MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Video] Le fenomenali accelerazioni della Driessche

[Video] Le fenomenali accelerazioni della Driessche

[Video] Le fenomenali accelerazioni della Driessche

01/02/2016
Whatsapp
01/02/2016

[ad3]

Lo scorso weekend l’atleta belga Femke Driessche è stata pizzicata con un motorino elettrico montato su una delle sue bici da gara, ai campionati del mondo di ciclocross. La Van den Driessche non ha usato motori elettrici in quel caso, ma probabilmente i controllori dell’UCI erano stati imbeccati dalle strane prestazioni della diciannovenne durante qualche gare precedente, come si può vedere chiaramente dal video qui sopra.

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
tiziano.demeo
tiziano.demeo

sono anche coglioni…se proprio devi farla sporca rimani in gruppo o tra i primi elettricamente così non sprechi energie e all’ultimo vai solo di gambe essendo freschissima.

Riki174
Riki174

Beh la ragazza almeno ha allungato su un gruppo di teenager di cui magari solo 1/2 diventeranno campionesse…Froome ha smerdato “solo” Contador…cioè l’ultimo grande fuoriclasse del ciclismo.
Poi si incazza se i tifosi sentono puzza dimmerda e non lo amano.
P.S.
manca il link a una qualche sparata di Cancellara nelle classiche.
P.P.S.
non si sa più a chi credere.

moscas988
moscas988

Mi chiedo che senso abbia vincere così, o anche solo partecipare.
Quel trofeo in casa ha lo stesso valore della polvere sopra i mobili.

FabioTS
FabioTS

Concordo al 100% !
che senso ha vincere in quel modo quando sei consapevole di aver imbrogliato ?

85549
85549

cosa potrà mai risponderti Lance dall`alto dei suoi 20 mio di dollarozzi???

spiri
spiri

nessuno.

Marco De Franceschi
Marco De Franceschi

detesto Froome, però pensare che abbia usato un motorino in maglia gialla con telecamere incollate e controlli di ogni tipo mi sembra ridicolo.

checo79
checo79

penso anche io che siano cavolate, certo il video sopra lascia un po basiti…

Riki174
Riki174

Di Froome si sospetta faccia uso del “classico” doping, non di quello tecnologico.
…anche se tutto può accadere…

alcos
alcos
spiri
spiri

questo e’ impressionante …

Luca Asti
Luca Asti

Sono convinto che freschissimo è un eufemismo,Cancellara ha watt da buttare come altri passistoni basta farlo al momento giusto,e speriamo che Froome non bari,magari Contador(che ammiro)in quel momento ha mollato un pelo.

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Il bello è che adesso la ragazza dice pure che “NON LO SAPEVA” che la bici non era sua ma è finita nel suo box per sbaglio !!! (letto su un quotidiano questa mattina). Ma fammi il piacere !!!

MISTER HYDE
MISTER HYDE

http://motorlife.it/notizie/doping-tecnologico-scoperto-motore-in-una-bici-ai-mondiali/75937/?ref=libero

“Non sapevo niente del motore nella bicicletta, non era neanche mia ma di un mio amico: me la sono ritrovata per un malinteso con un meccanico – ha provato a difendersi la Van den Driessche – Questo ragazzo si allena con me certe volte e la sua bici sembra del tutto uguale alla mia. Non mi sono mai accorta che avesse un motore. Non è divertente quando si viene accusati di una cosa del genere: io non ho mai voluto ricorrere a questo genere di trucchi”.

NO COMMENT !!!

Riki174
Riki174

Alle gare regionali le bici spariscono magicamente dalle macchine.
Cioè arrivi con la bici e te la fottono mentre vai alla premiazione.
Alle gare dei PRO le bici si moltiplicano per incanto.
Cioè arrivi con 2 bici e te ne ritrovi una in più identica.

E’ una questione fisica di bilancio di massa…

interceptor75
interceptor75

Ci affermazioni di questa portata ha tutte le carte in regola per diventare una delle prossime ministro del
Governo italiano.

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

Infatti.
Stessa identica bici, montata come la sua, con le sue stesse identiche misure!
E lei che non si accorge che “va un pò di più”!
😀

Replay72
Replay72

Potrebbe trasferirsi quì in Italia e fare il politico…

Massinovecento
Massinovecento

Magari anche lui ha sbagliato a prendere la bici come la nostra crossista, il meccanico ne aveva una uguale uguale da usare magari con la famiglia 🙂
Buuuu!

Superdino
Superdino

trovate le differenze ……..
http://www.kingbike.com
questa è la bici usata dal vincitore poi squalificato della prato abetone

Rothgar
Rothgar

Cavoli…! “Motore silenzioso”…”Fili invisibili”….e-chicca delle chicche- “Pulsante a scomparsa sotto il nastro manubrio”… Sembra la bici perfetta per un film come “Scuola di ladri” 🙁
Almeno le nostre E-Bike si riconoscono e non “rubano”…!

Worldbike Formia

Ah ah, fantastiche! Quasi quasi me ne compro una da strada e vado a smerdare un po’ ciclisti seri che gironzolano dalle mie parti….. 😉

Non ho assolutamente nulla contro le e-bike, anzi penso proprio che prima o poi una potrei anche acquistarla…. Ma proprio per questo non capisco a che pro nascondere motore e batteria, se non per scopi ben poco etici!

dde
dde

Non sono sicuro che l’abbiano squalificato, anzi nella classifica che puoi scaricare dal sito sembra essere ancora primo….a differenza della ragazza in quel caso c’è il dubbio (più che legittimo se pensi a chi gli forniva la bici ed alla presunta sparizione della bici una volta tagliato il traguardo…sembra che poi sia riapparso un telaio in alluminio al posto del carbonio ) non la certezza….poi non so….comunque per kingbike sembra essere stata pubblicità gratuita d’altri tempi…in TANTI VOGLIONO quel motore…per fortuna nessuno di loro scrive su questo forum!!!!?

fastsarchiapone
fastsarchiapone

Io darei un occhiata anche a cancellara
https://youtu.be/G0NXGTKnwGY

Riki174
Riki174

C’è chi mette i pollici in basso al tuo commento e Link.
Anche io adoravo vedere le sparate di Cancellara, che ha una montagna di Watt già di suo è un campione ecc…, ma pur senza prove, non si può non considerare lecito il dubbio.
Dispiace, ma non si riesce più a distinguere l’eccellenza dalla truffa.
Il campione/vincitore è sempre vittima di sospetto a ragione o torto…ma il dubbio, purtroppo, è legittimo.

Gxp
Gxp

Strano che è rimasto un solo pollice verso.
Se si prova a mettere un solo voto negativo anche al commento più sensato in assoluto, dopo ne arrivano a valanga tutti dello stesso segno. L’italiano medio fa esattamente come le mosche con i cadaveri, accorrono in massa e senza senno. Sempre grazie all’anonimato, si capisce.
Forza accorrete !

demach
demach

Quello che mi fa incazzare, più che altro, è l’omertà ciclistica come successo in altri tempi vedi: https://m.youtube.com/watch?v=ynLMfzLTc8M
‘sti cretini hanno anche negato l’evidenza di una cosa lapalissiana. E se, si va a leggere sul forum bdc c’è gente che li difende a spada tratta, negando i principi della fisica…
P.s. se il doping chimico lo tollero ed anzi a livello di prof. Io sarei per un pro tour di tossici che almeno sai che son tossici, ma una base ed un allenamento devi sempre averlo.
sta cosa del motore non la digerisco proprio.

Gabriele Zaffagnini

Nella bici di Hesjedal le pedivelle non girano. Se ci fosse stato il motore inserito la guarnitura avrebbe dovuto continuare a girare da sola. Il fenomeno della rotazione della bici su se stessa è abbastanza facilmente spiegabile, come mostrato qui:
https://www.youtube.com/watch?v=9dVh_x3YIhc

demach
demach

Si si non volano neanche gli asini se per quello!

giorgiomartini
giorgiomartini

Il doping chimico è peggio, fa male alla salute! Non si può tollerare! Il doping meccanico fa male solo alla competizione.

Marco De Franceschi
Marco De Franceschi

in effetti è abbastanza lapalissiano https://www.instagram.com/p/sh0fSPirPW/

Oniriko77
Oniriko77

nel video con la cannondale fa un 270° stop su una buona superficie liscia, nel video di hejsdal la bici faceva un 360° e forse oltre se non beccava la moto, oltretutto all’inizio aveva il pedale agganciato, quando lo stacca la bici gli parte via. boh.

Marco De Franceschi
Marco De Franceschi

a parte che i pedali col motorino avrebbero dovuto continuare a girare (già detto ma non confutato) non mi spiego l’utilità di accendere il motorino in discesa.

Micky4
Micky4

Sconosco i regolamenti delle varie discipline di gara (quindi potrebbe già essere così) ma mi chiedo:
non sarebbe opportuno verificare le bici dei primi classificati, più alcune altre a discrezione dei giudici di gara, alla fine di ogni competizione (come si fa con le moto)?
Bici da lasciare in parco chiuso dopo il traguardo (anche per quelle sostituite in gara…).

gasate
gasate

Il problema è trovare il personale che gestisce il parco chiuso. Che poi deve anche controllare. Lo puoi fare a livello di giro e tour. Ma come fai a farlo in una gara di livello più basso.

sturbis
sturbis

Tieni conto che alle gare di kart anche a livello amatoriale ti mettono sempre sulla pesa prima e dopo la gara per controllare il peso.
Anche in bici dovrebbero fare un mini parco chiuso dove due o tre ispettori fanno i controlli di rito su pesi e anomalie almeno sui primi 10 di categoria.. Paradossalmente per controllare il motore elettrico basterebbe tirare fuori il tubo sella e con una pila guardare dentro. quanto ci vuole? 2 minuti ad atleta?

Marco De Franceschi
Marco De Franceschi

basta pesare la bici… ancora le batterie da almeno 10Ah leggere non le hanno inventate.

Wile E. Coyote
Wile E. Coyote

Le bici dei pro sono tutte zavorrate per arrivare ai 6.8 kg minimi. Anzichè zavorrare metti motore + batteria.
Gli Ah non c’entrano. C’entrano i Wh.
Non ci vuole molto, comunque. Per andare ai 35-40kmh su strada la potenza da erogare è sull’ordine dei 300w. Per “alleggerirsi” del 10% della potenza servono solamente 30w.
Usando il motore per dare un’accelerata ogni tanto l’energia necessaria alla fine è poca.
Poi comunque basta cambiare bici quand’è scarica.

Marco De Franceschi
Marco De Franceschi

Le zavorre sono di poche centinaia di grammi, Cassani nel famoso video parla di una bicicletta di 9.5kg! i conti non tornano.

amarone
amarone

Nell’enduro moto si fa da una vita. E si faceva già quando ci correvo io a cavallo fra i 70 e gli 80. Mi pare supersemplice, però bisogna volerlo…

amarone
amarone

Si fa il parco chiuso, intendo

Wile E. Coyote
Wile E. Coyote

L”intero sistema Gruber pesa 1.8 kg.
Come bici completa arrivi probabilmente intorno ai 8-8.5 kg.
In pianura la massao dal punto di vista energetico non conta quasi nulla. In salita conta qualcosa in più ma parliamo di 50-100% di potenza erogata in più con solo 3-5% in più di massa (bici+ciclista) da muovere.
Il gioco vale assolutamente la candela, quindi.

Marco De Franceschi
Marco De Franceschi

sono d’accordo con te sui vantaggi, ma il mio era un discorso di peso per i controlli…
per pesare una bici ci vogliono pochi secondi, non credi che una bici di 8 kg possa destare sospetti quando tutte le altre pesano 6.8 kg?

Dr. Jekyll
Dr. Jekyll

Forse pensava di essere in MotoGP. Tanto, una scusa idiota vale l’altra.

The leg
The leg

L’ha fatto per lo spettacolo (e per invidia nei confronti della mtb).
Il meccanico si è discolpato dicendo che continuava a ripetergli ” voglio uscire dalle curve in derapata e passare sui dossi in manual”

Wile E. Coyote
Wile E. Coyote

Finchè ad ogni tappa le strade saranno piene di appassionati che gridano bravobravo…
…finchè dopo libri e libri, processi su processi, condanne, squalifiche, classifiche composte per 9/10 da atleti già squalificati e in generale lapalissiana evidenza dell’abnorme artificiosità di ciò a cui si assiste continuiamo , chi più chi meno, a seguire le gesta di questo o di quell’altro (meglio se italiano)…
…finchè accogliamo con grandi applausi atleti che tornano da squalifica, vanno più forte di prima, e ci raccontano che sono “puliti”…
Finchè sarà così… avranno ragione loro.

Smettiamo di seguire il ciclismo professionistico (anche la cdm di xc, penseremo davvero sia tanto diverso?). Smettiamo di guardare le tappe in tv. Smettiamo di acquistare le loro bici. Ignoriamoli.
A quel punto finiranno i soldi, che è l’unico motivo per far continuare il carrozzone-ciclismo pro, come tutti gli altri carrozzoni-sport, Giochi olimpici in primis.

Marco De Franceschi
Marco De Franceschi

no, non so d’accordo, non è il modo di combattere il doping.
anche nel ciclismo amatoriale gira di tutto (anzi, di più)… che facciamo, smettiamo anche quello?

Wile E. Coyote
Wile E. Coyote

Smesso da una vita.
Ti dà soddisfazione correre contro concorrenti strafatti e/o motorizzati?
A me no!

wilduca
wilduca

che schifo!

doppadu
doppadu

Magari usando ultracondensatori al posto delle batterie si può risparmiare un po’ di peso ed avere qualche watt per un po’ di tempo…

doppadu
doppadu

….oppure semplicemente pedalare in buona compagnia e godersi il panorama.

l.j.silver
l.j.silver

inutile credere alle fiabe,siamo tutti grandi……dove girano mucchi di soldi è da ingenui continuare a pensare che è tutto pulito, lo sport professionistico è piu’ che altro uno spettacolo ormai e come tale è una recita……

dhorasso84
dhorasso84

Guardando il video della ragazza, se non mi avessero detto niente, non avrei mai pensato ad un motorino. Non mi sembra un’azione troppo fuori parametri.
Invece mi hanno lasciato di stucco certe accelerazioni di Cancellara (ma anche di altri) negli anni passati. Però mi domando sempre la stessa cosa: ma se davvero l’uso di questi motorini è facile, sicuro e costa pure poco, perchè non lo usano tutti (o almeno i grandi)? Voglio dire, col doping normale è successo così, quando si è capito che per vincere (e anche per piazzarsi) serviva riempirsi come uova hanno cominciato a farlo tutti…

Wile E. Coyote
Wile E. Coyote

Ho il forte soseptto che già lo usino tutti o quasi. E chissà da quanto.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO