World Cup XC, si va in Francia

World Cup XC, si va in Francia

18/05/2012
Whatsapp
18/05/2012

Quarto appuntamento di Coppa XC a La Bresse (F), dove si terrà anche la terza e ultima prova dello sperimentale XC Eliminator. Le gare in diretta, a iniziare da questa sera alle 18.20

Dopo tre appuntamenti distanti tra loro quattro settimane, con l’ultimo tenutosi domenica scorsa in Repubblica Ceca, la World Cup Cross Country chiama il quarto appello questo weekend, dove ad aprire la manifestazione sarà l’inno della Marsigliese, che riecheggerà sulle alture dei Vosgi, nella regione francese della Lorena.

XC Eliminator
Come d’abitudine saranno gli sprinter dell’XC Eliminator a dar fuoco alle polveri, venerdi sera alle 18.20 con diretta streaming.
Nei due precedenti appuntamenti, a Houffalize e Nove Mesto, questa sperimentale disciplina non ha entusiasmato più di tanto. Un po’ a causa dei percorsi (Houffalize mediamente tecnico ma stretto, chi andava in testa nei primi 50 metri non poteva più essere sorpassato, Nove Mesto pianeggiante e più adatto a una “granfondina baby” che a una prova di Coppa) e un po’ perché i top-rider del XC preferiscono conservare energie per la gara domenicale, e quei pochi che si cimentano corrono al risparmio e con poca motivazione. Va detto che manca ancora una regolamentazione precisa, sia per quanto riguarda la composizione delle batterie (a Houffalize erano quattro i rider per manche, a Nove Mesto sei), sia per la morfologia dei tracciati. Vedremo in futuro come si muoverà l’UCI.

XCO
Diretta donne domenica 20 maggio dalle 11:20

Diretta uomini domenica 20 maggio dalle 13:50
Il Cross Country Olimpico farà visita qui per la prima volta. In precedenza La Bresse ha ospitato eventi iridati di Downhill, mai però di Cross Country.
Il percorso misura 4.875 metri con un dislivello in salita di 206 metri, distribuito prevalentemente nei primi due terzi di gara. Le donne saranno chiamate a percorrere cinque giri + il lancio, gli uomini sei giri + il lancio.

Le previsioni meteo della zona non sono favorevoli, è prevista pioggia accompagnata da vento freddo.
Il padrone di casa Julien Absalon – che abita a una manciata di km da La Bresse – è chiamato al riscatto dopo la débacle ceca, dovuta a una sua indisposizione nei giorni precedenti che lo aveva debilitato. Ma “le Roi” dovrà anche fare i conti con il rullo compressore di Nino Schurter (per lui due vittorie e un secondo posto fin qui) e con un apparentemente rinato Jaroslav Kulhavy, non ancora a livello 2011 – dove annichiliva gli avversari fin dalle battute iniziali – ma certamente in crescendo di condizione. E poi Burry Stander, sempre con i primi, e il nostro alfiere Marco Aurelio “Fonzie” Fontana, ormai insediatosi stabilmente nel quintetto base del podio.
Tra le donne, la Julie Bresset vista settimana scorsa a Nove Mesto non dovrebbe avere grandi problemi nel conquistare la vittoria, tanto più che sarà incitata da tutti i 25.000 spettatori attesi a bordo pista. A proposito di pubblico, il biglietto ingresso costa 10 euro ed è valido per tutti i tre giorni di gara.
Tutte le info qui sul sito ufficiale della manifestazione.

Questa competizione è anche l’ultima valida per l’assegnazione del punteggio nazionale utile alle qualificazioni olimpiche. Le prime cinque nazioni nel ranking UCI (per adesso sono Svizzera, Francia, Repubblica Ceca, Germania e Spagna) potranno portare a Londra tre uomini. Le nazioni dal sesto al 13esimo posto potranno portare invece due uomini. L’italia si trova al sesto posto, distanziata di 339 punti dalla Spagna, un distacco praticamente impossibile da recuperare. In campo femminile, le prime otto nazioni porteranno due atlete, dalla nona alla 18esima porteranno un’atleta soltanto. L’Italia è attualmente 13esima, con più di 600 punti di distacco dall’ottava in classifica, la Russia. Per noi le speranze di portare due atlete erano già svanite fin dalla scorsa stagione.
Sarà interessante vedere come si svilupperà la lotta interna alla pattuglia svizzera, nazione che oltre a Nino Schurter – con il biglietto per Londra già in tasca – dovrà portare altri due atleti, da scegliersi tra Fabian Giger, Lukas Fluckiger, Florian Vogel, Ralph Naef, Christoph Sauser e Martin Gujan, tutti presenti nelle prime 18 posizioni della classifica di Coppa. Una sovrabbondanza di talenti che vorrebbero avere tutte le altre nazioni.

A breve compariranno qui i link delle dirette video della prova XC Women Elite e XC Men Elite.