Guida a come montare una forcella

Guida a come montare una forcella

26/01/2017
Whatsapp
26/01/2017

[ad3]

Montare una forcella su di un telaio nuovo non è per niente difficile ed è un’operazione che non richiede particolare attrezzatura. Con pochi semplici attrezzi possiamo portare a termine questo semplice lavoro in casa o nel nostro garage.

Che cosa ci serve?

Per montare la nostra forcella ci servono alcuni componenti necessari a tenere tutto insieme, in particolare:

@B

  • Attacco manubrio
  • Serie sterzo
  • Alcuni spessori di varia misura

Mentre come attrezzi:

@B

  • Un metro
  • Un tagliatubi o un seghetto con relativa guida
  • Una lima
  • Un set di brugole
  • Grasso bianco al litio
  • Attrezzo per piantare il ragnetto della serie sterzo (oppure una chiave a tubo da 9mm)
  • Tubo per piantare la ralla della serie sterzo

Al lavoro!

Non tutti lo sanno, ma le forcelle vengono vendute con un cannotto molto lungo che va tagliato. A seconda della taglia del telaio (altezza scatola sterzo) e delle preferenze di impostazione di guida (numero di spessori da posizionare sotto l’attacco manubrio) ogni forcella va tagliata su misura.
Il mio consiglio è, soprattutto se stiamo montando una bici nuova, è quello di tagliare in cannotto un pochettino più lungo del dovuto, posizionando poi alcuni spessori sopra la pipa. In questo modo avremo la possibilità di provare differenti assetti di guida, ovvero potremo alzare ed abbassare a nostro piacimento la posizione del manubrio. Una volta trovata la posizione ottimale procederemo poi con un secondo taglio, questa volta definitivo.

Altro aspetto molto importante è che un cannotto troppo corto non può essere allungato. Vige quindi la regolare “misura due volte e taglia una volta sola”, perchè una volta che abbiamo tagliato il cannotto non si può tornare indietro. Nel dubbio tagliamo sempre un po’ più lunghi.

Da un punto di vista teorico è possibile determinare (noti l’altezza della scatola sterzo, lo stack superiore ed inferiore della serie sterzo, il numero di spessori che vogliamo mettere sotto la pipa e l’altezza dell’attacco manubrio) la lunghezza ottimale del cannotto semplicemente sommando queste misure e togliendo dal risultato ottenuta 5mm. In realtà questo approccio non è preciso perchè si sommano diversi errori di misurazione. Per questo motivo consiglio di determinare il punto di taglio rilevando la quota direttamente sul cannotto, con tutti gli elementi che dobbiamo montare posizionati correttamente.

1) Installazione serie sterzo: iniziamo installando la serie sterzo sul telaio. Nel caso della Devinci Spartan delle foto, le calotte sono già piantate dalla fabbrica. Dovremo solo inserire i cuscinetti e gli appositi distanziali. Mettiamo abbondante grasso bianco al litio sui cuscinetti e sulle calotte, in modo che sigilli bene evitando l’ingresso di acqua. Il cuscinetto inferiore rimarrà in sede perchè trattenuto dal grasso.

@B

2) Installazione ralla inferiore serie sterzo: la ralla inferiore della serie sterzo va inserita a pressione sulla parte inferiore del cannotto della forcella.

@B

Se guardiamo con attenzione, la parte più bassa del cannotto è conica ed è più larga per ospitare, tramite un montaggio ad interferenza, la ralla inferiore della serie sterzo. La ralla va inserita battendola fino a completa battuta sulla testa della forcella.

@B

Per fare ciò è necessario recuperare un tubo di diametro adeguato allo scopo. In un negozio di idraulica ho trovato un tubo in acciaio di uno scarico da lavandino che ha il diametro perfetto per piantare la ralla della serie sterzo.

@B

Dopo aver applicato grasso al litio sulla sede della ralla, inseriamo la pista di scorrimento appoggiando il tubo sopra e dando delle decise martellate.

@B

Quando il suono si fa più sordo, significa che la ralla è arrivata in battuta.

@B

Verifichiamo controluce che non ci sia spazio tra ralla e testa della forcella prima di proseguire.
Le ralle tagliate invece si possono inserire e sfilare a mano.

3) Misurazione: posizioniamo ora la forcella nella serie sterzo, infiliamo nell’ordine gli spessori che vogliamo mettere sotto lo stem, l’attacco manubrio ed un eventuale spessore da mettere sopra.

@B

Con un cacciavite facciamo un segno a filo dell’ultimo spessore, come in foto. Il taglio andrà fatto 5-6mm sotto questo segno.

@B

4) Taglio: con la tagliatubi o il seghetto tagliamo 5-6mm sotto il segno che abbiamo appena fatto. Con la tagliatubi il taglio è precisissimo, con il seghetto è invece opportuno utilizzare una guida per non tagliare storti.

@B

5) Finitura: il taglio con la tagliatubi provoca non poche sbavature sul cannotto della forcella, per questo motivo è necessario rifinire il cannotto sia internamente che esternamente.

@B

Con una lima rimuoviamo tutte la bave dalla zona di taglio. E’ molto importante verificare che la pipa e gli spessori entrino facilmente, senza sforzo. Sarà in questo modo più semplice montare e smontare la forcella e la serie sterzo si tirerà in maniera più efficace.

6) Inserimento ragnetto: se utilizziamo una forcella con cannotto in alluminio, dobbiamo inserire il ragnetto, un’expander che si ancora nel tubo permettendo alla vite del tappo della serie sterzo di avere una sede su cui far presa e tirare la serie sterzo precaricando i cuscinetti a contatto angolare della stessa. Il ragnetto va inserito a martellate ad una profondità di ca 1cm dal bordo di taglio. Il problema è che va inserito dritto. Se è storto, la vite del tappo avrà difficoltà ad avvitarsi.

@B

Esistono degli appositi attrezzi per piantare il ragnetto (e non costano neppure tanto, ve ne consiglio l’acquisto). In alternativa, battendo con una chiave a tubo da 9mm e con una buona mano, si può inserire il ragnetto anche senza l’apposito strumento. Bisogna però prestare molta attenzione ad inserirlo dritto.

7) Montaggio e check finale: montiamo la forcella nel telaio, verifichiamo che tutti gli elementi della serie sterzo siano montati correttamente. Posizioniamo gli spessori che vogliamo mettere sotto l’attacco manubrio e poi l’attacco stesso. Posizioniamo quindi eventuali spessori in modo che l’ultimo spessore sporga di ca 5mm oltre la fine del cannotto. Montiamo quindi il tappo e tiriamo la serie sterzo quanto basta per eliminare il gioco.

@B

Il taglio può non essere preciso al millimetro, quindi potrebbe essere necessario aggiungere o rimuovere spessori da 0,5cm da sopra l’attacco manubrio. E’ estremamente importante che la fine del cannotto sia almento 5mm più in basso dell’ultimo spessore, in modo da consentire al tappo di precaricare a dovere la serie sterzo. Se ciò non si verificasse, aggiungiamo un ulteriore spessore.

@B

Minima profondità che deve avere il cannotto, si noti come il bordo di taglio è a filo con l’ultima vite

Se invece non intendiamo mettere spessori sopra l’attacco manubrio, accertiamoci che ci siano i canonici 5mm tra bordo superiore dell’attacco e cannotto, ma che il cannotto non finisca prima della seconda vite dell’attacco stesso. Questo è molto importante perchè se la vite superiore dell’attacco stringe “in aria” il serraggio dell’attacco potrebbe non essere sufficiente causando un grave rischio di caduta durante l’utilizzo della bici (il manubrio si gira all’improvviso). Se ci si trova in una situazione del genere è necessario togliere degli spessori da sotto l’attacco.

@B

CORRETTO: ci sono ca 5mm di approfondimento, il tappo riesce a tirare la serie sterzo correttamente.

@B

SBAGLIATO: troppo poco scalino, il tappo va a battuta sul cannotto e non precarica adeguatamente i cuscinetti della serie sterzo. Il risultato è gioco nella zona sterzo, indipendentemente da quanto si tira la serie sterzo.

Con questo check finale, la forcella è montata. Possiamo andare avanti a montare altri componenti come il manubrio ed i freni. La centratura ed il serraggio della pipa andranno fatti a bici montata.

banner3

[ad12]

 

POTRESTI ESSERTI PERSO