[Test] Specialized SWAT Bandit

[Test] Specialized SWAT Bandit

Ian Collins, 07/01/2016
Whatsapp
Ian Collins, 07/01/2016

[ad3]

Quando abbiamo cominciato a provare la Specialized Power Saddle, qualche tempo fa, ci siamo tuffati a pesce nella filosofia SWAT e, oltre ad usare la combinazione di portaborraccia e multiattrezzo, abbiamo fissato un “Bandit” sotto la sella. Il Bandit contiene tutto il necessario per cambiare una camera, ben fisso in modo che non balli e non faccia rumore come spesso accade con le borse sottosella.

Screen Shot 2016-01-07 at 08.33.31

Dettagli

  • Disegnato appositamente per essere fissato sotto una sella con montaggi compatibili SWAT (quindi Specialized).
  • Comparti individuali per bomboletta CO2 da 25 grammi, rubinetto per la CO2, camera d’aria, levetta cacciagomme (inclusa).
  • Chiusura Velcro robusta, leggera, resistente all’acqua.
  • Camera d’aria, cartuccia di CO2, rubinetto non inclusi.
  • Prezzo: 20 Euro.

_DSC9194

Prime impressioni

Una volta installato il discreto telaietto in alluminio alla sella usando 4 viti a brugola da 4mm, abbiamo cominciato ad allestire il Bandit. Tutto quanto ha trovato posto nel proprio comparto. Unico neo il fatto che la cartuccia di anidride carbonica da 25g ci stesse un po’ stretta, ma in compenso stava bella ferma. La valvoletta originale Specialized è veramente piccola e leggera, quindi trova posto abbastanza facilmente nel Bandit. Un rubinetto di un’altra marca, e quindi più grande, non ci sta. Non è un gran problema comunque, basta avvolgerlo nella camera.

_DSC9458

Sul campo

È chiaro che non c’è molto di supertecnico da discutere; possiamo dire che su qualche centinaio di chilometri, niente è volato via e le varie parti sono rimaste fisse e silenziose. È facile da fare e disfare (o aprire e chiudere, come volete), non pesa quasi niente e non l’abbiamo mai sentito sfregare con le cosce: è molto compatto. Un borsello classico sarebbe un po’ più pesante, avrebbe un po’ più spazio per qualcosa come un multitool che però probabilmente si muoverebbe e farebbe rumore, ciò che non succede col Bandit. Noi abbiamo avvolto nella camera anche una banconota da un dollaro e qualche pezza, nel caso avessimo tagliato un copertone.

Conclusioni

Tutto sommato si tratta di un accessorio per l’agonista od il minimalista, che probabilmente usa già altri componenti SWAT come la combinazione portaborraccia/portamultiatrezzo o i bib. Il Bandit è un altro modo semplice ed efficace per fissare alla bici alcuni oggetti essenziali senza doversi portare uno zaino caldo e pesante. Un altro vantaggio è che prima di cominciare un giro non c’è bisogno di preparare lo zaino perché è già tutto fissato alla bici. Il Bandit è un prodotto molto funzionale per soli 20 Euro. L’unico svantaggio è che per poterlo usare è obbligatorio avere una sella Specialized.

_DSC9195 www.specialized.com

[ad45]