Bici della settimana #376: la Pivot Firebird 29 di Umberto Biestro

7

Avevamo testato la Pivot Firebird 29 quando uscì due anni fa: con 162mm di escursione posteriore e 170mm all’anteriore è una di quelle endurone che grazie al sistema di sospensione DW Link e alle geometrie moderne si fa pedalare bene. Eccone una montata alla perfezione:

YouTube video

 

Pivot Firebird 29 (2019 taglia L)

Forcella
Fox Factory 36 Kashima Grip2 170mm
Ammortizzatore
RFox Float X2 Kashima 162mm
Guarnitura
Race Face Next R 175mm
Corona
Race Face DM 32T
Deragliatore
Sram Eagle XX1
Cassetta
Sram Eagle XX1 12v
Catena
Sram XX1
Pedali
Crank Brothers Stamp 3
Reggisella
Fox Transfer Kashima 2021 175mm
Sella
Prologo Kappa Evo Space T2.0
Attacco manubrio
KS Ether lunghezza 50mm
Manubrio
KS Ether rise 20mm larghezza 78mm
Manopole
Ergon Grips GA2
Freni
Hope Tech3 E4
Dischi
Hope flottanti 203mm
Cerchi
DT Swiss Ex511
Mozzi
Hope Pro4
Gomme
Maxxis Minion DHF 2.5 Exo TR, Maxxis Aggressor 2.5 Exo TR
Guidacatena
One Up Components V2
Grafiche
SPEEDYDECAL (ammo, forcella, cerchi)

Proponi la tua bici per questa rubrica con le foto

Come fare per il formato video:
1. filma in (sempre e solo in formato orizzontale) la tua bici nella sua interezza e poi in tutti i suoi dettagli. Per farlo basta anche lo smartphone e una mano tranquilla. Puoi scegliere se inquadrare solo la bici (in quel caso la presenteremo noi a parole) o anche te stesso in una clip separata, spiegando perché secondo te questa bici è particolare.
2. Carica i file su Wetransfer o un altro servizio per di condivisione, e manda il tutto a [email protected] con il titolo “Bici della settimana”
3. Manda una lista dei componenti a [email protected] Per aiutarti, abbiamo preparato uno schema:
Forcella:
Ammortizzatore:
Guarnitura:
Corona (numero denti):
Deragliatore:
Cassetta:
Catena:
Pedali:
Reggisella:
Sella:
Attacco manubrio:
Manubrio:
Manopole:
Freni:
Dischi (diametro):
Cerchi:
Mozzi:
Gomme:
Varie ed eventuali:
Peso:

 

Commenti

  1. Nerone82:

    Nastro di teflon da idraulica, probabilmente arriva dal motocross come me e non ha perso l’ abitudine sulla bici, in caso di caduta agevola il ruotare del collarino limitando la rottura delle leve.
    Ok immaginavo una cosa del genere però tra attacco e manubrio forse meglio non metterlo
  2. marco:

    Leggi tutto...
    Ciao,
    Posso rispondere io per il fox transfer.
    Ho 2 bici con transfer prese nuove nella primavera del 2018, una con stelo nero e una con stelo kashima. In inverno (il primo affrontato, nel 2018) tutte e due hanno iniziato a non tornare su. Spiego meglio: se ci si siede sulla sella a stelo non completamente esteso (salita tecnica), per farlo riestendere bisogna prima sedercisi e farlo abbassare tutto. È come se avesse bisogno di tutta la rincorsa per tornare su. Oppure da mezza altezza va dato un colpetto all'insù a mano.
    Sul transfer con stelo kashima (visto il colore chiaro) ho notato che dopo che si "incastra", quando si riestende lo stelo presenta un segno di grasso nero lungo 1 o 2 cm spesso 1 mm nella parte anteriore dello stelo, proprio nella zona in cui si blocca, che poi va via col dito. Tutto questo succede solo con temperature intorno inferiori ai 5 gradi circa diciamo.
    Avendo capito che è un problema di tolleranze ho rinunciato a qualsiasi rivalsa in garanzia.
    Ciao
Storia precedente

Cambiare l’inclinazione della sella con un click

Storia successiva

Polvere magica

Gli ultimi articoli in Bici della settimana