MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Pompa Bontrager Flash Charger

[Test] Pompa Bontrager Flash Charger

[Test] Pompa Bontrager Flash Charger

12/05/2015
Whatsapp
12/05/2015

[ad3]

Latticizzare una gomma: in teoria un’operazione facile, in pratica il suo successo dipende dalla forma del canale del cerchio e dalle tolleranze delle gomme. In alcuni casi si riesce a tallonare una gomma con una normale pompa a terra, in altri ci vuole il compressore, e qui arriviamo all’oggetto di questo test: la pompa Flash Charger di Bontrager.

IMG_3713

Il Flash Charger si compone di due parti: la classica pompa a terra, ed un serbatoio laterale in cui viene immagazzinata l’aria, fino ad un massimo di 14 atmosfere. Il funzionamento è semplice: con la pompa si immette l’aria nel serbatoio, che rimane sigillato fin quando non si apre l’apposita valvola tramite una leva esterna.

IMG_3698

In pratica si crea manualmente l’alta pressione necessaria per tallonare una gomma tubeless ready sull’apposito cerchio. Per quanto riguarda l’operazione di latticizzazione e tallonamento di una gomma, vi rimando all’apposito articolo del tech corner (che ormai ha superato le 300.000 visualizzazioni), qui ci occuperemo del funzionamento della pompa.

Per prima cosa si crea la pressione, pompando come si è soliti fare con una pompa a terra: Bontrager ha segnato con un colore verde il valore ideale, cioè 11 bar. Notare che i classici compressori “compatti” normalmente si limitano a produrre 8 bar, anche se il loro serbatoio è molto più grande. Il punto è che è proprio la forza della pressione iniziale che tallona la gomma.

Per arrivare ad 11 bar sono necessarie 41 pompate circa.

IMG_3696

Si aggancia la pompa alla valvola dell’aria posta sul cerchio (questo può venire fatto prima o dopo aver caricato il Flash Charger, perché fin quando non si apre la leva rossa l’aria non esce dal serbatoio), senza curarsi se si tratta di una Schrader o Presta, perché l’attacco si adatta da sé.

IMG_3705IMG_3699

Infine si rilascia la leva rossa: l’aria ad alta pressione entra nella valvola.

IMG_3700

Quando la leva rossa è rilasciata, il Flash Charger funziona come una normale pompa, con la differenza che la gomma e il serbatoio si bilanciano, quindi se, per esempio, si vuole gonfiare una gomma a 2 bar, si dovranno immettere anche 2 bar nel serbatoio.

L’ho provata con gomme da 2.3″ di larghezza e 27.5″ di diametro su cerchi SRAM Roam 60, ed il tallonamento è stato immediato. Ancora più interessante è stato tallonare delle gomme da 27.5+ sui cerchi Ibis 741. No problem neanche qui.

IMG_3755

Chiaramente il successo dell’operazione dipende, come detto in precedenza, dalla forma del cerchio e dalla tolleranza della gomma e quindi, se troppa aria fuoriesce dai lati della gomma, non sarà possibile tallonarla neanche con il Flash Charger. Però gli 11 bar sparati fuori a tutta catapultano la gomma verso le pareti del cerchio, addirittura con più forza del solito compressore che ho in garage.

IMG_3706

Immettere gli 11 bar nel serbatoio non è particolarmente faticoso: la solida struttura in alluminio del Flash Charger non flette, e la generosa maniglia offre molto appoggio per le mani. Come potete vedere dalle foto, tutto è un po’ sovradimensionato in questa pompa, base compresa, su cui si possono mettere i piedi per evitare qualsiasi movimento.

IMG_3758

È inoltre possibile togliere l’aria dalla gomma grazie all’apposito bottone rosso posto poco sotto il manometro. Manometro che è risultato molto preciso ed affidabile.

IMG_3709

Conclusioni

Chi ha pensato e progettato il Flash Charger si merita un premio: non è più necessario avere in garage un rumoroso ed ingombrante compressore per tallonare le ruote tubeless. Con questa pompa l’operazione è facile, silenziosa, ma sopratutto fattibile dovunque. Basta portarselo dietro in macchina per poter cambiare le gomme dove e quando si vuole. Un must!

Prezzo: 125.99 Euro
Bontrager.com

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
FabioTS
FabioTS

con il compressore si ha comunque sempre una riserva costante di aria e si ricarica in un lampo
con questa pompa anche se ha una “carica” di 11 bar bisogna sperare di far tallonare al primo tentativo altrimenti l’operazione deve essere ripetuta magari più volte e alla fine può risultare fastidiosa
ad onor del vero c’è da dire che si riesce a tallonare anche con pompe normali ma giustamente come dice l’autore dell’articolo dipende molto dal tipo di cerchio e dallo pneumatico

gianni1879
gianni1879

molto interessante, per chi non ha un compressore o non vuole prendere è una scelta davvero ottima; certo il prezzo non è bassissimo ma credo se funziona davvero bene li vale tutti.
Ottima idea

Lucky86
Lucky86

Effettivamente è comodo perché permette il trasporto ma costa ben più di un normale compressore per faidate da 25l… come al solito si cade sulla discussione se vale o no il prezzo ma possibile che non si proponga mai qualcosa per le tasche di tutti e soprattutto che valga ciò che costa…. un centone per alluminio e qualche valvola quando con 90 euro ti compri il compressore.. meno male che ci sono le economie di scala

85549
85549

se é per quello non si capisce neanche perché una bici costi piu di una moto…

mountaindoctor
mountaindoctor

Uscita l’anno scorso, sotto la lente da allora. Rispetto a un compressorino è più leggera, portatile, consumo energetico zero, inquinamento acustico zero. What else?

edimarco
edimarco

Quoto il portatile con la specificazione “da auto”. Questa pompa sarebbe veramente il top se fosse più piccola e veramente portatile “in bici” per ritallonare dopo una perdita di pressione importante. Chissà se in futuro la ridurranno di dimensione…

slombo
slombo

beh..potresti portarti il classico co2….

Sponge
Sponge

Che non costi più di un compressore..prezzo max, da parte mia, 40€… i gusti son gusti!

Pietro.68
Pietro.68

già. costa più di un compressore e non c’è il motore.
inoltre non si sa quanto ci vuole a portare il serbatoio a 11 bar. Sarebbe interessante sapere se bastano 10 pompate o se ce ne vogliono 100.
ciao

scylla
scylla

Sinceramente una bella idea, anche se immaginavo costasse molto.
Io da quando uso il compressore del distributore di benzina ho finito di bestemmiare con quello di casa (che quasi con tutte le gomme non ce la faceva a farle tallonare), arriva a 14 bar, vado lì nel parcheggio in un minuto faccio due gomme, torno a casa metto il lattice e ho finito. Ed è gratis.

MarcoZambo73
MarcoZambo73

Scusate, ma se sparo 11 bar non rischio di spaccare il cerchio ? Ho ho i Crest e mi pare che la pressione massima sia 3 bar

mb10
mb10

costa piu’ di un compressore in compenso 🙂

dlacego

Molto interesante se si è in viaggio e si vive in un condominio dove non è possibile fare rumore; inoltre amo le proposte ecologiche, questa funziona senza bisogno di niente, anche in mezzo al deserto!

rimirkus1975
rimirkus1975

Con 119,00 Euro ho acquistato un compressore Fini da 50lt e ci fai molte più cose che con una pompa da bicicletta! Poi se il discorso è la praticità quando sei in giro e non c’è corrente allora è un altro discorso;

Mattiadtt
Mattiadtt

Idea splendida e il prezzo non mi sembra nemmeno così spropositato viste le qualità del prodotto! Io però resto fedele alla mia bottiglia di coca-cola con due valvole! Il video di Joe Barnes’ avrà ispirato anche quelli di Bontrager? Ovviamente si scherza. Progetto molto interessante e innovativo. Mi restano solo due dubbi perché nell’articolo non sono precisati: il serbatoio quanti litri di capienza ha? Una volta incamerata l’aria ad alta pressione, deve essere usata subito o si può anche lasciare il serbatoio carico?

oiboboi
oiboboi

io anche mi trovo bene con il bottiglione! la pressione max non è così alta ma fa il suo dovere..e si può usare anche con le pompe da zaino.

Masatomo

Già.. io me lo sono costruito oggi, il sistema con la bottiglia di Coca Cola, e con €2,55 (mi sono pure dovuto comprare i tubetti di gomma) sono riuscito a tallonare tutto quello che c’era da tallonare, caricando la bottiglia a 40 psi.. si legge in giro che si possa arrivare anche a 100, ma sinceramente se riesco a fare il tutto con 40 non vedo perché rischiare.
Giusto per togliermi lo sfizio ho provato pure a mettere una gomma tubeless su un cerchio non tubeless: si è gonfiata fino ad 1 bar, poi ovviamente ha perso l’aria.
Il prezzo, secondo me, è spropositato (come quasi tutto nel mondo della bici, effettivamente): è un prodotto molto, molto specifico (non mi vengono in mente altri usi.. forse per togliere la sporcizia dalla tastiera del pc?) e costa poco meno di un compressore decente, con la differenza che quest’ultimo si può utilizzare in diversi contesti (per quanto debba stare in cantina/garage e faccia casino).

rimirkus1975
rimirkus1975

Nell’utilizzarla come pompa normale (Quando la leva rossa è rilasciata, il Flash Charger funziona come una normale pompa) il manometro indica la pressione dell’eventuale gomma che si sta gonfiando ho la pressione rimasta nel serbatoio ?

nicola47
nicola47

Riguardo al discorso portabilitá, mi sembra piú pratico portarsi dietro una camera d´aria, dato il costo non trascurabile della pompa in questione.

rimirkus1975
rimirkus1975

Sul sito a cui rimandate : Bontrager.com è indicato un prezzo di 119,99 $ ; come mai riportate un prezzo di 125,99 Euro ?

pcortesi
pcortesi

Importatore, dazi doganali, negoziante etc etc etc etc

kabal
kabal

Sicuramente un oggetto interessante, pur considerando prezzo e metodi alternativi è sicuramente positivo che qualcuno abbia creato un simile strumento.
Ma vorrei approfittare dell’occasione, andando forse off topic, per farvi una domanda: tutte le pompe da bici che conosco hanno un manometro che, solitamente, arriva agli 11 bar e questo è positivo, credo, per le bici da strada. Ma per le MTB con le quali le pressioni in uso, specie con gomme tubless, sono molto inferiori trovo difficile apprezzare la pressione di gonfiaggio. In un arco ridottissimo del manometro si va da 1 a 2 bar che è il range che interessa mentre tutto il resto del quadrante, da 2 a 11 bar è praticamente sprecato.
D’accordo, esistono i manometro digitali separati, molto precisi, ma questi costringono a scollegare la pompa, misurare, ricollegare la pompa, rivisitare etc fino a raggiungere la pressione desiderata.
Quindi la domanda è questa: esistono delle pompe espressamente fatte per le MTB con pressione massima di 3/4 bar?

mountaindoctor
mountaindoctor

Un esempio:
http://www.birzman.com/products.php?src=prod&prod_sn=220
Ce ne sono anche di più economiche.

mountaindoctor
mountaindoctor

@shardana: intendevo un esempio di pompa specifica da MTB. Io ne ho una a mano, con manometro digitale, che si ferma a 6 bar, non so se esistano solo fino a 4. In ogni caso preferisco affidarmi al manometro separato, non perchè sia più preciso ma, usando sempre quello indipendentemente dalla pompa, ho delle misurazioni comparabili.

giancazaza
giancazaza

Credo che gli 8 bar del compressore siano più che sufficienti per far tallonare le gomme, credo che in una pompa del genere gli 11 bar siano necessari perchè la camera è piccola e la pressione scende in fretta.
Se è da tenere in macchina credo che il prezzo sia un pò altino … esistono compressori 12v con serbatoio che costano meno.

Poi vabbè … è ecologico, silenzioso ecc ecc … una soluzione che stesse nello zaino sarebbe da urlo.

menollix
menollix

Bella idea, ma il prezzo mi fa desistere !

edimarco
edimarco

@slombo: il CO2 non si può usare con il lattice: si secca immediatamente

nicolaboumis88
nicolaboumis88
bycorina

Beh, questo direi che si può anche provare e spendendo molto meno

sunsetdream
sunsetdream

Figata!

rimirkus1975
rimirkus1975

Ho realizzato un sistema simile utilizzando un vecchio estintore da 6kg applicando una valvola filettata per ricaricare (con pompa a mano o compressore) e sostituendo il beccuccio d’uscita con un adattatore universale per gonfiare valvole presta e schrader.
L’ho riempito d’aria al massimo (10 bar del compressore) ed ho provato a rilasciarla con la normale manetta dell’estintore , si è scaricato immediatamente (forse anche troppo velocemente!), ma ho ancora paura a collaudarla sul cerchione della mtb , dovrò fare qualche esperimento-collaudo prossimamente !!

ferrilamiere
ferrilamiere

una domanda…
se carichi il serbatoio con 11 bar e li scarichi nella gomma
e questa tallona subito senza perdere tanta aria
non c’è il rischio di un bel botto ??
@Marco Toniolo quando ai montato le gomme a che pressione hai caricato il serbatoio ?

gabrireghe
gabrireghe

tieni conto che una gomma da 29 ha un volume di quasi 6 litri quindi gli 11 bar sono sul volume della pompa che penso sia minore e poi quando entrano nella gomma vengono “spalmati” su un volume più grande…quindi anche se non uscisse neanche 1 cL di aria non raggiungeresti gli 11 bar nella gomma…
perchè il vol della gomma è maggiore del vol della pompa

vagabondo73
vagabondo73

11 bar in un piccolo serbatoio fanno molto meno di 8 in un serbatoio da 25 l o 50 l , vi posso garantire che se prendete una Cisterna da 25000 l e gli mette te 1 bar di pressione neanche vi immaginate la forza che produce , è in grado di sollevarvi da terra senza problemi, perciò più che la pressione conta il volume.

Muca
Muca

assolutamente corretto
se dovesse scoppiare il serbatoio da 25000, il danno lo causerebbe il volume d’aria, non la pressione

Haran
Haran

Il volume d’aria conta… fatta la prova, caricati 11 bar, rilasciata leva, gonfiato pneumatico da 26″. Alla fine del processo nella pompa (e nello pneumatico) la pressione si è assestata su 2,5 bar.

valeduke
valeduke

Valida anche per le giornate parck è da portarsi per le vacanze, camper ecc ….

sunrider88
sunrider88

Camere d’aria semplicemente.

Muca
Muca

faccio fatica anche io a capire il funzionamento…nel senso…quando apro la valvola l’aria compressa passa “tutta d’un fiato” dal serbatoio alla gomma?
Ho capito che con il bottone si scarica eventuale pressione in eccesso, ma non sarebbe meglio avere un regolatore durante la fase di gonfiaggio?

Haran
Haran

Non passa proprio tutta d’un fiato, ma cmq. giocoforza deve gonfiare con una certa rapidità se si vuole che avvenga il tallonamento.
Perchè gonfi con più ancoravelocità si può anche svitare e rimuovere il core alla valvola.
Io per ciascuna bici so quanta aria devo caricare inizialmente (ho fatto un paio di prove senza lattice la prima volta), e mi regolo di conseguenza. Facile come bere un bicchiere d’acqua.
E cmq, basta tenere un dito sullo pneumatico mentre questo “lievita”, per controllare che non si gonfi troppo.

mountaindoctor
mountaindoctor

Portata a casa e provata su gomma stretta da 29″ (Fast Track): funziona da dio. Cara è cara, però fare in salotto quello che avrei dovuto fare al distributore a 1 km da casa, non ha prezzo!

Haran
Haran

Comprata usata da un amico… funziona bene!

Skatafossy
Skatafossy

E’ interessante ma a quel prezzo si compra un compressore vero anche se di qualità non eccelsa, oppure un serbatoio portatile da “riempire” con il compressore a casa e caricare in macchina.

izanola76
izanola76