Strava si rimpicciolisce

77

La più popolare piattaforma social per sportivi, ciclisti e podisti in particolare, Strava, sta tagliando tra il 14 ed 15% dei propri dipendenti, come riferito da alcuni impiegati attuali ed ex-impiegati.

La notizia giunge in un momento in cui varie compagnie del settore high-tech hanno annunciato tagli del proprio personale. Nel caso di Strava si tratta del licenziamento di almeno 40 dipendenti, inclusi product designers e product managers. Negli ultimi 10 anni Strava ha ricevuto finanziamenti privati per oltre 150 milioni di dollari e conta più di 100 milioni di atleti registrati alla propria piattaforma, suddivisi in 195 paesi, i quali hanno registrato più di 7 miliardi di attività.



.

Al momento Strava conta 400 impiegati nelle sue diverse sedi: San Francisco e Denver negli USA,  Bristol in UK e Dublino in Irlanda.

Commenti

  1. Gianz:

    Credo sia uno dei motivi che ha spinto diverse software house non più alla vendita delle licenze ma all'affitto del programma.
    In realtà il motivo è il supporto. Se sei microsoft e alcuni tuoi clienti usano office 2017, altri office 2019 ecc ecc come azienda sei costretta a rilasciare aggiornamenti e correzioni per tutte le versioni del prodotto ancora coperte dai termini della licenza di utilizzo. Se invece trasformi la licenza in un abbonamento, tutti i clienti si aggiorneranno all'ultima versione, perche' l'aggiornamento non e' piu' a pagamento ma e' coperto dall'abbonamento, e tu Microsoft ti troverai con una sola versione di office da supportare e correggere. Questo riduce i tuoi costi di sviluppo, test, distribuzione ecc. ecc., ti permette di offrire l'abbonamento ad un prezzo inferiore della licenza, e questa cosa invoglierà ulteriormente tutti a passare alla nuova modalità di acquisto del tuo prodotto.

    L'abbonamento permette al produttore di avere una unica versione del prodotto software, anche nel caso di prodotti che ti installi sul computer personale. Prima solo chi offriva prodotti in cloud aveva il vantaggio di dover tenere in esercizio una unica versione (esempio: strava, netflix).
  2. lorenzom89:

    nei vostri articolo non leggo niente per quanto riguarda fallimenti o chiusure di strava...

    conti in rosso? beh la stragrande maggioranza delle aziende di quel genere all'inizio opera in perdita..per poi diffondersi, fidelizzare il cliente e mettere alcune funzioni a pagamento.. non vedo come un servizio del genere potesse rimanere gratuito a vita.. (tesla ha operato un bel pò di anni in perdita prima di diventare profittevole..)

    nel web si trovano alcuni servizi e funzioni aggratis certo.. però funzionano di cacca.. oppure sono gratis perchè il prodotto siete voi..
    nel 2020 dicevano espressamente che se il modello con l'abbonamento non avesse funzionato, sarebbero falliti.
Storia precedente

Bici della settimana: la Scott Spark di SeFossiMarco

Storia successiva

[Video] Fabio Wibmer in street con le sue nuove scarpe

Gli ultimi articoli in News