SAMSUNG CSC

Bici (non per ricchi) della settimana #380 : Nicolai Helius da 130€

42

Questa settimana non potrete dire che si tratti di una bici da ricchi! Luigi, Whattis sul forum, ha comprato una Nicolai Helius del 2011 per suo nipote, l’ha ristrutturata ed ora è pronta per essere usata. Costo di acquisto: 130€. Le sue parole:
La bici é per mio nipote e mi ha dato un budget basato sui suoi risparmi, tutta la ristrutturazione é costata sui 650€. Ora sta a lui iniziare ad usarla e decidere che upgrade fare. La bici é stata un’occasione: me l’ha venduta un ragazzo che l’aveva da anni abbandonata in garage e non la usava piu, mancavano pezzi e m’ha detto “dammi 130 euro e portatela via!”. Sicuramente non è il prezzo di mercato ma non funzionava niente, carro inchiodato, forcella dura…

YouTube video

 

Link ad Alitool.

Mandate la vostra bici tramite WeTransfer a [email protected]

Montaggio

Telaio: Nicolai Helius AM, Taglia LG, Anno 2011
Forcella: Rock Shox Lyric RC2 DH Solo Air 170 mm
Ammortizzatore: 2011 X-Fusion Vector HLR, travel posteriore 158 mm
Guarnitura: Truvativ Stylo OCT 2x
Corone: Race Face 24 / 36
Deragliatore anteriore: Sram XO
Deragliatore posteriore: SRAM XO 10 speed
Cassetta: Sram X0 11-36
Catena: Sram
Pedali: Wellgo Magnesium
Reggisella: Cannondale Three
Sella: Selle Italia Race
Attacco manubrio: Truvativ AKA 60 mm
Manubrio: Cannondale Alloy Riser C3
Manopole: Fabric Funguy
Freni: Avid Elixir 9
Dischi: Avid da 180
Cerchi: Stans NoTubes
Mozzi: Hope Pro Evo 2
Gomme: Continental Diesel 26×2.5″ & Continental Rubber Queen 26×2.4″
Peso: 15.40kg (senza borraccia)

 

Commenti

  1. whattis:

    @MagicTartaruga Grazie, il progetto e' nato un po' come una sfida per vedere cosa si riesce a fare con un budget ridotto. C'e' stato dietro anche abbastanza lavoro fatto da me e degli amici che hanno regalato un paio di cose che non usavano piu'. Tutte 'ste cose non vengono fuori se guardi solo gli Euro. Quello che mi e' piaciuto e' stato lavorare su una bici in alluminio costruita bene, c'e' poco da fare, un paio di cose le ho dovute cambiare ma per molte altre cose e' bastato smontare, pulire, ingrassare e rimontare!
    Aver salvato dall'oblio un Nicolai è ancor più meritevole, se la base è buona e ci sai fare, col tempo e pazienza si riescono a fare dei gioiellini.
  2. pk71:

    Promesso.
    Te metti una buona parola con il diretur.......
    ..magari prima o poi provo anche con la mia, me la sono costruita da solo partendo da un telaio Lynskey M240 dimenticato in soffitta con pezzi avanzati negli ultimi trent'anni e poi 2 o 3 cosette le ha solo lei.. :loll:
  3. stinky_23:

    Bravo! Ottimo lavoro!
    130 per quel telaio è davvero nulla.
    Ok che è da 26”, ma da nuovo veniva una fucilata!
    Molto particolare anche quel verde
    Grazie @stinky_23 é incredibile come certe cose possano calare di valore anche se alla fine possono ancora funzionare in maniera perfetta. Alla fine gli standard lasciano il tempo che trovano e forse l'innovazione ha più senso per chi fa gare e deve limare anche l'ultimo secondo sul tempo in discesa. La Nicolai é per mio nipote di 16 anni, e con questa bomba bella ignorante si divertirà per parecchio tempo prima di preoccuparsi di roba in carbonio, cuscinetti ceramici e fregnacce varie. Sono sicuro che fra qualche mese, se esco con lui mi svernicera' di brutto anche se io sarò lì con Garmin, occhiale 100%, ruote in carbonio e pressione gomme decisa dopo aver parlato con meccanico di fiducia e personal trainer! Ale'ale'
Storia precedente

Perché bisogna sgonfiare le sospensioni prima di metterci mano

Storia successiva

Il vicepresidente di Specialized: ci vorrà più di un anno per tornare alla normalità delle consegne

Gli ultimi articoli in Bici della settimana