MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Commençal Supreme DH V4

Commençal Supreme DH V4

Commençal Supreme DH V4

09/04/2015
Whatsapp
09/04/2015

[ad3]

commencalsupreme-10

English Espanol

Da qualche settimana girano informazioni sulla nuova Commençal Supreme DH V4, che di recente l’azienda del Principato di Andorra ha presentato in questo video. Oggi, in occasione dell’apertura della stagione di DH World Cup 2015 a Lourdes, Commençal ha allestito la presentazione ufficiale, a cui ha partecipato il nostro inviato Hector Saura.

commencalsupreme-3

commencalsupreme-2

Schermata 2015-04-09 alle 15.26.42

Il progetto della nuova Supreme DH V4 è partito con l’idea di rivoluzionare interamente il concetto di sospensione posteriore rispetto alla versione precedente, mantenendo però lo stile estetico classico del marchio Commençal. Dopo diversi progetti, i test sul campo sono partiti grazie a un prototipo di bici da Enduro con 160mm di escursione sul quale è stato applicato il sistema HPP (High Pivot Point).

Schermata 2015-04-09 alle 16.09.54

Questo prototipo, sul quale Commençal sta tuttora lavorando, ha dato luce al progetto HPP che è stato sviluppato fino al prodotto finito sulla Supreme DH V4, che vedremo gareggiare questo week end a Lourdes.

Schermata 2015-04-09 alle 16.10.03

Il nuovo sistema, come il precedente, è di base un Single Pivot indiretto, che gestisce la curva di compressione grazie ai leveraggi che comprimono l’ammortizzatore. Rispetto a quello della Supreme V3, il nuovo sistema viene però attuato in modo pull, e nel complesso offre una curva sostanzialmente differente, come possiamo osservare nel grafico comparativo. Anche la corsa utile è incrementata e raggiunge i 220mm.

Schermata 2015-04-09 alle 16.16.00

Il cambiamento essenziale del nuovo sistema di sospensione risiede nel punto di infulcro del carro, posto molto più in alto rispetto al precedente modello. Un punto di infulcro differente implica un percorso ruota differente, quindi un posizionamento così alto favorisce uno spostamento all’indietro della ruota durante l’affondamento della sospensione. Questo permette alla Supreme V4 di superare agevolmente gli ostacoli e i tratti di pista sconnessi, senza perdere velocità. In pratica si riduce drasticamente quello che viene definito l’effetto “hang up”, ovvero la sensazione che la bici resti “agganciata” all’ostacolo, riducendo la velocità.

Schermata 2015-04-09 alle 16.15.58

Tale spostamento del main pivot crea tuttavia un grosso problema di fondo, che è quello del tiro catena. Per questo motivo Commençal ha inserito una puleggia, integrata nel telaio in corrispondenza del pivot stesso, che di fatto serve da rinvio e riduce al minimo il pedal kickback.

commencalsupreme-6

Le geometrie della Supreme DH V4 sono ampiamente personalizzabili, grazie alle calotte per la serie sterzo e ai drop out intercambiabili, che offrono diverse configurazioni possibili. Le calotte non intervengono sull’angolo di sterzo, ma sulla quota di reach. I drop out intervengono sull’altezza del movimento centrale e sulla lunghezza del chainstay, senza tuttavia modificare l’angolo di sterzo.

Schermata 2015-04-09 alle 16.50.04

La Supreme V4 è disponibile in 4 taglie. In configurazione standard le geometrie sono decisamente race oriented. Chainstay molto corto, che a causa del punto di infulcro alto si allungherà durante l’affondamento della sospensione.

Schermata 2015-04-09 alle 16.09.39

Il telaio è realizzato in lega di alluminio 6066, mentre i perni, che ruotano su cuscinetti oversize, sono di alluminio 7075 T6. L’ammortizzatore è di 267mm di interasse. Il telaio è provvisto di respingenti per la forcella integrati, che ospitano l’ingresso dei cavi che scorrono all’interno del telaio. Inoltre è dotato di parafango integrato e di una protezione in gomma a doppia densità sul fodero del carro accanto al quale scorre la catena.

commencalsupreme-4 commencalsupreme-5

Schermata 2015-04-09 alle 15.27.20

commencalsupreme commencalsupreme-8 commencalsupreme-11 commencalsupreme-12 commencalsupreme-13 commencalsupreme-14

Commençal

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Sdrumo
Sdrumo

La comprerei anche solo per mostrarla agli amici da quanto è bella…

luxardo
luxardo

Sto giro della catena mi sembra una scelta scriteriata
Non lo comprerei mai i problemi legati alla catena saranno molteplici. ….poi la pulizia in una catena ksi lunga é laboriosa

Sdrumo
Sdrumo

Vedremo… poi che hanno ste catene ksi di diverso dalle altre? 😀

luxardo
luxardo

Ho avuto una gost dh 9000 e il giro catena ksi lungo è problematico nella manutenzione

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

in che senso? che cosa ha di problematico, a parte il fatto che le catene in commercio sono probabilmente troppo corte?

Taso
Taso

Spiegati meglio. Qual era di preciso il problema sulla Gost? La catena cadeva spesso? Le catene di ricambio erano troppo corte? O cos’altro?

Waugh
Waugh

sono ksi brutte!!!!!!!11!!111!1uno!!11

MN_avatar
MN_avatar

infatti è una bici da gara, mica una bici per fare il figo sui percorsi della domenica.

rinaldo1987
rinaldo1987

queste critiche così costruttive… mah!

AleCast73VA
AleCast73VA

spettacolare questa bici!

Andrea Antonucci

Bellissima la dh (e anche interessante!)
Ma l’enduro non si può proprio vedè o.O

davidhill333
davidhill333

quella da enduro è un prototipo per provare il nuovo sistema di sospensione
…credo sia ben lontana da quella commerciale

maramouse
maramouse

ogni tanto salta fuori qualche progetto diverso dagli standard a cui siamo abituati e ogni volta, dopo roboanti meraviglie decantate, si ritorna sempre a progetti semplici e meno complicati….

lucal82l
lucal82l

Mi trovi d’accordo…specie nella DH di progetti particolari se ne sono visti tanti, salvo poi tornare al mondo conosciuto.
E’ anche vero che senza sperimentazione poi non si migliorano neanche i progetti classici.

mcpelo68
mcpelo68

chissà perché!!

Mazza.24
Mazza.24

Parlando della DH a mia impressione per riuscire a sfruttare tutto quel gioco di perni e leve bisognerà spremerlà per bene. Bici molto figa comunque!!

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

L’infulcro alto su una DH non mi sembra una cosa inedita, invece su una enduro non l’avevo ancora visto… chissà se andrà in produzione, sarebbe molto interessante

Worldbike Formia

Secondo me, per un utilizzo “pedalato” una catena “chilometrica” come quella potrebbe finire per lavorare come un elastico: inizi a spingere sui pedali adesso e la ruota inizia a girare domani! 🙂
Non si può dire che pecchi di originalità, ma ho la netta sensazione che per migliorare un aspetto ne abbiano compromessi troppi altri…

dario.bortoli
dario.bortoli

” inizi a spingere sui pedali adesso e la ruota inizia a girare domani!”… Quindi secondo la tua logica se ho un cavo di 200 metri in tensione e lo tiro da un’estremità, dall’altra parte non succederà nulla????

rikiuan
rikiuan

Hai presente i cavi dell’alta tensione? più sono lunghi maggiore è l’effetto elastico: nonostante siano molto tesi non sono mai dritti

dario.bortoli
dario.bortoli

..mi sa che stiamo ragionando su lunghezze differenti, in tutti i sensi tra l’altro!

smilzon
smilzon

ot: i cavi dell’alta tensione vengono lasciati laschi perchè se fossero tesi i tralicci non riuscirebbero a reggerli

Worldbike Formia

Ovvio che una catena non é un corpo elastico, ma più l’allunghi e più il microscopico gioco tra le maglie si farà sentire, senza contare che tutte quelle pulegge e rinvii vari introducono degli ulteriori scompensi e maggiore rischio di “ballonzolamento”.
Per me, più corta é la catena e meno rinvii ci sono, meglio é!

Gabbo04
Gabbo04

sarà…ma a me la catena che fa sto giro pazzesco la me pias mia.

francifranci28
francifranci28

Zerode con la G1 c’era arrivata oltre 5 anni fa al concetto di ruota che si sposta vs dietro quando trova un ostacolo. Pivot alto, catena lunga, pullshok, inoltre cambio particolare cheoptevi cambiare marcia da fermo, proveniente dalle bici da trekking, quindi facilmente reperibile come ricambistica.
Il neo è la strana sensazione che avrete voi felici possessori, di una bici che si allunga molto in compressioni, una sensazione che sembrerà di rallentare la corsa, invece è il contrario, peraltro lo Zerode in compressioni violente si abbassava moltissimo e si allungava l’inverosimile, tutte sensazioni che rendono un po’ particolare la reazione del pilota.
L’aumento della corsa lo dimostra in pieno, sicuramente la zona di lavoro stressa meno le idrauliche, ma sono fondamentali per non attuare fondo corsa. In effetti monta un void di boss, ad aria, dove la progressività dellaria e di aiuto in tutto questo.

cheyax
cheyax

Quindi tu dici che se io che ho sempre usato hardtail provassi come prima bici una con infulcro alto come questa riuscirei a sfruttarne a pieno i vantaggi?

kristian
kristian

infulcri alti sulla luna con rinvii è da un ventennio che si vedono… lo stesso nicolas vouilloz , quando corse per un periodo con una scuderia sua, con una bici sua, ebbe un progetto simile.. sempre fatto da Bossard… una stagione eppoi riportò tutto “a normale”…
di fatto è innegabile che in questa disciplina quello che conta è l’insieme pilota bici… chi guida è il pilota.. se la bici non da feedback allo stesso (perchè magari è di coccio) nonostante il mezzo voli, inglobi pietroni come obelischi , freni e salti come nessun altra, allora il risultato non si vede, e la retromarcia è innegabile…
son convinto che, per assurdo, un bambino senza un bagaglio di “certe impressione espereinze e paure” montasse su una bici del genere, farebbe paura…
è interessante sul discorso stravolgimento bici invece, quello che ha fatto GT un paio di anni fà… a differenza di tutti che applicano la teoria ai telai, hanno preso i piloti di punta e gli hanno detto… “ma come la vorresti la bici?..” ed è nata la fury…

SABBATH
SABBATH

Sono d’accordo con te Kristian. Per noi comuni “bimbi mortali” fara paura questa bici 😉

DoubleT
DoubleT

maddai…

rikiuan
rikiuan

Lo svantaggio per un uso “normale” e pedalato ( e va bene che la meta è un prototipo) è che rischi seriamente di segarti una gamba con la catena…
oltre al peso, manutenzione, sporco…

Sdrumo
Sdrumo

Mah, di segarti la gamba lo vedo più come rischio in discesa quando vai ad appoggiare il ginocchio al telaio, anche se non si appoggia li, o quando arretri, quindi tanto uguale per la dh… il peso poi….. signur…..

Mc Melons
Mc Melons

“Le calotte non intervengono sull’angolo di sterzo, ma sulla quota di reach. I drop out intervengono sull’altezza del movimento centrale e sulla lunghezza del chainstay”

chiaro, no?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Se per te non è chiaro, basta chiedere ulteriori spiegazioni. Siamo qui anche per questo.

Mario.lop
Mario.lop

…ma guardate che non c’è niente di così sconvolgente! Gli infulcri sono gli stessi di una Ancillotti (tanto per citarne uno) , il fulcro alto idem, basta pensare alle Orange con cui correva Peat… solo che quelle non avevano il rinvio della catena, infatti avevano un tiro catena visibile anche a video. Per quanto riguarda il rinvio catena è una soluzione che circola da anni ed è il sistema migliore per svincolare il carro dalla pedalata, io l’ho fatto anche sulla prima supreme DH con enormi benefici sul funzionamento del carro.

Mario.lop
Mario.lop

…p.s.: ma avete visto che corto il carro!? 425mm con ruote da 27,5!!!

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

425mm a sag zero ovviamente… ma questo carro si allunga molto più di altri, quindi la lunghezza effettiva sarà ben maggiore

Malus78
Malus78

E io me lo ricordo! Les Gets 2007, grande Comaz, eri avantissimo!!! 🙂

teoDH

Bici esteticamente molto bella, ma quel rinvio… lo han provato almeno una decina di marchi, e nessuno ha avuto successo, oltretutto voglio vedere in condizioni di fango cosa si deposita tra quei linkage, il rinvio del carro etc…

rimirkus1975
rimirkus1975

Scusate la richiesta banale, le ruote sono da 26 (se esistono ancora?!!) oppure 27,5 ?
Poi se ho capito bene 220mm di escursione al posteriore e 203 della Boxxer anteriore ?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

27.5

alcos
alcos

magari vince al prima uscita ma il giro della catena (come le vecchie ghost) è proprio brutto!

scinto59

non credo in progetti cosi complessi……ok su prototipi per sperimentare nuove soluzioni per studiare come migliorare le prestazioni, ma commercializzare una roba del genere per me e’ assurdo.

bomber 81
bomber 81

Chissà se hanno migliorato anche l’assistenza in garanzia??? E’ proprio come la catena di questa splendida bici…..moooltoooo lunga!!!!!!!

lembokid
lembokid

tra due anni sarà scomparsa.
poveracci i progettisti che devono inventarsi sempre qualcosa di nuovo per tenere sotto i riflettori il brand..

jimi537116
jimi537116

Sono d’accordo con Comaz15: il sistema è un Pullshock come quello stracollaudato di Ancillotti, nessuna novità. Il passaggio della catena in uno spazio così angusto potrebbe essere rischioso in caso di fango che la potrebbe anche bloccare. Non credo invece che ce ne saranno con i leveraggi: a parte il fatto che quelli di Ancillotti sono molto più esposti al fango e funzionano sempre egregiamente, quelli della Commencal sono in una posizione più protetta ed in più sono riparati dal parafanghino posteriore.
Personalmente poi non amo molto gli ammortizzatori ad aria, per me troppo legnosi e nervosi (ma è solo un’opinione personale).