8 upgrade sotto i 100 Euro per migliorare la nostra bici

8 upgrade sotto i 100 Euro per migliorare la nostra bici


Chi ha detto che per migliorare la nostra bici dobbiamo spendere un sacco di soldi? Ci sono diversi piccoli upgrade che possono migliorare il funzionamento o il comfort della nostra mountain bike senza bisogno di spendere un patrimonio.

Quest’oggi vedremo, stanziando un budget di soli 100€, quali sono gli upgrade e le migliorie che possiamo fare per rendere ancora più performante la nostra bici.

Copertoni

I copertoni montati di serie sulla bici non sono sempre quelli più adatti alle nostre esigenze. Le gomme sono un componente piuttosto soggettivo e non tutti i riders hanno gli stessi gusti, le stesse necessità ed apprezzano le stesse marchio o gli stessi modelli.

Inoltre, soprattutto sui modelli non proprio di punta, i produttori tendono a montare copertoni piuttosto scadenti. Tipico esempio sono gli Schwalbe in versione Perfomance, i quali pur avendo lo stesso disegno delle versioni Evolution, hanno però una mescola ed una spalla decisamente economiche che non li rendono il massimo in termini di resistenza e grip, specialmente sul bagnato. In molti casi poi i copertoni non sono Tubeless Ready.

Le gomme sono il punto di contatto tra bicicletta e terreno: tutto passa attraverso loro. Se le gomme non hanno il giusto gri, non scorrono bene, tutta la bici ne risentirà.

Conversione tubeless

Anche se predisposte con copertoni e cerchi tubeless ready, le biciclette in genere arrivano con le camere d’aria. Se non l’avete già fatto, la conversione in tubeless è un utilissimo upgrade.

I vantaggi sono notevoli:

  • Risparmio di peso: ca 300-400g in meno grazie alla rimozione delle camere.
  • Minor rischio di bucare: grazie al liquido sigillante tutti i piccoli fori (es quelli da spine) vengono sigillati all’istante.
  • Niente più pizzicature della camera: l’unico modo per bucare è tagliare il copertone.
  • Possibilità di utilizzare pressioni più basse senza rischiare di pizzicare la camera.
  • Miglior scorrevolezza grazie all’eliminazione dell’attrito camera/pneumatico.

Insomma, tubeless tutta la vita!

Per convertire la ruota in tubeless è necessario montare copertoni tubeless ready ed avere un cerchio predisposto. A questo punto si provvede a nastrare il cerchio con l’apposito nastro, si inserisce la valvola ed il liquido antiforatura ed ecco che abbiamo due gomme che funzionano senza camera d’aria!

Maggiori info sulla conversione tubeless le trovate qua: Trucchi e segreti per nastrare una ruota.

Sella

La sella è un componente molto soggettivo. Ogni rider ha la sua sella ed è facile che un modello che vada bene ad uno possa non andare bene all’altro.

Le selle di serie possono essere scomode, trovare la sella adatta al proprio fondoschiena migliora il comfort e rende più piacevole pedalare per lunghe distanze, eliminando i problemi di indolenziomento ed infiammazione.

Una buona sella insomma è importantissima: ci permette di pedalare meglio e per più tempo senza soffrire! Se poi è anche leggera, ancora meglio.

Reggisella telescopico

Ok, qui sforiamo leggermente i 100€ (se siete bravi a contrattare lo pagherete poco quando comprate una bici nuova che non ne è dotata), però se la nostra bici non ne è dotata, un reggisella telescopico può essere un ottimo investimento.

Praticamente per tutte le discipline (a meno proprio dell’XC agonistico, ma anche lì stiamo vedendo una progressiva conversione) il reggisella telescopico è un vero e proprio game changer: quando lo provi non ne puoi più fare a meno. Togliersi l’ingombro della sella in mezzo alle gambe durante le discese migliora la sicurezza e ci permette di osare di più, diventando padroni della bici ed imparando a guidarla come si deve.

Esistono diversi reggisella telescopici, ma valutatene sempre l’affidabilità informandovi sui pareri ed i feedback degli altri utenti sul nostro forum: nella gamma economica ci sono molti prodotti poco affidabili. Fondamentale è che il reggisella sia dotato di comando remoto al manubrio, i modelli con leva sottosella sono pressochè inutili. Il bello è proprio poterlo azionare all’occorrenza in un decimo di secondo, subito prima della salita o della discesa, per essere pronti ad affrontarla al meglio.

Dischi dei freni

Il modo migliore per far funzionare bene un impianto frenante è utilizzare un buon disco.

Capita sovente, sul primo montaggio, di trovare dei dischi di qualità bassa, dischi che poi causano problemi di scarsa potenza e malfunzionamento dell’impianto. Un tipico esempio sono i dischi Shimano sotto la serie 60, realizzati in un acciaio molto dolce ed identificati dalla scritta “resin pad only”.

Con un investimento piuttosto limitato, possiamo regalarci due dischi di qualità superiore, migliorando le prestazioni dei nostri freni senza dover cambiare tutto l’impianto. Con l’occasione possiamo valutare anche di montare dischi di diametro maggiore, se ne sentiamo la necessità. Ricordiamoci del relativo adattatore.

Maggiori info sui freni le trovate qua: Dischi e pastiglie: i segreti per frenare meglio.

Pacco pignoni

Molte biciclette, specialmente sulle 11 velocità con ruota libera Shimano, montano pacchi pignoni dalla capacità ridotta, in genere 11-42. Con una piccola spesa è possibile acquistare un pacco pignoni 11-46 che permette di aumentare la gamma di rapporti disponibili, ottenendo rapporti più agili che ci aiutano in salita. Il pacco pignoni 11-46 è veramente valido per tutte le trasmissioni 1×11 di media e bassa gamma.

Se invece non sentiamo la necessità di avere ulteriori rapporti agili, l’11-46 torna sempre utile: possiamo aumentare il numero di denti della corona ed ottenere un miglioramento sui rapporti più lunghi. Il tutto rimanendo senza troppi problemi nel budget dei 100€.

Pedali

I pedali sono un importantissimo punto di contatto tra rider e bicicletta ed è importante che siano di qualità.

Nel caso di pedali flat, un buon appoggio e dei buoi pin sono fondamentali per avere il giusto grip necessario a tenere sotto controllo la bicicletta. Prendiamo sempre dei pedali in metallo (o al limite in nylon) con pin avvitati e sostituibili, da abbinare con una bella suola specifica per pedali flat.

Nel caso di pedale con aggancio, fondamentale è la qualità del meccanismo di sgancio che deve essere efficiente anche con fango, acqua e sporco. Se utilizzate Shimano (i più diffusi sulla fascia economica) non scendete mai sotto i modelli PD-M520 o PD-M530, quelli con il meccanismo di aggancio arrotondato. Le serie inferiori evacuano malissimo il fango e diventano difficili da usare in queste condizioni.

Manopole

Le manopole sono uno dei due punti di contatto tra rider e bici in discesa, forse il più importante. Attraverso le manopole trasmettiamo gli impulsi necessari a comandare la bicicletta e da loro dipende comfort e precisione di guida.

Ci sono moltissime manopole in commercio, di spessori diversi e diverse tipologie (lock on, silicone, ecc). Cerchiamo quella che più si addice alle nostre esigenze in termini di spessore, durezza, quella che dia il giusto feeling ed assicuri comfort e precisione di guida. Con poca spesa riusciremo a guidare molto meglio ed avere meno male alle mani!

Insomma, certe volte basta poco per migliorare alcune dettagli e rendere la bici più performante! Con 100€ non faremo chissà quali upgrade (siamo ben lontani dal prezzo di sospensioni, gruppi, ruote o freni) ma possiamo comunque apportare alcune utilissime migliorie (ad esempio la conversione in tubeless) che spesso sono ben più importanti ed efficaci dell’acquisto di altri componenti costosi, anche se più performanti.

Like
Like x 1
  1. Per chi ha un gruppo di media o bassa gamma suggerisco di prendere la catena del modello superiore.
    Ad esempio chi ha un GX mettendo la catena X0 avrà un miglioramento della cambiata, scorrevolezza e silenziosità.

    0
  2. Sui freni Shimano, oltre ai dischi “under-60” per sole pastiglie in resina, si possono upgradare anche le sole pinze freno MT500 (solitamente accoppiate a questi dischi sub-60 tipo gli RT-54) con le pinze freno superiori tipo M6000 (singolo pistone ma con pastiglie “native” metal G04S), 50€ LA COPPIA, o meglio ancora gli MT520, a doppio pistone, max 80€ la coppia! Mi chiedo perchè montino ancora sti MT500 su delle enduro, anche se entry level…

    0
  3. una spesa che val sempre la pena fare è quella dei cablaggi di qualità, sia per la trasmissione che per l’impianto frenante. personalmente utilizzo da anni i vari kit della jagwire e….posso solo dire che le mie bike vanno come orologi svizzeri.

    0
  4. Acquistando prodotti no brand online si può prendere un trittico in carbonio con meno della metà di tale cifra e ne avanzano per altri piccoli Up…non sarà un granchè essenziale,ma intanto possiamo arrivare a togliere anche 3 etti di peso alle nostre bici…:celopiùg:

    0
  5. giouncino

    meno della metà di 100€, immagino che trittico di qualità….

    :spetteguless: Stessa qualità di quelli brand…visto che si rompono anche quelli…3 anni che li uso…più di 15.000km…pensa sto ancora bene…;-)

    0
    1. contento te…
      su cosa basi la frase “stessa qualità di quelli brand”?

      Fondamentalmente dal mio punto di vista il trittico di serie va bene, come detto da altri non guarderei i 2-3 etti risparmiabili teorici sul trittico che sfido chiunque a sentire in pedalata ma piuttosto larghezza, rise, backsweep e upsweep del manubrio, lunghezza della pipa e per quanto riguarda il reggisella, telescopico tutta la vita.

      0
  6. A proposito di trasmissione, io invece del pacco pignoni 11-46 opterei per una corona da 26 o 28 al posto della 32 che di solito si trova montata…ovvio, giri a vuoto sul veloce, ma ti tiri fuori dai problemi nelle salite veramente toste…senza considerare poi che puoi lavorare non sempre al limite migliorando di molto l’inclinazione della catena e usurando di meno i rapporti più agili…in questi giorni sulla mia trek fuel ex sostituirò proprio la 32 con una 26… (esperimento gia verificato sulla trek stache)…
    ovvio che poi dipende dall’uso che fai del tuo mezzo…se fai tanto bitume allora forse non è la cosa più sensata, ma se i sentieri che fai sono per il 90% saliscendi tosti..allora….

    0
    1. …26/46 ? …mi sembra un rapporto eccessivamente corto. Io sono passato alla 10-48 dietro per montare il 34 davanti ed avere quell’estensione che serve per fare sia sentieri veloci senza dover andare a frullino e salite toste anche al 20-25% senza morire

      0
  7. Haran
    RSGF

    A proposito di trasmissione, io invece del pacco pignoni 11-46 opterei per una corona da 26 o 28 al posto della 32 che di solito si trova montata…ovvio, giri a vuoto sul veloce, ma ti tiri fuori dai problemi nelle salite veramente toste…senza considerare poi che puoi lavorare non sempre al limite migliorando di molto l'inclinazione della catena e usurando di meno i rapporti più agili…in questi giorni sulla mia trek fuel ex sostituirò proprio la 32 con una 26… (esperimento gia verificato sulla trek stache)…
    ovvio che poi dipende dall'uso che fai del tuo mezzo…se fai tanto bitume allora forse non è la cosa più sensata, ma se i sentieri che fai sono per il 90% saliscendi tosti..allora….

    Da 26 ?!?!?

    26???? io ho trasformato in singola una doppia shimano xt, pignoni 11-36 e corona da 32 e mi par già corto, se avesse un 40-42 oltre al 36 monterei volentieri una 34

    0
  8. giouncino

    contento te…
    su cosa basi la frase "stessa qualità di quelli brand"?
    Fondamentalmente dal mio punto di vista il trittico di serie va bene, come detto da altri non guarderei i 2-3 etti risparmiabili teorici sul trittico che sfido chiunque a sentire in pedalata ma piuttosto larghezza, rise, backsweep e upsweep del manubrio, lunghezza della pipa e per quanto riguarda il reggisella, telescopico tutta la vita.

    Qui il discorso è Upgrade sotto i 100 eur,e sotto tale cifra si può upgradare una mtb e renderla 2-3 etti meno pesante,che abbinati ad un buon telaio e ruote leggere ecc.ecc. il suo tanto lo fa…baso il discorso qualità,sulle recensioni delle rotture di materiali brand e no brand,si equivalgono,quindi alla fine delle finite tra loro non è che esista un abissale differenza,si rompe uno come si rompe l'altro,ma non vorrei aprire flame brand>no brand,che non portano a nulla son ben contento e questo mi basta,per ora non ho la necessità per il mio tipo di percorsi (Xc/Marathon/AM easy) di usare telescopici,molte volte (non sempre) scendo da dove alcuni,pur avendolo,non scendono…se facessi 'free' o 'down', cosa che non sono in grado di fare, gli up sulla leggerezza sarebbero gli ultimi a cui penserei,quindi gli Up vanno fatti in base a cosa uno poi in definitiva ci fa e con che tipo di mtb…

    0
    1. facciamo tutt’altra cosa io e te, ecco perchè non siamo per nulla in sintonia: io enduro e am molto pesante, dei 3 etti non me ne può fregar di meno e un manubrio per la mia disciplina non lo prenderei mai e poi mai su aliexpress….
      la mia bici pesa poco oltre i 14Kg e faccio anche 2000m+, e non faccio gare. Capisci che il peso è secondario per me, in cima ci arrivo comunque, magari ci metto di più ma non importa, la salita è solo il mezzo per raggiungere la discesa che ho previsto di affrontare

      0
    1. Anch’io mi sono sempre buttato a sentimento sul discorso selle, ma per fortuna negli ultimi anni molti negozi hanno in casa selle di prova marcate TEST che di solito le riconosci dai colori pacchiani (tipo rosso e giallo). Sono fatte apposta da Selle Italia Selle SanMarco e Fizik. Chiedi al tuo negoziante di fiducia

      0
  9. giouncino

    facciamo tutt'altra cosa io e te, ecco perchè non siamo per nulla in sintonia: io enduro e am molto pesante, dei 3 etti non me ne può fregar di meno e un manubrio per la mia disciplina non lo prenderei mai e poi mai su aliexpress….
    la mia bici pesa poco oltre i 14Kg e faccio anche 2000m+, e non faccio gare. Capisci che il peso è secondario per me, in cima ci arrivo comunque, magari ci metto di più ma non importa, la salita è solo il mezzo per raggiungere la discesa che ho previsto di affrontare

    Esatto,infatti l'ho detto chi gli Up è bene farli in base all'uso e al tipo di utilizzo che se ne fa…non dico che guardo il cronometro,sono un ex agonista (con scarsi risultati,vero anche questo :mrgreen:) mi è spontaneo,pensare al peso, alla salita e un pò meno alla discesa…poi i 2000+ li faccio pure io,anche se avolte capisco che il mio 'giocattolino' è un pò fiacco per le discese o meglio per certe discese…;-)

    0
  10. giouncino

    Meritano questi cuscinetti? Sono sinceramente curioso

    Meritano per quello che costano, la differenza è apprezzabile in alcune situazioni, inoltre migliorano pure la manutenzione perché sono teoricamente infiniti, basta pulirli.
    Non pretendere miracoli, soprattutto per urti da medi a grandi, ma migliorano la sensibilità in modo percepibile, in alcune bici più di altre.

    Qui un topic che ho aperto tempo fa sull'argomento.

    https://www.mtb-mag.com/forum/threa…sto-delle-boccole-enduro-bearings-rwc.369697/

    0
  11. RSGF

    A proposito di trasmissione, io invece del pacco pignoni 11-46 opterei per una corona da 26 o 28 al posto della 32 che di solito si trova montata…ovvio, giri a vuoto sul veloce, ma ti tiri fuori dai problemi nelle salite veramente toste…senza considerare poi che puoi lavorare non sempre al limite migliorando di molto l'inclinazione della catena e usurando di meno i rapporti più agili…in questi giorni sulla mia trek fuel ex sostituirò proprio la 32 con una 26… (esperimento gia verificato sulla trek stache)…
    ovvio che poi dipende dall'uso che fai del tuo mezzo…se fai tanto bitume allora forse non è la cosa più sensata, ma se i sentieri che fai sono per il 90% saliscendi tosti..allora….

    Io sono dell'idea che se uno deve tenere un mono con la 26, farebbe bene a pensare di rimontare una doppia.

    0
    1. Ribadisco che dipende sempre dal tipo di sentieri che fai e che è una scelta personale, non ho certo la presunzione di avere “l’assoluta” verità. Per la mia personale esperienza il 26 con un 10-42 montato su una trek stache sui sentieri che affronto normalmente ogni uscita (Carso triestino) non mi ha mai lasciato girare a vuoto, certo, non mi sono mai buttato a pedalare in discesa come un matto cercando di rubare ogni decimo di secondo per fare il tempo. Ovvio che poi, quando devo fare un tratto di “trasferimento” è facile che vada a vuoto, ma personalmente non m’interessa. Preferisco avere margine in alto e pedalare non sempre con i rapporti più agili (tra le altre cose in questo modo la catena dovrebbe lavorare sempre un pò meno inclinata e quindi usurare il pacco pignoni un pochino meno). Andando in giro con la mia Trek fuel ex ho notato che sui sentieri raramente mi trovo nella metà bassa della cassetta, ma più spesso sono in alto, quindi, montando una 26 ho calcolato che potrei lavorare un pò più in basso, ovvero centrato sul pacco pignoni…e questa è la ragione per la quale farò questa modifica anche sulla mia trek fuel ex passando da una 32 ad una 26…

      0
  12. 100 euro che avanzano?
    Copertone nuovo o pastiglie o cuscinetti o forche a revisionare!

    I migliori upgrade low cost

    Ps mani cuscinetti al posto delle boccole ammortizzatore praticamente è come se fossero i moderni ammo metrici?

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    0
  13. fafnir

    Il topic è "upgrade per la nostra bici", quindi a meno che non sia possibile allenare la bici (sotto i 100 euro) il discorso allenamento non c'entra nulla.

    L'upgrade si fa per aumentare le prestazioni, l'allenamento pure. Es. invece di passare all'eagle mi alleno a pedalare incrementando al forza ed evito di girare con un 50 dietro che francamente serve a pochi o agli scoppiati… vedi? la relazione c'é!

    0
  14. jo il pazzo

    L'upgrade si fa per aumentare le prestazioni, l'allenamento pure. Es. invece di passare all'eagle mi alleno a pedalare incrementando al forza ed evito di girare con un 50 dietro che francamente serve a pochi o agli scoppiati… vedi? la relazione c'é!

    Si parla di upgrade alla bici, la sezione allenamento c'è e non è questa.
    Perché se dovessimo applicare la tua filosofia a tutti gli argento il forum non avrebbe senso di esistere. A parte pochi topic su allenamento e i topic di cazzate…

    0
  15. jo il pazzo

    L'upgrade si fa per aumentare le prestazioni, l'allenamento pure. Es. invece di passare all'eagle mi alleno a pedalare incrementando la forza ed evitando di spendere soldi per girare con un 50 dietro che francamente serve a pochi… vedi? la relazione c'é!

    E’ la prima volta che sento dell’eagle usato come upgrade per faticare meno! Quindi chi monta un eagle con la 36 o 38 e’ poco allenato? Mi piacerebbe tanto spingere tutto quello che ci sta sotto al 50 con la 36 o 38! Mi sa che hai dimenticato cosa ci sta sotto il 50 a 8 denti di distanza!

    0
  16. Il miglior upgrade sotto i 100 è dare una bella pulita e lubrificata alla biga tutta infangata toglieremo cosi anche 300 grammi di fango e guadagneremo in scorrevolezza !:smile:
    Scherzi a parte per me se uno passa da camere d' aria a tubless è come se cambia biga gli si apre un nuovo mondo !
    Ogni upgrade può essere utile o meno a seconda delle esigenze delle nostre uscite :
    -pedali spd
    -pneumatici
    -monocorona
    -telescopico
    -tubless
    -salcicciotti per tubless
    -freni
    -manubri/pipe/manettini
    -cerchi
    e tanti altri …
    Alcuni sotto altri sopra i 100 euro a seconda delle marche, ognuno di questi modifica la nostra biga e le nostre sensazioni di guida.
    Quando misi la prima volta i pedali spd ero scettico e cascai a terra più volte….ora non posso più farne a meno .

    0
  17. brunopiru

    Ps ma i cuscinetti al posto delle boccole ammortizzatore praticamente è come se fossero i moderni ammo metrici?

    "Che confusione! Sarà perché ti…" (Cit. Ricchi & poveri)
    Quello che cambia nei metrici sono solo le misure… Dimmi cosa cambia tra un 216×63 e un 210×60? Mah…
    I cuscinetti, sono cuscinetti che si possono mettere al posto delle boccole sia sui normali che sui metrici.
    Leggendo il topic di @fafnir li ho provati anche io e devo dire che il carro è diventato più fluido. Questa fluidità la sento anche sul sentiero? Purtroppo non sono così sensibile ma a bici ferma è realmente avvertibile.

    0
    1. Evidentemente @brunopiru si riferiva ai nuovi RockShox. Infatti con l’introduzione dei metrici hanno sostituito le boccole coi cuscinetti, cioe’ sembra che le prossime evoluzioni degli ammo RockSox li voglia fare solo sui metrici. Comunque ho notato molti pareri positivi sulle nuove Nukeproof Mega nonostante lo schema di sospensione semplice proprio grazie ai cuscinetti sul’ammo.

      0
  18. brunopiru

    100 euro che avanzano?
    Copertone nuovo o pastiglie o cuscinetti o forche a revisionare!

    I migliori upgrade low cost

    Ps ma i cuscinetti al posto delle boccole ammortizzatore praticamente è come se fossero i moderni ammo metrici?

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    Sulla process dovresti avere trunnion quindi sei già apposto.

    0
  19. cowboykite80

    "Che confusione! Sarà perché ti…" (Cit. Ricchi & poveri)
    Quello che cambia nei metrici sono solo le misure… Dimmi cosa cambia tra un 216×63 e un 210×60? Mah…
    I cuscinetti, sono cuscinetti che si possono mettere al posto delle boccole sia sui normali che sui metrici.
    Leggendo il topic di @fafnir li ho provati anche io e devo dire che il carro è diventato più fluido. Questa fluidità la sento anche sul sentiero? Purtroppo non sono così sensibile ma a bici ferma è realmente avvertibile.

    Tutta sta saccenza?
    Scusa se non sono ferratissimo su tutto, ma cambiano standard ogni 3 giorni, basterebbe rispondere educatamente comunque,

    Io sapevo che i metrici avessero i cuscinetti al posto delle boccole, forse solo i trunnion li hanno, comunque va bene non importa, non mi rispondere grazie

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    0
  20. brunopiru

    Tutta sta saccenza?
    Scusa se non sono ferratissimo su tutto, ma cambiano standard ogni 3 giorni, basterebbe rispondere educatamente comunque,

    Io sapevo che i metrici avessero i cuscinetti al posto delle boccole, forse solo i trunnion li hanno, comunque va bene non importa, non mi rispondere grazie

    Scusa, non era mia intenzione, davvero [emoji15] . Era tardi e non ho valutato le parole… volevo essere simpatico non saccente [emoji107]
    Scusa.
    La mia domanda con il "Mah" era appunto perché si inventano standard dalla dubbia utilità ogni 5 minuti [emoji36]
    Comunque confermo la mia esperienza positiva con i cuscinetti ad aghi [emoji6]
    Scusa ancora.

    0
  21. Keima

    E’ la prima volta che sento dell’eagle usato come upgrade per faticare meno! Quindi chi monta un eagle con la 36 o 38 e’ poco allenato? Mi piacerebbe tanto spingere tutto quello che ci sta sotto al 50 con la 36 o 38! Mi sa che hai dimenticato cosa ci sta sotto il 50 a 8 denti di distanza!

    Certo perché ora mi verrai a raccontare che quelli che si comprano l'eagle girano con le 38 e l'eagle se lo tengono per la "fluidità di cambiata".

    0
  22. fafnir

    Si parla di upgrade alla bici, la sezione allenamento c'è e non è questa.
    Perché se dovessimo applicare la tua filosofia a tutti gli argomenti, il forum non avrebbe senso di esistere. A parte pochi topic su allenamento e i topic di cazzate…

    Dai era una delle mie entrate "a gamba tesa" dagli il giusto peso. Io sono come i cattivi del wrestling, un'antagonista odiato ma necessario ai fini della storia! 🙂

    0
  23. jo il pazzo

    Dai era una delle mie entrate "a gamba tesa" dagli il giusto peso. Io sono come i cattivi del wrestling, un'antagonista odiato ma necessario ai fini della storia! [emoji2]

    Quello che hai detto non è in contrasto col topic, infondo stiamo parlando di migliorare con meno di 100 euro quindi spesa ragionata va a braccetto con l'importanza dell'allenamento.
    Sono d'accordo con te che l'allenamento è importante più di una bici o un componente top di gamma, che magari pesa solo un po' meno e costa 10 volte tanto.
    Proprio per questo è utile sapere cosa conta veramente con pochi soldi, fermo restando che ognuno può comprare quello che gli pare anche solo per il gusto di averlo… Ci sono modi molto peggiori per buttare il denaro

    0
  24. cowboykite80

    Scusa, non era mia intenzione, davvero [emoji15] . Era tardi e non ho valutato le parole… volevo essere simpatico non saccente [emoji107]
    Scusa.
    La mia domanda con il "Mah" era appunto perché si inventano standard dalla dubbia utilità ogni 5 minuti [emoji36]
    Comunque confermo la mia esperienza positiva con i cuscinetti ad aghi [emoji6]
    Scusa ancora.

    Scusa tu, ho travisato!
    Peace

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    0
  25. fafnir

    Quello che hai detto non è in contrasto col topic, infondo stiamo parlando di migliorare con meno di 100 euro quindi spesa ragionata va a braccetto con l'importanza dell'allenamento.
    Sono d'accordo con te che l'allenamento è importante più di una bici o un componente top di gamma, che magari pesa solo un po' meno e costa 10 volte tanto.
    Proprio per questo è utile sapere cosa conta veramente con pochi soldi, fermo restando che ognuno può comprare quello che gli pare anche solo per il gusto di averlo… Ci sono modi molto peggiori per buttare il denaro

    Ma si guarda, io ho appena speso 150 euro in foam per montare il cushcore alle ruote. beh nel mio caso potrebbe essere considerato addirittura un'investimento considerando la quantità di cerchi che distruggo… :mrgreen:

    0
  26. Anche la testa ha la sua parte, nell'avere il mezzo che vuoi perfettamente in ordine, magari con quel particolare in più da 50€.

    Per lo meno per me: la settimana scorsa avevo il reggisella impestato di fango che cigolava.
    In salita non andavo come dovevo, allenato sempre uguale, ma la mia testa diceva "eh no ca**o! non posso pedalare con sto rumore! come si fa?".
    L'altra sera l'ho smontato, ingrassato e pulito: ieri ho rifatto la stessa salita e ho levato un bel po'.

    Quindi si, per quanto mi riguarda, l'effetto placebo fa più di quanto si possa immaginare, anche sul minimo upgrade.
    Se la bici non è a posto perfettamente, parto già male…

    0
  27. jo il pazzo

    Certo perché ora mi verrai a raccontare che quelli che si comprano l'eagle girano con la 38 e l'eagle se lo tengono per la "fluidità di cambiata". Io in giro vedo solo panzoni che frullano in pianura…

    Tu vedi troppa roba, e ci sta, come ci sta l’allenamento che è sacrosanto! Il problema è l’ostentazione e l’entrata a gamba tesa su un topic che riguarda più l’ergonomia. I panzoni che frullano si divertono tanto quanto te, usando questo parametro per me tu vali quanto il panzone che frulla e viceversa!
    Le entrate così sono più sensate in un topic pertinente e possibilmente con il numero di gara sulla MTB. In quel caso non sarai fuoriluogo!
    Sempre secondo me!

    0
  28. Per me un upgrade a costo pressoché nullo è stato il passaggio alla lubrificazione catena con paraffina. Catena sempre pulita, usura in linea con la lubrificazione ad olio, nessun problema a metterci le mani senza guanti, e soprattutto lo sporco sulla catena non so più che cosa sia… Ovviamente, con catena nichelata, onde evitare la ruggine.
    Il tutto per il costo una tantum di uno sgrassante per rimuovere l’olio e 3 e di candele dall’IKEA che durano da anni…

    0
    1. Confermo anch’io. Ma uso la soluzione piu’ costosa e meno duratura (Squirt). Comunque sono sempre stato tentato di far bollire la catena nella cera, specie per le bici da commuting: silenziosita’ e pulizia anche per migliaia di km (salvo temporali)

      0
  29. Keima

    Tu vedi troppa roba, e ci sta, come ci sta l’allenamento che è sacrosanto! Il problema è l’ostentazione e l’entrata a gamba tesa su un topic che riguarda più l’ergonomia. I panzoni che frullano si divertono tanto quanto te, usando questo parametro per me tu vali quanto il panzone che frulla e viceversa!
    Le entrate così sono più sensate in un topic pertinente e possibilmente con il numero di gara sulla MTB. In quel caso non sarai fuoriluogo!
    Sempre secondo me!

    [email protected] ormai è come la gramigna,lo trovi ovunque…quanto rimpiango i tempi in cui nell'avatar aveva un disegno di un mago…ora sembra addirittura un altra persona…:loll:

    0
  30. jo il pazzo

    Certo perché ora mi verrai a raccontare che quelli che si comprano l'eagle girano con la 38 e l'eagle se lo tengono per la "fluidità di cambiata". Io in giro vedo solo panzoni che frullano in pianura…

    Mah, non sono di certo un panzone, giro con la corona da 32 su eagle eppure i tempi su strava non mi sembrano così schifosi…
    Di solito sono nella metà alta delle classifiche, non sono un fenomeno, prendo il 40/50% dai professionisti eh ma la misura della corona vuol dire poco, tanto dipende dalla cadenza che poi fai in salita, se vai a 40 rpm puoi anche avere una corona due denti più grossa ma non vai su lo stesso

    0
  31. andry-96

    Mah, non sono di certo un panzone, giro con la corona da 32 su eagle eppure i tempi su strava non mi sembrano così schifosi…
    Di solito sono nella metà alta delle classifiche, non sono un fenomeno, prendo il 50% del tempo dai professionisti eh ma la misura della corona vuol dire poco, tanto dipende dalla cadenza che poi fai in salita, se vai a 40 rpm puoi anche avere una corona due denti più grossa ma non vai su lo stesso

    Boh secondo me avere un 50 dietro è un'esagerazione, dai a chi serve un 50? se poi come dicono alcuni accoppi una 36 davanti quale vantaggi dovresti avere da un eagle? tanto vale tenersi un 1×11. Io su una 29 monto 32-42 e tanti saluti, mi sembra che possa bastare, avessi meno gamba magari metterei una 30 davanti al limite, insomma anche la mancanza d'allenamento la vedo entro un certo limite risolvibile senza girare con un piatto da antipasto attaccato al mozzo. 🙂

    0
  32. jo il pazzo

    Boh secondo me avere un 50 dietro è un'esagerazione, dai a chi serve un 50? se poi come dicono alcuni accoppi una 36 davanti quale vantaggi dovresti avere da un eagle? tanto vale tenersi un 1×11. Io su una 29 monto 32-42 e tanti saluti, mi sembra che possa bastare, avessi meno gamba magari metterei una 30 davanti al limite, insomma anche la mancanza d'allenamento la vedo entro un certo limite risolvibile senza girare con un piatto da antipasto attaccato al mozzo. 🙂

    Ripeto, dipende molto dalla cadenza ottimale, anche perché tu vieni dal powerlifting quindi hai una bella dose di forza
    Poi non so che cadenze fai tu ma io difficilmente vado sotto le 70 rpm anche in salita e non vedo perché dovrei soffrire con un rapporto lunghissimo, anche perché da me le rampe al 20% o più non mancano

    0
  33. jo il pazzo

    Boh secondo me avere un 50 dietro è un'esagerazione, dai a chi serve un 50?

    Ognuno ha i suoi perchè e le sue esigenze.

    Io, p.e., ho la fissa della bici totale (ognuno ha le sue) e mi rifiuto di avere tre bici per usi diversi, così come tre paia di sci o tre racchette da tennis.
    Quindi range più ce n'è meglio è: perchè la stessa bici mi deve servire per una marathon xc, per fare la traversata del marocco, per salire un 3000 o andare in park. che tu ci creda o no, io con la stessa bici faccio tutte queste cose.
    e visto che me lo posso permettere, monto anche un gruppo eagle di livello perchè così pesa meno e dà meno noie.

    Più sopra ti hanno risposto altri con altre motivazioni (che peraltro condivido).
    mtb è un'attività dagli ampi confini, non è solo fare i trail di enduro a finale e stop.

    0
  34. ant

    Ognuno ha i suoi perchè e le sue esigenze.

    Io, p.e., ho la fissa della bici totale (ognuno ha le sue) e mi rifiuto di avere tre bici per usi diversi, così come tre paia di sci o tre racchette da tennis.
    Quindi range più ce n'è meglio è: perchè la stessa bici mi deve servire per una marathon xc, per fare la traversata del marocco, per salire un 3000 o andare in park. che tu ci creda o no, io con la stessa bici faccio tutte queste cose.
    e visto che me lo posso permettere, monto anche un gruppo eagle di livello perchè così pesa meno e dà meno noie.

    Più sopra ti hanno risposto altri con altre motivazioni (che peraltro condivido).
    mtb è un'attività dagli ampi confini, non è solo fare i trail di enduro a finale e stop.

    Anche io uso la stessa bici per fare tutto, e non ho l'eagle, anche altri prima di me lo facevano, anzi tutti quanti prima che l'eagle fosse inventato. Non saprei, l'eagle non mi pare proprio questa rivoluzione. Per curiosità quante volte usi il 50? lo chiedo con sincera curiosità non è una provocazione…

    0
  35. andry-96

    Ripeto, dipende molto dalla cadenza ottimale, anche perché tu vieni dal powerlifting quindi hai una bella dose di forza
    Poi non so che cadenze fai tu ma io difficilmente vado sotto le 70 rpm anche in salita e non vedo perché dovrei soffrire con un rapporto lunghissimo, anche perché da me le rampe al 20% o più non mancano

    In mtb non saprei perché non monitoro gli rpm su strada direi che la mia cadenza è da 85 a 95. Con un 42 dietro comunque in salita comunque dubito che si soffra a pedalare, salvo non pedalare al 20%… Ritengo che le situazioni in cui avere rapporti estremi come quelli di un eagle possa fare la differenza siano davvero poche.

    0
  36. fafnir

    -per chi ha movimento centrale pressfit un movimento wheels manifacturing thread together, finiscono i rumori e si riduce la manutenzione.
    Anche altri marchi propongono soluzioni simili ma credo sopra i 100 euro.

    Molto interessante!!! Peccato, da quanto ho capito, che per i BB86/92 ci sia solo l'opzione per asse da 22/24 e non da 30mm

    0
  37. Senza provocare: prima dell'eagle c'era la doppia.
    La mia nativa usciva con l'XT 2×11, chiaro che il 42 bastasse e avanzasse, davanti c'era il 36/26.
    Se fai gli sviluppi metrici vedrai che l'eagle è stato inventato per avere più o meno la coperta della doppia.

    Io personalmente lo uso spesso nelle lunghe ascensioni in montagna, magari l'ultima ora di salita, dove magari il fondo non è così irregolare (e quindi non hai bisogno di tutta questa trazione) e ti tieni un po' di energia di scorta per la discesa.
    Altre volte in giri corti magari lo uso nello strappetto malefico da 20 m, semplicemente perchè quel giorno lì sono tranquillo e non ho voglia di far arrivare il cuore a 190, altre volte perchè sono con mio figlio che ha 8 anni e anche se pedala bene non tiene certo il mio ritmo, altre volte perchè sono in un giro di più giorni e ho 15 kg di zaino sulle spalle…

    ripeto, per quello che pesa (ho una cassetta X01) preferisco sapere di averlo che non averlo.

    0
  38. jo il pazzo

    In mtb non saprei perché non monitoro gli rpm su strada direi che la mia cadenza è da 85 a 95. Con un 42 dietro comunque in salita comunque dubito che si soffra a pedalare, salvo non pedalare al 20%… Ritengo che le situazioni in cui avere rapporti estremi come quelli di un eagle possa fare la differenza siano davvero poche.

    Rampe al 18/20% o peggio mi capitano ogni giro…
    prima dell’eagle ci sono stati pochi anni di 1×11 dove tanti lamentavano la coperta corta e tanti anni di doppia dove spesso si usava addirittura il 22-36 che è ancora più corto

    0
  39. :mrgreen:
    Comunque siamo :offtopic::offtopic:

    Meglio tornare agli upgrade economici

    Concordo con chi dice che quelli più utili sono legati all’ergonomia, sella manopole e attacco manubrio sono una scelta intelligente se quelli montati danno fastidio o non ci permettono la posizione in sella corretta

    0
  40. jo il pazzo

    Anche io uso la stessa bici per fare tutto, e non ho l'eagle, anche altri prima di me lo facevano, anzi tutti quanti prima che l'eagle fosse inventato. Non saprei, l'eagle non mi pare proprio questa rivoluzione. Per curiosità quante volte usi il 50? lo chiedo con sincera curiosità non è una provocazione…

    Infatti prima che inventassero l'Eagle c'erano le triple, e a conti fatti i rapporti sono gli stessi.

    Io ho un 30-11/50, il 30/50 ha lo stesso sviluppo di un 22/36 ancora diffuso sulle doppie, quindi non vedo cosa ci sia di esagerato, e per cronaca il 50 lo uso molto e anche volentieri, perchè parliamo di salite.

    0
  41. bikerlento
    Infatti prima che inventassero l'Eagle c'erano le triple, e a conti fatti i rapporti sono gli stessi.

    Io ho un 30-11/50, il 30/50 ha lo stesso sviluppo di un 22/36 ancora diffuso sulle doppie, quindi non vedo cosa ci sia di esagerato, e per cronaca il 50 lo uso molto e anche volentieri, perchè parliamo di salite nella vita reale.
    Certo che se passassi il tempo sui rulli o sulla bdc probabilmente mi sembrerebbe inutile.

    Non è che in mtb non ci vada mai, e ti ricordo che abito in Liguria dove in 35 km ti fai anche 1600 mt di dislivello. E non crede che la vita sui rulli e in BDC sia rosa e fiori, tutto dipende dai ritmi e poi il mio rullo è interattivo, a volte è come pedalare immersi nel cemento :loll:

    0
  42. bikerlento

    Infatti non obbligano la gente a comprarlo.
    Pensa che comunque ci potresti abbinare un 34t.

    Ma ancora con questa storia? ma allora perchè non montare una 30 o una 28 senza passare all'eagle? non capisco che vantaggi si dovrebbero avere da un eagle se poi si abbinano corone più grandi, tanto vale mettere direttamente corone più piccole risparmiando soldi e peso, o no? ci sono aspetti che mi sfuggono?

    0
  43. jo il pazzo

    Ma ancora con questa storia? ma allora perchè non montare una 30 o una 28 senza passare all'eagle? non capisco che vantaggi si dovrebbero avere da un eagle se poi si abbinano corone più grandi, tanto vale mettere direttamente corone più piccole risparmiando soldi e peso, o no? ci sono aspetti che mi sfuggono?

    Io sono passato dall’aquila con corona da 34 a un 11v con corona da 30. E non pedalo quasi mai 😐

    0
  44. jo il pazzo

    Ma ancora con questa storia? ma allora perchè non montare una 30 o una 28 senza passare all'eagle? non capisco che vantaggi si dovrebbero avere da un eagle se poi si abbinano corone più grandi, tanto vale mettere direttamente corone più piccole risparmiando soldi e peso, o no? ci sono aspetti che mi sfuggono?

    Ciò che sale prima o poi deve anche scendere
    E se c’é anche pianura o peggio falsopiano con la 28 diventi un criceto sotto anfetamine

    0
  45. jo il pazzo

    in che senso?

    Intendo le salite 😉 E le poche che faccio metto raramente il 42t nonostante non abbia chissà che gamba. Questo per dire che anche uno scarso a pedalare come me può farsi bastare un 11v. Ovviamente non faccio salite assurde con 1000 d+.

    0
  46. jo il pazzo

    Ma ancora con questa storia? ma allora perchè non montare una 30 o una 28 senza passare all'eagle? non capisco che vantaggi si dovrebbero avere da un eagle se poi si abbinano corone più grandi, tanto vale mettere direttamente corone più piccole risparmiando soldi e peso, o no? ci sono aspetti che mi sfuggono?

    Si, ti sfugge che pignoni più grandi ti permettono corone più grandi e quindi più ampiezza di rapporti.
    Se hai un 11/36 e ci abbini una 26 o 28, spera di dover fare solo salite.

    0
  47. Koroviev

    Intendo le salite 😉 E le poche che faccio metto raramente il 42t nonostante non abbia chissà che gamba. Questo per dire che anche uno scarso a pedalare come me può farsi bastare un 11v. Ovviamente non faccio salite assurde con 1000 d+.

    Dimenticavo che in genere salgo impennando se il sentiero è semplice sterrato :yeah!::-?:

    0
  48. bikerlento

    Si, ti sfugge che pignoni più grandi ti permettono corone più grandi e quindi più ampiezza di rapporti.
    Se hai un 11/36 e ci abbini una 26 o 28, spera di dover fare solo salite.

    P.S. l'Eagle è nato proprio per aumentare i denti della corona.

    Ma le corone più grandi puoi montarle anche con un 42 dietro, solo che poi devi avere la gamba per spingere in salita… Io la vedo più che la corona grande ti serve piuttosto per non frullare in piano e in discesa. Boh non ci capisco un cazzo, io non volevo nemmeno passare dal 10 all'11 V, ma l'eagle mi sembra davvero solo un'esasperazione del concetto di ampiezza di rapporti in una trasmissioni 1×11 resto dell'idea che del 50 la maggior parte della gente non se ne fa nulla… Mi opinione, se poi siete felici con l'eagle andate con la mia benedizione!

    0
  49. convinto te…
    non tutti fanno enduro, non abbiamo tutti gli stessi percorsi ne le stesse cadenze
    ti posso assicurare che io uso tutto il range di rapporti dell' eagle e il 50 me lo godo alla grande su tante rampe
    con questo chiudo il mio off topic che tanto son sempre gli stessi discorsi

    0
  50. generalmente di ogni bike che ho preso , il primo upgrade che ho sempre fatto forse 1-2 giorni dopo l'acquisto , sono state le gomme , nel 90% dei casi sanche su modelli di medio alto livello , vengono motnate le versioni più penose del modello di gomma .
    oltre al fatto che ovviamente ognuno di noi con la stessa bike per guida , abitudine , caratteristiche , assetti diversi , percorsi diversi predilige gomme diverse .
    credo quindi che sia l'upgrade migliore e immediato da fare su una bike

    0
  51. jo il pazzo

    Ma le corone più grandi puoi montarle anche con un 42 dietro, solo che poi devi avere la gamba per spingere in salita… Io la vedo più che la corona grande ti serve piuttosto per non frullare in piano e in discesa. Boh non ci capisco un cazzo, io non volevo nemmeno passare dal 10 all'11 V, ma l'eagle mi sembra davvero solo un'esasperazione del concetto di ampiezza di rapporti in una trasmissioni 1×11 resto dell'idea che del 50 la maggior parte della gente non se ne fa nulla… Mi opinione, se poi siete felici con l'eagle andate con la mia benedizione!

    Appunto una tua opinione…non vangelo…io pedalo con 32 – 11/50 e fidati che con rampe al 30 o 35 % il 50 lo usi col 32 davanti,eccome se lo usi…vorrei vederti su rampe,sterato cemento da 4 o 5 km con pendenza media del 18% se col 32 davanti non lo metti il 50 dietro…a meno che sei un prof che usa anche il 34 o 36 davanti…e poi tu sei palestrato e qualche anno meno di me e altri qua dentro li hai…però mi piacerebbe vederti su certe rampe col 42 e 32 davanti…se ce la fai,iscriviti pure a qualche gara, perchè avresti molte possibilità di arrivare tra i primio 10…

    0
  52. Tc70

    Appunto una tua opinione…non vangelo…lascia che che la maggior parte della gente non se ne faccia nulla su rampe magari al 30/35%…col 32 davanti…io infatti non me ne faccio proprio nulla però forse lo uso…mha…

    Credo di non aver mai spacciato le mie opinioni come vangelo, infatti l'ho anche scritto, non capisco la necessità di questa puntualizzazione. Si discute anche per capire le cose, alcuni mi hanno portato le loro motivazioni, io ancora non sono convinto che l'eagle serva e pace, magari un giorno anche io monterò l'eagle se deciderò di scalare l'everest con la mia mtb…

    0
  53. Ho da poco acquistato la mia prima bike full, sarò stato fortunato ma al momento non mi sembra abbia bisogno di miglioramenti meccanici a parte la sella un po' scomoda, probabilmente cambierò quella e un parafango anteriore che ho trovato gugolando che costa una trentina di euro che poi modifichero' e montero' al posteriore così da limitare l'imbrattamento dei cuscinetti del carro e dell'ammo dal fango, quindi più che x un fatto estetico, anche xche' penso che si noterà poco e niente, spero piuttosto che l'esperimento sia funzionale!

    Sent from my HUAWEI VNS-L31 using MTB-Forum mobile app

    0
  54. Sfn

    Ho da poco acquistato la mia prima bike full, sarò stato fortunato ma al momento non mi sembra abbia bisogno di miglioramenti meccanici a parte la sella un po' scomoda, probabilmente cambierò quella e un parafango anteriore che ho trovato gugolando che costa una trentina di euro che poi modifichero' e montero' al posteriore così da limitare l'imbrattamento dei cuscinetti del carro e dell'ammo dal fango, quindi più che x un fatto estetico, anche xche' penso che si noterà poco e niente, spero piuttosto che l'esperimento sia funzionale!

    Sent from my HUAWEI VNS-L31 using MTB-Forum mobile app

    30€ per un parafango mi pare tanto https://www.lordgunbicycles.com/_accessori/parafanghi
    Io uso quelli classici da forcella tipo questo https://www.lordgunbicycles.com/parafango-anteriore-rock-shox-fender ma ci sono anche molto fighi tipo quelli riesel design

    0
  55. Già visti tutti, questo è quello che ho visto io, va bene anche x le gomme plus, è bello stondato sia nella lunghezza che nella larghezza, quindi si dovrebbe adattare bene al carro e seguire bene la linea della gomma, io non monto gomme plus quindi dovrebbe rimanere abbastanza spazio da non bloccare la gomma in caso di infangamento, l'idea era montarlo come scritto prima al posteriore, nella parte alta dovrebbe spuntare fuori tipo parafanghino tradizionale mentre sotto probabilmente sarà da tagliare e in teoria i cuscinetti del carro dovrebbero essere un po' più al riparo e l'ammo sicuramente più protetto, solitamente la parte inferiore dell'ammo diventa un monoblocco con il fango! Sto valutando altre soluzioni anche se x adesso questa mi pare la migliore, se procedero' con l'esperimento magari posterò le foto a lavoro terminato, se non funzionera' avrò buttato 30 €[emoji26] [emoji26] Vedi l’allegato 268087Vedi l’allegato 268088Vedi l’allegato 268089

    Sent from my HUAWEI VNS-L31 using MTB-Forum mobile app

    0
  56. Io quando ho comprato la bike (front) avevo su il 34 con 10-50. Successivamente il pp si e' parecchio consumato e l'ho sostituito con un leonardi 9-46 sempre con 34. Ma il 9 con il 34 non lo uso mai. A breve montero' una 32 visto che con il 9 avrei un rapporto piu duro del 34-10.
    Cosi facendo sarei coperto ottimamente su tutto, migliorando anche la linea catena rispetto a prima, sempre ovviamente in base ai miei percorsi.

    0
  57. jo il pazzo

    Credo di non aver mai spacciato le mie opinioni come vangelo, infatti l'ho anche scritto, non capisco la necessità di questa puntualizzazione. Si discute anche per capire le cose, alcuni mi hanno portato le loro motivazioni, io ancora non sono convinto che l'eagle serva e pace, magari un giorno anche io monterò l'eagle se deciderò di scalare l'everest con la mia mtb…

    Non è una puntualizzazione è un opinione che vale quanto le tue,entrambe OT e con questo chiudo.

    0
  58. bikerlento

    Certo che se non superi i 20 kmh difficile frullare.

    boh, non so ragazzi.. faccio giri AM, talvolta supero i 3000. a volte viaggio carico perchè faccio più giorni. Pedalo e spallo, e raramente i miei giri superano i 50 Km. Quando trovo una discesa sterrata o asfaltata non ci pedalo dietro. mentre se trovo piano.. 20 all'ora? si dai, forse 22.. non è il mio obiettivo fare velocità dove non serve. L'anno scorso ho sostituito tutta la trasmissione, pacco pignoni, cambio, catena, corona. Avevo la possibiltà di montare il 12V, GX ovviamente, spendendo circa 60 euro in più rispetto ad un 11V. Alla fine ho ricomprato un 11V perchè non ho mai sentito la sensazione della famosa "coperta corta". Meno soldi, meno peso, meno noie. Un saluto

    0
  59. Geep

    boh, non so ragazzi.. faccio giri AM, talvolta supero i 3000. a volte viaggio carico perchè faccio più giorni. Pedalo e spallo, e raramente i miei giri superano i 50 Km. Quando trovo una discesa sterrata o asfaltata non ci pedalo dietro. mentre se trovo piano.. 20 all'ora? si dai, forse 22.. non è il mio obiettivo fare velocità dove non serve. L'anno scorso ho sostituito tutta la trasmissione, pacco pignoni, cambio, catena, corona. Avevo la possibiltà di montare il 12V, GX ovviamente, spendendo circa 60 euro in più rispetto ad un 11V. Alla fine ho ricomprato un 11V perchè non ho mai sentito la sensazione della famosa "coperta corta". Meno soldi, meno peso, meno noie. Un saluto

    Non è tanto un problema 11/12 velocità, quanto avere un 50 dietro (possibile con entrambe) ti permette di montare una corona più grande, per poter fare i trasferimenti non dico a 40kmh, ma almeno a 28/30, il 12v poi con il 10 come più piccolo amplifica la cosa.

    Personalmente anche i miei giri difficilmente superano i 50 km, ma ne ho sempre 10 in partenza e 10 a ritorno di pianura, farli a 20 kmh vorrebbe dire togliere del tempo al resto del giro, la parte divertente.

    0
  60. Ragazzi io vorrei cambiare i miei pedali e le mie scarpe. Voi cosa mi consigliate?
    Avevo visto questi pedali dato che spesso mi capita di trovarmi ad affrontare discese rocciose da enduro con la mia xc.
    https://www.gambacicli.com/it/shimano-saint-pd-m820-spd-pedali-mtb-gravity.html

    Per le scarpe? Al momento ho quelle con la suola rigida e se passo a questo tipo di pedali immagino che non vadano bene. Corretto?

    Grazie a tutti per le risposte

    Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk

    0
  61. fafnir

    Fra gli upgrade sotto i 100 euro e degni di nota aggiungo:

    – i cuscinetti ad ago al posto delle boccole dell'ammortizzatore, basta anche su una estremità, quella con più rotazione. Spesa da 15 a 40 euro dipende dalla marca.
    Una modifica che fa una differenza importante se relazionata al prezzo.

    – per chi ha un telaio un po' datato e vuole rendere più aggressiva la bici senza cambiarla una serie sterzo eccentrica works components, aprire lo sterzo di un grado o un grado e mezzo può rinfrescare la bici.

    -per chi ha movimento centrale pressfit un movimento wheels manifacturing thread together, finiscono i rumori e si riduce la manutenzione.
    Anche altri marchi propongono soluzioni simili ma credo sopra i 100 euro.

    – per chi ha mozzi dt swiss star Ratchet, montati su moltissime ruote OEM, upgradare i punti di ingaggio costa poco ed è molto utile.

    Molto interessante, grazie!

    0
  62. Non sarà un upgrade specifico per migliorare la mtb, ma per me, un bel parafango anteriore è stato un graaaaande upgrade. Più che migliorare la bici direi che mi ha migliorato proprio le uscite, me le godo assai di più, nel fango adesso ci sguazzo senza pensieri. Non ho più la paura di potermi scheggiare i denti per le pietre volanti. Poi, usando la gopro sul petto me la ritrovavo totalmente infangata e i video tutti da buttare. Infine i vesiti ringraziano (preso dalla foga della discesa mi dimentico spesso di mettere uno smanicato paraschizzi).
    Per altri upgrades e gadgets di poca importanza c'è aliexpress ❤

    0
  63. bikerlento

    Non è tanto un problema 11/12 velocità, quanto avere un 50 dietro (possibile con entrambe) ti permette di montare una corona più grande, per poter fare i trasferimenti non dico a 40kmh, ma almeno a 28/30, il 12v poi con il 10 come più piccolo amplifica la cosa.

    Personalmente anche i miei giri difficilmente superano i 50 km, ma ne ho sempre 10 in partenza e 10 a ritorno di pianura, farli a 20 kmh vorrebbe dire togliere del tempo al resto del giro, la parte divertente.

    Mi son dimenticato infatti di riportare il range. 11v 10-42 prima 11v 10-42 dopo. Con gli stessa bici a volte vado anche a lavoro, in piano. Anche a velocità sostenuta la cadenza è ottima per i miei canoni. Lunga vita alla singola e pace a tutti. Buone pedalate

    0
  64. @danybiker88 aggiungo anch’io che oltre ai dischi e’ meglio cambiare anche le pastiglie, o almeno il tipo di mescola. Non so perche’ dalle mie parti che nelle bici nuove montano sempre le organiche sui freni Shimano, che poi vanno sempre a tipi che tengono sempre il freno tirato e bruciano tutto. Aggiungo alla lista il campanello x chi gira dove ci sono tanti pedoni: anche qua con poca spesa ci sono modelli leggeri e performanti come il Knog Oi. Poi se uno vuole fare lo scicchetoso mette i tappi manubrio con le frange…

    0
  65. jo il pazzo

    Credo di non aver mai spacciato le mie opinioni come vangelo, infatti l'ho anche scritto, non capisco la necessità di questa puntualizzazione. Si discute anche per capire le cose, alcuni mi hanno portato le loro motivazioni, io ancora non sono convinto che l'eagle serva e pace, magari un giorno anche io monterò l'eagle se deciderò di scalare l'everest con la mia mtb…

    Grazie per ogni volta che ci fai sapere che sei fortissimo e hai gamba da vendere. Penso che non l'ha ancora capito tutto il forum ma poco ci manca. Io intanto peso 60kg, giusto per dire che il concetto panzone =corona da 28t è una vaccata, e mi godo la mia pedalata di relax col mio Eagle e corona da 26. Salendo ovunque non affaticando il cuore, tanto non è che bisogna dimostrare ogni volta qualcosa a qualcuno tantomeno a se stessi.

    Fatta questa premessa io monterei un multitool della oneup da inserire nella forcella, eliminando almeno per quanto mi riguarda, l'antiestetica borsetta sotto sella. Credo costi una 60ina di euro. Col resto di 40€ rifarei il cavo/guaina del deragliatore e cambierei le pasticche.

    Sent from my LG-H930 using MTB-Forum mobile app

    0
  66. diupen

    Grazie per ogni volta che ci fai sapere che sei fortissimo e hai gamba da vendere. Penso che non l'ha ancora capito tutto il forum ma poco ci manca. Io intanto peso 60kg, giusto per dire che il concetto panzone =corona da 28t è una vaccata, e mi godo la mia pedalata di relax col mio Eagle e corona da 26. Salendo ovunque non affaticando il cuore, tanto non è che bisogna dimostrare ogni volta qualcosa a qualcuno tantomeno a se stessi.

    Fatta questa premessa io monterei un multitool della oneup da inserire nella forcella, eliminando almeno per quanto mi riguarda, l'antiestetica borsetta sotto sella. Credo costi una 60ina di euro. Col resto di 40€ rifarei il cavo/guaina del deragliatore e cambierei le pasticche.

    Sent from my LG-H930 using MTB-Forum mobile app

    Io ho preso il multitool che va nella guarnitura, copia cinese di quello da 65 Euro, per 18 euro e che bene che va 🙂

    0
  67. diupen

    Grazie per ogni volta che ci fai sapere che sei fortissimo e hai gamba da vendere. Penso che non l'ha ancora capito tutto il forum ma poco ci manca. Io intanto peso 60kg, giusto per dire che il concetto panzone =corona da 28t è una vaccata, e mi godo la mia pedalata di relax col mio Eagle e corona da 26. Salendo ovunque non affaticando il cuore, tanto non è che bisogna dimostrare ogni volta qualcosa a qualcuno tantomeno a se stessi.

    Fatta questa premessa io monterei un multitool della oneup da inserire nella forcella, eliminando almeno per quanto mi riguarda, l'antiestetica borsetta sotto sella. Credo costi una 60ina di euro. Col resto di 40€ rifarei il cavo/guaina del deragliatore e cambierei le pasticche.

    Sent from my LG-H930 using MTB-Forum mobile app

    Bravo continua a tenere il cuore a riposo.

    0
  68. Per 100€? Copertoni, multitool, borraccia porta attrezzi, porta borraccia carini ed in sintonia con la bici, manopole.
    Però il vero upgrade che ha cambiato tutto è stato passare da uno stem lungo 90 ad uno lungo 60: pare un'altra bici!!! Sparita la sensazione di cappottamento in avanti nelle discese tecniche, ho persino fatto pace con i pedali SPD, ora che avevo pure preso i doppio uso (proprio per quella sensazione di incertezza che avevo in discesa) il tutto per 25€ (uno stem FSA).
    Se dovessi upgradare altro, che sceglierei? Il movimento centrale della Praxis Works, come quello montato sulla gravel (70€ di movimento…) e la pressa per montarlo.
    Oppure deragliatore posteriore XT. Poco incline ai grandi pacchi pignoni posteriori e al monocorona, vado tutt'ora di tripla e con il 22/34 salgo praticamente ovunque. Ecco, forse un pacco pignoni nuovo. E una bella catena di quelle fatte bene.

    Tutti gli altri possibili upgrade che mi vengono in mente, purtroppo, sforano i 100€: sella SMP F30 nuova, per esempio, o non so: varrebbe la pena sostituire i freni SLX M7000 con gli XT M8000? Mah…

    0
  69. giouncino

    Meritano questi cuscinetti? Sono sinceramente curioso

    Io i cuscinetti ad ago (needle bearings) li ho trovati a 10€ su Bike24 della "Enduro"… Che dire, soddisfatto, sarà circa 1 anno e mezzo che non cambio più sti dannati bushings dell'ammo e ancora funziona tutto bene!!

    0
  70. MarcoM85BG

    Io i cuscinetti ad ago (needle bearings) li ho trovati a 10€ su Bike24 della "Enduro"… Che dire, soddisfatto, sarà circa 1 anno e mezzo che non cambio più sti dannati bushings dell'ammo e ancora funziona tutto bene!!

    Forse sarà una domanda stupida: come faccio a capire quali e cosa devo prendere?

    0
  71. capocchione

    Forse sarà una domanda stupida: come faccio a capire quali e cosa devo prendere?

    8 mm è il diametro esterno dell'asse in acciaio che va da parte a parte dell'occhiello telaio per fissare l'ammo… cioè il diametro interno agli "spilli" del nuovo cuscinetto ad aghi, o il diametro interno del tuo bushing attuale (non ricordo come si dice in italiano, guarda un po' te… cmq il bushing NON è un cuscinetto vero e proprio). Poi devi vedere che lunghezza del cuscinetto monti, perchè quello dipende sempre dal tuo telaio: sulla mio Uncle Jimbo mi pare fosse 25mm o proprio un pollice cioè 25,4… dipende, smonta quello che hai su ora e misuralo con un calibro: è la cosa più precisa e sicuramente migliore da fare.

    0
  72. capocchione

    Forse sarà una domanda stupida: come faccio a capire quali e cosa devo prendere?

    Devi avere la misura dei riduttori che sono quei cilindretti che si infilano negli occhielli dell'ammortizzatore.
    Ti servono il diametro della vite passate, la larghezza dei cilindretti. Altre misure sono inutili.
    Misura anche l'occhiello senza boccola DU o Igus perché non ricordo se è standard.

    0
  73. Tutto giusto quanto scritto nell'articolo, tranne un particolare:

    Tutti noi finiamo per farli tutti e 8 gli upgrade, e se non bastassero gli 8 ce ne inventiamo pure altri :-P::-P::-P:… per cui i 100 € sono solo l'aperitivo :azz-se-m: :azz-se-m:

    0
  74. MarcoM85BG

    8 mm è il diametro esterno dell'asse in acciaio che va da parte a parte dell'occhiello telaio per fissare l'ammo… cioè il diametro interno agli "spilli" del nuovo cuscinetto ad aghi, o il diametro interno del tuo bushing attuale (non ricordo come si dice in italiano, guarda un po' te… cmq il bushing NON è un cuscinetto vero e proprio). Poi devi vedere che lunghezza del cuscinetto monti, perchè quello dipende sempre dal tuo telaio: sulla mio Uncle Jimbo mi pare fosse 25mm o proprio un pollice cioè 25,4… dipende, smonta quello che hai su ora e misuralo con un calibro: è la cosa più precisa e sicuramente migliore da fare.

    8 (o 6) è il diametro interno del pin che entra nella boccola/cuscinetto, non esterno. È della stessa misura della vite di fissaggio, appunto M6 o M8.

    Comunque è indifferente, bisogna comprare i cuscinetti della stessa misura Delle boccole originali indicate dal costruttore.
    Quindi se una bici monta M6 x 21.8 originale ad esempio, deve prendere cuscinetti della stessa misura.

    È escluso cane creek a meno di modifiche al tornio dell'occhiello, e manitou pre-2011.
    Cane Creek ha misure standard solamente da un lato sulle versioni open end eye, ma è comunque inutile perché il climb switch è opposto, quindi non avrebbe senso montare cuscinetto in basso o avere leva blocco a fondo telaio. Quindi no cane creek.

    0
  75. fafnir

    8 (o 6) è il diametro interno del pin che entra nella boccola/cuscinetto, non esterno. È della stessa misura della vite di fissaggio, appunto M6 o M8.

    Comunque è indifferente, bisogna comprare i cuscinetti della stessa misura Delle boccole originali indicate dal costruttore.
    Quindi se una bici monta M6 x 21.8 originale ad esempio, deve prendere cuscinetti della stessa misura.

    È escluso cane creek a meno di modifiche al tornio dell'occhiello, e manitou pre-2011.
    Cane Creek ha misure standard solamente da un lato sulle versioni open end eye, ma è comunque inutile perché il climb switch è opposto, quindi non avrebbe senso montare cuscinetto in basso o avere leva blocco a fondo telaio. Quindi no cane creek.

    Confermo, alla fine devi guardare la misura che hai già e basta, per farla semplice. Ho scritto una boiata nel dirti che il diametro interno "tra gli spilli" è sempre 8, perchè in realtà c'è un altro occhiello che appoggia su di essi ed entro il quale passa poi il vero e proprio asse di acciaio che fissa il tutto al telaio.

    0