[Video] Cannondale torna alla DH con una bici a 2 ammortizzatori

[Video] Cannondale torna alla DH con una bici a 2 ammortizzatori


Dopo circa un decennio Cannondale torna nel mondo della DH con una bici dotata di due ammortizzatori: uno a molla ed uno ad aria. Guardate il video per i dettagli.

    1. Il progetto gemini del 2003 prevedeva due ammortizzatori, uno ad aria , ed uno a molla che lavoravano in seria… l’idea era di avere i vantaggi dei due sistemi..all’epoca in dh si pedalava tantissimo…l ammo ad aria serviva a stabilizzare la piattaforma quando spingevano di brutto sui pedali…fu abbandonato perche’ i piloti preferivano una bici piu’ leggera ed agile…(al tempo anche il carro era “gemellato”)

      0
  1. ERA ORA! Sono settimane che giravano mezzi scatti e mezzi filmati su fb e qui neanche una parola!!!
    Che fosse ancora “top secret”ok ma almeno qualche info ci poteva stare!!!
    Comunque Cannondale sempre alla ricerca dell’originalità…speriamo anche sia funzionale!
    Staremo a vedere, sembra promettente!

    1+
  2. Doppio ammortizzatore….. ci hanno già provato anche altre case vedi corsair e cannondale non è nuova a suluzioni particolari tipo dyad o lefty, ma il risultato è che la stragrande maggioranza delle bici esce con sospensioni tradizionali, e pure cannondale ha abbandonato il dyad per passare a un mono comune.
    Comunque per me la soluzione dei 2 ammo mi fa venire in mente non pochi problemi tipo: regolarli tutti e 2 come dio comanda per trarne un effettivo vantaggio, peso superiore, costi manutenzione doppi, più probabilità che 1 dei 2 abbia problemi e il prezzo del telaio + ammo che vedendo quanto costano oggi gli ammo top sarà da infarto.

    0
  3. Interessante.
    Se ho capito bene l'idea non è affatto "due ammortizzatori", ma piuttosto di separare la parte idraulica (sotto) e la parte elastica (sopra), in modo da poter utilizzare leveraggi diversi per le due componenti e poter ottimizzare indipendentemente i due rapporti di leva e le rispettive progressività.
    Molto interessante, per una bici da gara.

    12+
  4. p84

    Da quel poco che avevo capito, la soluzione promette di sfruttare la morbidezza della molla e la progressività dell'aria in un lavoro sinergico

    nel video dice una cosa diversa.
    altre fonti non ne ho guardate.
    comunque se guardi non c'è un ammortizzatore ad aria.
    parla esplicitamente di separare il damper dall'elemento elastico (molla), per cui in basso monta un ammortizzatore senza elemento elastico ed in alto una molla senza elemento idraulico di ammortizzazione.
    Obiettivo ottimizzare il leverage ratio per ciascuno dei due elementi indipendentemente.

    2+
  5. fitzcarraldo358

    Interessante.
    Se ho capito bene dal video l'idea non è affatto "due ammortizzatori", ma piuttosto di separare la parte idraulica (sotto) e la parte elastica (sopra), in modo da poter utilizzare leveraggi diversi per le due componenti e poter ottimizzare indipendentemente i due rapporti di leva e le rispettive progressività.
    Molto interessante, per una bici da gara.

    Esatto. Credo che questo possa dare dei vantaggi soprattutto alla parte idraulica, non più vincolata a lavorare con lo stesso leverage ratio della parte elastica e magari anche sovradimensionata. Immagino che abbiano fatto in modo di far lavorare l'idraulica con un leverage ratio il più costante possibile.
    Sulla carta l'idea è tutto fuorchè stupida, bisogna poi vedere se i reali vantaggi compensano le maggiori complicazioni ed il fastidio di dipendere da componenti dedicati.

    0
  6. muldox

    Sulla carta l'idea è tutto fuorchè stupida, bisogna poi vedere se i reali vantaggi compensano le maggiori complicazioni ed il fastidio di dipendere da componenti dedicati.

    sì le maggiori complicazioni sono innegabili ma i componenti dedicati mi pare si limitino al pistone che regge la molla, che dovrebbe essere una cosa molto semplice. l'ammortizzatore inferiore è un dhx2 senza molla quindi standard.

    0
  7. fitzcarraldo358

    sì le maggiori complicazioni sono innegabili ma i componenti dedicati mi pare si limitino al pistone che regge la molla, che dovrebbe essere una cosa molto semplice. l'ammortizzatore inferiore è un dhx2 senza molla quindi standard.

    Hai due set di boccole/cuscinetti, un leveraggio/rocker in più coi suoi cuscinetti, hai una molla col suo stelo e poi hai a parte un altro stelo con tenute e un ifp.
    Insomma, spero che funzioni tutto bene perché di possibili cause di frizione io ne vedo parecchie.

    Ma poi per cosa? La mia mente limitata non riesce a capire i reali benefici. Un ammortizzatore a molla può essere compensato con un leveraggio progressivo tipico di una DH.
    La taratura idraulica può essere progressiva, lineare, regressiva, indipendentemente dal resto, modificando il pacco lamellare e il pistone.

    Quindi, sicuramente mi manca qualcosa, non sono un ingegnere, ma a me sembra più un esercizio di stile in pieno stile ([emoji16]) cannondale.
    E siccome di cose del genere fine a se stesse ne hanno fatte in passato, ho il sospetto che potrebbe essere così anche stavolta.
    Ovviamente spero di sbagliarmi.

    PS: non ci sta il porta borraccia [emoji16]

    1+
  8. Tecnicamente mi sembra un’ottima idea, peccato che si perda completamente la possibilità di montare altri ammo.
    Non si tratta assolutamente di due ammortizzatori completi, ma di separare la parte smorzante (idraulica) da quella elastica (aria o molla). Dovreste cambiare la descrizione sotto al video, perché ha confuso le idee a molti.

    0
  9. Fraski

    Tecnicamente mi sembra un'ottima idea, peccato che si perda completamente la possibilità di montare altri ammo.

    in realtà mi pare che l'ammortizzatore sia completamente standard e di conseguenza se ne possa montare uno a scelta.
    anzi, con la doppia scelta di montare l'ammortizzatore completo in basso (come nella prima parte del video, e direi che può essere anche un ammortizzatore ad aria in questo caso) oppure separare la molla montandola nel leveraggio alto.

    0
  10. interessante anche se la cosa dimostra che ormai non ci si inventa più nulla e si và a rispolverare tentativi..già fantini altri tempi con scarsi risultati!!!quindi non è nulla di nuovo!
    ed io che credevo che avessero fatto una cannocchiale da DH con 2 lefty da 200mm???:smile:
    speriamo che almeno Simmons ,ci salti fuori con la messa a punto… e che non debba chiamare anche gli altri 3 KISS!:smile:

    1+
  11. iaio

    Non capisco niente di sospensioni. Però mi domando: perché dalla fine dei 70s le moto da cross sono passate tutte al mono e non l'hanno mai più abbandonato?

    I due ammortizzatori delle moto di un tempo sono una cosa totalmente diversa. Lì avevi due ammo "completi" che lavoravano in modo indipendente sui due lati del forcellone, qui hai sostanzialmente un solo ammo con la parte elastica separata da quella idraulica, ed entrambe le parti lavorano "in asse sul telaio".
    D'altro canto anche le forcelle a due bracci (quasi tutte) hanno le due componenti separate, seppure non lavorino con rapporti di leva diversi come invece avviene sulla C'dale.

    0
  12. Il progetto è interessante più per come funziona che per la presenza di due ammo… La cinematica è geniale e sicuramente garantisce una variabilità di setup che nessun altro sistema ha…
    Però, oltre al fattore peso, diventa una bici davvero raceoriented, perchè già un amatore ha seri problemi a settarne uno di ammo, figuriamoci due, di cui uno essenzialmente solo di idraulica…
    Per chi la definisce “avanti anni luce”… forse non si ricorda della Corsair Crown, che se non erro già nel 2008 proponeva la soluzione a doppio ammo per gestire il bottom-out in modo più progressivo, con il vantaggio di poterlo installare o meno…
    Questo per come sembra funzionare pare un’evoluzione dello switch infinity di yeti, in yeti è un elemento scorrevole, qua è un elemento idraulico ma di fatto serve a spostare uno dei pivot.
    Mi domando, visto che in uno dei video si vede la molla montata anche nel secondo ammo, se stiano testando due molle con poco carico al posto di una con tanto carico.

    0
  13. teoDH

    …già un amatore ha seri problemi a settarne uno di ammo, figuriamoci due, di cui uno essenzialmente solo di idraulica…..

    Se le cose stanno come sembra non ci sono affatto due ammo da settare, ma uno solo. E' come prendere un nomalissimo ammo, smontargli la molla e farla lavorare ancorata in un punto diverso. Alla fine tarerai la parte idraulica come hai sempre fatto, mentre per quanto riguarda la molla dovrai solamente scegliere la giusta durezza (esattamente come con qualsiasi ammo a molla).

    0
  14. teoDH

    …già un amatore ha seri problemi a settarne uno di ammo, figuriamoci due, di cui uno essenzialmente solo di idraulica…..

    Se le cose stanno come sembra non ci sono affatto due ammo da settare, ma uno solo. E' come prendere un nomalissimo ammo, smontargli la molla e farla lavorare ancorata in un punto diverso. Alla fine tarerai la parte idraulica come hai sempre fatto, mentre per quanto riguarda la molla dovrai solamente scegliere la giusta durezza (esattamente come con qualsiasi ammo a molla).

    0
    1. Così è più chiaro.. Ipersemplificando si tratta di un mono strutturato su due unità con funzioni specifiche. È comunque una soluzione mirata, intanto a inguaribili fanatici, quindi a chi fa gare e si presenta con un team che comprende anche l’omino delle sospensioni

      0
  15. muldox

    Se le cose stanno come sembra non ci sono affatto due ammo da settare, ma uno solo. E' come prendere un nomalissimo ammo, smontargli la molla e farla lavorare ancorata in un punto diverso. Alla fine tarerai la parte idraulica come hai sempre fatto, mentre per quanto riguarda la molla dovrai solamente scegliere la giusta durezza (esattamente come con qualsiasi ammo a molla).

    giusto
    Però potendo montare (almeno così pare) 2 ammo completi poi la scimmia prende il sopravvento 🙂

    0
    1. parlano, se non ho capito male, di tre diversi possibili combinazioni, solo molla e solo idraulica, due ammo completi, solo un ammo, e alla fine il tipo di fox farfuglia qualcosa che non ho ben capito riguardo alle geometrie.

      0
        1. mi ero perso l’aria, ho visto la molla sotto ma pensavo fossero due coil, non air e coil… però mi domando, con ammo ad aria sopra dovrà girare molto scarico, o usare una molla dal carico molto basso sotto

          0
  16. pcortesi

    Ne dimentichi una che si vede nel video, Aria come elemento elastico con ammo completo e idraulica sotto

    Però nessuno ti obbliga a complicarti la vita, essendo possibile lavorare nella configurazione più semplice. Come si suol dire "chi è causa del suo mal pianga sè stesso" 🙂

    1+
    1. Sissssì, ma non mi sembra una cosa stupida, anzi, penso che piuttosto che molla molla, meglio un molla Aria, e giochi con le curve per gestire la curva a proprio piacere. Diciamo che lascia libertà di personalizzare la curva come si vuole

      0
  17. gipipa

    della serie famolo strano a tutti i costi
    credo sia più che altro una mossa per distinguersi

    Il vero nocciolo della questione è capire se i vantaggi valgono le maggiori complicazioni o eventuali scomodità, ma da questo punto di vista la filosofia di C'dale sembra del tipo "se tecnicamente ne ho un vantaggio tutto è giustificato" (chiaramemte è anche un modo per distinguersi da tutti gli altri).
    Prendi ad esempio la questione della asymmetric integration (praticamente la ruota posteriore con campanatura fuori standard): che abbia un senso è innegabile, se però hai più set ruote da passare da una bici all'altra è anche una discreta scocciatura. Per non parlare di quella volta che magari ti capita di dover recuperare una ruota di emergenza "last minute".
    Durante il test della Jekyll 29 avrei ad esempio provato volentieri la bici con un set più leggero che avevo, visto che le ruote originali sono belle pesanti, ma proprio per la questione della campanatura ho lasciato perdere.

    2+
    1. Infatti la bontà delle soluzioni ci potrà anche essere, il problema è che se ti vai a chiudere nei tuoi standard fai la fine di Apple che è compatibile solo con se stessa, e alla lunga molti si rompono le palle.

      0
  18. ChristianR

    Infatti la bontà delle soluzioni ci potrà anche essere, il problema è che se ti vai a chiudere nei tuoi standard fai la fine di Apple che è compatibile solo con se stessa, e alla lunga molti si rompono le palle.

    Apple è la azienda con più capitalizzazione al mondo… magari C' Dale cerca di imitarla:razz:aur::capitani:

    2+
  19. ChristianR

    Infatti la bontà delle soluzioni ci potrà anche essere, il problema è che se ti vai a chiudere nei tuoi standard fai la fine di Apple che è compatibile solo con se stessa, e alla lunga molti si rompono le palle.

    Il rischio c'è, e neppure io vado matto per gli standard proprietari. Alcune cose però un senso ce l'hanno, e talvolta le "stranezze" finiscono per diventare standard. Probabilmente non sarà questo il caso, ma prendi per esempio l'attacco postmount su forcelle e telai.

    0
  20. pcortesi

    Sissssì, ma non mi sembra una cosa stupida, anzi, penso che piuttosto che molla molla, meglio un molla Aria, e giochi con le curve per gestire la curva a proprio piacere. Diciamo che lascia libertà di personalizzare la curva come si vuole

    Si poteva già fare prima in molti modi diversi, non è grazie a questo nuovo sistema che è possibile gestire la curva di compressione a piacimento.

    0
    1. certo, ma è solo una delle possibilità, mi sembra che lo scopo sia dichiaratamente dividere la parte idraulica, dall’elemento elastico. Poi, che si possa anche fare un mix di componenti elastiche diverse, è una cosa in più….

      0
  21. scadute le royalty sul giunto horst cannondale esce dal letargo con un progetto assurdo che non permette al cliente di scegliere quale ammortizzatore montare, però fa molto marketing.
    il vecchio gemini dh è durato 2 stagioni prima di scomparire, questo quanto durerà?
    la posizione dell’ horst però l’hanno copiata bene…

    1+
  22. lembokid

    …un progetto assurdo che non permette al cliente di scegliere quale ammortizzatore montare…

    Questo non è detto. Se quote ed attacchi sono standard, al netto di possibili problemi di diverso ingombro non vedo problemi a montare un ammo diverso.

    0
    1. appunto, non mi sembra affatto sia impossibile montare un certo tipo di ammo, sicuramente cannondale avrà scelto fox per i test, ma se sei ricco e vuoi buttarci 1500 euro di ammo due ohlins secondo me li puoi montare eccome!

      0
  23. Bentornata Cannondale ; sarebbe interessante sapere anche il diametro ruota ? ( probabilmente 27,5 visto che mi pare monti una forcella Fox 40 ). Ciò che mi lascia perplesso è l’alloggiamento dell’ammortizzatore ad aria incastrato in una “culla” ricavata nel tubo obliquo , in caso di fango o altro mi dà l’idea di raccogliere molta sporcizia ?

    0
  24. lollo72

    Bentornata Cannondale ; sarebbe interessante sapere anche il diametro ruota ? ( probabilmente 27,5 visto che mi pare monti una forcella Fox 40 ). Ciò che mi lascia perplesso è l'alloggiamento dell'ammortizzatore ad aria incastrato in una "culla" ricavata nel tubo obliquo , in caso di fango o altro mi dà l'idea di raccogliere molta sporcizia ?

    Quello che si vede nel video è il corpo di un ammo a molla (la parte idraulica), non un ammo ad aria. Comunque sicuramente ci andrà un coperchio, nel video l'avranno lasciato aperto per mostrare tutto l'ambaradan.

    1+
    1. Potranno mettere una copertura o protezione nella parte inferiore, ma rimarrà comunque sempre aperto superiormente ( anche per via del muovimento della biella ) , secondo me c’è la seria possibilità di creare una vaschetta raccogli fango e detriti ! chi ha girato in condizioni di fango sa bene che si infila d’appertutto . Confido però che in Cannondale abbiano considerato la situazione ed avranno sicuramente previsto una adeguata soluzione.

      0
  25. lollo72

    Bentornata Cannondale ; sarebbe interessante sapere anche il diametro ruota ? ( probabilmente 27,5 visto che mi pare monti una forcella Fox 40 ). Ciò che mi lascia perplesso è l'alloggiamento dell'ammortizzatore ad aria incastrato in una "culla" ricavata nel tubo obliquo , in caso di fango o altro mi dà l'idea di raccogliere molta sporcizia ?

    Sarà un pensiero in più per quei 3 che la compreranno [emoji16]

    3+
  26. Come al solito Cannondale adotta soluzioni che sono sicuramente originali… bisogna vedere quanto saranno veramente funzionali e migliorative rispetto a quelle sfornate dagli altri marchi.
    Non ho capito se il sistema è stato brevettato o meno e se i pezzi usati sono o no standard.
    Se fosse brevettato, a meno che veramente non vada “da Dio”, scomparirà in breve tempo.
    Se invece fosse “open source”, funzionasse bene, e fosse utilizzabile da altri produttori con pezzi “standard” allora potrebbe diffondersi.

    0
  27. p84

    No dai, meglio spendere cifre astronomiche per le Santa Cruz con telai scatolati identici a sè stessi da 30 anni a questa parte !!!

    Ti faccio notare che cannondale era sparita dalla faccia della terra in ambito DH, santa Cruz è stata la prima a portare la 29 in DH e a vincere pure.
    Il tutto mentre cannondale si scaccolava e faceva la lefty ocho o quella bruttura della Jekyll.
    Quindi un po' di rispetto.

    0
    1. T’informo che la mtb non è solo Dh, se poi ce l’hai con Cannondale perchè fa bici che costose (come il 90% di quelli che qui dentro sparano a zero su ogni prodotto Cannondale) il problema è il tuo.
      Per quanto mi riguarda sono allergico al convenzionale e alle soluzioni convenzionali (di cui è pieno il mercato). Ben venga chi ha il coraggio e le risorse per sperimentare qualcosa di nuovo e provare a guardare oltre. Lo sviluppo passa attraverso l’esplorazione di nuove soluzioni, non restando ancorati ai dogmi e ai modelli ultra collaudati

      1+
  28. fafnir

    Ti faccio notare che cannondale era sparita dalla faccia della terra in ambito DH, santa Cruz è stata la prima a portare la 29 in DH e a vincere pure.
    Il tutto mentre cannondale si scaccolava e faceva la lefty ocho o quella bruttura della Jekyll.
    Quindi un po' di rispetto.

    E a proposito di scatolotti
    [​IMG]

    però guarda che bella borraccia!

    1+
  29. p84

    Puoì montare anche ruote standard, e asimmetriche che siano, perdi soltanto un minimo di rigidità

    Se monti una ruota con la campanatura standard te la ritrovi fuori asse, tanto è vero che C'dale stessa raccomanda di non farlo.

    0
    1. E’ una leggenda metropolitana, conosco persone che l’hanno fatto e ci girano senza problemi, usando anche le bici durante le gare. che poi non sia consigliato concordo con te, personalmente non lo farei mai

      0
  30. muldox
    p84

    Puoì montare anche ruote standard, e asimmetriche che siano, perdi soltanto un minimo di rigidità

    Se monti una ruota con la campanatura standard te la ritrovi fuori asse, tanto è vero che C'dale stessa raccomanda di non farlo.

    [​IMG]

    E' una leggenda metropolitana, conosco persone che l'hanno fatto e ci girano senza problemi, usando anche le bici durante le gare. che poi non sia consigliato concordo con te, personalmente non lo farei mai

    0
  31. p84

    E' una leggenda metropolitana, conosco persone che l'hanno fatto e ci girano senza problemi, usando anche le bici durante le gare. che poi non sia consigliato concordo con te, personalmente non lo farei mai

    Che ti ritrovi la ruota fuori asse non è affatto una leggenda metropolitana, quanto e se questo possa causare danni dipende dalla luce concessa dal carro che a sua volta dipende anche dalla sezione della copertura che monti.
    Inoltre la decentratura può essere di 3 o 6 mm a seconda dello standard, e nel secondo caso non sono proprio pochi.

    [​IMG]

    0
  32. lembokid

    se il concetto è quello di separare la parte elastica da quella idraulica cosa faccio, compero un ohlins poi lo smonto e metto la molla sopra e l'idraulica sotto?

    In linea teorica sì, se le due parti in questione non richiedono qualche genere di adattamento per poter essere installate.

    0
  33. muldox

    Che ti ritrovi la ruota fuori asse non è affatto una leggenda metropolitana, quanto e se questo possa causare danni dipende dalla luce concessa dal carro che a sua volta dipende anche dalla sezione della copertura che monti.
    Inoltre la decentratura può essere di 3 o 6 mm a seconda dello standard, e nel secondo caso non sono proprio pochi.

    [​IMG]

    se non ricordo male il vecchio demo 7 aveva questo tipo di offset, 6 mm. se si installava una ruota normale i tasselli sfregavano contro al carro…

    0
  34. muldox

    Che ti ritrovi la ruota fuori asse non è affatto una leggenda metropolitana, quanto e se questo possa causare danni dipende dalla luce concessa dal carro che a sua volta dipende anche dalla sezione della copertura che monti.
    Inoltre la decentratura può essere di 3 o 6 mm a seconda dello standard, e nel secondo caso non sono proprio pochi.

    [​IMG]

    Conosco bene la questione. In realtà ho discusso la cosa con chi monta le ruote fuori standard senza problema alcuno. Stando a quanto sostiene lui, i 6 mm guadagnati da Cannondale non sono sufficienti per una campanatura simmetrica al 100%, servirebbe uno spostamento ulteriore di altri mm, la cosa si noterebbe traguardando la ruota in parallasse (anche se io non l'ho notata). Ragion per cui, non essendo lo spostamento risolutivo, anche montando ruote meno traslate i cambiamenti non sono epocali. Però ripeto: personalmente non lo farei mai

    0
  35. muldox

    In linea teorica sì, se le due parti in questione non richiedono qualche genere di adattamento per poter essere installate.

    capisco.
    probabilmente molto del funzionamento dipende da forma e proporzioni del link che muove le due componenti. vediamo come sarà il modello che verrà commercializzato.

    0
  36. p84

    Conosco bene la questione. In realtà ho discusso la cosa con chi monta le ruote fuori standard senza problema alcuno. Stando a quanto sostiene lui, i 6 mm guadagnati da Cannondale non sono sufficienti per una campanatura simmetrica al 100%, servirebbe uno spostamento ulteriore di altri mm, la cosa si noterebbe traguardando la ruota in parallasse (anche se io non l'ho notata). Ragion per cui, non essendo lo spostamento risolutivo, anche montando ruote meno traslate i cambiamenti non sono epocali. Però ripeto: personalmente non lo farei mai

    Mi sa che non ci stiamo capendo. Il punto non è se e quanto la soluzione C'dale porti ad una campanatura perfettamente simmetrica, ma che montando una ruota con campanatura "normale" questa sarebbe spostata lateralmente nel carro e fuori asse rispetto alla ruota anteriore.
    Il fatto che la campanatura sia più o meno simmetrica è un altro discorso, qui si parla della posizione del mozzo rispetto all'asse del cerchio.

    0
  37. Vado

    muldox

    Mi sa che non ci stiamo capendo. Il punto non è se e quanto la soluzione C'dale porti ad una campanatura perfettamente simmetrica, ma che montando una ruota con campanatura "normale" questa sarebbe spostata lateralmente nel carro e fuori asse rispetto alla ruota anteriore.
    Il fatto che la campanatura sia più o meno simmetrica è un altro discorso, qui si parla della posizione del mozzo rispetto all'asse del cerchio.

    Vado un attimo a traguardarmi una ruota in paralasse

    0
  38. muldox

    Mi sa che non ci stiamo capendo. Il punto non è se e quanto la soluzione C'dale porti ad una campanatura perfettamente simmetrica, ma che montando una ruota con campanatura "normale" questa sarebbe spostata lateralmente nel carro e fuori asse rispetto alla ruota anteriore.
    Il fatto che la campanatura sia più o meno simmetrica è un altro discorso, qui si parla della posizione del mozzo rispetto all'asse del cerchio.

    Nel carro c'è abbastanza luce per ospitare gomme piuttosto larghe, quindi questi spostamenti nell'ordine di qualche millimetro vengono accolti senza interferenze (sempre se uno non monta le gomme max consentite). Riguardo allo spostamento rispetto all'anteriore hai ragione, ma molti non lo percepiscono. Ti basti pensare che le Lefty fino alla 2.0 abbisognavano del reset cuscinetti per non perdere cm di escursione e puntualmente mi sono trovato ad uscire con persone che non l'avevano mai fatto, con la forcella che lavorava per un terzo del totale, senza che se ne siano mai accorti

    0
  39. Dal minuto 3.01 al minuto 3.16 si vedono gli ammortizzatori invertiti: sopra ad aria sotto a molla.
    Quello superiore lavora a compressione quello inferiore a trazione.
    In buona sostanza pare che stiano studiando quale tra i due diversi tipi di tecnologia si adatti meglio allo smorzamento della compressione e quale per la distensione.
    Mi sembra un’ottima idea e non credo che Cannondale si diverta a perdere tempo e denaro su soluzioni che non traggono fondamento da una solida progettazione preliminare.

    1+
  40. Harvey

    Dal minuto 3.01 al minuto 3.16 si vedono gli ammortizzatori invertiti: sopra ad aria sotto a molla.
    Quello superiore lavora a compressione quello inferiore a trazione.
    In buona sostanza pare che stiano studiando quale tra i due diversi tipi di tecnologia si adatti meglio allo smorzamento della compressione e quale per la distensione.
    Mi sembra un'ottima idea e non credo che Cannondale si diverta a perdere tempo e denaro su soluzioni che non traggono fondamento da una solida progettazione preliminare.

    Hanno fatto diverse prove, compreso l’utilizzo di un singolo ammo montato in modo classico (lo dicono nella prima parte del video). A me non sembra affatto che in una posizione lavori in compressione e nell’altra in trazione, c’è anche una sequenza dove il carro viene compresso a bici ferma e si vede benissimo che in entrambe le posizioni l’ammo lavora in compressione.

    Comunque sarebbe da ridere se alla fine di tutti sti gran discorsi dovessero optare per un singolo ammo montato classicamente 🙂 (che in fondo è una delle configurazioni che stanno testando).

    0
    1. Si hai ragione, ho scritto male, si accorciano entrambi, intendevo dire che penso che impostino il setting di quello a molla (superiore) per farlo lavorare maggiormente in compressione e quello ad aria (inferiore) per farlo lavorare in estensione… se non ricordo male anche il Dyad ad aria lavorava principalmente in estensione piuttosto che in compressione…
      Comunque direi di riparlarne quando la proverete, per il momento le mie rimangono ipotesi.

      0
  41. Harvey

    Si hai ragione, ho scritto male, si accorciano entrambi, intendevo dire che penso che impostino il setting di quello a molla (superiore) per farlo lavorare maggiormente in compressione e quello ad aria (inferiore) per farlo lavorare in estensione… se non ricordo male anche il Dyad ad aria lavorava principalmente in estensione piuttosto che in compressione…
    Comunque direi di riparlarne quando la proverete, per il momento le mie rimangono ipotesi.

    ma non la usano già questa domenica a Maribor?

    0
  42. Harvey

    Si hai ragione, ho scritto male, si accorciano entrambi, intendevo dire che penso che impostino il setting di quello a molla (superiore) per farlo lavorare maggiormente in compressione e quello ad aria (inferiore) per farlo lavorare in estensione… se non ricordo male anche il Dyad ad aria lavorava principalmente in estensione piuttosto che in compressione….

    Credo che quando lavora con il doppio ammo la parte molla sia quasi priva di controllo idraulico, però è solo un'ipotesi. Il Dyad invece lavorava a tutti gli effetti in estensione.

    0
  43. SandmanTheDream

    Non capisco il senso della risposta. Condivido la perplessità di iaio.

    E' già stato scritto, ma visto che repetita iuvant: nelle moto avevi due ammo "completi" che lavoravano uno per lato. In caso di diversa risposta di uno dei due (settaggio, malfunzionamento etc.) ti ritrovavi un sistema "sbilanciato", con sollecitazioni asimmetriche sul forcellone. Magari questo non avrebbe comportato grossi problemi (francamente non lo so, bisognerebbe chiedere ad un esperto di moto), ma in ogni caso avevi due ammo da tarare separatamente nella speranza che dessero la stessa risposta.

    Nel caso della C'dale dell'articolo tutto questo non c'è. L'ammo è concettualmente uno solo se fai lavorare separatamente parte elastica ed idraulica, e se anche monti due ammo non c'è la necessità che ti diano una risposta identica, lavorando entrambi come un mono.

    0
  44. iaio

    …È comunque una soluzione mirata, intanto a inguaribili fanatici, quindi a chi fa gare e si presenta con un team che comprende anche l'omino delle sospensioni

    Non credo che tutti i privati che corrono in DH abbiano al seguito un omino delle sospensioni, anche se chiaramente si tratta di bici specialistiche che richiedono una taratura abbastanza "mirata" per rendere al meglio.
    Al di là di questo, se usato separando la parte molla dalla parte idraulica non cambia nulla rispetto a come lo setteresti normalmente. Diverso il discorso se ci metti due ammo completi ognuno dei quali tarabile separatamente, ma mi pare improbabile che facciano una scelta tanto complicata (a meno di non farlo per fare un po' di "scena").

    0