[Test] Reggisella E*Thirteen TRS+

[Test] Reggisella E*Thirteen TRS+


Nell’ormai vasto universo dei reggisella telescopici si trovano decine di prodotti di diversi brand, con alcune differenze ben marcate ma fondamentalmente molto simili tra loro. E*Thirteen si è invece inserita in questo mercato con un reggisella telescopico, il TRS+, che vanta alcune differenze fondamentali, come per esempio il funzionamento interamente meccanico, gestito da una molla, e la possibilità di essere smontato interamente per ogni tipo di manutenzione in pochi minuti e senza necessità di attrezzi dedicati. Il TRS+ è dotato di comando meccanico di tipo trigger, con cavo e guaina inclusi nella confezione di acquisto e si può scegliere tra due diverse escursioni disponibili, 125 o 150mm. Dopo aver testato a lungo la versione da 150mm sulla Intense Recluse dedicata ai test dei componenti, ne posso mettere a nudo i pro e i contro.

Il funzionamento del TRS+ fa affidamento su due molle principali, l’una consecutiva all’altra, e su di un alberino interno che agisce tramite una camma, anch’essa dotata di piccola molla, sullo stelo interno e che consente di selezionare le 4 posizioni preimpostate. Lo scorrimento, guidato da 4 inserti in ottone, è affidato ad apposite boccole e coadiuvato da 8 sfere in acciaio aventi sia la funzione di cuscinetto a sfera che quella di bloccare il reggisella nelle 4 posizioni, comandate dalla camma. Non contemplando l’uso di cartucce sigillate, camere in pressione o elementi idraulici, la manutenzione è relativamente semplice ed è possibile eseguirla in totale autonomia con pochi attrezzi, come possiamo vedere nel tutorial di smontaggio e in quello di rimontaggio realizzati da E*13.

La testa del reggisella è posizionata in linea con lo stelo ma, per la precisione, riporta un piccolo offset effettivo di 5mm. Il carrello della sella viene serrato tramite due viti con testa per chiavi a Torx T25 e la coppia massima di serraggio, pari a 7Nm, è indicata sulle sedi stesse delle viti. Il sistema a due viti è il più pratico e sicuro e consente inoltre di regolare con precisione la corretta inclinazione della sella. Per chi volesse, è possibile utilizzare come puro riferimento per l’inclinazione una sorta di goniometro laserato sul lato destro della testa del reggisella. Usando la sella per ruotare lo stelo del reggisella, si avverte un “gioco” che si può definire nella media: indicativamente, la punta della sella compie un’escursione di 3mm da lato a lato.

Il collarino ha dimensioni importanti quindi occorre tenere in considerazione questo dettaglio in base al proprio telaio e alla misura di cavallo quando si sceglie la versione da 150mm piuttosto che quella da 125mm. L’altezza complessiva del collarino è di 30mm. A reggisella completamente abbassato l’ingombro tra la sede del carrello della sella e il punto di massimo inserimento possibile del cannotto nel telaio è di ben 72mm, che a reggisella completamente esteso diventano quindi 222mm per la versione da 150mm e 197mm per la versione da 125mm. Il TRS+ è interamente rifinito con una solida anodizzazione nera e sul fodero sono laserati i dettagli del reggisella, la linea di inserimento minimo e una pratica scala graduata, utile come riferimento per gestire l’inserimento all’interno del telaio.

Montare il TRS+ è piuttosto semplice. Il capoguaina si inserisce nel terminale del reggisella e si fissa tramite una ghiera a vite che stringe sulla guaina un’ogiva in gomma che evita che questa, per qualsiasi evenienza, si sfili dal reggisella. Il capocorda invece si inserisce nell’apposita sede ricavata nella testa esterna dell’alberino che all’interno del reggisella comanda il blocco/sblocco nelle 4 posizioni. Per qualsiasi necessità è quindi possibile separare guaina e cordina dal reggisella in pochi semplici passaggi.

Il comando remoto, che emula a tutti gli effetti un classico trigger del deragliatore, è dotato di tradizionale collarino per essere fissato al manubrio. Volendo il collarino si può rimuovere, scegliendo di montare il comando direttamente al collarino del freno con il sistema MatchMaker di SRAM. Grazie a questa possibilità abbiamo montato il comando del TRS+ direttamente sul collarino MixMaster dei Formula Cura, compatibili con il sistema MatchMaker. Come si può vedere in foto, in questo modo la disposizione dei comandi sul manubrio è ordinata e appaga sia l’estetica che la funzionalità. Il comando ha due fori per il MatchMaker, per poter scegliere al meglio la posizione della leva in relazione a quella del freno. La leva stessa, che ruota su 2 cuscinetti a sfera sigillati, può essere regolata su diversi angoli di inclinazione, in base alle proprie preferenze. Per chi utilizza il deragliatore anteriore è disponibile anche il classico comando remoto da posizionare accanto alla manopola, che non interferisce con il comando cambio.

La parte terminale della leva in versione trigger è dotata di un inserto in materiale abrasivo in grado di fornire grip al pollice sinistro in ogni condizione d’uso ma in grado anche di danneggiare significativamente i guanti utilizzati durante il periodo del test. Un accorgimento quindi persino eccessivo considerando che l’attivazione della leva è molto morbida e non necessita di tale grip. Il comando nel suo complesso è di forma sottile e abbastanza leggero con i suoi 59 grammi, ma risulta al contempo solido e robusto. La cordina in acciaio che aziona il reggisella si fissa al comando tramite una vite T25 e rende l’installazione semplice e veloce mentre una pratica ghiera si occupa di regolarne finemente la tensione.

Come anticipato, essendo a funzionamento meccanico il TRS+, a differenza dei reggisella a funzionamento idraulico, è utilizzabile esclusivamente su 4 posizioni fisse e prestabilite dalla fabbrica. Nel caso della versione da 150mm di escursione, le 4 posizioni sono collocate a 150, 125, 75 e 0mm mentre nel caso della versione da 125mm di escursione le posizioni sono a 125, 95, 65 e 0mm. Oltre alla posizione completamente abbassato e a quella completamente esteso, per le quali non occorrono spiegazioni, E*Thirteen ha previsto le altre due posizioni intermedie per le situazioni di riding misto tra guidato e pedalato: nel caso della posizione più estesa tra le due intermedie, l’utilizzo designato è il pedalato su terreni sconnessi, pianura o salita che sia, mentre l’altra posizione si trova a metà escursione ed è dedicata all’utilizzo nei saliscendi oppure alle discese che necessitano di continui rilanci.

In azione

Ho testato a lungo il reggisella TRS+, per circa 5 mesi, mettendo alla prova non solo le performance ma anche l’affidabilità nel tempo. Innanzitutto, già dal primissimo approccio, ho apprezzato la leggerezza e morbidezza nell’attivazione e il funzionamento estremamente fluido. La reazione al comando remoto è pronta e l’attivazione risulta sempre immediata mentre la velocità di estensione è ben calibrata, scattante ma non eccessiva. Le 2 posizioni intermedie sono troppo vicine tra loro e durante la concitazione della discesa si fa fatica a individuare soprattutto quella collocata a 75mm. Probabilmente una minore altezza di questa posizione, magari intorno ai 40 o 50mm, la renderebbe più utile allo scopo e più facile da selezionare.

In generale il fatto di dover utilizzare step fissi che vanno cercati e selezionati lungo l’escursione del reggisella, non risulta sempre intuitivo e in alcuni casi deconcentra dal riding. Il penultimo step a 125mm, nella versione da 150mm che ho testato, è invece molto comodo e l’ho sfruttato moltissimo nel pedalato sconnesso. Il ritorno da questa posizione a quella di massima estensione presenta quasi sempre il problema di non avere sufficiente estensione per bloccare il reggisella nella posizione desiderata, come se la molla non fornisse abbastanza spinta. Per effettuare quindi un passaggio efficace alla posizione più estesa spesso occorre abbassare il reggisella e rilasciare completamente, complicando quella che invece dovrebbe essere un’azione molto semplice. Il TRS+ ha un peso superiore a molti competitor ma al contempo vanta eccellenti doti di robustezza e rigidezza che lo pongono tra i migliori in questo ambito. Durante tutto il periodo di test non ho riscontrato problemi di affidabilità e soprattutto non ho rilevato giochi, laschi o perdite di performance.

Prezzo

E*Thirteen TRS+: €299,00

Pesi

Peso verificato del reggisella in versione 150mm completo di comando e cavo: 719g
Reggisella: peso dichiarato 574g – peso verificato 572g
Comando remoto: peso dichiarato 65g – peso verificato 67g (59g senza collarino)

E*Thirteen è distribuita in Italia da 4Guimp

Like
Like x 1
  1. ” Il ritorno da questa posizione a quella di massima estensione presenta quasi sempre il problema di non avere sufficiente estensione per bloccare il reggisella nella posizione desiderata, come se la molla non fornisse abbastanza spinta”
    mhhhhhhh

    0
    1. io ce l’ho.
      basta fare manutenzione per fluidificare il funzionamento e non stringere troppo il collarino del telaio che è posizionato proprio nel punto in cui risalgono le “tre” boccole interne.
      I reggisella classici hanno tutti una molla pneumatica che offre in effetti molta più spinta, ma se ben tenuto non è un limite per il telescopico e-thirteen

      0
  2. Come già per la recensione della Jeffsy 27, su cui ho trovato questo reggisella preinstallato, condivido le tue impressioni e considerazioni su questo telescopico. Credo che una impostazione con solo 3 scatti invece di 4 lo renderebbe più intuitivo nell’uso. Anche la difficoltà nel riestendersi quando si sblocca dalla penultima posizione (io risolvo tirando su con le cosce, quel tanto da farlo scattare) è un po fastidiosa, anche perchè è la posizione intermedia sicuramente che utilizzo di più.
    Dopo qualche mese di utilizzo lo stelo si è tranciato di netto all’interno del reggisella, ma mi è stato prontamente sostituito in garanzia da E*Thirteen. A loro dire è il secondo caso in assoluto di cui siano a conoscenza e sono propenso a fidarmi: è forse un pelo troppo lungo, ma è solidissimo e non perde mai e poi mai un solo colpo. Ho avuto l’ Hi-lo, il Joplin4 e il Reverb, ma il TRS+ è l’unico che ricomprerei.

    0
  3. Non ho capito il funzionamento del comando, tutto esteso azioni il trigger e lo porti a 0….poi azioni il trigger ed il reggisella sale sulle varie posizioni in base a quanto volte premi oppure il trigger ha 4 posizioni preimpostate?

    0
  4. Purtroppo per un reggisella 5 mesi di test senza inconvenienti non sono, a mio avviso, sufficienti. Ho avuto 5 reggisella, un KS, 2 sram, uno specialized e un xlc. Dopo 5 mesi tutti funzionavano bene, ma dopo un anno non era più così. Il più deludente il semplicissimo e leggero specialized, senza idraulica, con singola posizione intermedia. Dopo poco meno di un anno e con un utilizzo modesto ha smesso di bloccare, quindi non stava più né giu né su, inoltre la manutenzione poteva essere fatta a caro prezzo (120 euro) esclusivamente presso specialized. Solo per la valutazione dovevo pagare la spedizione. Il KS, dopo poco giocava, ma non ho avuto altre sorprese, mentre reverb dopo poco più di un anno uno ha perso tenuta pneumatica, e l’ultimo, che sto usando da un anno, ha iniziato a abbassarsi di 1 cm da qualche mese. l’XLC è il più economico della serie e lo uso come muletto, per ora va, ma in sostanza è ancora nuovo.

    0
    1. Il servizio Specialized è pessimo ma io ne ho avuti due (Stumpy ed Enduro) e l’unico inconveniente che dopo 1 anno e passa, lo scorrimento diventa ruvido. Aperto pulito e ingrassato con grasso al silicone è tornato come nuovo

      0
  5. Purtroppo per un reggisella 5 mesi di test senza inconvenienti non sono, a mio avviso, sufficienti. Ho avuto 5 reggisella, un KS, 2 sram, uno specialized e un xlc. Dopo 5 mesi tutti funzionavano bene, ma dopo un anno non era più così. Il più deludente il semplicissimo e leggero specialized, senza idraulica, con singola posizione intermedia. Dopo poco meno di un anno e con un utilizzo modesto ha smesso di bloccare, quindi non stava più né giu né su, inoltre la manutenzione poteva essere fatta a caro prezzo (120 euro) esclusivamente presso specialized. Solo per la valutazione dovevo pagare la spedizione. Il KS, dopo poco giocava, ma non ho avuto altre sorprese, mentre reverb dopo poco più di un anno uno ha perso tenuta pneumatica, e l’ultimo, che sto usando da un anno, ha iniziato a abbassarsi di 1 cm da qualche mese.  l’XLC è il più economico della serie e lo uso come muletto, per ora va, ma in sostanza è ancora nuovo.

    5 mesi non sono molti ma non sono nemmeno pochi, considerando che non si tratta di un test di durata a tutti gli effetti ma di un normale test. Tuttosommato 5 mesi di utilizzo intenso (che a dire il vero sono quasi 6), con cadenza pressoché quotidiana (quindi un numero di uscite maggiore paragonato all’utente medio che avrebbe utilizzato il TRS+ per più di un anno solo nei weekend), hanno il loro valore per affiancare ai giudizi sulle prestazioni anche qualche commento sull’affidabilità del TRS+. Difatti alcuni dei problemi di affidabilità che hai riscontrato sugli altri reggisella li ho riscontrati anche io e si sono sempre verificati nel giro di pochi mesi, visto l’utilizzo intenso.

    0
  6. Non ho capito il funzionamento del comando, tutto esteso azioni il trigger e lo porti a 0….poi azioni il trigger ed il reggisella sale sulle varie posizioni in base a quanto volte premi oppure il trigger ha 4 posizioni preimpostate?

    Il trigger non ha posizioni preimpostate, quelle le ha il reggisella stesso. Con il trigger agisci semplicemente sbloccando il reggisella che per scendere fino alla posizione desiderata ha bisogno del peso del rider, mentre per risalire, se lo si vuole fermare in una delle due posizioni intermedie, va stoppato con il sedere.

    0
  7. Preso da qualche mese, scelto proprio per la possibilità di effettuarci manutenzione personalmente senza ricorrere a centri specializzati.
    Troppo presto però per capirne i difetti.

    Dall'articolo:

    Le 2 posizioni intermedie sono troppo vicine tra loro e durante la concitazione della discesa si fa fatica a individuare

    Vero a volte è difficile individuarle o si va oltre in caso di scossoni mentre lo si adopera in movimento. Va detto che pian piano con l'utilizzo ci sto prendendo le misure e accade sempre meno di sbagliare punto di "estensione".

    Il penultimo step a 125mm, nella versione da 150mm che ho testato, è invece molto comodo e l’ho sfruttato moltissimo nel pedalato sconnesso. Il ritorno da questa posizione a quella di massima estensione presenta quasi sempre il problema di non avere sufficiente estensione per bloccare il reggisella nella posizione desiderata, come se la molla non fornisse abbastanza spinta. Per effettuare quindi un passaggio efficace alla posizione più estesa spesso occorre abbassare il reggisella e rilasciare completamente, complicando quella che invece dovrebbe essere un’azione molto semplice.

    Personalmente non ho riscontrato un tale problema, forse giusto i primi azionamenti ora molto più fluido. E aggiungo che alla sella ho anche agganciato un borsello sottosella con camera plus e ferraglia che sarà sui 6-700 g bene o male, Eppure riesce a lavorare tranquillamente.

    0
  8. Io l’ ho trovato sulla Capra Cf Carbon 2017. Ho soltanto accorciato cavo (guaina+cavetto) al momento del montaggio.
    Da Marzo lo stò usando…. e mi stò trovando bene… dopo le varie problematiche riscontrate in passato, soprattutto con KS e meno con Reverbe…
    Unico difetto al momento è la testa che prende GIOCO LATERALE, più del solito…. però al omento ho risolto togliendo la sella e STRINGENDO la brugola del “tappo superiore” della “testa”, come da spaccato in sembrerebbe N. 5.
    Il gioco diminuisce ma tende da subito a riprendere (già stretta 3 volte… se qualcuno avesse un rimedio… lo ringrazio anticipatamente del consiglio…).
    Nel complesso, al momento sono contento.

    0
    1. Mia moglie lo usa ormai da marzo, arrivato di primo montaggio sulla Capra nella versione da 125mm di escursione. Avuto fin dai primi giorni qualche problema alla riestensione completa, specie se partendo da posizioni intermedie (come evidenziato dal test), ho scritto a YT che mi ha messo in contatto direttamente con E*13. Spiegato il problema mi hanno prontamente spedito (gratuitamente) una nuova molla (con più forza) e un nuovo “tappo superiore” con una forma di invito alla molla leggermente diversa. Avuto anche qualche problema di serraggi che si allentavano, principalmente al “tappo superiore”, attualmente risolti con frenafiletti medio e serraggio ai NM indicato nelle guide disponibili sul sito E*13. Attualmente il reggisella si riestende con un certo “vigore”, ma senza essere né fastidioso né tantomeno pericoloso. Superati questi piccoli inconvenienti di gioventù, per ora si sta dimostrando costante nel funzionamento, e soprattutto molto semplice da manutenere. Un plauso al servizio clienti E*13 che è stato molto celere e disponibile.
      Ultima nota positiva a mio parere: con questo reggisella si può alzare (e addirittura appendere se necessario) la bici per la sella anche se il reggisella è in una delle posizione “abbassate” senza pericolo di fare danni (v. Reverb).

      Mandi!
      Chuck26

      0
  9. Da quello che capisco questo sistema ha il super utilissimo ( per me ) vantaggio che se metto la bici nel camper e comprimo sulla posizione più bassa non ha inconvenienti? Il mio Reverb mi sa che l’ho rovinato proprio con questo comportamento ma per mettere la bici sono costretto a farlo. Forse ho risolto il mio problema, spero.

    0
  10. Da quello che capisco questo sistema ha il super utilissimo ( per me ) vantaggio che se metto la bici nel camper e comprimo sulla posizione più bassa non ha inconvenienti? Il mio Reverb mi sa che l'ho rovinato proprio con questo comportamento ma per mettere la bici sono costretto a farlo. Forse ho risolto il mio problema, spero.

    Essendo gestito da un elemento elastico in acciaio,  non avresti problemi

    Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

    0
  11. Ho sempre pensato che più le cose sono semplici e più sono funzionali. Penso che questo reggisella lo sia. Mi piace anche il fatto che a livello manutentivo sia molto funzionale. Ho avuto tre reverb e a dire il vero non mi hanno molto soddisfatto. Pressioni spesso da controllare e cedimenti di 3/4mm per me un po’ fastidiosi. Senza contare gli spurghi del remoto. Poi ho scoperto Yep. Per me il top. Vero costa non poco ma affidabilità assoluta. Ne ho due, uno da 125mm su una front ed uno da 185mm su una full. Il secondo è da pochi mesi che ce l’ho ma il primo ha più di un anno e non sembra neanche di averlo. Sempre perfetto e nessun cedimento. Però questo reggisella della E*thirteen mi intrga parecchio

    0
  12. 5 mesi per un reverb bastano ed avanzano…….

    Spiega, significa che già in 5 mesi manifesta problemi?

    Il servizio Specialized è pessimo ma io ne ho avuti due (Stumpy ed Enduro)  e l'unico inconveniente che dopo 1 anno e passa,  lo scorrimento diventa ruvido. Aperto pulito e ingrassato con grasso al silicone è tornato come nuovo

    Come hai fatto ad aprirlo, io ho provato con chiave a frusta senza successo.

    0
  13. maaaa se uno ha la doppia e quindi il comando del deragliatore anteriore, dove piazza il comando del reggi?

    Tratto dall’articolo: “Per chi utilizza il deragliatore anteriore è disponibile anche il classico comando remoto da posizionare accanto alla manopola, che non interferisce con il comando cambio.”

    0
    1. piccolo aggiornamento: ho scritto al distributore italiano e a quello europeo. Quest’ultimo mi ha risposto così: “The 2x lever that you have seen at the install guide isn’t available right now but it will be latest on spring next year. So if you have a little time to wait, you can use our seatpost also with your 2x drivetrain. ”
      Quindi fino a primavera non sarà disponibile il comando 2x… cacchio 🙁
      A meno di comprarne uno a parte… ma son altri dindi che partono

      0
  14. Ho provato a prestare attenzione al problema segnalato nell'articolo.

    Il penultimo step a 125mm, nella versione da 150mm che ho testato, è invece molto comodo e l’ho sfruttato moltissimo nel pedalato sconnesso. Il ritorno da questa posizione a quella di massima estensione presenta quasi sempre il problema di non avere sufficiente estensione per bloccare il reggisella nella posizione desiderata, come se la molla non fornisse abbastanza spinta. Per effettuare quindi un passaggio efficace alla posizione più estesa spesso occorre abbassare il reggisella e rilasciare completamente, complicando quella che invece dovrebbe essere un’azione molto semplice.

    Ho verificato che a me NON succede, dalla pen'ultima posizione a quella più estesa si alza senza problemi. Come dicevo considerando anche che monto un borsello sottosella di circa 6/700 g.
    Io ce l'ho da circa 3 mesi, è possibile però che siccome prima dell'acquisto ho dovuto aspettare un pò perchè il prodotto era NON DISPONIBILE, sia stato modificato nel frattempo, montandoci una molla più forte.

    Chiedo però a @frenk se il problema è stato riscontrato fin dall'inizio o solo successivamente durante l'uso intenso ?

    0
  15. Ho acquistato una YT Jeffsy che monta il reggisella E*13 da 125mm. Poichè sono basso ed ho il cavallo corto, la massima estensione è troppo per me (ed il telescopico è tutto affondato nel tubo sella del telaio). Nella posizione invece appena piu' sotto la max estensione è perfetto. C'è un modo per limitare la corsa in salita e bloccarlo ? Vorrei tenere questo TRS e non passare subito a KS .
    Inoltre manualistica proprio scarna sul sito, il manuale utente è di 2 pagine con solo foto. Non riesco neanche a capire a che estenzione è nella posizione 2 e 3

    0
  16. guarda pure il mio, dopo 4 mesi, ha iniziato a fare un po di gioco. Al momento è sopportabile, ma è peggiorato nell'ultima settimana di uso intenso a Livigno. Secondo me è ancora nella tolleranza, alla prossima uscita cerco di capire se è il caso di aprire ticket in garanzia! Teniamoci aggiornati.

    0
  17. sp1marco

    guarda pure il mio, dopo 4 mesi, ha iniziato a fare un po di gioco. Al momento è sopportabile, ma è peggiorato nell'ultima settimana di uso intenso a Livigno. Secondo me è ancora nella tolleranza, alla prossima uscita cerco di capire se è il caso di aprire ticket in garanzia! Teniamoci aggiornati.

    Ok , ti aggiorno appena posso.

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    0
  18. sp1marco

    guarda pure il mio, dopo 4 mesi, ha iniziato a fare un po di gioco. Al momento è sopportabile, ma è peggiorato nell'ultima settimana di uso intenso a Livigno. Secondo me è ancora nella tolleranza, alla prossima uscita cerco di capire se è il caso di aprire ticket in garanzia! Teniamoci aggiornati.

    Oggi spedisco il reggisella, vediamo quanto tempo ci vuole e a cosa è dovuto il problema.
    Prima di aprire la pratica mi era stato suggerito di svitare la parte inferiore con quella chiave simile alla vita del pacco pignoni e serrare le 4 viti torx, ma ho preferito non prendermi delle responsabilità. Il tuo come va?

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    0
  19. Allora va che il gioco è rimasto tale e quale, pochi mm che presumo siano in tolleranza.
    Il difetto che mi fa è che mi si gira il tubo e quindi la sella verso destra di qualche grado. Cosi' mi ritrovo con la sella storta e devo riaddrizzare il tutto.
    Non dipende dalla testata del tubo , già smontato e serrato la grande vite che c'è sopra (che dovrebbe servire solo ad accedere alla molla interna) ma non so dove mettere le mani. Dovrei fare un video per spiegare meglio. A chi mi consigli di scrivere ? a YT o a E13 ? YT ho la mail, E13 ha qualche contatto? grazie

    0
  20. sp1marco

    Allora va che il gioco è rimasto tale e quale, pochi mm che presumo siano in tolleranza.
    Il difetto che mi fa è che mi si gira il tubo e quindi la sella verso destra di qualche grado. Cosi' mi ritrovo con la sella storta e devo riaddrizzare il tutto.
    Non dipende dalla testata del tubo , già smontato e serrato la grande vite che c'è sopra (che dovrebbe servire solo ad accedere alla molla interna) ma non so dove mettere le mani. Dovrei fare un video per spiegare meglio. A chi mi consigli di scrivere ? a YT o a E13 ? YT ho la mail, E13 ha qualche contatto? grazie

    Ciao, è quello che è accaduto al mio. ho fatto come te, ma non si è risolto nulla. In Italia il distributore e*13 è 4guimp, a cui ho scritto del problema sulla pagina del forum, ma senza avere risposta. Ho contattato pure yt, che mi ha aperto la pratica del il ritiro del pezzo, per visionare e risolvere il problema. Il gioco del mio è eccessivo, e molto fastidioso, in pedalata sembra quasi di avere il fondello pieno di [emoji90] per come si muove la sella sotto il sedere.[emoji23][emoji23][emoji23]
    In realtà yt mi ha mandato un tutorial, per vedere se riuscivo a risolvere grazie alle loro indicazioni, ma ho preferito mandarlo in assistenza.

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    0
  21. sp1marco

    Come smontare e rimontare l'avevo già letto, ma che indicazioni ti ha dato la Jeffsy? Stringere qualcosa, oliare, ingrassare, saldare… ?
    https://support.bythehive.com/hc/en-us/articles/115001056906-Seatpost-Service-Disassembly

    edit: nel troubleshooting leggo:
    ROTATIONAL PLAY: head coming loose :
    remove cap, clean, and lightly Loctite (Blue) before reassembling and
    torquing the cap to 20Nm

    Prima di aprire la pratica mi era stato suggerito di svitare la parte inferiore con quella chiave simile alla vita del pacco pignoni e serrare le 4 viti torx,

    Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

    0
  22. Approfittando del fermo invernale, ho smontato il telescopico.

    Per il difetto della rotazione verso destra dello stelo è bastato stringere le 4 viti torx presenti sul fondo; bisogna svitare il tappo con una chiave particolare a 12 denti.

    Per il problema della rotazione della testa del telescopio, il problema è più complesso ossia è necessaria la sostituzione di qualche pezzo. Pertanto ho scritto a YT Industries e già mi hanno risposto allegandomi una etichetta pre pagata x la spedizione di reso. Mi metto l'anima in pace ed aspetterò questi 30/40 giorni.[​IMG][​IMG][​IMG][​IMG][​IMG]

    0
  23. Aggiorno il post: il telescopico mi è tornato riparato da YT già da 1 settimana, direi che sono stati abbastanza veloci visto che è passato da YT prima di andare da E13 e tornare indietro a YT.
    Montato ho fatto un giro intorno casa e mi sembra sia tutto ok.
    L'unico problema è che….hanno montato la testa al contrario! Quindi ho dovuto montare il telescopico ruotato di 180 gradi, ovvero adesso la scala di inserzione ora è messa verso avanti.

    0
  24. MAITREYA

    Ciao a tutti, mi scuso, non ho letto tutti i commenti precedenti e magari ne avete già discusso. Ho 2 trs plus 31,6 x 170 mm con lo stesso problema che vedete in video. Qualcuno sa dove trovare la "molla upgrade"? Grazie

    da quanto avevo letto a qualcuno che è capitato gliel'hanno spedita in garanzia

    0
  25. frenk

    [Test] Reggisella E*Thirteen TRS+

    [​IMG]

    Nell'ormai vasto universo dei reggisella telescopici si trovano decine di prodotti di diversi brand, con alcune differenze ben marcate ma fondamentalmente molto simili tra loro. E*Thirteen si è invece inserita in questo mercato con un reggisella telescopico, il TRS+, che vanta alcune differenze fondamentali, come per esempio il funzionamento interamente meccanico, gestito da una molla, e la…
    Continue reading….

    Come mai smontaggio e rimontaggio mi riportano a pagine vuote??

    0
  26. frenk

    …strano, a me i link funzionano.

    Abbi pazienza, sono un somaro… ho poi trovato le frecce per scorrere le pagine… detto questo, che incubo sti reggisella!!! Li ho avuti tutti : ks, fox, reverb, switch e ora questo. NON UNO CHE FUNZIONASSE. Sarò sfigato, però speravo nel jolli del trs meccanico e invece no. Appena montato ha funzionato una volta poi stop. Cambiato la molla con una più lunga, stesso discorso. Mamma mia….

    0
  27. MAITREYA

    Abbi pazienza, sono un somaro… ho poi trovato le frecce per scorrere le pagine… detto questo, che incubo sti reggisella!!! Li ho avuti tutti : ks, fox, reverb, switch e ora questo. NON UNO CHE FUNZIONASSE. Sarò sfigato, però speravo nel jolli del trs meccanico e invece no. Appena montato ha funzionato una volta poi stop. Cambiato la molla con una più lunga, stesso discorso. Mamma mia….

    Anch’io sulla nuova bici mi sono trovato il Trs… per carità!:ueh:
    Li hai nominati quasi tutti ma se solo ti fossi imbattuto prima nel Bikeyoke Revive… quello sì che funziona alla grande!!

    0
  28. Mostro

    Anch’io sulla nuova bici mi sono trovato il Trs… per carità!:ueh:
    Li hai nominati quasi tutti ma se solo ti fossi imbattuto prima nel Bikeyoke Revive… quello sì che funziona alla grande!!

    …. macché, non lo ho trovato. Ne ho comprati 2 sulla fiducia…. coppa di somaro del secolo x me, entrambi un pacco. Ora vedrò se me li cambiano, ma con cosa? Con altri due che funzionano peggio? La piantassero li di tirar fuori una novità al mi utonel mondo mtb e rendessero funzionali i componenti esistenti. Si capisce benissimo ormai che l'importante è monetizzare subito e sviluppare eventualmente. Sulla pelle della passione altrui. Delusione il mondo mtb, più stress che altro ormai…

    0
  29. Buonasera a tutti! Anch’io monto di serie il reggisella (125 mm) in questione sulla YT Capra CF 2017, acquistata a settembre 2018. Fin da subito si è verificato il problema della rotazione della testa e la difficoltà nel salire da posizione intermedia. Al momento ho lasciato perdere dato che con la bici appena acquistata non mi andava di stare fermo per diverse settimane. Adesso però la situazione è peggiorata in maniera significativa: la rotazione è notevolmente accentuata e la sella frequentemente non riesce a salire neppure dalla posizione 0 (solo se tirata a mano).
    Pertanto vorrei un parere da voi per sapere se posso risolvere semplicemente stringendo qualche vite oppure se mi conviene contattare direttamente la E-Thirteen. Grazie in anticipo per le risposte.

    0
  30. marcofatticcioni

    Buonasera a tutti! Anch'io monto di serie il reggisella (125 mm) in questione sulla YT Capra CF 2017, acquistata a settembre 2018. Fin da subito si è verificato il problema della rotazione della testa e la difficoltà nel salire da posizione intermedia. Al momento ho lasciato perdere dato che con la bici appena acquistata non mi andava di stare fermo per diverse settimane. Adesso però la situazione è peggiorata in maniera significativa: la rotazione è notevolmente accentuata e la sella frequentemente non riesce a salire neppure dalla posizione 0 (solo se tirata a mano).
    Pertanto vorrei un parere da voi per sapere se posso risolvere semplicemente stringendo qualche vite oppure se mi conviene contattare direttamente la E-Thirteen. Grazie in anticipo per le risposte.

    Puoi fartelo sostituire da Yt, se gli spieghi non faranno problemi sicuramente. Oppure contattare the hive , importatore europeo. A me hanno mandato kit molle e boccola " upgrade" gratis in 2 gg!!!! Risolto x ritorno fiacco. X la rotazione ti diranno. Gentilissimi, disponibilissimi. Ciao

    0
  31. marcofatticcioni

    Buonasera a tutti! Anch'io monto di serie il reggisella (125 mm) in questione sulla YT Capra CF 2017, acquistata a settembre 2018. Fin da subito si è verificato il problema della rotazione della testa e la difficoltà nel salire da posizione intermedia. Al momento ho lasciato perdere dato che con la bici appena acquistata non mi andava di stare fermo per diverse settimane. Adesso però la situazione è peggiorata in maniera significativa: la rotazione è notevolmente accentuata e la sella frequentemente non riesce a salire neppure dalla posizione 0 (solo se tirata a mano).
    Pertanto vorrei un parere da voi per sapere se posso risolvere semplicemente stringendo qualche vite oppure se mi conviene contattare direttamente la E-Thirteen. Grazie in anticipo per le risposte.

    Devi capire se ruota solo la testa o ruota anche tutto il tubo. Se ruota tutto il tubo allora basta stringere le viti torx sotto (dopo aver smontato con la chiave Shimano) magari mettendo anche un frenafiletti. Se ruota la testa (quella dove è attaccata la sella per capirsi) allora devi mandarlo in garanzia, basta contattare YT e ti manda l'etichetta di spedizione per andare alla posta.
    Per capire se è un problema di testa:
    1. estendere tutto il reggisella
    2. tieni ben fermo con una mano il tubo esteso
    3. con l'altra mano, aiutandoti magari con il corpo, ruota la testa verso destra.
    Se cosi' fosse va sostituito un pezzetto dentro (quello dorato che si vede in foto) ma meglio farlo fare in garanzia

    Al post #45, poco piu' sopra, ci sono delle foto.

    0
  32. Ho provato come hai detto tu e ho visto che è il tubo a ruotare e non la testa come avevo erroneamente affermato nel post precedente. Appena ho un attimo di tempo proverò a stringere le viti come mi hai suggerito.
    Ho notato inoltre che quando il tubo è pulito (ad esempio quando lavo la bici), non trova difficoltà nel risalire ne da posizione 0 ne da posizioni intermedie. Invece molto spesso durante il giro appena si "impolvera" tende ad accumulare sporcizia in prossimità del parapolvere e non riesce più a risalire da nessuna posizione! Da cosa può dipendere ? Ho provato ad allentare leggermente la ghiera di fissaggio ed aumentare la tensione del cavo dal trigger di comando, però il problema si manifesta lo stesso.

    0