Cacciatore scambia biker per cinghiale e lo ferisce gravemente

174

Girona, in Spagna, è famosa fra i ciclisti sia perché offre le condizioni ideali per gli allenamenti invernali dei pro, sia perché ci sono sempre più sentieri sui monti circostanti, come quelli segnalati qui. È anche un posto dove i cinghiali si sono propagati a dismisura, e la cui caccia è molto diffusa. Purtroppo domenica scorsa un grave incidente ha visto come protagonisti un cacciatore e un mountain biker, come i media spagnoli riferiscono.

Un cacciatore ha ferito gravemente un ciclista questa domenica durante una battuta di caccia al cinghiale nel Fitor. Gli ha sparato quando lo ha scambiato per un cinghiale in una zona del comune di Forallac, dove si stava svolgendo la caccia.



.

La vittima ha 54 anni e si trova in condizioni critiche nell’Unità di Terapia Intensiva (ICU) dell’ospedale Josep Trueta di Girona con una prognosi riservata, secondo il centro sanitario. Tuttavia, non si teme per la sua vita. L’uomo ferito è un noto mountain biker della zona e residente a Palafrugell.

Gli stessi cacciatori hanno allertato il 112 dell’incidente alle sette e dieci del mattino e il ciclista è stato colpito dal proiettile nella zona addominale.

I soccorritori hanno curato il ferito grave e lo hanno trasportato all’ospedale di Trueta. I Mossos d’Esquadra e gli Agents Rurals si sono occupati del caso. Gli Agenti Rurali hanno intercettato l’arma da fuoco e l’hanno consegnata alla Guardia Civil. I Rurals e i Mossos d’Esquadra della stazione di polizia di Bisbal d’Empordà stanno indagando sulle circostanze dell’incidente.

Gli inquirenti devono raccogliere la dichiarazione del cacciatore 52enne, che sarebbe indagato per il reato di lesioni colpose gravi. Quando il ciclista, originario della zona di Baix Empordà, si riprenderà, si prevede che anche lui testimonierà. Gli Agenti Rurali hanno iniziato a indagare sulle condizioni dell caccia, se fosse stata correttamente segnalata, tra gli altri aspetti. L’ispezione ha stabilito che il cacciatore che ha sparato aveva una documentazione valida per l’esercizio della caccia e che la caccia era segnalata.

Il rapporto degli Agenti Rurali afferma che il ciclista era entrato nella zona di caccia, in un’area di caccia privata. Il colpo è stato sparato a una distanza di 36 metri tra il punto in cui è stato sparato e quello in cui la persona è stata ferita. Inoltre, secondo i servizi di emergenza, il cacciatore non ha visto il bersaglio e lo ha scambiato per un cinghiale. Si sta quindi indagando come caso di negligenza.

Nelle contee di Girona l’anno scorso c’è già stato un morto in una caccia ai cinghiali. Il 7 settembre i Mossos hanno arrestato un cacciatore di 53 anni che ha sparato a un cinghiale ad Arbúcies che stava fuggendo, ma il proiettile ha colpito un uomo che stava passando nella zona.

 

Commenti

  1. lorenzom89:

    Sarebbe interessante sapere quante vittime o feriti sono cacciatori, io sapevo la stragrande maggioranza.

    Se non coinvolgono non-cacciatori allora cavoli loro, un pò come chi fa parapendio , è un attività rischiosa ma se non coinvolge altra gente facciano pure, la vita è la loro.
    Ci sono le statistiche cacciatori e non cacciatori coinvolti anche per fascia di età negli ultimi 10 anni dettagliate
  2. orso2020:

    Mi do alla bdc, sulle strade almeno non mi spara nessuno :!:
    metti la sfiga....ti investe un cacciatore al rientro da una battuta di caccia...haa haa haa
  3. orli:

    metti la sfiga....ti investe un cacciatore al rientro da una battuta di caccia...haa haa haa
    Grattatine di paxxe a parte, però non mi spara, vuoi mettere?
Storia precedente

Nuovi inserti Vittoria Air-Liner Protect

Storia successiva

Bici della settimana: la Santa Cruz Hightower di Niko9

Gli ultimi articoli in News