Urge Lunar: un integrale leggero per l’enduro

30

YouTube video

Urge presenta un nuovo casco integrale dedicato all’enduro dal peso di 750 grammi, con mentoniera abbondantemente ventilata per non inficiare la respirazione e consentire di calzare il casco anche in salita.



.

Le imbottiture sono anti odore e lavabili mentre il resto del casco è realizzato con materiali riciclati per ridurre l’impatto ambientale.

Dettagli

  • 80% del casco realizzato con materiali riciclati
  • Costruzione In Mold
  • Calotta in EPS riciclato
  • Visiera in ABS riciclato
  • Cinghie in PET riciclato
  • 15 porte di ventilazione
  • Standard di sicurezza CE e ASTM F1952
  • 750 grammi in taglia S/M
  • 2 taglie: S/M (54-57cm) – L/XL (57-59cm)
  • 3 colori: Green – varnished, Black – matte, White – matte
  • Prezzo: €169

Urge Bike Products

 

 

Commenti

  1. Ste robe non le capisco...
    Se voglio respirare uso il jet, ma il mento é scoperto.
    Se voglio una protezione grossa, uso integrale ma respirerò male.
    Se voglio mi prendo uno con mentoniera rimuovibile.
    Ma fare un integrale con quelle aperture sul mento a che serve?? Cioè metti che cadendo arrivi su una roccia con uno sperone o un ramo che oltrepassano la mentoniera??

    Forse sarò paranoico, però mi chiedo perché non inventano sistemi di aggancio o trasporto caschi integrali senza aver bisogno di uno zaino(se ci sono non li ho mai trovati).
  2. PandaLeo:

    Bene, di sicuro mi hai dato una motivazione legata alle regole da gara.
    Che non serva un ingegnere per le uscite domenicali lo so, posso legare il casco sul manubrio, metterlo sulla testa appoggiato, infilarlo nel manubrio o come dici tu usare una tracolla e magari altre cose che non mi vengono in mente.
    Però resta che in molte situazioni provate da me, il casco ballava parecchio, sul manubrio o appeso, per questo motivo pensavo ad un metodo di trasporto.
    Appoggiare l'integrale sopra la testa a lungo andare crea problemi alla cervicale (per via del peso e del baricentro alto), appenderlo al manubrio o alla bici impedisce il corretto utilizzo della bici... e qualsiasi caso che non preveda che il casco sia in testa e ben allacciato, è un comportamento incosciente e folle. Il casco non va "trasportato", il casco va correttamente CALZATO, ben allacciato e in piena sicurezza.
  3. g.f.:

    Grazie;da un paio di anni uso un casco aperto del Decathlon (quello da all mountain da circa 40 euro), mi piace come calza e la protezione in zona nuca, peró a traspirazione è messo male, spesso quando pedalo in salita sgancio il laccetto sotto il mento per avere un pó di gioco in testa e far passare aria.
    Non credo che questo nuovo Urge sia peggiore in quanto a freschezza.
    Qualche suggerimento per modelli integrali pedalabili?Sul sito della Fox, il Proframe integrale viene dato per uso trail ed ha lo stesso peso di questo Urge.
    il proframe è davvero molto ventilato.
    comunque, nella mia esperienza, quando fa caldo e si indossano caschi progettati per proteggere bene testa, nuca e volto, è inevitabile si manifesrti una sudorazione maggiore e un superiore senso di disagio rispetto a soluzioni meno protettive.
    se si è certi, ma davvero, davvero, davverodavverodavvero, davvero sicuri di non cadere mai per nessun motivo (tipo giro sulla ciclabile a mezzanotte quando non ci sono nè bambini nè cani sciolti) allora si può rischiare.
    altrimenti meglio sopportare il caldo ma stare tranquilli
Storia precedente

I campionati europei di XC 2020 si terranno al Monte Tamaro

Storia successiva

[Test] Casco Shred Short Stack

Gli ultimi articoli in News

Brett Rheeder: Circles

Dal deserto di Atacama a Queenstown, alla ricerca di pendii intonsi da percorrere, alle sessioni di…