 28×28 è uguale a un 36×36 ma se calcoli partendo da un rapporto con dentatura anteriore molto più piccola di quella posteriore devi basarti sul cambiamento percentuale relativo. Ora della fine è più comodo guardarsi una tabella di sviluppo metrico come hai fatto! Saluti

tOriO
tOriO

mi fa ridere vedere 2 commenti negativi al tuo commento
= questi fanboys sono ridicoli

sunsetdream
sunsetdream

Mi piace! Semplice ed economico. Bene bene

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

secondo me ne venderanno parecchi….. da capire il tipo di corpetto ruota libera. Purtroppo il cambio in se costa ancora un botto…. Io da giugno ne ho fatti fuori 2 e dopo il priomo ho montato degli onestissimi X7. pensare di poter montare un cambio che costa 200€ minimo mi fa pensare…..

gioskunk
gioskunk

Dobbiamo realmente credere che sia un affare?? Stiamo parlando di un gruppo come categoria equiparabile ad un X9…

Loremar
Loremar

Quando ho iniziato ad andare in MTB con una somma pari al prezzo di questo gruppo ti ci compravi una bici intera…sob! 🙁

gabrireghe
gabrireghe

senza troppe pretese anche oggi te ne compri una a 800-900 euro.. se era quello il prezzo a cui ti riferivi..

elymaury
elymaury

La cosa che più mi fà pensare è un pacco pignoni da 278€ che tra l’altro è un componente di usura da sostituire con l’utilizzo con poco più ti danno un XT 10v completo. Poi non capisco adesso tutto questo problema del cavo, del deragliatore e del manettino a me danno assolutamente fastidio. Infine credo che i rapporti da spingere non siano per tutti, meglio salvare la gamba.

17kg
17kg

Non ho letto gli altri commenti, ma, un pacco pignoni da 200 bombe e tutto tranne che economico…
Resto sempre dell’idea che per un amatoriale la soluzione 2×10 sia comunque la migliore, poi il mondo è bello perchè è vario.
Però venirmi a dire che, ripeto, 200 dindi per un pacco pignoni sia economico, mi sembra esagerato

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Non sarà così economico, ma il 10-42 é al momento la migliore soluzione per chi vuole un monocorona.
Inoltre io lo uso ormai da più di un anno e l’usura é veramente minima. Se proprio volete, é la corona anteriore quella che dura di meno, ma i suo costo é limitato.

tOriO
tOriO

è in arrivo il 9-38 di leonardi racing, disponibile anche in 9-42
col 9 si possono montare 2 denti in meno davanti e avere lo stesso sviluppo metrico
speriamo funzioni bene

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Da provare… Tutti i produttori hanno abbandonato la strada del 9T per via dell’usura, Leonardi va controtendenza. Chissà, sarebbe da provare per un po’ e valutare.

tOriO
tOriO

Diamole una chance, pare che dopo un primo prototipo andato male nei test abbiano azzeccato un trattamento che garantisce resistenza all’usura. Avevo letto un breve test positivo su mtbcult o triride che non riesco più a trovare, ma ci sono diverse informazioni sulla pagina facebook di leonardi https://de-de.facebook.com/LeonardiFactory

Honestlypino
Honestlypino

ma è così frequente cambiare pacco pignoni? sarò io che sono biker della domenica,ma fin’ora ne ho cambiato solo 1 in circa 2 anni e forse cambiando prima la catena potevo farci ancora tanta strada fino a finirlo del tutto.

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Spesso il motivo per cui si cambia pacco pignoni è che non si cambia la catena per tempo. Con 10€ di calibro catena e cambiando la catena prima che sia troppo tardi, la durata del pacco pignoni aumenta esponenzialmente.

krj
krj

Il prezzo della cassetta , essendo poi materiale di consumo, e’ ancora troppo alto. Se questo e’ legato alle lavorazioni per la corona do 10 forse per stare nella fascia appetibile speriamo che sram sforni un 1×10 con una bella cassetta ben rapportata da 10v altrimenti meglio restare con una bella cassetta xt da 10v e modifica one up o Wolf tooth da 42 !

Sicuramente inferiore e per i puristi inguardabile ma la differenza del risultato e’ solo per palati ultra fini.

My 2 cents

DancingLizard
DancingLizard

Domanda da ignorantone (perfavore non uccidetemi a colpi di “non mipiace”) : Sarebbe possibile prendere questo nuovo X1, togliergli un pignone, e montarlo su un corpetto ruota libera da 10v, o sono appositamente diversi per impedirlo?

filbike
filbike

perchè dovresti fare una cosa del genere?

DancingLizard
DancingLizard

Per avere un pignone da 42 con una normale doppia da 10v, per come alcuni usano la mtb, perfino una doppia da 10v può essere una coperta leggermente corta, e costa meno ampliare i rapporti della 2x10v che già hai che non cambiare tutta la guarnitura, deragliatore, ecc per farla tripla, e poi le corone da 40-42 le si sbatte in continuazione, meglio lavorare sui pignoni. Inoltre per risparmiare molti convertono setup da 2x10v con pignoni da 40-42 come il leonardi, wolftooth e compagnia bella, in 1x10v.

gabrireghe
gabrireghe

e perché mai dovresti comprare un X1 per poi togliergli un pignone? spendi 500 euro per 1 pignone?? compra un leonardi o altro come hai già detto..

DancingLizard
DancingLizard

Beh leonardi et similia sono “intrusi” che se accoppiati a certi pacchi pignoni montati su corpetti leggeri li logorano e provocano guasti, hanno un po’ di problemi di compatibilità, un pacco pignoni fatto e finito come l’X1 montato sui corpetti progettati per esso mi da più fiducia, e poi sono abbastanza convinto che dopo la prima sparata degli avidi geniacci del marketing, il prezzo scenderà molto e su crc, bike24 e compagnia bella, lo si troverà forse anche a 150-160€.

gianni1879
gianni1879

non puoi farlo materialmente, poichè come hai letto i pignoni più piccolini sono un monoblocco unico quindi di fatto, non posso essere smontati nè inseriti in un corpetto normale. Fisicamente un pignone 10T non ci entra nel corpetto RL standard.

Ovviamente al di là di tutto il resto

End of Time
End of Time

in teoria basta togliere i primi tre pignoni accoppiati in monoblocco tra cui il 10 e sostituirli con pignoni normali di pari dentatura e spessori adatti alle 11v posto che corpo ruota libera tradizionale e 11v abbiano la stessa dimensione

End of Time
End of Time

diversamente devi rinunciare a un pignone, mi accodo a chi dice che tutto sommato é meglio il leonardi allora, anche perche comunque per usare un 10v con una cassetta 11v le spaziature non corrispondono e se devi comprare tutto a 11v tanto vale tenere anche il 10

andreasala8
andreasala8

@dancinlizard
Non è possibile, come indicato dall’articolo. I primi 3 pignoni più piccoli sono un corpo unico (pignone piccolo minimo 10denti), e quindi, per essere montati sulla ruota hanno bisogno del corpetto specifico Body XD. Immaginando che si possa pur togliere un pignone intermedio, devi comunque aver bisogno del corpetto dedicato e quindi, non risolveresti niente, anzi, non potresti nemmeno montarlo per le differenze di spessore tra corpetto e pacco.
La soluzione migliore è ancora Leonardi oppure mi sembra OneUp ( cè qualche recensione sul forum se cerchi)…

Andre27
Andre27

Sicuramente se ne era già parlato a proposito dell’X01, ma non mi ricordo: perché adottare un girobulloni differente dall’XX1 escludendo la possibilità di utilizzare una corona da 28T che probabilmente molti apprezzerebbero?

prolive
prolive

Per farti comprare l’xx1….

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Comunque volendo si può fare, come già detto ci sono aftermarket corone spiderless da 28 e anche 26 denti.

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Per cambiare la corona più facilmente anche con i pedali montati.

DoubleT
DoubleT

il corpetto va su tutti i mozzi???

Daniel Naftali
Daniel Naftali

No, ma quasi tutte le marche ce l’hanno disponibile

AleCast73VA
AleCast73VA

costa ancora troppo per i principianti senza dindini

MN_avatar
MN_avatar

Per quale assurdo motivo un principiante dovrebbe montare una guarnitura monocorona?

Pitaro
Pitaro

Per quale motivo invece dovrebbe essere solo per gli esperti?

Daniel Naftali
Daniel Naftali

In teoria un principiante si troverebbe persino agevolato non dovendo prestare attenzione agli incroci e dovendo agire su un solo manettino.
Logicamente essendo una trasmissione high end, la fascia di prezzo in cui si inserisce taglia sicuramente fuori tutto il mercato delle bici entry level, solitamente rivolte a questo tipo di utilizzatori.

docktormura
docktormura

Da poco comprato gruppo slx su CRC …
10 vel… Con manettino pacco è deragliatore speso 129 euro…
E poi corona da 42… One up component… In totale 200 euro….
Indubbio che questi gruppi siano fenomenali… Ma non per tutte le tasche..

AleCast73VA
AleCast73VA

hai fatto bene non ha senso comprare tutto il kit sram x1 che costa troppo

gianni1879
gianni1879

scusa, ma come fai a dire che un gruppo completo slx costa 129€ quando la sola guarnitura da CRC costa almeno 105€ per la tripla e 120€ per la doppia?

forse intendi appunto senza la guarnitura, ma quando si parla di gruppo completo ovviamente la si include.

Poi non hai considerato la corona XX1 style che ne costa almeno 50€ da aggiungere alla guarnitura al posto delle corone originali

docktormura
docktormura

spetta senza guarnitura………scusami
deragliatore posteriore slx m675 49,99
catena hg 75 17,45
shimano zee m640 29,99
pacco pignoni hg 81…..32,99
one up component 75,99 TUTTO IN EURO….

docktormura
docktormura

PS , MA NO SENZA CORONA ANTICADUTA…..
ce’ un bel guida-tendicatena… che fa benissimo il suo mestiere….
diciamo che uso quello che ho..

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Allora aggungici anche il prezzo di guidacatena, corona da singola e guarnitura, se no fai il conto senza l’oste 😉

A voler risparmiare potevi comprare anche tutto Deore: avresti speso ancora meno. Il punto non è questo però, le soluzioni economiche/entry level ci sono anche in casa Sram, ma non sono paragonabili qualitativamente con l’X1 che si inserisce in una fascia ben più alta di quella dell’SLX o dell’X7. Materiali, lavorazioni, finiture e qualità del funzionamento non sono paragonabili con questi gruppi.

docktormura
docktormura

sarai concorde che non si arriva a cifre dei 900 euro….

G_Warrior
G_Warrior

e ci risiamo…..una volta che una non si guarda all’impegno che ci mettono i costruttori nell’inventare, studiare o semplicemente fare qualcosa di interessante che subito una marea di caxxate perchè è troppo caro, troppo nero, troppo brutto o troppo difficile da pedalare. Io ho l’xx1 da 2 mesi e ho fatto ad oggi 500 km circa con 10.000 m di dislivello e nessun problema, ma proprio nessun problema e in più mi sfogo a volte cambiando corona da 30 a 32 in base ai percorsi. forse l’unico appunto è il fatto di non avere una corona da 28 ma non è sicuramente così limitante come pensate.
Ecco adesso avanti con le critiche al mio post

mototopo 11
mototopo 11

Ma ci mancherebbe, nessuna critica al tuo post! Sicuramente sono bei componenti, spettacolo, niente da dire e sono d’accordo con te, sono il primo a investire oculatamente dove posso se posso e complimenti alla ricerca di SRAM quanto sono besughi alla Shimano che sembra continuino a dormire! Però è anche vero che accontentandosi e arrangiandosi un po’ si hanno più o meno le stesse comodità a costi inferiori e soprattutto con costi di manutenzione/sostituzione pezzi inferiori, per noi poveri biker da uno/due giri a settimana. Questo è il mio piccolo esempio: – guarnitura SLX trasformata in mono con corona anticaduta Wolf Tooth 32 denti: 78€ – cassetta SRAM, cambio 10V XT Shadow Plus, comando 10V XT, catena KMC Silver 10V: 187€ – kit Leonardi x trasformazione cassetta SRAM 25-29-34-40 denti: 115€ totale 380€ per una trasmissione 1×10 che funziona bene, la cui catena non cade MAI nemmeno sugli scassati più scassati (giro quasi sempre a Sestri Levante o comunque sulle coste Liguri di Levante e chi conosce i percorsi lo sa); inoltre se x caso sfascio un cambio sulle rocce di Mimose o Sant’Anna me lo ricompro con 70€. Dell’undicesimo rapporto non sento assolutamente la mancanza, col 32-40 mi arrampico dove voglio nonostante la mia Ancillotti FRP pesi montata 16,5 kg. Ho fatto il Superenduro di Sestri e anche lì nessun problema (tranne magari al mio fiato), i giri tipici sono 30 km x 1200 m dislivello, insomma un mono semplice che si fa apprezzare anche da qualcuno che è… Read more »

mototopo 11
mototopo 11

Dimenticavo, ovviamente non ho dovuto mettere mano al portafoglio per la ruota posteriore poichè il corpetto del mozzo è quello standard; anche quella è una spesa iniziale da considerarsi oltre al costo delle trasmissioni SRAM complete….

barbasma
barbasma

ottimo, finalmente ad un prezzo umano.
l’ostacolo più grande rimane adattare il corpetto ruota per chi ha già set di ruote.
per ora rimango sul 1×10 col 40

vediamo come reagisce shimano.

mototopo 11
mototopo 11

Già… Vero: e sarebbe anche l’ora!

xzy
xzy

PREFERISCO LE COPERTE LUNGHE

poltrona
poltrona

Scusate, ma a me risulta che con + di 700 euro si possa benissimo comperare una bici nuova di zecca… Ma chi ve lo fa fare di spendere così tanto solo per farvi fighi?

Replay72
Replay72

Novità interessante ma, per l’utilizzo che faccio io della bici e per il mio livello di allnamento, resto felicemente con la doppia,

stinkeedeelux
stinkeedeelux

Ma scusate è vero che la cassetta non la si può definire economica ma non ditemi che tre pignoni a 120 euro o uno solo a 100 lo siano. L’unica differenza sostanziale con un gruppo modificato è il corpetto che non tutti possono montare perché magari si hanno ruote non compatibili ma per il resto resta un gran bel gruppo. L’unica cosa incomprensibile e che sarebbe da psicanalizzare l’ingegnere che ha fatto la deduzione che per l’X1 cioè altissima gamma è prevista la corona da 28 mentre per gli altri no. Il contrario del monocorona shimano.

FabioAT
FabioAT

Il monocorona è comodo épratico non cade la catena non si risucchia io ho un 10v con modifica leonardi per via dei costi,che si stanno abbassando ma sono ancora alti anche per via del corpetto,non monterei più la doppia anche se non riuscissi a salire su qualche salita molto ripida.Provate specialmente chi fa giri in montagna ,dentro ai boschi non tornerete più indietro.

Pitaro
Pitaro

Questo è il massimo dell’economia che riescono a fare sul pacco pignoni???
Costa ancora più dell’XTR 11v che ha 7 pignoni in titanio e spider in carbonio…
Non posso credere che mantenere il finale da 10 denti costi così tanto!

gsellitto
gsellitto

Materiali esoterici? In SRAM hanno un mago sulla linea di produzione?

Buongiorno
Buongiorno

Ma quando hanno iniziato a commercializzarlo? Come capisci la differenza sul deragliatore e guarnitura tra X01 e X1? Io dovrei avere montato X01 la cassetta pignoni è monoblocco ma sul deragliatore e guarnitura c’è presente solo il logo X1 per indicare penso la serie, la BronsonC lo comprata a Gennaio da un noto negoziante della capitale. Per poi vogliamo parlare di come si tira il monocorona, io penso che non sia per tutti. Io sulla precedente (Nomad) montavo come rapporto corto un 24×34 che si avvicina a un 30×42 su una 27,5″ ed è quello che monto ora. Ma molti miei amici sulla 26″ usano 21×36 o massimo 22×36 con cassette 2 x 10. Io sostanzialmente non ho avuti problemi e ho avvertito in positivo la differenza ruota su salite che avevo già percorso con l’altra, ma su pendenze superiori al 18% e fondo scassata o molto sconnesso sono costretto a malincuore cricarmi la bici a spalla, mentre gli altri pedalano e sentendo i commenti anche su una 27,5″ o 29″ continueranno a montare un 2 x 10 per la varietà di rapporti che dà e poi con l’iuntroduzione del pignone da 40 che riesci ad inserire nel pacco togliendo il 17 da ulteriore conferma a questa valutazioni. Io penso di difendermi in salita : 9 km, d+1400 in 1h 30m fondo regolare. Ma invece dopo due muri al 25% con sassi e petraia dopo 30 m di ascesa ho mollato, la salita era di circa 2-3 km fatta tutta… Read more »

il_pau
il_pau

buona notizia. prezzi che scendono e sistema che piano piano si generalizza.

e comunque non capisco più della metà dei commenti. io sono passato alla singola con corona della wolf tooth da 28t e pignone 42t one up + cassetta xt normale e sono contentissimo (la bici è un’enduro 26). non capisco tutti ‘sti problemi e commenti sui rapporti. io con questa configurazione mi trovo bene. che tra l’altro corrisponde a un 24×36 che è il rapporto più corto che montano praticamente tutte le doppie.
Ok, forse manca un rapporto per la pianura e l’asfalto, ma non ho preso un’enduro s-works da 160 mm di escursione per fare pianura né tantomeno asfalto. se fossi un po’ più allenato potrei mettere un 30 denti davanti.
il mio corpetto ruota libera (mavic crossmax sx) non è stato devastato dal pignone da 42, come si legge sul forum. va poi considerato che il 28×42 lo uso sulle parti veramente ripide, mentre come pignoni uso tantissimo il 36 e il 32.
e comunque anche a livello di costi, ormai ci avviciniamo al costo del pacco pignoni customizzato che monto ora… che stimo intorno ai 180 euro… più o meno (cambio a spanne, diciamo 100/110 franchi di pacco xt e 90 di corona one up, il pacco xt lo compro dal sivende e non online). adesso la questione piuttosto è di capire quanto dura il pacco che ho montato. spero almeno una stagione (come dura circa a me un pacco xt).
ciao!

daniele0511

Io invece non capisco chi non riesce a distinguere tra particolare e generale, chi dal “va bene per me” deduce il “deve andare bene per tutti”.

Buongiorno
Buongiorno

io non ho detto ciò. A me va benissimo il mio 30×42 monocorona, anche se sono tentato di sostituirlo con un 26 della Woof tooth, non mi interessa andare a 32 Km/h in pianura ma avere nelle salite lunghe e pendenza costante >16% agilità.

Ognuno deve fare ciò che gli è più consono, perchè il ns motto è ‘pedalare per passione e non competizione’, ma la salita non può essere e/o diventare un calvario. Ciao.

konissimo
konissimo

Visto il prezzo del componente con maggior usura, il pacco pignoni, resterò ancora un pochetto con il mio 1×10 con pignone da 42.
Se veramente quelli di sram volessero dilagare con il mono dovrebbero, fermo restando il corpetto xd, seguire una strada del genere visto che anche sui blasonati xx1 e x01 il pignone in alluminio da 42 non si può cambiare singolaremente.
Oppure offrire il pacco pignoni poco sopra il centone

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Il componente con maggior usura non é il pacco pignoni ma la corona anteriore.

teoDH

Bene, immaginavo arrivasse una versione economica, d’altronde credo si potrá comprare il gruppo a circa 500 euro giá verso fine anno… e per chi non é un maniaco del peso, é una buona soluzione!
Tanto é la tecnologia che conta, il sistema funziona molto bene, e 3 etti in piú sono gestibilissimi…

tcianca
tcianca

“Anche il manettino è stato semplificato: oltre ad essere realizzato in alluminio e plastica, non è più possibile regolare la posizione della leva”

Perchè con l’xx1 è possibile regolare la posizione della leva ? Come?

Io sapevo che si può solo regolare la posizione del manettino cambiando il foro della vite di aggancio al collarino e pure l’x1 ha questa possibilità…

Daniel Naftali
Daniel Naftali
solosiesta
solosiesta

una domanda
Attualmente ho una tripla xt, cambio x9 con deragliatore post x0
Montando questo monocorona quanto peso risparmierei?