Biker scambiato per lepre da un cacciatore

434

Biker scambiato per lepre: una di quelle notizie che gelano il sangue a chiunque si sia trovato a girare in mountain bike durante la stagione venatoria.

L’incidente è accaduto presso Alicante, in Spagna, sui sentieri del Monte Orgegia, come riportato dall’Olive Express. Il biker si trovava in salita e aveva visto due cacciatori. Un terzo, appostatosi poco più avanti, lo ha erroneamente scambiato per una lepre e gli ha sparato a pallettoni, colpendolo alla schiena e alle gambe, ma senza ledere organi vitali.



.

Il biker è convinto si sia trattato di un incidente ma starebbe pensando di denunciare il cacciatore, il quale era un possesso di una regolare licenza di caccia.

Gli incontri indesiderati fra cacciatori e mountain biker non sono rari nemmeno dalle nostre parti, anche se fortunatamente gli incidenti sono rari. In ogni caso, per evitare di finire come il biker spagnolo, si consiglia sempre di vestirsi con colori sgargianti durante la stagione venatoria e magari, per chi si trova dall’altra parte del fucile, di rinunciare al bicchiere di vino prima di scambiare umani per lepri, cinghiali o unicorni.

 

Commenti

  1. greywall:

    Te lo spiego subito...perchè non vogliamo più vedere persone impallinate come lepri.

    Questa secondo me è INVOLUZIONE.
    Provo a spiegartelo.
    Chi impallina le persone come lepri è un idiota. Bisognerebbe togliere il fucile e punire tale idiota.
    Come quando uno stira un pedone sulle strisce non è che si fa un referendum per abolire le Auto
    Se poi a te non piace una caccia è IMPOSIZIONE
  2. NenaGT89:

    Personalmente sono partita dalle uova: basta acquistare da allevamenti all'aperto o, meglio ancora bio (aperto con maggior spazio a disposizione).
    Il costo non è rilevante e già cambi qualcosa.
    scusa ma senza offesa.. mi sembra di ricordare da un altro post che tu sei una pilotessa di rally giusto?
    sarai d'accordo con me che è una passione pericolosa per te e per gli altri giusto? purtroppo è pieno di rallisti che hanno perso la vita o hanno falciato spettatori innocenti a bordo strada.. per non parlare dell'impatto ambientale, delle strade che si rovinano ecc..

    non sarebbe allora meglio vietare i rally e farvi correre solo nei videogiochi? oppure farvi correre solo con macchinine elettriche in mini circuiti?
    NO perchè il 99,9% degli appassionati lo fa con criterio e rispettando tutte le norme di sicurezza e sono convinto che per i praticanti è una passione stupenda che vale i sacrifici di una vita. beh per la caccia penso sia la stessa cosa!
  3. BOGIA NEN:

    Il tuo è il ragionamento di chi non vuole mtb sui sentieri.
    Siccome non è necessaria e non mi piace vietiamo le Mtb dicono!
    E’lo stesso ragionamento
    Assolutamente no, e il perchè credo di averlo spiegato nel post #64

    https://community.mtb-mag.com/t/biker-scambiato-per-lepre-da-un-cacciatore.401834/page-4#post-9162932

    Se la caccia fa parte della "cultura" dell'uomo, dovrebbe evolversi in qualcosa di più moderno e in linea coi tempi e quindi non vedo la necessità oggi di andare in giro a cacciare con armi che possono uccidere.
    Se proprio uno vuole andare a caccia, stare all'aria aperta in mezzo alla natura e misurarsi alla pari senza essere considerato un pericolo per la collettività... può lasciare il fucile e prendere la fionda, o la cerbottana se preferisce.
    Così è tutto più etico e meno pericoloso....questa è evoluzione, ma diversamente, sparare con armi da fuoco oggi è proprio anacronistico.
Storia precedente

Trek Checkpoint 2022 in prova

Storia successiva

Pura Vida!

Gli ultimi articoli in News

Tornantini esposti

In questo ultimo episodio della serie “Let’s ride” di Ludo May, ci dirigiamo a Embrun, nelle…

Posso la borraccia?

Durante l’ultima salita del Monte Grappa il dominatore del Giro d’Italia 2024, Tadej Pogacar, viene affiancato…