Dream Bike della settimana: Pivot Switchblade custom

Dream Bike della settimana: Pivot Switchblade custom

Marco Toniolo, 17/04/2021

La bici questa settimana è la mia! O meglio, è quella che quest’anno userò per i test di durata, una magnifica Pivot Switchblade. Avevo provato questa mountain bike circa un anno fa e, quando qualche mese fa DSB Bonandrini mi ha proposto di mandarmi un telaio, non potevo dire di no!

YouTube video

 

Montaggio

Pivot Switchblade taglia L
Forcella: Fox 36 Factory Kashima Grip2 160mm 2021
Serie Sterzo: Cane Creek
Ammortizzatore: Fox Float DPX, 142mm di escursione
Guarnitura: Sram Gx
Corona: SRAM 32T
Deragliatore: Sram Gx Eagle AXS
Manettino: Sram Gx Eagle AXS
Cassetta: Sram Gx Eagle 10-52
Catena: Sram XX0
Pedali: Crankbrothers Mallet E
Attacco Manubrio: –
Manubrio: Gemini Käster 800mm con attacco integrato
Manopole: Truvativ Descendant
Freni: Braking
Dischi: Braking 200/180mm
Ruote: Industry Nine Hydra Enduro 315 Carbon
Mozzi: Industry Nine Hydra
Gomma anteriore: Onza Porcupine 2.5″
Gomma posteriore: Onza Porcupine 2.5″
Parafanghi: Unleazhed
Sella: Specialized Power Mirror
Reggisella: Rock Shox Reverb AXS 150mm
Portagarmin
Pompa
Peso: nel video!

 

Commenti

  1. Quando dici che grazie ai 76° arrampica bene, significa in relazione al sag? Perché credo, suppongo, che le downcountry arrampichino meglio, ma chiaramente la misura del sag è inferiore.
  2. ninerjetrdo29:

    Quando dici che grazie ai 76° arrampica bene, significa in relazione al sag? Perché credo, suppongo, che le downcountry arrampichino meglio, ma chiaramente la misura del sag è inferiore.
    Ovviamente una bici con meno escursione e più leggera arrampica meglio almeno dovrebbe altrimenti sarebbe un cesso, maggiore escursione è vero che si siede di più a parità di percentuale di sag ma si abbassa maggiormente anche davanti quindi è tutto compensato