MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Giacca Sugoi RSX Neoshell

[Test] Giacca Sugoi RSX Neoshell

[Test] Giacca Sugoi RSX Neoshell

30/01/2014
Whatsapp
30/01/2014

La RSX Neoshell viene definita da Sugoi come la più traspirante giacca impermabile da ciclismo. Le due parole “impermeabile” e “traspirante” non vanno molto d’accordo, quindi eravamo molto scettici quando ci è arrivata la giacca, perché non è dotata di nessuna apertura/cerniera per far passare l’aria. 

La RSX è uno softshell, senza imbottiture interne, costruito in Neoshell, un materiale sviluppato da Polartec. La giacca a prima vista può apparire piuttosto spartana: un singolo strato di materiale, con un cappuccio staccabile grazie a del velcro, e tre piccole tasche: una in alto a destra e due sui fianchi, per non dar fastidio quando si pedala. A questo si aggiungono due strisce di catarifrangenti sulle maniche, un rivestimento morbido in fleece sul collo e due attacchi in velcro sui polsi per poter stringere le maniche. La parte posteriore è più lunga di quella anteriore per riparare dagli spruzzi provocati dalla ruota posteriore.

Bildschirmfoto 2014-01-30 um 09.36.39

I dettagli fanno la differenza, abbiamo spesso detto nei nostri test, e uno di questi è il fatto che tutte le cuciture sono coperte da un rivestimento impermeabile.

IMG_1131

Impressionante è l’impermeabilità, data a 10.000mm, praticamente uguale a quella di una giacca hardshell, a cui si unisce un’eccellente traspirabilitá. Guardate la parte di questo video dove si fa passare aria in un contenitore d’acqua attraverso la giacca:

Dato che la RSX ci è arrivata a fine ottobre, abbiamo avuto diverse occasioni per provarne la resistenza al bagnato, umido e freddo, e dobbiamo dire che ci ha sorpreso. Arrivati in cima alla salita, ci ha preservato da vento ed intemperie varie anche grazie al bel cappuccio. Ma la cosa che ci è piaciuta di più è stata la sua traspirabilità: in discesa o in piano non abbiamo mai avuto quella sensazione di condensa tipica di altri prodotti, e ci ha tenuto asciutti in tutte le occasioni.

Il taglio è piuttosto stretto e aderente al corpo, e la cosa ci è ben pensata perché si ha quasi la sensazione di non indossare una giacca. Non impedisce i movimenti, non si impiglia facilmente in rami e arbusti. Certo, non é consigliata alle taglie forti.
Il materiale è resistente, abbiamo potuto provarlo più volte con diversi impatti con dei rami, in questa stagione dove gli alberi caduti sui sentieri non sono rari.

IMG_1130

Un altro discorso è in salita. Finché si tratta di brevi strappi, nulla da dire, il materiale lavora bene. Quando però pioviggina e la salita è lunga la RSX arriva al suo limite, dovuto soprattutto alla mancanza di aperture ventilanti. Uno quindi si trova costretto ad aprire la cerniera anteriore. C’é da dire che, se si porta uno zaino, anche eventuali aperture sotto le ascelle avrebbero un effetto limitato, quindi la scelta di Sugoi di non farne non è poi così sbagliata, in ottica MTB. Fondamentalmente, in salita con lo zaino in spalla (e anche senza), si suda. Con o senza giacca.

toniolo-bos-deville_012

L’ingombro rientra nella norma, non è quello di uno spolverino da mettere nella tasca posteriore della maglietta, ma nello zaino occupa poco spazio e pesa solo 320 grammi, con il cappuccio.

Non possiamo ignorare il prezzo, veramente alto se paragonato ai 300 dollari a cui viene venduta oltreoceano. C’è da dire che l’abbiamo usata anche per andare a sciare, quindi il suo utilizzo è a 360°.

Conclusioni

Una giacca che vi terrà asciutti e caldi, dotata di una traspirabilità eccezionale. Non aspettatevi miracoli in salita, anche perché non ha aperture per la ventilazione. Il prezzo è molto alto.

Peso: 320 grammi.
Disponibile in 5 taglie ( da S a XXL) in nero o turchese.
Prezzo
: 379.95 Euro.

Sugoi.com

 

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Vincenzo2001
Vincenzo2001

magari aperture frontali/laterali come su endura mt 500 sarebbero capitate a fagiuolo!

piero.naldesi
piero.naldesi

Come si fa a dire: “Impressionante è l’impermeabilità, data a 10.000mm”? Non ho trovato dati della Gore ufficiali, ma ricordo che il loro Pro-Shell arriva a 28.000 mm…

Giacca molto interessante comunque!

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Un pezzo di frase estrapolato così non significa niente.
1) devi unire l’impermeabilità alla traspirabilità
2) la paragoni a giacche softshell altrettanto traspiranti. Altrimenti ti cito le giacche da pescatore del mare del nord e i 10.000 fanno schifo

piero.naldesi
piero.naldesi

“Impressionante è l’impermeabilità, data a 10.000mm, praticamente uguale a quella di una giacca hardshell” mi sono sbagliato a riportare l’intera frase.

Mi sembra oggettivo che la colonna d’acqua sia 1/3..

Sulla traspirabilità non ci sono dati oggettivi, misurabili. Se ci fossero sarebbero interessanti da comparare con il suddetto Pro-Shell.

dlacego
dlacego

Bella ma quasi 400 euro… vietato cadere, se si cade e la giacca viene strappata c’è da mettersi a piangere!

Andre27
Andre27

Costa tanto ma è in linea con certe giacche da sci (e se dite che è stata usata anche per sciare non mi scandalizzo troppo per il prezzo). Mi sarei aspettato un risultato migliore però in quanto a traspirabilità.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

La traspirabilità del materiale è ottima, come scritto nel test. È la mancanza di aperture di aerazione l’eventuale problema

minion
minion

Io purtroppo mi scandalizzo per il prezzo, ma se le fanno qualcuno le acquista….

Arma
Arma

Ma sotto una giacca così si mette solo la maglia termica a contatto con la pelle?
E, perdonate l’ignoranza, una hardshell che tipo di giacca è? Sostanzialmente più spessa?

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Dipende da quanto freddo fa. La giacca ti ripara dal vento e dalla pioggia, ma non tiene caldo di suo.
Hardshell vuol dire che non traspira.

sunrider88
sunrider88

Credo tu abbia travisato producono hardshell traspiranti sia stretch che no,ne possiedo ben due.

piero.naldesi
piero.naldesi

Per la differenza tra hard e soft….

http://arcteryx.com/HardshellvsSoftshell.aspx?language=EN

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Mah, sarà vero per Arcterix, però la giacca della Sugoi non fa entrare l’aria (vento). Loro dicono che uno softshell sarebbe air permeable…..

Kytton
Kytton

Bella e utile

Simbart83
Simbart83

con 400 euro c’ho comprato la mia vecchia mtb…

ciarly
ciarly

Ma non devo mica immergermi con la giacca ci devo pedalare e 400 euro sono veramente tanti.Ma oramai il vestiario tecnico a raggiunto prezzi esorbitanti quasi conviene pedalare solo con la stagione calda.

crab
crab

Tecnologica si ma stracara anche!

Fabriziotor
Fabriziotor

Solo 380,00 euri?
Belin, è regalata!!!!!!

Tira la careta
Tira la careta

Ciao,
Marco, sei sicuro del prezzo di listino? io quà lo vedo con indicati 260€ di listino scontato a 194, non pochi, ma ma già più competitivo. E sarebbe più coerente con il listino in $.

http://www.bike24.com/1.php?content=8;navigation=1;product=60645;page=1;menu=1000,18,64;mid=157

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Ho chiesto a ben 2 persone di Sugoi. Ora faccio vedere loro questo link e vediamo cosa dicono. Grazie per la segnalazione.

mascio
mascio

Restando su marche italiane altrettanto valide si compra una buona giacca per 100 euro.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Che siano altrettanto valide è tutto da dimostrare, a cominciare dal materiale usato

Kakkola
Kakkola

Purtroppo io non ho ancora trovato giacche antipioggia/antivento veramente buone che costino poco… Ho il Gore AlpX Active Shell, una vera bomba, ma sono terrorizzata all’idea di strapparla o macchiarla di grasso, l’è un mutuo…questa era la candidata alternativa

stons65
stons65

Effettivamente dal test è un’ottimo prodotto, curato e all’avanguardia, peccato per il prezzo veramente alto…

DancingLizard
DancingLizard

Ragazzi è inutile lamenterci dei prezzi, siamo noi che li facciamo. Ormai sappiamo tutti la storiella di quanto costa un iphone a farlo e distribuirlo (~18€ se ricordo bene) e sappiamo benissimo che lo vendono a 700€ perchè dalle loro indagini di mercato è la cifra ottimale massima che noi compratori siamo disporsi a sborsare per mungerci più che possono. Lo stesso vale per mazze da golf, comodini, cerchioni o in questo caso giacche. Se ogni tanto riusciamo a realizzare quanto sia assurda ‘sta cosa, facciamo a meno di comprare e ci mettiamo il kway da 5€ col maglione sotto come si faceva una volta, meno fighetti ma più saggi e ricchi.

medmaker
medmaker

ci mettiamo il kway da 5€ col maglione sotto come si faceva una volta, meno fighetti ma più saggi e ricchi.

Saggio è dir poco!

raven
raven

Concetto parzialmente interessante ma Informazioni parziali e non corrette. Uso dati relativi al 2012 perché di più semplice reperibilità. Il costo di produzione è di circa 290$ a pezzo. Il totale e composto principalmente da 4 categorie: 1)circa 200$ è il costo diretto dei componenti che vengono usati–>pagato ai fornitori 2)circa 30$ trasporto e stoccaggio–>pagato a compagnie di logistica e stoccaggio 3)circa 30$ costo di produzione + lavoro —> pagato a chi effettua l’assemblaggio (con un salario di circa 2.18$ ora per i lavoratori foxcon 4)circa 10$ costi di garanzia—> “pagati” ai clienti se il prodotto non e conforme la differenza è data dall’ammortamento e altre quisquilie…. Il margine operativo e di circa 300$. Con questi dati si può individuare il teorico limite inferiore sotto cui non ha senso produrre/vendere. la determinazione del prezzo tiene conto solo di questo limite teorico inferiore. Per il limite superiore ci si rifà al concetto di posizionamento. Il prezzo diventa quindi parte integrante del prodotto. La domanda è rappresentata da una curva, all’aumentare del prezzo diminuiscono le quantità vendute. Sta al produttore scegliere dove piazzarsi ed è una scelta complessa ed estremamente rischiosa. Un altro concetto legato a quanto esposto è che il produttore, se lo ritiene necessario (e se i contenuti/l’immagine lo consente), può decidere di rendere il prodotto scarso. In questo modo il prezzo sale. LA conclusione di tutto questo discorso è che se certi prodotti sono percepiti come troppo cari è perché sono pensati e prodotti per una fascia di clientela… Read more »

Lord Soth
Lord Soth

Corretti senz’altro i concetti espressi.
E’ vero però che un’azienda quando fa una scelta di posizionamento di mercato fa anche una scommessa correlata alla consistenza e alla reputazione del brand. Non a caso esistono produttori che sulle stesse linee producono (magari con adeguate personalizzazioni e differenziazioni) prodotti molto simili destinati a fasce di mercato diverse: un marchio “da battaglia” per i grandi volumi (le cui vendite pagano gli impianti e le spese) e un marchio “premium” che, pur realizzando volumi inferiori, rappresenta la vera ciliegina sulla torta dei margini.
Se il brand è adeguatamente consolidato può permettersi di proporre prodotti a elevatissimo margine producendo un prodotto di elite anche per modesti volumi. Per banalizzare: si può vendere un prodotto con 100 € di margine a pezzo e venderne 1000 pezzi. O si può realizzare un prodotto che genera un margine di 50 € a pezzo e se ne pianifica la vendita di 2000 pezzi. I margini (i guadagni generati) sono gli stessi, ma la quantità di materia prima, di materiale (i costi variabili, proporzionali) sono nettamente inferiori…
Chiaramente se la strategia di nicchia del prodotto di elite funziona è decisamente più remunerativa.
Ciò detto il paragone con i prodotti di Lidl o Decathlon è quanto mi fa davvero sganasciare dalle risate 😀

gotto
gotto

Troppo costoso, viaggio con roba più economica che comunque ripara abbastanza e in salita si sa, si suda…

Salvatore Liguori

davvero prezzi esageratissimi!!! Al Lidl talvolta si trovano prodotti formidabili, a prezzi davvero onesti!!

zampig59
zampig59
SlowMotion
SlowMotion

5€ il kway?!
Allora mi hanno fregato!
Io l’ho pagato 7,90€! 🙁

Pietro.68
Pietro.68

vabbè, confrontare questo prodotto con lidl o decathlon non ha senso, imho.
Piuttosto mi pare di vedere sempre giudizi oltre le 4 stelle nei test dei vari prodotti.
Il giudizio traspirabilità/ventilazione mi sembra di manica larga.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Beh sulla traspirabilità non si discute, il materiale è fra i migliori che abbiamo mai provato. La mancanza di ventilazione è l’argomento che ci ha fatto dare un 4 invece che un voto più alto, perchè per il resto la giacca è veramente fatta bene.
Resta il fatto che io non abbia mai trovato una giacca che non faccia sudare in salita, quindi il discorso sulla ventilazione è molto relativo, perché nella altre circostanze il materiale traspirante basta per non farti sudare.

E se vai a guardare altri siti/riviste che si credono più blasonati, vedrai che la mancanza di aperture per l’aerazione non è neanche stata citata.http://www.bikeradar.com/mtb/gear/category/clothing/jackets/product/review-sugoi-rsx-neoshell-13-47833/

Pietro.68
Pietro.68

Ok. Ma se il giudizio è traspirabilità/ventilazione e gli dai 4 stelle senza ventilazione allora la ventilazione vale 1 stella su 5???

Sul fatto che in salita si suda non si discute. Infatti di solito la giacca si toglie e si infila nello zaino, per fare le salite.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

C’é un motivo per cui non ci sono aperture di ventilazione: la traspirabilitá del materiale.
Di questo tiene conto il voto.

La giacca si toglie in salita, se non piove. E il materiale che tanti comparano con il k-way o con qualche giacca della lidl qui fa la differenza. Non certo in discesa senza muoversi, dove basterebbe una cerata del 15-18

zampig59
zampig59

E invece sarebbe interessante un test di confronto tra prodotti al top (anche di prezzo) e prodotti di fascia bassa… chissà che non venga fuori qualcosa d’interessante. Magari celando al tester provenienza e marca del prodotto.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

sicuramente, anche se la differenza di materiale la senti al tatto

Devastazione
Devastazione

Alla faccia del prezzo. E io che mi lamento di Assos. Alla fine Gore con le sue “fucilate” da 200 Euro si puo’ considerare economica ed e’ roba veramente traspirante. Devo ancora trovare un produttore che batta la qualita’ e la funzionalita’ di Gore,Assos compreso.

Pietro.68
Pietro.68

mi pare che nel video gore non ci faccia bella figura in quanto a traspirazione…

Bullet
Bullet

Giacca ottima e sicuramente di qualità, ma con i tempi che corrono io non potrei mai permettere di spendere 400 euro per una giacca! Magari se abitassi in paesi tipo Inghilterra, Irlanda, Belgio etc… dove piove quasi tutti i giorni potri anche pensarci di investire quella cifra.

BikerSoul
BikerSoul

Il fatto è che se uno pensa di comprare una giacca in cui non suda, parte già male pensando che più spende meglio è. Io ho acquistato una matrix della royal e mi trovo benissimo. A salire si suda, come è normale che sia. Ma non c’è quella fastidiosa condensa all’interno: ergo funziona. Costo, in offerta, 102,00 €.
Antivento 100% e per quel che ho constatato impermiabile.

gotto
gotto

Questa la mia http://www.decathlon.it/antipioggia-5-sport-fluo-id_8221258.html la quale mi ha salvato svariate volte sia dal vento che dall’acqua. poi quando si arriva in cima secondo me un ricambio è essenziale.

mirko.trebeschi
mirko.trebeschi

Al compleanno mi hanno regalato questa:

http://www.goreapparel.eu/gore-bike-wear-giacca-countdown-windstopper-active-shell-2in1/JWCOUA,it_IT,pd.html?dwvar_JWCOUA_color=6174&start=3&cgid=gbw-men&q=Countdown

pagata 220€ nel negozio più caro di Roma…
L’ho testata in varie situazioni: giornata fredda con forte vento, giornata invernale mite (15º), freddo con pioggia. Usando entrambi gli strati o solo quello esterno, in base alle temperature, sempre con sotto una maglia termica Kipsta della Decathlon (che non é di certo un prodotto eccellente).
Devo dire che vale ogni centesimo che è stata pagata: di solito l’unico punto in cui mi ritrovo sudato è sul petto dove passano gli spallacci dello zaino. E il sudore però è incredibilmente condensato sullo strato esterno della giacca!
Mai sentito freddo in discesa o quella brutta sensazione di sudore che ti si ghiaccia addosso quando fai una pausa. Sono veramente soddisfatto! E in quanto a traspirabilità vi assicuro che è un ottimo prodotto. Certo non è totalmente impermeabile all’acqua, regge solo una pioggia non troppo forte, poi tocca mettere il kway sopra.

Lord Soth
Lord Soth

Sbaglio o Castelli produce qualcosa di molto simile con il modello Compatto Lite Jacket?
Ottima giacca leggera traspirantissima e impermeabile.
Di listino costa la metà di questa Sugoi.
E per la mia esperienza fa quasi tutto quello che questa Sugoi promette.
Eccetto, forse, l’assoluta impermeabilità
Io l’ho trovata a un prezzo scannatissimo e non ho potuto fare a meno di comprarla.

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

spendere 300 € per la giacca ok, poi una banale scivolata, un filo spinato e zac…..

FabioBt
FabioBt

Secondo me e’ l’intimo che fa la differenza,che ti deve far sentire asciutto dopo la salita nonostante la giacca sia bagnata,a me succede cosi’ con una semplice giacca da 100 euro ma con un x-bionic sotto,

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Non basta avere un ottimo intimo, perché se la giacca non traspira il sudore rimane imprigionato fra giacca e intimo creando quel fastidioso effetto condensa.

bb00
bb00

Ciao Marco, posso chiederti quali sono le migliori giacche impermeabili dopo la Sugoi? La Gore ALP X 2.0 l’hai mai provata? Grazie

Specypippo
Specypippo

Il materiale della giacca sembra molto simile a quello usato da Endura sulla mia giacca Venturi, che costa molto meno ed ha due cerniere sotto le ascelle in modo da poterle aprire agevolmente anche quando si indossa uno zaino.

bikemastertwo
bikemastertwo

quando piove cosi tanto si può anche stare a casa …….

Sakke81
Sakke81

Ma se uno la volesse provare? In italia pare che non esista da nessuna parte….

Simone Sarzo

bella è bella.. ma quoto bikemastertwo!