MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Multitool Fix It Sticks

[Test] Multitool Fix It Sticks

[Test] Multitool Fix It Sticks

09/09/2014
Whatsapp
09/09/2014

Autore:  Francesco Mazza

I normali multitool, per definizione, sono un concentrato di attrezzi in versione tascabile, che mettono a disposizione le principali chiavi utilizzabili su una MTB, in un unico oggetto dall’ingombro quanto più possibile ridotto. Tali dimensioni ridotte tuttavia limitano in molti casi la maneggevolezza e la funzionalità di questi strumenti, rendendoli scomodi e poco precisi. Certo sarebbe molto meglio potersi portare in tasca o nello zaino i normali attrezzi che utilizziamo abitualmente nella nostra officina, ma in questo caso, ovviamente, occorrerebbe fare i conti con il peso e l’ingombro. Ed è proprio qui che entra in gioco il multitool Fix It Sticks.

8L1A6950

I ragazzi statunitensi che hanno ideato e realizzato Fix It Sticks, hanno inseguito l’idea di poter fornire ai biker un attrezzino leggero e tascabile, che fosse polivalente e che permettesse di applicare la stessa forza con la medesima maneggevolezza degli attrezzi professionali che si utilizzano in officina, come per esempio le chiavi a T. Il risultato è un prodotto geniale e innovativo, nella sua estrema semplicità.

Fix It Sticks, nella versione Original, è composto da due parti in lega di alluminio, lavorate con precisione e anodizzate di un arancione brillante. Su entrambi i lati di queste parti in alluminio, sono innestati in modo permanente dei classici inserti da 1/4″, per un totale di 4 utensili. Al centro di entrambi i pezzi è ricavata una sede esagonale da 1/4″, così che le due parti si possano innestare l’una dentro l’altra, tramite gli stessi inserti, formando una chiave a T, capace di esercitare fino a 15Nm di coppia.

8L1A6952

Il tool Fix It Sticks Original è disponibile in ben nove diverse combinazioni di inserti:

• SRAM: chiave esagonale 2,5mm – 4mm – 5mm | Torx T25 (quello che vedete nelle foto)
• Standard A: chiave esagonale 4mm – 5mm – 6mm | cacciavite a taglio 5mm
• Standard B: chiave esagonale 4mm – 5mm – 6mm | cacciavite Phillips #2
• Road A: chiave esagonale 3mm – 4mm – 5mm | cacciavite Phillips #2
• Road B: chiave esagonale 2,5mm – 4mm – 5mm | cacciavite Phillips #2
• Mountain: chiave esagonale 4mm – 5mm – 6mm | Torx T25
• Snow: cacciaviti taglio 5mm | Phillips #2 – #3 | chiave esagonale 4mm
• Torx: Torx T10 – T20 – T25 – T30
• Home: cacciaviti taglio 5mm – 8mm | Phillips #2 – #3

La custodia, fornita nella confezione d’acquisto, è realizzata cucendo un pezzo di camera d’aria. Un’idea semplice ma ben realizzata e molto pratica, come lo stesso tool che contiene.

8L1A6951

In quasi due mesi di utilizzo, il Fix It Stick che abbiamo ricevuto in prova è ancora come nuovo. L’anodizzazione è molto robusta, così come lo stesso materiale con cui sono realizzati i due pezzi principali. Gli inserti sono di ottima qualità, e questo ci ha consentito di lavorare serenamente anche su viteria in titanio e in ergal, senza timore di fare danni. Il peso davvero minimo di questo prodotto lo rende quasi impercettibile in tasca e ancora meno nello zaino. La maneggevolezza è praticamente ai livelli di una chiave da officina, nettamente maggiore di qualsiasi altro multitool utilizzato. Si riesce a gestire bene la forza applicata e si può lavorare sempre perpendicolari alla vite, quindi senza correre il rischio di danneggiarla a causa di un movimento anomalo dell’attrezzo, come potrebbe succedere con molti multitool dalle dimensioni estremamente ridotte. Il fatto che, rispetto a una normale chiave a T, i due pezzi non siano uniti, porta a dover impugnare con le dita anche la parte verticale del tool quando lo si vuole estrarre dalla testa della vite, altrimenti si rischia che i due pezzi si separino e che quello in posizione verticale cada a terra. Dopo pochissimi utilizzi questo dettaglio diviene automatico e non si presta nemmeno più attenzione.

8L1A6945

Fix It Sticks realizza anche due versioni più pesanti ma più versatili della versione Original, quindi maggiormente indicate per le cassette degli attrezzi e per l’utilizzo in officina, piuttosto che come tool tascabile. Si tratta della versione Replaceable e della versione T-Way. La prima è assolutamente identica nella forma alla Original, ma è realizzata in robusto acciaio. Questo consente di tenere in sede gli inserti tramite una potente calamita al neodimio, rendendo quindi intercambiabili i vari inserti compresi nella confezione, 8 in totale. La versione T-Way è invece una chiave a T fissa, con 3 teste intercambiabili per i 7 inserti compresi nella confezione.

Pesi verificati

– Fix It Sticks Original: 53g  – 64g con custodia
– Fix It Sticks Replaceable: 115g inserti inclusi – 134g compresi i 4 inserti di ricambio e la loro confezione
– Fix It Sticks T-Way: 120g inserti inclusi – 139g compresi i 4 inserti di ricambio e la loro confezione

Prezzi

– Fix It Sticks Original: €29,00
– Fix It Sticks Replaceable: €35,00
– Fix It Sticks T-Way: €29,00

Fix It Sticks è distribuito in Italia da Rie Cycle Company

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
UgoF.
UgoF.

Stiamo provando anche noi da tempo questi attrezzi e devo dire che hanno finalmente risolto il problema della scarsa e lenta manegevolezza dei classici multitools. Adesso nello zaino abbiamo quello con teste intercambiabili e non credo che tornerò indietro al multitools.

Davvero un ottimo attrezzo

Massinovecento
Massinovecento

Per avere torx e brugola insieme bisogna prendere 2 kit?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Le versioni SRAM (che abbiamo testato) e Mountain, hanno la T25 compresa, che è la Torx più utilizzata sulle MTB, spesso l’unica presente.

grimsel
grimsel

Ottimo prodotto,oltre a questo attrezzo ci vorrebbe uno smagliacatena

tagnin
tagnin

sono molto interessato anch’io, ma per la catena me la risolvo con la falsamaglia

SuperDuilio
SuperDuilio

Avete anche notato se ci sono alcuni punti che a causa dell “T” non possono essere raggiunti?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

No, anzi, molti punti si raggiungono molto più facilmente rispetto ai normali multitool.

SuperDuilio
SuperDuilio

A mio parere bisognerà stare attenti a NON utilizzarlo tentando di rimuovere viti troppo serrate altrimenti si correrà il rischio di danneggiare le sedi esagonali.
Francesco puoi darcene conferma? Grazie

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Come ho scritto nell’articolo, dopo quasi 2 mesi di utilizzo il tool è veramente come nuovo. La versione Original è studiata per reggere fino a 15Nm, quindi ben oltre le corrette coppie di serraggio che si utilizzano sulle MTB. Le uniche coppie di serraggio superiori sono richieste su componenti per cui occorre una chiave dedicata, come per esempio il movimento centrale o il pacco pignoni. Ovviamente di fronte a una vite bloccata/grippata, è preferibile utilizzare un attrezzo da officina. Qualunque tool tascabile potrebbe far poco. In questo caso la versione Replaceable o la T-Way andrebbero benone.

SuperDuilio
SuperDuilio

Grazie Francesco sei stato pienamente esaustivo 😉

gianni1879
gianni1879

Gli inserti non sono quindi staccabili? Oppure ho capito male io

Balzy
Balzy

Nella versione arancione in alluminio sono fissi, in quella “Replaceable” in acciaio sono intercambiabili, ma pesa di più.

downhillark
downhillark

Lo comprerò il giorno che venderanno la versione “mista”: una barretta in alluminio con due teste fisse e una in acciaio con le due teste intercambiabili: giusto compromesso tra peso e possibilità di avere TUTTI gli inserti possibili a disposizione.

Oppure devo comprarne due con un amico e poi ce li si smezza… 🙂

gianni1879
gianni1879

Se in effetti facevano almeno un tool in alluminio smontabile con le bussole intercambiabili avevano fatto centro. Così o si acquista la versione acciaio oppure diverse coppie di quelle alluminio

Balzy
Balzy

Io invece trovo la scelta azzeccata. Per fare la versione in alluminio con le bussole intercambiabili devi inserire la calamita al neodimio, aumentando quindi il peso. Alla fine tantovale prendere quella in acciaio no?

Il senso è: massimo risparmio di peso – alluminio. Massima versatilità – acciaio. La via di mezzo non ha alcun senso.

Tra l’altro l’articolo non dice che quello in acciaio è in grado di sopportare fino a 40Nm di coppia, a differenza dei 15 di quello in alluminio.

Non ci fossero le viti di regolazione del deragliatore con la Philips (problema a cui si può ovviare andando in una qualsiasi ferramenta), io andrei sicuramente di Original in alluminio versione SRAM. Per un giro in bici non serve nient’altro di più di quello che ha. Ci aggiungi uno smagliacatena microscopico e il gioco è fatto, hai un ottimo multitool in meno di 150g di peso.

DancingLizard
DancingLizard

Avendo questa forma, mi piacerebbe una versione da alloggiare a scomparsa dentro il manubrio.

downhillark
downhillark

Si potrebbe “adattare” un tappino laterale del manubrio…

botacco
botacco

Sarebbe fantastico poterlo infilare nel manubrio.
Ci mancherebbe solo la pompa da inserire al posto del tappo della serie sterzo e poi, con solo una camera d’aria fascettata al telaio, saremmo apposto 😉

SuperDuilio
SuperDuilio

Ssshhhh che altrimenti Specy ti copia l’idea… 😉

gioskunk
gioskunk

Io dico che servono più di 4 chiavi in un multitool…

alessiocos
alessiocos

Beh, c’è la versione interscambiabile apposta per quello 😉

gioskunk
gioskunk

A sto punto peso e praticità vanno a farsi benedire…… non vedo questa rivoluzione..!!
In fin dei conti sui trail importa avere quel che serve quando serve, spesso solo per una semplice serratina… IMHO il multitool classico è pratico finchè mai… Io ho 3 bici, mtb, strada e una fissa, dovrei stare a pensare che combinazione portare dietro in ogni determinata occasione… o portami dietro tutte le testine che non ho capito dove terrei…..
Sicuramente più simile ad un attrezzo da officina ma secondo me la praticità è altro

Farkas
Farkas

Ho da poco comperato la versione in acciaio che ho integrato con la bussola torx per i grani di spurgo dei freni e cn quella cacciavite tagliato per la regolazione dei finecorsa dei deragliatori.

Certo il peso rispetto al comunque ottimo multitool specialized che usavo è aumentato, considerando poi che manca lo smagliacatena.

É un attrezzo funzionale,solido e ben congenito,vale il costo che l’ho pagato ed ormai fa parte del mio zaino.

AlexandroMTB
AlexandroMTB

Io sto aspettando il Replaceable nel frattempo mi sono preso uno smaglia catena topeak e credo che in termini di peso non aumenterò troppo rispetto al mio attuale multi-tool…guadagnando però in comodita e qualità degli strumenti!

sunrider88
sunrider88

Ma esiste in vendita la versione in acciaio senza gli inserti?Ne ho a quintali di tutti i tipi e non vorrei comprare l’ennesimo doppione.

belgarion
belgarion

Ordinato il kit per mtb martedi 9 , stamattina alle 9 c’era il coriere con il pacchetto

ghostdoggp
ghostdoggp

Comprati un mese fa…la custodia ecologica non c’era e li ho portati in giro insieme alla camera d’aria e poco altro…dopo un mese si sono arrugginite le estremità, la parte arancione si è graffiata tutta e scolorita…abbastanza deluso dell’acquisto…