[Test] Nuove gomme Schwalbe Wicked Will

24

Presentate ieri indirettamente sulla Scott Spark 2022, le Schwalbe Wicked Will sono l’anello mancante fra i pneumatici da XC e quelli da enduro della casa tedesca. L’anno scorso vi ho parlato delle nuove carcasse Schwalbe, e in molti avete notato l’aggravio di peso a fronte di una maggiore robustezza.

Mancava la gomma fra 800 e 900 grammi, parlando di 29 pollici. Schwalbe ha provveduto con la nuova Wicked Will, un incrocio fra XC e trail, con tasselli laterali ben pronunciati ma con tasselli centrali improntati alla scorrevolezza. Abbiamo due treni di gomme in test da qualche settimana, le Super Race e le Super Ground, quindi possiamo darvi le nostre impressioni.

Cominciamo dai pesi rilevati:

  • Super Race 29″ 2.4″: 860gr
  • Super Ground 29″ 2.4″: 888gr

Le Super Race con Skinwall sono state montate sulla Stoll T2 di Andrea Chiesa (anteriore e posteriore), mentre le Super Ground sulla mia Pivot Switchblade (solo posteriore). Ho preferito non metterle davanti perché la Switchblade va oltre la bici da trail e preferisco una mescola più morbida. Non abbiamo mai bucato, malgrado i sentieri di prova siano decisamente rocciosi.

A proposito di mescola, le Wicked Will esistono solo in mescola Speed Grip, o almeno questa è l’unica mescola che ci è arrivata.

La prima cosa che si nota è l’elevata scorrevolezza in salita. Ce l’aspettavamo, visto il profilo. Dove invece siamo rimasti entrambi sorpresi è nel grip in curva in fuoristrada, grazie ai tasselli laterali pronunciati e ben saldi nella spalla. Fondi duri o morbidi non c’è tanta differenza, perché la Wicked Will è una buona allrounder. Malgrado la mescola blu, cioé speedgrip, i tasselli laterali si deformano per bene sul terreno, dando un’ottima trazione.

Il limite di questa gomma lo si trova sul bagnato, in particolare in frenata o su rampe ripide in salita. Come detto in precedenza, la carcassa è stata una piacevole sorpresa in quanto a resistenza alle pizzicature. Ovviamente il test si è svolto senza camere d’aria, cioé tubeless. Le pressioni usate variavano da 1.6″ al posteriore a 1.3″ all’anteriore.

Infine veniamo alla disponibilità: Schwalbe dice che saranno in commercio a partire dal primo trimestre del 2022…

Schwalbe

 

Commenti

  1. Marzoza:

    Io mi sto trovando da dio con gomme Michelin non l'avrei mai pensato
    Anch'io, ho le Wild Enduro e ne s0ono veramente soddisfatto...
  2. marco:

    le schwalbe sono cambiate completamente da quando hanno introdotto le nuove carcasse, il link è all'inizio dell'articolo
    Mi pare che le prime SnakeSkin avessero la protezione sia laterale che sotto il battistrada, poi con la stessa dicitura levarono la protezione sotto il battistrada (una scelta che può avere senso per chi usa il lattice e fa XC o Trail), ora la SuperGround torna ad avere la protezione sotto il battistrada... La nuova Super Ground è uguale alla SnakeSkin di due generazioni fa? O le mescole sono tali che non si possono paragonare?
    Capisco che anche chi fa gomme deve presentare novità, ma dopo anni di Schwalbe non so che pesci pigliare se voglio avere le stesse prestazioni e sensazioni avute negli anni con le varie Evo Pacestar Snakeskin.
  3. lagoz:

    Anch'io, ho le Wild Enduro e ne s0ono veramente soddisfatto...
    Anche io, sono riusciti nell'impresa di fare una buona gomma e stare nel kg di peso.
    Però siamo in un campo di utilizzo un po' oltre il Trail. Queste schwalbe dovrebbero essere per utilizzo meno gravoso, credo
Storia precedente

La notte della Spark

Storia successiva

[Gallery] Trans Madeira 2021

Gli ultimi articoli in Test