[Video] Il sentiero dei Granatieri

[Video] Il sentiero dei Granatieri


Monte Cengio, spettacolare Sentiero dei Granatieri!

  1. Mha, io questi video non li capisco. Cos’è, una stupida prova di coraggio?
    Il problema che in questi casi l’errore potrebbe essere fatale.
    Francamente sono contrario alla pubblicazione di questi video.

    4+
  2. Q&D

    Mha, io questi video non li capisco. Cos'è, una stupida prova di coraggio?
    Il problema che in questi casi l'errore potrebbe essere fatale.
    Francamente sono contrario alla pubblicazione di questi video.

    paso75

    e dopo ci lamentiamo della proposta depositata in regione Veneto di chiudere i sentieri alle mtb…direi tutto molto bene.

    ci passavano i soldati con muli e cannoni, non ci può passare un in bici? Che seghe mentali assurde

    15+
    1. soffro un po’ di vertigini e patisco il vuoto, ragion per cui evito sentieri esposti, ma questo non è neanche un normale sentiero, è bello largo e di rischi reali,a meno di non avere veramentte sfortuna il pericolo di volare è limitato.
      detto questo se ogni volta ci mettiamo a stigmatizzare questo genere di cose, che dovremmo dire dell’alpinismo o di altre discipline simili, dove la morte è sempre in agguato?

      1+
    2. se non capisci che se ci sto passando a piedi (sentiero molto trafficato anche da famiglie) e vedo un pirla in bici dove non dovrebbe essere e che puo’ mettere in pericolo sia me che chi e’ con me allora caro Marco sei in ampia malafede.
      Se non si coglie in tempo ( e anzi lo si pubblicizza) che in alcuni luoghi/ sentieri e’ meglio non girare vedrai che ben presto ce lo imporranno purtroppo per altre vie.
      e poi che c…o centra che ci passavano in tempo di guerra… attenzione perche’ se si comincia con questi esempi allora vale tutto ( in tutti i sensi)

      0
  3. Sono di Dueville, provincia di Vicenza, conosco quei sentieri. Io non l'ho mai fatto in MTB, secondo me è fattibile, però secondo me dipende sempre uno dalla velocità con cui li affronta e dalle sue capacità tecniche. Più comunque tiri e più probabilità hai di errore(e se sbagli in certi tratti la paghi molta cara…). Se affrontato con calma, senza avere voglia di osare, è fattibile(con i miei super VBrake).

    1+
  4. Ciao, anch’io sono da Vicenza e al Monte Cengio sono stato molte volte in mtb. Ma no per il sentiero dei Granatieri. Perchè secondo me dobbiamo darci dei limiti e rispettare certi luoghi. Ma soprattutto certe nostre azioni sono da evitare. Ricordo infatti che nel Cengio c’è statio anche “Il Salto dei Granatieri” fatto dai giovanissimi soldati italiani per sfuggire e portarsi nel baratro i nemici austro-ungarici.
    Ecco secondo me dovete andare nel Cengio ma il sentiero fatelo con la bike per mano perchè loro hanno fatto il salto eroicamente, farlo in mtb credo non ci sia molto di eroico.

    3+
    1. Non concordo con te, ma sicuramente andare in quei posti ci vuole il massimo rispetto.
      Parlo da Emiliano-Romagnolo, e ti devi dolorosamente dire che solo grazie alla bici che certi posti si conoscono. I miei amici/conoscenti che non vanno in bici non sanno neanche dove sia il Monte Grappa (almeno questo è conosciuto anche da chi fa BDC ! ).
      Cerco di venire una volta all’anno in quei posti, sia per la loro bellezza, sia per pensare-meditare-pregare per tutti i soldati caduti per la loro patria, sempre con il massimo rispetto, infatti dice il cartello sul Grappa: “attenzione stai entrando in una zona sacra”
      Aggiungo che il sentiero in oggetto sembra molto difficile perché ripreso da un drone, se fosse ripreso da una action-cam, penso che, non farebbe lo stesso effetto.

      2+
  5. bikerbobo72

    Ciao, anch'io sono da Vicenza e al Monte Cengio sono stato molte volte in mtb. Ma no per il sentiero dei Granatieri. Perchè secondo me dobbiamo darci dei limiti e rispettare certi luoghi. Ma soprattutto certe nostre azioni sono da evitare. Ricordo infatti che nel Cengio c'è statio anche "Il Salto dei Granatieri" fatto dai giovanissimi soldati italiani per sfuggire e portarsi nel baratro i nemici austro-ungarici.
    Ecco secondo me dovete andare nel Cengio ma il sentiero fatelo con la bike per mano perchè loro hanno fatto il salto eroicamente, farlo in mtb credo non ci sia molto di eroico.

    Premesso che il sentiero in questione mi pare largo come un'autostrada, non ho capito se a tuo dire andrebbero evitati tutti i sentieri esposti, oppure questo in particolare per via degli eventi da te narrati.
    Nel secondo caso non capisco perchè le suole degli scarponi sarebbero più rispettose dei pneumatici di una mtb.

    5+
    1. Io sono nato a Cogollo del Cengio ed in quel sentiero ci son transitato in estate, in inverno, a piedi ed in bici, da solo, con la mia famiglia e con gli amici. Ci sono stato con parecchi amici, ma ogni volta ho richiesto rispetto in ricordo ai ragazzi a cui è dedicato.

      1+
  6. Io solitamente sono un vecchio che spinge sempre sulla sicurezza.
    Ma devo dire che, da quanto visto nel video, è sicuramente un sentiero spettacolare ma non lo vedo così pericoloso visto la larghezza di 2 o 3 metri.
    A meno che uno non lo percorra a cannone.

    0
  7. Complimenti, bellissimo!
    Se si volesse fare un tour “diretur style” qual è l’itinerario migliore?
    Salita al rifugio passando dalla parte del video e discesa sul 639?
    Nella sezione “itinerari” c’è veramente di tutto. Grazie mille, anche per la condivisione!

    0
  8. Allora …. io non ho un millesimo delle capacità di @iron.mike83 (che conosco e saluto) ma su quel sentiero ci sono stato più di una volta e non è per niente pericoloso.
    La rispesa dal drone spettacolarizza molto il video ma forse lo rendo molto più estremo del reale, inoltre lungo tutto il percorso ci sono paletti in acciaio (@marco ricordi il concorso fotografico di qualche anno addietro ?) e cordino di sicurezza a prova di cogl ….ne.

    Se qualcuno ha voglia di conferme dal minuto 2:30 in poi del video sotto, si vede lo stesso passaggio con camera on board.

    1+
  9. Nulla in contrario nel percorrere sentieri esposti, ed essendo del luogo questo sentiero lo faccio pure io.

    Ma un po' di moderazione ci vuole sempre: detesto coloro che si lanciano a cannone su sentieri esposti/pericolosi fregandosene altamente se aldilà della prossima curva c'è qualcuno. E in questo video il rider non è che stia andando pianissimo… Non portate in campo la scusa che questo sentiero è largo: con il manubrio da 800mm e tagliando le curve, se trovate il fotografo di turno o il corridore che guarda dove sta mettendo i piedi, o il trekker con magari il cane lo/vi buttate giù.

    Fateli pure questi sentieri, divertitevi, ma con la consapevolezza che non ci siete solo voi nel sentiero. Per quanto supereroi voi siate, il "colpo de bauco" ce l'hanno tutti…

    0
  10. Ieri, al ritorno da lavoro, mi stavano stendendo mentre attraversavo sulle strisce: la macchina si è fermata a pochi centimetri da me dopo aver inchiodato.
    Stesso episodio non più di due settimane fa, sempre sulle strisce, solo che quella volta sono stato anche leggermente toccato con il paraurti.
    Ho rischiato maggiormente la vita andando a lavoro a Padova in bici rispettando il codice della strada che su questo sentiero.
    Mi sembrate un po’ dei lamentini, non vorrei aver avuto la vostra adolescenza perché deve essere stata una noia.

    2+
    1. Ragazzi , tutta la MTB è rischiosa ! Ma ognuno deve fare quello che si sente con prudenza è attenzione !Innutile criticare ma solo dire molto bello da fare con attenzione a chi se la sente ! Complimenti !!!

      0
    2. io giro in bici per recarmi al Lavoro a Milano, attraverso la citta’ piu’ volte al giorno, cosi intanto mi alleno, ad andare in bike ed a sopravvivere che l’automobilista che cerca di uccidermi lo trovo molto,troppo spesso e mi sa’ che corro molti piu’ rischi che non a fare questo sentiero…

      0
  11. Io ci sono stato nel giugno 2017. E' un percorso spettacolare dal punto di vista paesaggistico e suggestivo da un punto vista storico ed umano, ma "pericoloso" non è certo il terzo aggettivo che mi viene in mente e neppure il quarto.

    Non capisco perchè visitare questi luoghi in mtb sarebbe irrispettoso. Trovo molto più irrispettosa la retorica militarista che ancora qualcuno coltiva e che ignora come questi nostri sfortunati bisnonni fossero padri, figli, fratelli, in una parola persone.

    4+
  12. Quando si gira un video in montagna puntualmente escono i classici commenti ormai stereotipati (ma siamo sicuri non siano dei bot della sat? complotto?) quindi vorrei chiarire che il video e’ nato da una voglia di far vedere nella sua spettacolarita’ un “piccolo” monte a me molto caro ma che ha tanto da dare: il sentiero dei Granatieri e’ molto bello ma no ha nulla di pericoloso almeno che uno non abbia mire suicide, e’ largo come una forestale e protetto da un cavo, se volessi cimentarmi in una prova di coraggio o qualche altra motivazione idiota sceglierei altro…
    Si e’ un sentiero militare ricco di storia e non vedo per quale motivo la gomma di una mtb sia meno rispettosa ad uno scarpone da trekking o meglio ad un infradito dei panzoni da rifugio
    Sono salito in tarda serata pensando di non trovare nessuno e invece c’era ancora moltissima gente che passeggiava, semplicemente ho lasciato che facessero il loro percorso aspettando il momento piu’ opportuno per fare le riprese e non dare fastidio, lungo tutto il sentiero si gode di buona visuale e non vi e’ rischio ne per la gente a piedi ne per i ciclisti, mentre aspettavo ho scambiato piacevoli chiacchierate quindi sono sempre convinto che con il giusto comportamento uno possa andare ovunque
    Ps: Volendo si puo’ andare anche piu’ veloci ma avevo gli occhi piu’ puntati sul drone, per vedere se mi seguiva, piu’ che sul sentiero
    Grazie a tutti
    Alla prossima

    12+
  13. iron.mike83

    …non vedo per quale motivo la gomma di una mtb sia meno rispettosa ad uno scarpone da trekking o meglio ad un infradito dei panzoni da rifugio…

    Tanto più che in auto si arriva a non più di dieci metri dll' imbocco del percorso.

    iron.mike83

    ….mentre aspettavo ho scambiato piacevoli chiacchierate…

    Stessa cosa che successe a me. Anzi, vedendomi armeggiare col minicavalletto un escursionista si offrì di fotografarmi :razz:rost:

    1+
  14. Eccezionale, bel video e il sentiero è meraviglioso.Mi hai incuriosito e appena si apre la stagione vado a provarlo.
    Hai la traccia?
    P.S: non è peggio di altri sentieri, esempio zona Cima Grappa, Monte Baldo e Tremalzo.

    0
  15. Q&D

    Stai paragonando un'azione fatta in guerra con soldati obbligati nel farlo? Ti facevo più smart

    Se la questione è tecnica faccio notare che non stiamo parlando di un sentiero o di una ferrata ma di una vera e propria carrareccia (peraltro dotata di un recinto di sicurezza).

    Se la questione è morale vale quanto ho scritto in precedenza, non capisco perchè in bici sarebbe irrispettoso ed in ciabatte no.

    Se invece la questione è "essere smart" allora alzo le mani 🙄

    1+
  16. è una mulattiera su cui transitavano i muli e soldati, con pendenze mai proibitive e che si fa in salita e in discesa in tutta sicurezza.
    d'estate non è raro trovarci famiglie con figli piccoli che la percorrono.
    Quindi se non si sa di cosa si parla a volte è meglio stare zitti…

    0
  17. bello il posto e belle le riprese!
    dire che sia pericoloso, anche a me pare un po’ eccessivo…
    forse neppure si riesce a vedere tutto quello strapiomo da in sella alla bici, tanto è largo il sentiero…

    faccio un po’ di pubblicità alle mie valli…
    se cercate lo stretto ed esposto (in ambiente selvaggio e poco o nulla frequentato), venite a vedere il P64 alla Testa di Peitagù o le Barricate in valle Stura, oppure ancora il Cammino della montagna in Valle Maira… tanta tanta roba!

    0
  18. paso75

    se non capisci che se ci sto passando a piedi (sentiero molto trafficato anche da famiglie) e vedo un pirla in bici dove non dovrebbe essere e che puo' mettere in pericolo sia me che chi e' con me allora caro Marco sei in ampia malafede.
    Se non si coglie in tempo ( e anzi lo si pubblicizza) che in alcuni luoghi/ sentieri e' meglio non girare vedrai che ben presto ce lo imporranno purtroppo per altre vie.
    e poi che c…o centra che ci passavano in tempo di guerra… attenzione perche' se si comincia con questi esempi allora vale tutto ( in tutti i sensi)

    chi ha mai scritto di non fare attenzione agli altri? Ho solo detto che non vedo alcun problema se ci si passa in bici, visto che lo stradone è largo e pure protetto. Rilassati.

    0
    1. ci abito a 8 km, lo conosco a menadito
      comunque forse non sono stato abbastanza chiaro; a parte questo caso specifico, ripeto che mai come in questo momento sarebbe fortemente il caso di darsi una bella regolata visto che siamo visti non benissimo ( ed e’ un eufemismo) ed abbiamo piu’ nemici che amici ( e non venirmi a citare tanti nemici tanto onore ); ci stiamo giocando l’accesso alla nostra passione ( i sentieri) nel modo peggiore possibile e in tutto questo anche tu volente o nolente giochi la tua parte .
      cordiali e rilassati saluti Marco ( anch’io)

      0
  19. Bellissimo lavoro Michele @iron.mike83
    Le riprese dall'alto esaltano la spettacolarità di un percorso unico già di suo.
    Come sempre, quando si transita su sentieri condivisi anche da pedoni, il rispetto non deve mancare, e Michele è un signore da questo punto di vista, le sue imprese sono sempre fatte in giorni e orari che consentono di non disturbare i pedoni.

    1+
  20. paso75

    se non capisci che se ci sto passando a piedi (sentiero molto trafficato anche da famiglie) e vedo un pirla in bici dove non dovrebbe essere e che puo' mettere in pericolo sia me che chi e' con me allora caro Marco sei in ampia malafede.
    Se non si coglie in tempo ( e anzi lo si pubblicizza) che in alcuni luoghi/ sentieri e' meglio non girare vedrai che ben presto ce lo imporranno purtroppo per altre vie.
    e poi che c…o centra che ci passavano in tempo di guerra… attenzione perche' se si comincia con questi esempi allora vale tutto ( in tutti i sensi)

    Intanto c'è da capire se il sentiero è aperto alle bici, se si ho il diritto di girarci quanto lo hanno gli altri di farlo a piedi, logicamente rispettando le precedenze come in tutti i sentieri che frequentiamo. Per quanto riguarda la pericolosità a me sembra una classica strada militare che invece d'essere stata ricavata in mezzo ad un bosco l'hanno fatta sul costone di una montagna e come dice Marco non vedo dove sta il pericolo…

    Sent from my SM-G960F using MTB-Forum mobile app

    0
  21. paso75

    …vedo un pirla in bici dove non dovrebbe essere…

    Sorvoliamo sull'eleganza del dare del pirla a chi neppure conosci, ma chi l'avrebbe stabilito che lì una bici non ci dovrebbe essere? Si tratta di un sentiero vietato oppure è la tua legge personale?

    0
  22. Teoricamente qualsiasi sentiero alpino in veneto è vietato, poi solo su alcuni vi sono divieti "effettivi" indicati specificamente, per esempio sul Grappa dal taglio della Meatta scendono tre sentieri ma solo uno ha un cartello "specifico" di divieto, i locali potranno essere più precisi.

    Quindi è inutile temere "imposizioni", che in Veneto già esistono dal 1992 e che, secondo gli ineffabili legislatori regionali, riserverebbero la montagna agli scarponi; imposizioni che, non casualmente, non sono applicate 🙄

    Detto questo io non ho visto nessun "pirla" mettere in pericolo nessuno. Io ci sono stato, ho incrociato escursionisti a piedi, mi sono fermato, li ho fatti passare, ci siamo salutati, mi hanno fatto la foto ricordo e finita lì.

    0
  23. Diciamo che il sentiero di arroccamento è molto scenografico, ma non di gran soddisfazione in MTB, (personalmente lo gusto molto meglio a piedi) oltretutto lo si fa in 10 minuti.
    Fare almeno il primo anello è la ciliegina sulla torta se si fa un giro partendo dal piano e scendendo per le P. S.

    0
  24. anch'io sono tra i conoscitori del sentiero.
    Mio nonno ci portava da piccoli (4-5 anni) quando ancora NON c'era nemmeno il filo d'acciaio a protezione.
    Un'altra considerazione sulla pericolosità, nonostante d'estate sia frequentato da orde di persone variamente attrezzate (dalla scarpa col tacco alle ballerine) non mi risultano notizie di gente che vola di sotto (ma magari la mia è solo ignoranza…)

    Infine: mi ha fatto molta più impressione in bici fare la val d'Uina che il cengio : link
    [​IMG]

    0