[Test] Guanti Giro Rivet II

[Test] Guanti Giro Rivet II

Marco Toniolo, 13/05/2016
Whatsapp
Marco Toniolo, 13/05/2016

[ad3]

I Giro Rivet II sono dei guanti minimalistici senza imbottiture sul palmo della mano, pensati per chi vuole un prodotto leggero e che lasci molta sensibilità al contatto mano/manubrio. Allo stesso tempo sono molto areati sul lato dorsale, e non hanno chiusure in velcro sul polso.

F75R8081-2

La calzata è molto semplice e veloce: basta tirare la linguetta presente sul lato interno del polso, ed il gioco è fatto. La fascia sul polso è elastica e si deforma facilmente per adattarsi alle diverse fisionomie, ma non è aderente, cioè non è stretta, lasciando comunque dello spazio fra tessuto e pelle.

F75R8074

Il materiale che copre i polpastrelli delle dita è fatto apposta per poter usare il touchscreen di uno smartphone o di un GPS.

Sul campo

F75R8079

Dei guanti essenziali come i Giro Rivet II hanno il grande vantaggio di non aver punti di contatto fastidiosi, in particolare durante le prime volte che si indossano, perché si adattano all’istante alla forma della mano, grazie ai tessuti sottili ed elastici. D’altro lato la protezione che offrono è minimale, soprattutto sul dorso della mano. Non ci sono punti rinforzati per eventuali contatti con rocce o rami.

Sul lato del palmo l’assenza di imbottiture è, per chi scrive, un gran punto a favore, perché evita che la mano prenda delle posizioni innaturali una volta a contatto con il manubrio. Giro gioca sul fatto che si dovrebbe investire i propri soldi in manopole adatte alla propria conformazione fisica, piuttosto che in imbottiture che difficilmente verranno a trovarsi esattamente dove servono affinché la posizione della mano sia quella giusta. Dal punto di vista della protezione, è la resistenza del tessuto sul palmo che fa la differenza in caso di caduta, e quello dei Rivet II appare solido e resistente.

gardamtb

Dopo diversi mesi di utilizzo non compaiono segni di usura, e tutte le cuciture sono ancora perfette. A proposito di cuciture, quelle che vedete sul palmo sono molto ben fatte: piatte e senza punti che diano fastidio anche dopo molte ore in sella. Il grip è ottimo, anche in condizioni di bagnato fradicio, come potuto constatare anche durante questa monsonica settimana di maggio. I Rivet II asciugano in fretta e, come potete immaginare, sono molto traspiranti quando fa caldo, lasciandosi indossare a lungo senza diventare dei forni.

F75R8073

 

La taglia in prova è una L. Giro offre ben 6 taglie con una tabella delle misure molto dettagliata.

Conclusioni

I Giro Rivet II sono dei guanti minimalistici che piaceranno a chi preferisce il contatto diretto con il manubrio. Si contraddistinguono per l’ottimo grip, per le cuciture piatte che non creano fastidiosi punti di contatto, per una buona traspirabilità anche in presenza di caldo e per la solida costruzione durevole nel tempo. Veloci e facili da indossare, permettono l’uso di apparecchi dotati di touchscreen.

Prezzo: a partire da 24 Euro su Amazon

Giro.com

[ad12]