Albstadt 2022: il ritorno vincente del campione olimpico Pidcock

46

Seconda prova di coppa del mondo di XC 2022 ad Albstadt in Germania, dopo l’apertura di stagione brasiliana in quel di Petropolis. Con Mathieu Van der Poel impegnato a conquistare e difendere la maglia rosa al Giro d’Italia, ci pensa il collega multitalento Tom Pidcock a mischiare le carte a modo suo fra gli uomini elite.

Il vuoto dietro all’atleta britannico (in alto a sx nella foto):

Albstadt 2022

A modo suo perché ammazza letteralmente la competizione durante il terzo giro, quando stacca tutti, compreso il campione del mondo Nino Schurter, e da lì in poi non c’è stata più storia. Tutti gli altri hanno corso per le posizioni dal secondo posto in giù.

L’arrivo in impennata di Pidcock.

Flückiger solo 13° a causa di una foratura alla gomma posteriore.

Giornata no per i colori italiani, con tutti gli atleti indietro di molte posizioni in classifica.
Una nota tecnica: pochissime le front, quando in passato questa era la bici preferita dagli atleti.

Risultati completi uomini.

Donne Elite

Rebecca McConnell conferma il suo ottimo stato di forma, dominando la gara delle donne elite e tagliando il traguardo davanti alla svedese Jenny Rissveds con 48 secondi di vantaggio.

Albstadt 2022

Terza l’austriaca Mitterwallner.

Albstadt 2022

Risultati completi donne elite

 

Commenti

  1. Paoloderapage:

    Avancini con la HT in discesa era un tappo imbarazzante... e di solito è uno che scende a missile!
    ehh ehh lo so lo so che noiosi che siete, non capite che sulle front c'è un amore che non ha ragioni tecniche...
  2. Riki174:

    Pidcock ha un'altra gamba in salita, non ce n'è per nessuno...e in discesa non ha nessun problema a restare coi più forti; quando è così è difficile.
    Per il resto domanda tecnica: Vlad Dascalu a un certo punto aveva la sella rotta e penzolante, si è fermato in tech zone ed è ripartito dopo tipo 10/15s...impossibile abbiano cambiato solo la sella, avranno cambiato tutto il reggisella (Asx se non sbaglio)...mi chiedo se non avrebbero dovuto perdere più tempo x accoppiarsi al manettino; è davvero un'operazione così istantanea???
    possibile abbiano ne montato uno fisso, o è arrivato col telescopico? Non ho fatto caso a ciò...
  3. Paoloderapage:

    Lo scorso anno c'erano 2 front sul podio (koretzky vinse anche senza telescopico) e Nino disse proprio che era pentito della scelta della full ma quest'anno ha ripetuto la medesima scelta (forse anche spinto da Scott) e sembra che sia stata quella giusta.
    si si è la casa prodruttrice che caccia i quattrini e che non obbliga ma ovviamente convince a prendere i mezzi che vogliono loro.
Storia precedente

Training Camp: le app per iOS e Android sono pronte!

Storia successiva

Dolomiti Paganella Bike 2022: apertura il 27 maggio

Gli ultimi articoli in Race Corner