[Test] Ginocchiere Dainese Trail Skins 2

[Test] Ginocchiere Dainese Trail Skins 2

Marco Toniolo, 07/09/2017
Whatsapp
Marco Toniolo, 07/09/2017

Le Dainese Trail Skins hanno fatto un po’ la storia delle protezioni leggere da mountain bike. Ideate per poter essere indossate anche quando si pedala, avevano la caratteristica di adattarsi alla forma del corpo. Dainese ha presentato ad Eurobike 2016 la nuova versione di questo prodotto: le ginocchiere e le gomitiere Trail Skins 2, oggetto del test.

Il concetto di base è lo stesso, cioè quello di poter essere usate anche quando si pedala grazie alla loro leggerezza e traspirabilità, cambiato è però il modo in cui le protezioni funzionano, perché il cosiddetto “guscio” è formato da uno schema esagonale che si infittisce lì dove gli impatti sono più probabili, e rimane più flessibile nella parti che tendono a muoversi quando si pedala. A ciò si aggiungono delle protezioni laterali.

Le Trail Skins 2 sono molto leggere: abbiamo rilevato un peso di 161 grammi ciascuna. Sono “morbide”, cioé non hanno gusci rigidi, in quanto la protezione è data dal materiale Pro Armor, il cui funzionamento è spiegato in questo video.

La calzata è molto comoda, nel senso che il Pro Armor rimane distanziato dal ginocchio perché una retina piuttosto tesa fa da tramite fra la gamba e la protezione. Si ha quasi la sensazione che siano troppo grandi ma, dopo aver provato sia la taglia L che la M, posso dire che non è il caso (alla fine ho usato la M). Proprio questa distanza fa circolare bene l’aria ed evita quell’effetto di appicicaticcio classico di tanti prodotti simili.

Le Trail Skins 2 vengono fissate alla gamba tramite due chiusure in velcro, presenti nella parte alta e bassa. Vanno indossate toglientosi le scarpe, perché sono dotate di una retina che le tiene al loro posto. Ai lati hanno degli inserti protettivi che ho apprezzato molto per evitare impatti con il telaio.

Per farsì che non scendano o si muovano dalla loro posizione ho dovuto stringere molto i velcro, perché la retina non stringe molto intorno alla gamba, soprattutto nelle due estremità, dove appunto ci sono le chiusure. Una volta fatto ciò, stanno su bene e soprattutto si notano molto poco in fase di pedalata, e anche quando si cammina, per le poche volte che ho camminato bici al fianco con su le protezioni. Anche girando con la canicola dell’estate in corso non mi hanno dato fastidio.

C’è chi pedala in salita indossando le ginocchiere, non è però il mio caso, ma mi sento di dire che nei tratti “mangia e bevi” durante le discese mi sono trovato molto bene con le Trail Skins 2, senza punti di contatto fastidiosi.

Il domandone ora riguarda la loro effettiva protezione, devo però deludervi perché non ho mai fatto un touch down degno di nota durante il test. Quella volta che sono caduto e ho toccato il terreno con un ginocchio non le avevo su – classico -.

Diciamo che se si paragonano a delle ginocchiere con guscio rigido, o comunque più massicce, non ci dovrebbero essere dubbi su quali proteggano di più, non dobbiamo però dimenticare che questo è un prodotto pensato per il trail riding, o all mountain che dir si voglia, in cui non si tolgono ogni volta che si affronta una salita. Da questo punto di vista, Dainese ha colto nel segno: le Trail Skins sono leggere, traspiranti, si notano appena quando si hanno addosso, e occupano davvero posco spazio nello zaino perché si lasciano piegare e comprimere come si vuole.

Prezzo di listino: 79.90 Euro. Scontate su Amazon,  CRC.

Dainese.com, distribuite da 4Guimp