MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Corone Oval da Absolute Black

Corone Oval da Absolute Black

Corone Oval da Absolute Black

03/03/2015
Whatsapp
03/03/2015

Absolute Black è un marchio fondato nel Regno Unito da un ingegnere polacco. I loro lavori si concentrano sulla produzione di lavorati a CNC, tra cui dischi, mozzi e pignoni. Ma il vero fulcro dell’azienda sono le corone, che Absolute Black produce in diversi modelli e colorazioni, destinate non solo alla MTB ma anche alla BDC, alle Single Speed e alle Fixed.

raceface_oval_chainring_cinch_4

Uno dei prodotti più interessanti è la versione Oval delle loro corone. Ispirate dalle Shimano Biopace, rispetto alle quali è stato modificato l’angolo di attacco errato e inefficiente, le corone Oval di Absolute Black si prefiggono l’intento di distribuire la forza applicata dalle gambe durante tutta la rotazione della corona, senza punti morti, aumentando quindi la trazione e diminuendo l’impegno muscolare delle gambe. Absolute Black dichiara che con le corone Oval si percepisce uno sforzo pari a quello con una corona classica di un dente più piccola rispetto a quella che si sta utilizzando, ottenendo però una resa pari a una corona classica con due denti in più.

oval_chainring_absoluteblack_rotor

Absolute Black produce queste corone con sistema Drop Stop, ovvero lo spessore alternato dei denti che mantiene in posizione la catena. Le corone sono realizzate in 3 differenti standard di connessione alla pedivella: il classico 104 BDC, disponibile in 32T o 34T, lo standard SRAM Spiderless per GXP, disponibile in 32T ma presto disponibile anche per 28T, 30T e 34T, e infine la vera novità, ovvero lo standard Race Face Cinch, che al momento è disponibile in 32T ma presto sarà commercializzata anche la versione 30T.

raceface_oval_chainring_cinch_3-1

Il valore aggiunto della corona Oval per Race Face Cinch è l’Optimum Chainring Adjustment, possibile solo con questo sistema di aggancio diretto della corona del marchio canadese. Infatti il sistema Race Face permette di ruotare la corona in una posizione differente rispetto a quella classica consigliata da Absolute Black, che ha un’angolazione ben precisa.

oval_chainring_shimano

Questa rotazione permette un angolo di attacco di 22° superiore rispetto alla posizione classica. Questa posizione, che Absolute Black consiglia ai rider che hanno già “metabolizzato” il normale utilizzo delle corone Oval, permette una distribuzione della forza degli arti inferiori più aggressiva. Per tornare eventualmente alla posizione classica, basta allineare alla pedivella il segno presente sulla corona.

raceface_mounting_oval 2

Nel video che segue notiamo come la corona Oval non interferisca sulla lunghezza della catena e quindi non crei alcun movimento alla gabbia tensionatrice del cambio.

Prezzo: € 56,99

Absolute Black

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
nebbia94
nebbia94

Non mi è chiaro una cosa: “Absolute Black dichiara che con le corone Oval si percepisce uno sforzo pari a quello con una corona classica di un dente più piccola rispetto a quella che si sta utilizzando, ottenendo però una resa pari a una corona classica con due denti in più.”
Nella foto però si vede che una corona da 32 è uguale a una 30 e a una 34

In ogni caso sono da provare!

lucamox
lucamox

sono sempre stato abbastanza scettico sulle corone ovali, ma visto che questa non costa un occhio della testa quasi quasi la provo…

Tomislav
Tomislav

Chi le usa ne parla bene, chi le produce/vende dice ‘che con le corone Oval si percepisce uno sforzo pari a quello con una corona classica di un dente più piccola rispetto a quella che si sta utilizzando, ottenendo però una resa pari a una corona classica con due denti in più.’
E allora quello che non capisco è come mai, siano soltanto un prodotto di nicchia, come mai pochissimi pro le usino, come mai i grandi produttori non le commercializzino…
Tutto fumo è niente arrosto?

DoubleT
DoubleT

ohi… ma a quello del video nessuno ha spiegato che per pedalare bisogna girare la guarnitura nel senso opposto

nicosacco
nicosacco

Io ho montato una corona ovale absolute black 32t e per la serie diario di una schiappa posso dire che nonostante le mie scarse doti di scalatore per il momento mi trovo bene, ho fatto solo 2 uscite e me ne serviranno 50000 per metabolizzare il rapporto più lungo..però sono contento

jk_biker
jk_biker

Io invece sostengo che il vantaggio è nullo o trascurabile
Ad elevate cadenze c’è molto effetto volano nei punti morti

ferrilamiere
ferrilamiere

quindi senti il pedale che ti scivola ?
se c’è effetto volano (cioè se ho capoto bene il pedale tende ad andare da solo nei pm)
dovrebbe esser una cosa positiva No?

jk_biker
jk_biker

No, Intendevo che con una corona normale ad una cadenza elevata, l’effetto volano del complesso gambe/pedali/guarnitura compensa i punti morti del sistema (ovvero ginocchio alla max estensione o piegato), pertanto la corona ovale non darebbe vantaggi.

Inoltre trovo strano che nei motori a scoppio monocilindrici 4 tempi non si è mai vista una soluzione simile.

Oniriko77
Oniriko77

è corretta la tua interpretazione, rimane anche la mia sensazione che a pedalate sopra le 85RPM si fatica a capire che corona ci sia sotto. direi quasi che le corone molto ovali possano dare il meglio a cadenze più basse.
Non a caso le corone Doval, prodotte in 3 diverse ellitticità, consigliano corone più ellittiche a RPM basse, mentre corone meno ellittiche per chi pedala agile.

Dandelion
Dandelion

Vediamo se ho capito bene: 30 anni fa quei dilettanti della Shimano hanno una idea geniale ma siccome sono, appunto, dei dilettanti, la realilzzano male.
Per trent’anni a nessuno viene in mente di sviluppare l’idea geniale che darebbe un immediato vantaggio in gara, e adesso, all’improvviso, è tutto un fiorire di corone ovali.
Ho capito bene ?

louannescrymgeou
louannescrymgeou

il problema delle ovali è la cambiata , che con la tripla era disastrosa , con la doppia è passabile , ed ovviamente con la mono non sussiste il problema. in oltre se il principio è banale non lo è la messa in pratica dovuta senza altro anche ai modi diversi di pedalare di ognuno di noi , ma il motivo principale per il quale questo sistema è stato messo in cantina era la cambiata. In oltre non tutti i buoni sistemi trovano la giusta gratificazione dal mercato, ricordo di un sistema di guarnitura a eccentrici che garantiva dati scientifici alla mano un tot % di resa in più di quelle normali tanto da essere stata vietata sul corsa su strada , eppure di lei non c’è più traccia , forse perché costruita non da una potenza mondiale.

Oniriko77
Oniriko77

non condivido, con le triple Biopace la cambiata era ottima.
Non è assolutamente vero il fatto che le biopace siano state accantonate per la difficoltà di cambiata,. ma semplicemente perchè l’ovalità realizzata e l’orientamento penalizzava ancora di più la spinta nel punto morto.

Oniriko77
Oniriko77

Può sembrarti strano ma l’hanno effettivamente realizzato male. Bastava orientarle diversamente e curare di più l’ovalità e sarebbero state come quelle attuali.

marpa
marpa

dal punto di vista estetico sono veramente belle e sembrano ben fatte. Leggendo alcune recensioni tutte erano concordi che i vantaggi si ottengono quando la frequenza di pedalata non è troppo alta. Io uso una 30T e mi piacerebbe provare la 32T .

giorgiomartini
giorgiomartini

Avevo le corone ovali nella tripla della mia prima MTB da supermercato nel 1990. Poi sono scomparse per 20 anni. Ora ce le ripropongono come panacea di tutti i mali. Mah…

aleespo
aleespo

@Nebbia abbiamo le foto con sovrapposte varie corone tonde/doppie camme per vedere la differenza a parità di dentatura, solo che qua non riìesco a mettere le foto 🙁
@Marpa se utilizzi la 30 tonda con l’ovale sono consigliati 2 denti in più, anche io utilizzavo una tonda da 30 e ora ho la AbsoluteBlack da 32, solo che vantaggi!

nebbia94
nebbia94

Prova a mandarmele sul forum via mp 😀

BikeDirection
BikeDirection

Nebbia non riesco a mandati mp, sono comunque foto caricate nel profilo FB di bikedirecton 😉

romphaia
romphaia

Nel video la gabbia non si muove perchè i furboni hanno messo la catena sui pingoni centrali, su quelli estremi si muove eccome!

demach
demach

Io l’ho presa avevo una 36 normale. Ho preso la 34 tanto costava il giusto.
Sembra fatta bene, come resa be è strana se vai piano sembra di spingere una corona da 32/34 (il mio rif era il 36). Se spingi stanca come la 36…
P.s. l’ovalità non si sente in pedalata.
tutto sommato soddisfatto

Sender 9.0
Sender 9.0

Da un anno e mezzo ca. uso gli Q-rings da Rotor 30t, soddisfatto rendo in effetti in salita come una 28, in discesa un 32 in una pedalata rotonda , era giusto per provare non gli ho più cambiato con dei normali rotondi da 28t è 32 che ho in garage

Oniriko77
Oniriko77

Per chi vuole discutere sulle ovali l’invito a questa discussione
http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=313850

SUNN CHARGER
SUNN CHARGER

Salve, io uso la corona Absolute ovale 32t già da 5 mesi, premetto che sino a poco tempo fa pedalavo per circa 12000-15000 km anno di cui il 70% in mtb, quindi i miei riscontri possono essere abbastanza utili con una mole di km così alta. Inoltre tutte le mie considerazioni sono puramente SENSAZIONI, cioè nessun rilevamento scientifico e acquisizione dati a riguardo. Ho voluto provare le Absolute semplicemente perchè hanno un ottimo rapporto qualità prezzo e perchè due anni fa avevo provato le ARIbike rimanendo piacevolmente soddisfatto. Per quello che ho potuto notare, secondo me le corone ovali tipo Absolute o Rotor, che mi sembrano simili, producono dei leggeri benefici in salita e in pianura e necessitano di un periodo di adattamento. I benefici iniziali sono un sano e puro PLACEBO, quindi non aspettiamoci miracoli, soprattutto per chi pedala poco, 1 o 2 volte a settimana. Ho inoltre avvertito un reale coinvolgimento nell’azione di pedalata di muscoli che prima lavoravano meno, questo già dopo poche uscite; inoltre mi è sembrato che una corona ovale gradisca di più l’utilizzo di una pedivella un pò più lunga del normale, con quella corta mi sembrava di sentire più fatica sulle rampe molto pendenti (20% e più). In conclusione considerato l’ottimo rapporto qualità prezzo consiglio di provare questo prodotto, non mi sembra producano effetti negativi, ma non sono la bacchetta magica che risolve i nostri problemi di allenamento. A riguardo cito anche l’esperienza fatta con le Aribike, quelle erano a doppia camma, ben… Read more »

 

POTRESTI ESSERTI PERSO