[Test] Scarpe Specialized RIME Flat

[Test] Scarpe Specialized RIME Flat

Marco Toniolo, 18/03/2021
Whatsapp
Marco Toniolo, 18/03/2021

Specialized si è letteralmente scatenata nella presentazione di nuove scarpe durante gli ultimi mesi, quelle che vi mostriamo oggi rompono però gli schemi. Le nuove Rime sono sì scarpe per pedali flat, ma prendono molto seriamente l’aspetto della comodità in camminata, tanto che il marchio californiano dichiara che sono state progettate specificamente per l’escursionismo.

Ne abbiamo ricevute due paia: uno bianco, testato da Ian in America, e uno nero, testato da mio figlio Axel.

Dettagli

  • Peso rilevato: 812 grammi per il paio in taglia 44.5 EU
  • Taglie: 36-49
  • Suola in mescola SlipNo ST
  • Materiale traforato X-PEL
  • Suola morbida intermedia in schiuma espansa EVA
  • Body geometry
  • Prezzo: 129€

Appena tirate fuori dalla scatola, abbiamo notato come siano scarpe che potrebbero essere usate per la vita di tutti i giorni, tanto che Axel le ha usate anche per andare a scuola, fin quando non si sonon infangate…

Visto che l’idea è che siano perfette sia sui pedali che in camminata, il look casual ha il suo perché.

Se da un lato è necessario scendere a compromessi per creare una scarpa che funzioni bene in entrambe le situazioni, le Rime mantengono alcune caratteristiche essenziali per un prodotto MTB, come la protezione per le dita dei piedi che vedete nella foto in alto. È più minimalista della maggior parte delle scarpe da flat, ma è comunque efficace nel prevenire colpi indesiderati.

Il peso in taglia 44.5. Non sono certo dei mattoni.

Il disegno della suola è identico a quello delle 2FO tranne che sulla punta e sul tallone, proprio per aumentare le prestazioni in camminata. La mescola SlipNot è stata aggiornata recentemente e migliorata sia per quanto riguarda la trazione che la durevolezza.

Sul tallone potete notare quanto sia spessa la suola nera e lo strato intermedio, il tutto per assorbire colpi e vibrazioni.

Paragonate alle 2FO, le Rime hanno dei lacci più sottili e delle asole nella parte bassa in cui farli passare. Il sistema funziona bene per distribuire la pressione equamente sul piede.

In alto potete vedere il materiale Expel sulla linguetta: è traspirante, si asciuga in fretta e offre un’imbottitura morbida che non preme sul piede.

La parte superiore della scarpa è costituita da una combinazione di materiale in mesh traspiranti e pannelli “chiusi”, cosa che porta meno protezione agli impatti ma anche più leggerezza, traspirabilità e comodità.

In azione

Quando sono arrivate, nessuno di noi sapeva molto sulle Rime, né al di qua né al di là dell’oceano. La cosa che ci ha colpito di più è stato proprio l’aspetto casual, soprattutto del paio nero.

La seconda caratteristica che ci ha colpito è il grip pazzesco della suola, tanto che durante le prime uscite, abbiamo dovuto abituarsi perché non era facile cambiare posizione sul pedale. I bordi attorno al tallone necessitano di rodaggio, perché all’inizio sono piuttosto duri.

La suola è un compromesso fra pedalabilità e comfort in camminata, quindi non è di certo la più rigida sul mercato, ma non influisce negativamente sul trasferimento di potenza sui pedali. Ricordiamoci che rimane una scarpa da pedali flat, se uno cerca prestazioni in fase di pedalata, è comunque meglio passare a scarpe con sganci rapidi. Piuttosto, se si gira su terreni molto sconnessi con tanti sassi smossi, forse è meglio optare per scarpe con maggiore protezione, soprattutto nella parte anteriore.

Veniamo piuttosto alla loro comodità quando si cammina: sono state usate per lunghe giornate a costruire salti e sentieri, oltre che qualche giro con portage, e non hanno deluso le aspettative. Sono comode, hanno un ottimo grip anche su superfici umide o bagnate e, come detto in precedenza, sono traspirabili ed asciugano in fretta.

Qui sopra potete vedere sia il salto costruito indossando le Rime (gran bella lavorata), sia Axel che prova i suoi trick con le Rime.

Non possiamo dire molto su quanto tengano caldo, visto che le abbiamo provate durante il periodo invernale, però dovrebbero essere scarpe che vanno bene anche nei giorni di canicola estiva, dato che sono molto traspiranti e leggere.

www.specialized.com

 

Commenti

  1. crive83enduro:

    Ciao, anche io ho le Enduro Mid: non trovi che siano "fredde" per camminare sulla neve? Personalmente la retina che hanno nella parte superiore fa passare troppo il freddo (in inverno rimedio mettendo il doppio calzino) Viceversa in estate trovo che siano ottime.
    Si, per l' inverno sono piuttosto leggere. Anch'io uso il doppio calzino, in ogni caso nello zaino nelle stagioni fredde mi porto sempre i pad "scaldapiedi" da usare all' evenienza. Anche a te succede che la parte più dura di rinforzo all' interno della scarpa dia fastidio alla caviglia? A me in particolare la scarpa destra su caviglia esterna