MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | 4 tappe per il calendario Superenduro 2019

4 tappe per il calendario Superenduro 2019

4 tappe per il calendario Superenduro 2019

21/01/2019
Whatsapp
21/01/2019

[Comunicato stampa]  –  Sempre alla costante ricerca di nuovi sentieri e location dove far correre veloce le bici, anche quest’anno è finalmente giunto il momento di svelarvi il calendario Superenduro 2019.

Parte il countdown fino al 7 Aprile, data che darà inizio a questa nuova avventura che, tra le colline e montagne di due delle regioni più attive sulla scena mtb Nazionale ed Internazionale, Liguria e Toscana, vedrà lo svolgimento dell’evento più atteso dell’enduro italiano e non solo.

Saranno quattro le tappe che i rider dovranno affrontare per conquistare il titolo, tre di esse completamente nuove per Superenduro, con scenari mozzafiato e speciali inedite che metteranno tutti a dura prova ma soprattutto tutti sullo stesso piano.

Graditissimo, certamente anche per i biker del Centro Italia, il grande ritorno della location che ha visto prendere il via alla prima edizione delle EWS. Stiamo parlando proprio di Punta Ala (GR), la destinazione che ha segnato la storia dell’enduro nazionale e mondiale e che, dopo un periodo di assenza dalle competizioni enduro in mtb, torna come seconda tappa della SE2019.

Entriamo un po’ nel dettaglio:

Il 7 Aprile si parte da Pietra Ligure (SV), gara valevole come Enduro World Series Qualifier, dove i rider si troveranno di fronte un territorio e trail, alcuni di fresca tracciatura, tutti da esplorare. Pietra Ligure è una location in forte crescita nella mtb e vanta trail lunghi e molto vari, il terreno ideale per aprire le danze. Da “vicino di casa di Finale Ligure” Pietra Ligure non può che regalarci un grande spettacolo, pur mantenendo la sua identità unica, la bellezza ed il fascino del centro storico, che affaccia direttamente sul mare.

A seguire, a poco più di un mese, il 19 Maggio segna il grande ritorno di Punta Ala (GR), gara tra le più amate dai biker. Non servono parole per descriverla, è una location icona per l’enduro e quest’anno torna mostrando nuove aree e sentieri che in parte verranno rese note durante la gara. L’evento di Punta Ala vuole essere diverso dal solito, se vogliamo più intimo e raccolto, con la possibilità di passare del tempo di qualità e relax anche con famiglia e amici all’interno della pineta del Camping Punta Ala. La struttura ci accoglierà con la pumptrack, il parco avventura, sup, barche a vela e naturalmente la spiaggia a fare da cornice alla secondo appuntamento di stagione.

Il 16 Giugno è poi tempo di volare alla scoperta di Lerici (SP), la terza tappa. Qui sarà davvero tutto da scoprire, quindi rider tenetevi pronti perché saranno dettagli e finezze di guida a fare la differenza. Lerici accoglie per la prima volta una gara nazionale come il SE, ed anch’essa è in pieno sviluppo per il mondo delle MTB. Lerici vi porterà ad affrontare speciali intense, per poi concludersi nello splendido e caratteristico borgo della riviera di levante. Insomma siamo certi che la nuova location Lerici ci saprà sorprendere.

Il 28 Luglio il gran Finale ad Abetone (PT), super collaudato dal TES e location votata pienamente al gravity. Sarà il finale adrenalinico della stagione nonché secondo appuntamento italiano con una EWS Qualifier. Notevole il suo dislivello, motivo per cui verranno utilizzati gli impianti di risalita. Qui la tecnica, la concentrazione e la forza fisica non basteranno; Abetone premierà senza dubbio il rider che si gestirà al meglio in questa gara di montagna. Abetone sarà quindi la tappa che ci porterà alla conclusione della Superenduro 2019 e che incoronerà il Campione Superenduro dell’anno, ma sarà anche l’ultimo importantissimo appuntamento per affinare il mezzo ad un terreno alpino, proprio come quello del Campionato Italiano Enduro di La Thuile della settimana dopo.

Presto online tutte le informazioni per le iscrizioni e alcune importanti novità sul format Superenduro.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Lucky86
Lucky86

Sono curioso di conoscere le tracce di Pietra Ligure riguardo le discese

lollo72

Sicuramente c’è dietro un buon lavoro di organizzazione e quant’altro con un impegno non indifferente per chi se ne occupa , ma per far crescere l’enduro a livello di altre discipline della mtb o ciclismo in generale pensando anche ad una categoria “olimpionica” , non basta certo un campionato simile con 4 gare in croce e concentrate in due regioni ; andando avanti così con mini campionati da qualcuno definiti “parrocchiali” , difficilmente si avranno risultati popolari di rilevanza nazionale . Forse la Federazione ciclismo Italiana o il CONI , oltre ad occuparsi dei controlli antidoping potrebbe occuparsi nell’organizzare un vero campionato Italiano ,con eventi che coinvolgano possibilmente tutta la penisola .
Oppure essendo una disciplina “minore” ha già il giusto rilievo ?

nongio
nongio

Concordo in pieno, non penso assolutamente che questa disciplina abbia il giusto rilievo.
L’enduro ormai è una disciplina affermata e stra-affermata nel panorama mondiale, tanto da far parlare ormai quanto la DH, basti guardare al quantitativo di articoli che si leggono sia su questo portale che su altri (PB ad esempio) inerenti all’EWS ecc….
L’Italia può vantare di essere uno dei paesi capostipite di questa disciplina proprio grazie al campionato Superenduro che, se dovesse andare avanti così, andrà scomparendo.
Ricordo quando a pochi km da casa mia (20circa) nei calanchi di Cartosio/Malvicino (AL) passava la tappa di Superenduro…bellissimo… e posso assicurarvi che i track sono rimasti una ficata (ovviamente avendoli a portata di mano vado sempre)….
L’Italia non investe…. fine….il problema è che non lo fanno le federazioni sportive (sta andando tutto a rotoli, calcio compreso a mio avviso)…. e non lo fanno le regioni a parte le solite due che giustamente investono perché vedono un potenziale business (come è anche giusto che sia).
Si spera sempre che le cose cambino, ma come si dice….chi vive sperando….