MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Update] Doping nell’Enduro: Matteo Raimondi positivo

[Update] Doping nell’Enduro: Matteo Raimondi positivo

[Update] Doping nell’Enduro: Matteo Raimondi positivo

29/06/2018
Whatsapp
29/06/2018

È una di quelle notizie che non si vorrebbe mai leggere: sul sito dell’agenzia nazionale italiana antidoping, Nadoitalia.it, è comparso ieri il comunicato riguardante la positività di Matteo Raimondi durante un controllo effettuato al campionato italiano di Santa Margherita Ligure.

La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell’istanza di sospensione cautelare proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere l’atleta  Matteo Raimondi (tesserato FCI), riscontrato positivo alla sostanza Clostebol Metabolita, a seguito di un controllo effettuato da NADO Italia il 10 giugno 2018 a Santa Margherita Ligure, al termine della manifestazione “Campionato Italiano Enduro”. 

In occasione di quella gara, tenutasi l’11 giugno 2018, Raimondi era arrivato quarto.

La dichiarazione di Raimondi:

Update 26 luglio

Prorogata la sospensione di Matteo Raimondi (FCI)

La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell’istanza della Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a prorogare per ulteriori trenta giorni la sospensione cautelare nei confronti dell’atleta Matteo Raimondi (FCI).

Update 29 novembre

Condanna ad 1 anno

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Dn73
Dn73

Peccato. …è tutto molto triste. È stato aperto l’ennesimo vaso di Pandora?

DoubleT
DoubleT

almeno si dopassero di fialoidi di rabosolo

bers
bers

Ma possibile che non si è ancora capito che il trofodermin costituisce doping….

ymarti
ymarti

Ma aveva le ragadi?

delobo

Ma noooo…. non ci posso credere!!!
Ma czz, parliamo di enduro, a questo punto non voglio nemmeno pensare a "come funziona" nelle gare XCO…..

fabio1991
fabio1991

funziona nettamente meglio, gli atleti sono più controllati con diversi sistemi come i pro su strada, con il vantaggio che alcune sostanze su una gara da xc non hanno alcun effetto come lo hanno in un grande giro, perchè per un’ora e mezza di sforzo non hanno senso. Nell’enduro tutto è casuale, tant’è che nemmeno esiste l’enduro se vogliamo proprio dirlo.
Sarebbe interessante a sapere a quanti controllo annuali a sorpresa fuori dalle competizioni sono sottoposti Braidot, Fontana ecc (io un po’ lo so, e sono parecchi) e quanti gli enduristi..che so per certo..ZERO!

bakunin
bakunin

In attesa della replica da parte dell’atleta, si spera che sia un caso isolato. Ci perde come sempre tutto il movimento quindi tanto disprezzo e disonore se fosse confermato, le reazioni però sono diverse e definiscono l’uomo che sta dietro piu dell’atleta che è stato. Ci son quelli che l’hanno motivata con “lo fanno tutti”, altri hanno chiesto scusa, altri hanno lavorato in silenzio per scontare la squalifica e redimersi, ma quest’ultima soluzione nn mi piace, nel dubbio che il motore dell’atleta sia “truccato” a vita anche dopo la cessata assunzione… parliamo di steroidi… lasciano il segno e semmai ci si interroga del “quanto”.

Marco Toniolo
delobo

Ma noooo…. non ci posso credere!!!
Ma czz, parliamo di enduro, a questo punto non voglio nemmeno pensare a "come funziona" nelle gare XCO…..

Vediamo di fare chiarezza perché mi sembra che ci sia un po' di confusione: i professionisti di XC sono sottoposti ai controlli antidoping UCI, vale a dire passaporto biologico, controlli a sorpresa, ecc. Sono gli stessi dei pro della strada.
L'enduro, EWS compresa, non fa parte dell'UCI, quindi non ha controlli se non quando le gare ricadono sotto l'egemonia della FCI, come il campionato italiano appunto, al termine del quale Raimondi è stato controllato. Oppure quando qualche organizzatore investe dei soldi per i controlli antidoping.

p84
p84

Infatti l’antidoping su strada non funziona affatto, se funzionasse non correrebbe nessuno. Non lo dico io, ma più di un big farmaceutico, dichiarando che il doping è molto più avanti dell’antidoping come tecnologia e studio

fabio1991
fabio1991

l’antidoping su strada funziona eccome…negli anni si è passati da emotrasfusioni..ad EPO…a qualcosa di nuovo…si è passati da endovene di ricostituenti (ancora ammesse in ogni altro sport come il calcio in cui è pratica diffusa già dagli juniores) ad assunzione per via orale…se l’antidoping non funzionasse avremo ancora chi si ammazza con il sangue nel frighetto nascosto in casa ed ematocrito che supera il 52…invece i paletti imposti e controllati sono molti. Poi è ovvio che il doping c’è comunque, come in ogni sport in cui vi siano interessi economici e non, ma il lavoro fatto dall’antidoping c’è ed è enorme, anche solo per garantire che si dopino come meno controindicazioni, cosa a cui dovrebbero pensare anche le case farmaceuitiche coi loro affari milionari.

p84
p84

Quindi l’antidoping funziona perchè ora il doping è più “sano” ?? Ma ti stai rendendo conto di quello che scrivi ?? L’Epo è superata da una vita, ora esistono molecole ricombinanti che stanno avanti anni luce sia in potenza che in fatto di non rintracciabilità nel sangue !! Già nei primi anni 2000 la darbepoietina risultava 10 volte più forte dell’Epo e meno rintracciabile, e la darbopietina è roba da museo rispetto alle ricombinanti in uso oggi !! Ribadisco quanto scritto sopra e non compreso a sufficienza: il doping si giova di studi e interessi che lo pongono molto più avanti dell’antidoping !! E’ come voler inseguire una Ferrari correndo con una Punto

fabio1991
fabio1991

no…dico che l’antidoping funziona perchè doparsi è sempre più difficile..altrimenti se non funzionasse..starebbero ancora usando tutti l’EPO, cosa che ormai usano solo gli amatori poveretti (poveretti perchè sono amatori e si dopano) ed i pro sfigati che beccano quando vogliono.
E’ come quelli che dicono che i gli odiosi barattoli arancioni a bordo strada non fanno un cazzo tanto sai che sono vuoti…ma alla fine tutti ci passano davanti piano perchè nel dubbio meglio non correre il rischio, alla fine il loro effetto lo fanno. Comunque stai calmo che mi rendo conto di cosa scrivo…come del fatto che l’antidoping funziona più che nel passato…

p84
p84

Sono calmissimo, cerca di scrivere con più cognizione di causa

paoleto
paoleto

….dopo aver letto il libro su Lance Armstrong, e quello scritto da Danilo di Luca, non mi meraviglio più di niente…….peccato 🙁
Adesso, la bravura sta’ …….. nel ……..non farsi beccare!!

jimmy27
jimmy27

Purtroppo é cosi 🙁

fabio1991
fabio1991

minchia che letture di basso conto…sei tra quelli che leggi Saviano anche?

Clod
Clod

Che tristezza. Se la cosa fosse confermata, io sarei per una squalifica a vita da tutti i circuiti di gara ed una bella maglia con scritta “imbroglione” per ogni volta che sale in bici.

delobo
marco

Vediamo di fare chiarezza perché mi sembra che ci sia un po' di confusione: i professionisti di XC sono sottoposti ai controlli antidoping UCI, vale a dire passaporto biologico, controlli a sorpresa, ecc. Sono gli stessi dei pro della strada.
L'enduro, EWS compresa, non fa parte dell'UCI, quindi non ha controlli se non quando le gare ricadono sotto l'egemonia della FCI, come il campionato italiano appunto, al termine del quale Raimondi è stato controllato. Oppure quando qualche organizzatore investe dei soldi per i controlli antidoping.

Capito…non conosco nel dettaglio la regolamentazione nelle varie discipline, mi è solo venuto in mente il paragone XC/enduro dove mi sembra che nel primo la prestazione atletica richiesta sia molto maggiore rispetto all'enduro…. e comunque, se fosse confermata la notizia, ancora più tristezza… da una parte "facciamo i bravi che qui ci controllano anche le mutande" , dall'altra "vai tranquillo, che tanto qui non controlla quasi nessuno"

bomba a mano
bomba a mano

Si che l’xc sia duro son d’accordo, ma gare enduro di livello non so se siano da meno, considera che all’ews Fanno in 2 giorni 100 km per 2-2500 metri di dislivello, con bici come le nostre che per mandarle in salita devi appellarti a quasi tutti i santi conosciuti…..

Marco Toniolo
delobo

Capito…non conosco nel dettaglio la regolamentazione nelle varie discipline, mi è solo venuto in mente il paragone XC/enduro dove mi sembra che nel primo la prestazione atletica richiesta sia molto maggiore rispetto all'enduro…. e comunque, se fosse confermata la notizia, ancora più tristezza… da una parte "facciamo i bravi che qui ci controllano anche le mutande" , dall'altra "vai tranquillo, che tanto qui non controlla quasi nessuno"

Infatti questo è il nodo che gli organizzatori delle EWS farebbero bene a sciogliere in fretta, per non perdere credibilità. A quanto pare l'UCI comincia ad entrare in ballo all'enduro delle nazioni nel 2019, anche per quanto riguarda l'antidoping: https://www.mtb-mag.com/en/ews-to-work-with-the-uci/

bomba a mano
bomba a mano

Hanno scoperto l’acqua calda, per quanto siano pro, per quanto siano allenati, la cosa che a me ha sempre destato grossi sospetti, è il fatto di vedere “loro” alla fine delle gare, dove noi comuni mortali abbiamo i crampi, “loro”, per quanto allenati, sembrano siano andati a fare la spesa all’esselunga, il tutto dopo essersi sparati, 2000 mt a pedali e il dispendio fisico di 4-5 ps……….noi comuni mortali, seppur allenati gare del genere le finiamo a bestemmie, loro con il sorriso…………opinione mia del tutto opinabile, ma la paragono al ciclismo su strada, che salgono il pordoi, dopo aver fatto 200 km, a 45 km/h, e poi la gente si meraviglia se si dopano………

fabio1991
fabio1991

beh….si vede che si allenano più di te…sono pagati per farlo…

bomba a mano
bomba a mano

Questo è sicuro, io se mi dopo arrivo penultimo anziché ultimo, ma questo non è il punto, e di sicuro sono affari loro, a me frega il giusto, di sicuro mi spiace, perché potrebbero aver scoperchiato un vaso di Pandora, che farebbe solo male al nostro sport, che tra l’altro è in piena crescita, è sempre riconosciuto come una sezione “sana” del ciclismo

albatros_la
albatros_la

Questo scambio di opinioni, a mio avvisto entrambe con il loro fondo di verità, pone l’accento su un altro aspetto della questione. Mi riferisco al fatto che non ci si capisce più nulla su cosa sia merito del talento e della predisposizione naturale dell’atleta e cosa sia merito delle sostanze dopanti. Vale per ogni sport, e fa purtroppo dimenticare che un atleta professionista non è solo uno che fatica più di noi, ma è anche uno naturalmente più dotato della stragrande maggioranza di noi. Ammettiamo – spero idealmente – che tutti siano dopati, ebbene se non lo fossero l’ultimo dei professionisti sarebbe incredibilmente più forte del primo degli amatori. Il doping spariglia le carte anche su questo, che penso sia la maggiore fonte di ammirazione dei tifosi nei confronti degli atleti.

Koroviev

Hanno davvero scoperto l'acqua calda. Ma se già 30 anni fa, tra gli amatori e in sport dove non si guadagnava nemmeno 1 lira si usavano sostanze dopanti, immaginate oggi tra i professionisti anche se non di sport molto seguiti. Ma se li usano gli amatori. Legalizzate e basta e ognuno prenda quello che vuole 😐

bers
bers

Calma calma… Un asino con gli zoccoli non sara mai un cavallo…..

D-Lock

Speriamo che l'inizio della collaborazione tra EWS e UCI porti benefici anche in questo ambito.

markxxx79
markxxx79

ragazzi , però aspettiamo conferme ecc , per chi non lo sà , questa sostanza si trova anche in alcune pomate che vengono utilizzate per la cura di abrasioni, ulcere cutanee o ragadi per favorirne la cicatrizzazione sfruttandone l’effetto anabolizzante.
a volte te la metti dopo una caduta , magari ignorando cosa contenga di preciso o che la sostanza sia vietata e lo fai per guarire prima come qualsiasi pomata . viene assorbita dal corpo e sei fregato se ti fanno un controllo !

albatros_la
albatros_la

Hai ragione, certo che uno sportivo professionista queste cose trite e ritrite dovrebbe saperle… Io non gareggio nemmeno al più basso livello amatoriale, eppure quando mi capita in mano un farmaco vedo sempre ben in evidenza, se c’è, il simbolo del doping. Possibile che uno che per lavoro deve evitare di ficcarsi nei guai in questo modo non ci faccia caso?

Capra Bike

Nella competizione l’obiettivo non è lo sport o la sportività, l’obiettivo è vincere. Arrivare secondi è poco più che arrivare ultimi. Chi si ricorda di quello che è arrivato quarto o terzo? Con questa logica, è imperativo vincere, altrimenti è inutile gareggiare come professionista. Il vero “male” è la mentalità orientata alla competizione, che comincia da bambini, dove li si educa a primeggiare, anche scorrettamente sui compagni e non a fare squadra, a collaborare, ad essere “sportivi”.

D-Lock
fabio1991

beh….si vede che si allenano più di te…sono pagati per farlo…

Boh, io ricordo l'anno scorso Oton a Finale, incontrato molto da vicino, alla fine dell'ultima ps era sfatto parecchio… I pro hanno livelli di preparazione che noi neanche ci sognamo, e la differenza è tanta, e non è per forza detto che sia doping. Un maratoneta corre più veloce di quanto io faccia i 100mt ma non è che allora lui bari…

Aspettiamo prima di capire cosa è successo, e diamo il beneficio del dubbio prima di invocare squalifiche a vita stile santa inquisizione.

MountainFaber
markxxx79

ragazzi , però aspettiamo conferme ecc , per chi non lo sà , questa sostanza si trova anche in alcune pomate che vengono utilizzate per la cura di abrasioni, ulcere cutanee o ragadi per favorirne la cicatrizzazione sfruttandone l'effetto anabolizzante.
a volte te la metti dopo una caduta per guarire prima e viene assorbita cmq dal corpo .

Il famoso trofodermin tanto per non fare pubblicità che ha fatto vittime illustri tipo la Johaug
http://www.ildolomiti.it/blog/livio-zerbini/ingenuita-o-furbizia-il-caso-doping-norvegese

e anche peggio tra gli amatori:
http://www.lastampa.it/2017/06/18/a…una-pomata-TVxWbXi1aC7LeFM47tYkHM/pagina.html
https://www.atleticalive.it/53364/doping-atleta-di-25-anni-positiva-al-clostebol/

Ma se tra gli amatori può succedere spesso a causa di ignoranza o leggerezza, per chi lo fa di mestiere, anche di sport cosiddetti minori, tali scuse non sono accettabili.

alcos
alcos

ma prima di scagliarsi contro l’atleta forse ci dobbiamo informare su cosa è il clostebol…
Clostebol è un “steroide che può essere utilizzato sotto forma di crema per uso topico, per la rigenerazione del tessuto cutaneo. Fungendo infatti da anabolizzante, favorisce la stimolazione della produzione di molecole complesse quali lipidi e proteine. Viene al riguardo utilizzato per la cura di abrasioni, ulcere cutanee e ragadi per favorirne la cicatrizzazione sfruttandone l’effetto anabolizzante.”

invece di “caricare”, forse aveva solo le ragadi all’a…!

france-freeride
france-freeride

Trofodermin pomata che in tanti abbiamo usato, é quella che ti danno in farmacia per ustioni io ne ho un tubetto in 🏠.
Si usa come fanno presente altri, anche per ragadi ed escoriazioni grossotte ( basterebbe andare in giro con le protezioni e non solo con ginocchiere e magliettina, ma questa é un altra storia).
Se unite che é una pomata comune al fatto che gli atleti di enduro non sono abituati ai controlli antidoping ( ovvero non controllano tutto quello che prendono come lo si fa in altri sport ) la frittata è fatta.
Questo per non mettere il ragazzo sul rogo del dopato quando magari gli faceva solo male il culo!
Mi sarei scandalizzato se prima della partenza si fosse calato un po’ di bentelan li si può iniziare a parlare di doping.
Questo non esclude che ci siano dopati in giro nel mondo dell’enduro e del ciclismo in generale, ma ancor di più l’enduro a livello professionistico dovrebbe avere gli stessi controlli antidoping dei circuiti UCI.

bomba a mano
bomba a mano

Poi Magari è un caso isolato dovuto a negligenza ed allora derebbe meglio così per tutti!

sembola
alcos

ma prima di scagliarsi contro l'atleta forse ci dobbiamo informare su cosa è il clostebol…
Clostebol è un "steroide che può essere utilizzato sotto forma di crema per uso topico, per la rigenerazione del tessuto cutaneo. Fungendo infatti da anabolizzante, favorisce la stimolazione della produzione di molecole complesse quali lipidi e proteine. Viene al riguardo utilizzato per la cura di abrasioni, ulcere cutanee e ragadi per favorirne la cicatrizzazione sfruttandone l'effetto anabolizzante."

invece di "caricare", forse aveva solo le ragadi all'a…!

Se aveva le ragadi prima di usare una pomata a caso poteva leggere il bugiardino o più semplicemente controllare la confezione. Oppure chiedere al medico. Se si sa il pro lo si fa a tutto tondo.

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

MountainFaber
bomba a mano

Hanno scoperto l’acqua calda, per quanto siano pro, per quanto siano allenati, la cosa che a me ha sempre destato grossi sospetti, è il fatto di vedere “loro” alla fine delle gare, dove noi comuni mortali abbiamo i crampi, “loro”, per quanto allenati, sembrano siano andati a fare la spesa all’esselunga, il tutto dopo essersi sparati, 2000 mt a pedali e il dispendio fisico di 4-5 ps……….noi comuni mortali, seppur allenati gare del genere le finiamo a bestemmie, loro con il sorriso…………

A parte che a me non pare, anzi, vedo arrivare anche pro con la bava alla bocca, piuttosto recuperano molto più in fretta lo sforzo rispetto a chi è meno allenato.
Resta comunque il fatto che un doping fatto ad alti livelli altera la prestazione di un 5-7% max che tra due professionisti ad alto livello è un abisso mentre tra un professionista ed un amatore è infinitamente più rilevante la differenza di allenamento. Per dire un qualsiasi pro a pane e acqua ficcherebbe dei quarti d'ora ad un amatore anche se bombato come un cavallo anche a parità di predisposizione fisica.

bomba a mano
bomba a mano

No no infatti ho detto che è una mia personale opinione, spero tanto di sbagliarmi, perché per me questo sport è uno dei pochi “puliti” e sani, spero che sia stata solo negligenza da parte sua o chi per lui, ma purtroppo, essendo passato da altri ambienti semiprofessionistici, dove girano soldi e necessità di vittorie, parto sempre un po’ prevenuto……….

markxxx79
markxxx79
sembola

Se aveva le ragadi prima di usare una pomata a caso poteva leggere il bugiardino o più semplicemente controllare la confezione. Oppure chiedere al medico. Se si sa il pro lo si fa a tutto tondo.

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

questo è vero , spesso una disattenzione può costare cara

alegattis
alegattis

Prima di metterlo sulla gogna diamogli però la possibilità di dire la sua.
Cercando su internet cosa fosse la sostanza in causa ho trovato la storia di un’atleta incriminato per lo stesso motivo, la sostanza stava in uno spray disinfettante cicatrizzante.

http://www.lastampa.it/2017/06/18/aosta/luboz-sospeso-per-doping-tutta-colpa-di-una-pomata-/pagina.html

Ho conosciuto Matteo a un corso gravity e seppur tre giorni sian pochi per conoscere una persona mi vien veramente difficile crederlo..
Poi tutto può capitare, sicuramente su di lui si è riversata tanta aspettativa negli ultimi tempi, non voglio nel caso fosse difenderlo a prescindere, ma nel caso fosse non l’ha fatto comunque da solo.
Riflettiamo su questo, soprattutto di questi tempi in cui coi social oggi sei dio e domani satana.

albatros_la
albatros_la

bomba a mano fabio1991 bomba a mano Hanno scoperto l’acqua calda, per quanto siano pro, per quanto siano allenati, la cosa che a me ha sempre destato grossi sospetti, è il fatto di vedere “loro” alla fine delle gare, dove noi comuni mortali abbiamo i crampi, “loro”, per quanto allenati, sembrano siano andati a fare la spesa all’esselunga, il tutto dopo essersi sparati, 2000 mt a pedali e il dispendio fisico di 4-5 ps……….noi comuni mortali, seppur allenati gare del genere le finiamo a bestemmie, loro con il sorriso………… beh….si vede che si allenano più di te…sono pagati per farlo… Questo è sicuro, io se mi dopo arrivo penultimo anziché ultimo, ma questo non è il punto, e di sicuro sono affari loro, a me frega il giusto, di sicuro mi spiace, perché potrebbero aver scoperchiato un vaso di Pandora, che farebbe solo male al nostro sport, che tra l’altro è in piena crescita, è sempre riconosciuto come una sezione “sana” del ciclismo Questo scambio di opinioni, a mio avvisto entrambe con il loro fondo di verità, pone l'accento su un altro aspetto della questione. Mi riferisco al fatto che non ci si capisce più nulla su cosa sia merito del talento e della predisposizione naturale dell'atleta e cosa sia merito delle sostanze dopanti. Vale per ogni sport, e fa purtroppo dimenticare che un atleta professionista non è solo uno che fatica più di noi, ma è anche uno naturalmente più dotato della stragrande maggioranza di noi. Ammettiamo – spero… Read more »

lollo72

Mi auguro che venga fatta chiarezza sull’accaduto ; personalmente dubito che sia stato un fatto volontario , crederei e spererei piuttosto ad un’assunzione inconsapevole (comunque negligente ) di sostanze contenute in medicinali per qualche profilassi curativa (e Raimondi in questo anno qualche rogna l’ha avuta , non è stata una stagione al suo 100%!). Spero in una pronta ed esaustiva giustificazione o spiegazione dell’accaduto da parte di Raimondi o di chi in sua rappresentanza ; mi auguro anche che sia in caso di conferma che di smentita il caso venga “monitorato” anche qui sul Mag .

bomba a mano
bomba a mano

Io infatti non punto il dito su Matteo, con il quale qualche volta ho scambiato 2 chiacchiere, è un bravissimo ragazzo, e credo e spero che il suo sia un fatto di negligenza madornale, a questi livelli non è permesso sbagliare purtroppo ma giustamente, il mio “hanno scoperto l’acqua calda” non era riferito a lui in persona ma in generale…….

Marco Toniolo
lollo72

Mi auguro che venga fatta chiarezza sull'accaduto ; personalmente dubito che sia stato un fatto volontario , crederei e spererei piuttosto ad un'assunzione inconsapevole (comunque negligente ) di sostanze contenute in medicinali per qualche profilassi curativa (e Raimondi in questo anno qualche rogna l'ha avuta , non è stata una stagione al suo 100%!). Spero in una pronta ed esaustiva giustificazione o spiegazione dell'accaduto da parte di Raimondi o di chi in sua rappresentanza ; mi auguro anche che sia in caso di conferma che di smentita il caso venga "monitorato" anche qui sul Mag .

Ho sentito Raimondi al telefono un'oretta fa. Al momento non possiamo pubblicare le sue dichiarazioni perché questo è il momento in cui lui si deve chiarire con la FCI e l'agenzia antidoping per vedere come andare avanti.

Specypippo
Specypippo

Ma che articolo avete scritto?! come se si facesse in vena di EPO alla Armstrong….

E’ stato sprovveduto sicuramente, ma la positività è ad una sostanza che è venduta LIBERAMENTE in farmacia e non fa altro che stimolare la cicatrizzazione. (TROFODERMIN il nome del farmaco)
Provate ad andare in farmacia a prendere dell’eritropoietina e vediamo se ve la danno!
Poi pensate veramente che possa modificare le prestazioni di un atleta di enduro una pomata di quel tipo!? è stato stupido e sfigato perché non informato sulla presenza du un principio attivo che viene considerato doping…

Detto questo parliamo di un ragazzo giovane… spero non si scateni la massa di pecoroni che nn hanno la minima idea di medicina e farmaci e sostanze con i loro effetti e s’inizi ad associare stupidamente il nome di una persona a qualcosa che non gli appartiene.

Mtbmag non bene questa volta…

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

Hanno pubblicato un comunicato dell’agenzia italiana antidoping, senza commentare . Le speculazioni sono arrivate dai vari commenti non dalla redazione

Specypippo
Specypippo

quando hai una certa visibilità non ti puoi solo “riportare” hai, secondo me, anche il dovere d’informare il lettore a 360° e dargli gli strumenti per capire. Andava contattato un medico chiedere info sulla sostanza, chiedere alla federazione e all’atleta e poi eventualmente quando tutto è più chiaro scrivere un articolo. se non fosse stato possibile già scrivere Raimondi positivo per una sostanza contenuta in una pomata avrebbe avuto un effetto diverso…comunque mi sono dispiaciuto per la situazione.

Ciao Gente 😉

Marco Toniolo

No, ti sbagli e di grosso. Le analisi antidoping sono un tema complicato e di competenza di medici specialisti, noi abbiamo semplicemente pubblicato il risultato di queste analisi. L’atleta è stato sentito, e con lui ci siamo messi d’accordo di pubblicare un comunicato a tempo debito, cioé quando ha chiarito la sua posizione con l’agenzia antidoping, per evitare di peggiorare la situazione.

I tuoi “medici” e la sostanza: si entra nel campo delle mille pertiche, un campo medico che non ci attiene. Noi pubblichiamo la notizia, fine. Se non ti sta bene perché concerne una persona di tua conoscenza e ti toglie dunque dal campo dell’obiettività della notizia, forse saresti tu quella che non dovrebbe commentare.

Specypippo
Specypippo

Non è il caso di viverla così male una critica. Ho semplicemente sostenuto che mi sarei aspettato più accortezza nel trattare una notizia di questo tipo.
Oltretutto, per me, non si tratta di conoscere o meno qualcuno, ma di evitare di dare etichette.

Tutto qui.

Marco Toniolo

Guarda che non sto vivendo male niente, ti sto solo dicendo che abbiamo pubblicato un comunicato dell’agenzia antidoping. Hai forse mandato una mail a loro dicendo che dovevano aspettare?

Specypippo
Specypippo

Ma cosa c’entra? non mi pare che una federazione abbia la destinazione d’uso di una testata giornalistica visto che siamo su un magazine seppur online, loro si limitano a dare una notizia oggettiva, quello che mi aspetto io da un giornale specialistico è che dietro alla notizia oggettivà di una federazione ci siano anche dell’informazione per dare gli strumenti ai lettori non informati di capire meglio la situazione. Tutto qui, evidentemente ho sbagliato il tono troppo perentorio e se ti ha dato fastidio me ne scuso, ma il contenuto non cambia.

Ciao 😉

l.j.silver
l.j.silver

come puoi vedere dai – al tuo post gli inquisitori da tastiera non sentono ragioni…..

bomba a mano
bomba a mano

Spero comunque che arrivino presto le controanalisi, che smentiscono tutto, per il buon Matteo in primis, che è un nostro portabandiera, persona e atleta fortissimo!

Daje Matte non mollare!!!!

petauro

Ma lasciate perdere 4 spannati che fanno una pratica 'insulsa' e sconosciuta come l'enduro, ma cosa volete che prendano, al massimo un paio di zigulì, per poi contare le ossa rotte a fine stagione.
State addosso a quei muli che fanno 900 km al giorno e pesano come un bambino di 14 anni. Ma dai, su.

Marco Toniolo
petauro

Ma lasciate perdere 4 spannati che fanno una pratica 'insulsa' e sconosciuta come l'enduro, ma cosa volete che prendano, al massimo un paio di zigulì, per poi contare le ossa rotte a fine stagione.
State addosso a quei muli che fanno 900 km al giorno e pesano come un bambino di 14 anni. Ma dai, su.

Se vuoi aggiungerti ai 1581 commenti riguardo al controllo positivo di Froome dello scorso autunno, prego: https://www.bdc-mag.com/controllo-antidoping-anomalo-per-froome/

Pietro.68
Pietro.68

non serve. ne riparliamo fra qualche anno…

petauro
marco

Se vuoi aggiungerti ai 1581 commenti riguardo al controllo positivo di Froome dello scorso autunno, prego: https://www.bdc-mag.com/controllo-antidoping-anomalo-per-froome/

Io veramente parlavo di XC, la bdc non la prendo nemmeno in considerazione come disciplina sportiva.

teoDH

A me dispiace davvero per lui… che si è infilato, quasi di sicuro involontariamente, in una grana grossa… Stamattina quando ho letto la notizia ho subito chiamato un mio amico, che è farmacista e biker, per avere qualche chiarimento… quasi sicuramente è stata una leggerezza nell’assumere qualche pomata senza controllare con attenzione i principi attivi… sicuramente andrà verificata la concentrazione e approfondita la cosa, ma sinceramente per quanto mi possa stare sulle palle l’enduro, dubito che sia stato doping volontario… quelli che si dopano davvero, che dominano le EWS, state tranquilli che non li beccano così facilmente…
E’ anche vero però che se fai gare devi stare molto attento ad ogni cosa, ormai la lista delle sostanze dopanti è lunga come la bibbia!

dreigus
dreigus

doping libero per tutti!!!

jajamtb
jajamtb

L’enduro si presterebbe perfettamente alla pratica del doping x diversi aspetti… resistenza aerobica in salita, per preservarsi prima della discesa.. dove serve freschezza fisica, lucidità e resistenza esplosiva.. praticamente tre diverse tipologie di prodotti dopanti.. se poi aggiungiamo la mancanza di controlli, happy trails!

giovi@

e di cosa ci stupiamo! il mondo del ciclismo, sia quello professionistico che amatoriale e pieno di "bombati"
purtroppo negli sport di fatica sara sempre cosi. e chiunque conosca bene questo settore la pensa come me.
se si vuole vincere bisogna bombarsi.

luke-hazard
luke-hazard

ma da quello che so deriva da una medicina per un infezione che aveva da tempo … il doping è altro … subito a sparare contro il colpevole senza sapere le vere motivazioni …. w i social !

forza Matteo !

giovi@
lollo72

Mi auguro che venga fatta chiarezza sull'accaduto ; personalmente dubito che sia stato un fatto volontario , crederei e spererei piuttosto ad un'assunzione inconsapevole (comunque negligente ) di sostanze contenute in medicinali per qualche profilassi curativa (e Raimondi in questo anno qualche rogna l'ha avuta , non è stata una stagione al suo 100%!). Spero in una pronta ed esaustiva giustificazione o spiegazione dell'accaduto da parte di Raimondi o di chi in sua rappresentanza ; mi auguro anche che sia in caso di conferma che di smentita il caso venga "monitorato" anche qui sul Mag .

si pero sono stufo di tutte queste scuse. appena uno viene beccato inventa la classica scusa che era caduto ed e andato a comprare il primo spray o unguento nella prima farmacia che ha trovato.
se io facessi le gare, e mettiamo che cado e mi faccio male, ed ho bisogno di qualcosa per alleviare il dolore, non prendo di certo il primo medicinale che mi capita. ma chiamo il mio medico di fiducia e chiedo cosa posso prendere e cosa no.

Forst
Forst

Sei stufo? Stufa leggere 3000 commenti di gente frustrata che al primo controllo fuori posto non sa fare altro che linciare il personaggio in questione, a cosa sia stato trovato positivo non importa, l’importante ė tirare vangate di merda. Il tizio volente o nolente la carriera se l’ė quasi sicuramente giocata. Giusto che si paghi ma certi commenti proprio non li capisco.

masao

Ci sta che uno che passa 2/4 ore in sella tutti i santi giorni possa aver avuto problemi di c.lo, ed è andato a prendere in farmacia una pomata per curarsi. Dai in Italia in enduro saranno pure professionisti di nome, ma per modo di dire…

D-Lock

si pero sono stufo di tutte queste scuse. appena uno viene beccato inventa la classica scusa che era caduto ed e andato a comprare il primo spray o unguento nella prima farmacia che ha trovato.
se io facessi le gare, e mettiamo che cado e mi faccio male, ed ho bisogno di qualcosa per alleviare il dolore, non prendo di certo il primo medicinale che mi capita. ma chiamo il mio medico di fiducia e chiedo cosa posso prendere e cosa no.

Le scuse o possibili spiegazioni sono nate nei commenti, il comunicato ufficiale dice solo che è stato trovato positivo, e l'interessato non ha rilasciato ancora nessuna dichiarazione ufficiale in merito.

Altrimenti torniamo alla caccia alle streghe, al rogo tutti appena c'è un minimo dubbio. C'è un'indagine in corso, vedremo i risultati, "per ora" e fino alla conclusione possiamo concedergli il beneficio del dubbio, o sono tutti drogatidimmerda dopo un secondo?

Tc70
D-Lock

Le scuse o possibili spiegazioni sono nate nei commenti, il comunicato ufficiale dice solo che è stato trovato positivo, e l'interessato non ha rilasciato ancora nessuna dichiarazione ufficiale in merito.

Altrimenti torniamo alla caccia alle streghe, al rogo tutti appena c'è un minimo dubbio. C'è un'indagine in corso, vedremo i risultati, "per ora" e fino alla conclusione possiamo concedergli il beneficio del dubbio, o sono tutti drogatidimmerda dopo un secondo?

Vero e giusto ciò che dici,ma a memoria mia,in tutti gli sport,di coloro che son stati trovati positivi,nessuno s'è salvato…o sbaglio?

bomba a mano
bomba a mano
D-Lock

Le scuse o possibili spiegazioni sono nate nei commenti, il comunicato ufficiale dice solo che è stato trovato positivo, e l'interessato non ha rilasciato ancora nessuna dichiarazione ufficiale in merito.

Altrimenti torniamo alla caccia alle streghe, al rogo tutti appena c'è un minimo dubbio. C'è un'indagine in corso, vedremo i risultati, "per ora" e fino alla conclusione possiamo concedergli il beneficio del dubbio, o sono tutti drogatidimmerda dopo un secondo?

Infatti ci saranno le controanalisi che diranno tutto, il beneficio del dubbio e la reale involontarieta dell’assunzione DEVONO essere la prima cosa…….forza Matte!

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

D-Lock
Tc70

Vero e giusto ciò che dici,ma a memoria mia,in tutti gli sport,di coloro che son stati trovati positivi,nessuno s'è ''salvato''…o sbaglio?

Sicuro qualcuno c'è, magari non noto. Ovviamente ci si ricorda molto di più dei casi eclatanti andati male. Ma è più di ogni altra cosa una questione di giustizia, si è innocenti fino a prova contraria.

Tc70
D-Lock

Sicuro qualcuno c'è, magari non noto. Ovviamente ci si ricorda molto di più dei casi eclatanti andati male. Ma è più di ogni altra cosa una questione di giustizia, si è innocenti fino a prova contraria.

Si si concordo in toto in ciò che dici,la mia era solo un analisi a più ampio raggio…;-)

D-Lock
Tc70

Si si concordo in toto in ciò che dici,la mia era solo un analisi a più ampio raggio…;-)

Vero. Sarebbe interessante sapere quanti sono risultati poi puliti alle controanalisi , in percentuale su tutti quelli trovati positivi.

Tc70
D-Lock

Vero. Sarebbe interessante sapere quanti sono risultati poi puliti alle controanalisi , in percentuale su tutti quelli trovati positivi.

Esatto 😉

menollix
menollix

Mamma che giustizialismo da tastiera… aspettiamo almeno la replica dell’atleta.

Che sappia io, comunque, il Clostebol è dentro anche a prodotti tipo cerotti spray…
se l’ha usato è un pirla perchè c’è scritto “DOPING” grande come una casa sulla confezione e quindi non ha scusanti. Dubito in ogni caso fosse per migliorare le performance

Vietto

Che sia stato un caso o colpevole la cosa purtroppo non mi stupisce.

Resta il fatto che se hai avuto una malattia/infezione/abrasione per la quale hai dovuto prendere dei farmaci vietati, questi li puoi dichiarare tramite prescrizione medica e la cosa si aggiusta. Se fai questo sport per mestiere queste cose le DEVI sapere, come cosa prendere e no prendere.

Faccio solo un esempio, ai tempi che correvo ho visto Juniores (17/18 anni) presentare delle liste di farmaci che dovevano prendere talmente lunghe che facevano invidia a un malato terminale, e parlo di 25 anni fa…!!!

Tradotto, io non credo alla casualità in queste situazioni.

matty-78
matty-78

Stop ai commenti per rispetto dell’atleta!!!
basta scrivere porcate.

Sailman

[​IMG]

Senza riferirmi a Raimondi, che chiarirà la sua posizione, non è il primo caso di atleta positivo a questa sostanza.
Quella in foto è la confezione del Trofodermin, il farmaco che molti atleti positivi al clostebol hanno (poi…) detto di aver usato: vi pare normale che un atleta professionista non si preoccupi non dico di consultare il suo medico o magari leggere il bugiardino, ma nemmeno di guardare la confezione anche da lontano???
Ma di cosa stiamo parlando, su…

Confr

Il clostebol si trova nel Trofodermin, che è una pomata assolutamente verosimile che un ciclista di mtb possa dover utilizzare…..
Trattamento di ragadi ed escoriazioni/ferite della pelle…..cose che un ciclista che fa enduro non è così strano che possa avere…..

Però quando vai in farmacia e la compri ti danno questa confezione…….se il "colpevole" è questa crema i casi sono 2: o c'è mala fede o sei un pirla….e "purtroppo" le regole sono uguali per tutti e non contemplano, giustamente, l'ignoranza……
Vedi l’allegato 256070

p84
p84

Bisogna sempre vedere se è vero che assunto il Clostebol (che è a base di testosterone)…Su strada e in XC da qualche tempo a questa parte sono tutti asmatici e hanno tutti bisogno di broncodilatori..o di pomate..

Tutankamon
Tutankamon

Va detto che tra l’essere in malafede e un pirla c’è una differenza enorme…

Marklenders

Quindi??mi meraviglio che molti si meraviglino…si dopano ovunque dove fanno i controlli e vi meravigliate che non lo facciano dove non li fanno,se pur atleti professionisti sempre esseri umani sono,come in tutte le questioni umane c'è sempre chi fa il furbo,anche se in certi sport,vedi ciclismo,doparsi sia "normale", giusto o sbagliato che sia questo è lo sport professionistico,saro' disilluso,pessimista,chiamatemi come volete,ma anche se fanno i controlli e la percezione sia di un mondo sportivo dove il doping sia l'eccezione,a parer mio e' la regola,Amstrong per citare il più famoso, è triste ma la realtà e questa,poi concordo col dire che prima di sputare sentenze bisogna aspettare la conferma,puo succedere di prendere qualche farmaco in buona fede non sapendo,da ingenui,che è nella lista dei dopanti,e la lista e lunga,molto piu lunga ora di vent'anni fa,quindi immaginate nel passato come poteva essere la situazione?!?!?!

Claudio_the_ram

per quel che si sente anche ai livelli più amatoriali… quelli in cui si vince una pio di calzini tecnici ed una bottiglia di vino gentilmente offerta…. non c'è da stupirsi anzi…. credo che alla fine i controlli cerchino di porre un limite solo i casi più estremi… altrimenti dovrebbero chiudere baracca tuttti gli sport agonistici di velocità resistenza… ma poi scopri che so dopano anche i tiratori con l'arco

8mat7
8mat7

Comunque sulla pagina facebook del team Gb rifar parlavano di uno spray dove non era riportata la scritta “doping” … Poi sarà tutto da confermare ovviamente…

Confr

Il comunicato stampa parla di positività al clostebol……quindi in qualche modo l'ha assunto…..

dirobertof
dirobertof

Prima di sparare a zero io mi informerei…. magari si è curato qualcosa e adesso risulta positivo per una leggerezza….noi comuni mortali non ci dobbiamo pensare a curare anche solo un abrasione, loro si.
E magari non è stato attento una volta ed ecco l’equivoco.

Tc70
dirobertof

Prima di sparare a zero io mi informerei…. magari si è curato qualcosa e adesso risulta positivo per una leggerezza….noi comuni mortali non ci dobbiamo pensare a curare anche solo un abrasione, loro si.
E magari non è stato attento una volta ed ecco l'equivoco.

Nessuno 'spara' a 0…si fanno solo considerazioni,forse anche animate,ma quello che si sta dicendo è che un proffessionista,che è pagato per farlo,NON può commettere di questi banali errori,anzi NON deve,non può essere una leggerezza,dato che tale prodotto anche mia ''nonna'' sa che è e può risultare dopante…se io faccio un madornale errore sul lavoro,sapendo che col mio comportamento non corretto ho causato un danno,sta pur sicuro che se non mi insegnano la porta,vivo molto male per un bel periodo e per legge,possono pure farmi pagare il danno che incautamente,per leggerezza,per distrazione ho combinato.

Confr
Tutankamon

Va detto che tra l'essere in malafede e un pirla c'è una differenza enorme…

Sicuramente…..ma il risultato giustamente non cambia…..ti becchi una squalifica….

pol hogan
pol hogan

mha….. “Forza Teo..vedrai che si risolverà tutto ..!! ” non glielo auguriamo..??? o continuiamo a fare i dottori perbenisti e moralisti….??

Confr

Scusa ma se io nel mio lavoro faccio qualche cazzata o, peggio, commetto consapevolmente delle scorrettezze, nessuno viene a dirmi “poverino, forza zio, siamo tutti con te, vedrai che si risolverà tutto”…..

pol hogan
pol hogan

a parte che non ci sono ancora dichiarazioni di Matteo per chiarire … e quindi mi sento solo “pubblicamente” di auguragli che il tutto si risolva per il verso giusto….
.
e poi zio…. cambia lavoro …. 🙂 🙂

zoorlen
zoorlen

Ho aperto l’armadietto dei medicinali e c’era il Trofodermin; in questo momento sono completamente imburrato di pomata, stasera quando prendo la bici mando Strava in tilt.

france-freeride
france-freeride

Per andare forte davvero ti ci devi fare un clistere…
Consiglio di ammiocuggino quello racing

Sailman
zoorlen

Ho aperto l'armadietto dei medicinali e c'era il Trofodermin; in questo momento sono completamente imburrato di pomata, stasera quando prendo la bici mando Strava in tilt.

Molto meglio sull'hot dog, al posto della mayo.

lucamox
lucamox

Finalmente i controlli stanno cominciando anche al di fuori delle manifestazioni UCI. Non so in Italia, ma per esempio qui in Brasile fino a qualche mese fa i controlli non li facevano nemmeno nelle prove UCI , o comunque molto sporadicasmente. Nemmeno a parlarne per gli amatori poi… Ma qualche tempo fa la WADA ha fatto pressioni sull’agenzia atidoping brasiliana (e probabilmente anche di altre nazioni) sollecitando controlli ad ampio raggio, inclusi per gli amatori.
La prima é stata, a sorpresa (quasi) due settimane fa in una prova regionale, potete immaginare il panico…. hahaha
Un paio misteriosamente non hanno finito la prova ritirandosi a pochi chilometri dall’arrivo mentre erano in testa, altri sono spariti nel dopogara fingendo di non avere sentito l’appello, alcuni credo siano stati avvisati e nemmeno si sono presentati al via.
Ne vedremo delle belle… anche perché so per certo che diversi amatori di punta non hanno la coscienza pulita, tantomeno le vene.

giovi@
D-Lock

Le scuse o possibili spiegazioni sono nate nei commenti, il comunicato ufficiale dice solo che è stato trovato positivo, e l'interessato non ha rilasciato ancora nessuna dichiarazione ufficiale in merito.

Altrimenti torniamo alla caccia alle streghe, al rogo tutti appena c'è un minimo dubbio. C'è un'indagine in corso, vedremo i risultati, "per ora" e fino alla conclusione possiamo concedergli il beneficio del dubbio, o sono tutti drogatidimmerda dopo un secondo?

certo che c'e il beneficio del dubbio. e ci mancherebbe.
e che dopo aver visto cosa ha combinato armstrong, tanto idolatrato dalle folle….be un po di fiducia in questo ambiente l'ho persa.
e poi chiunque sia dentro questo ambiente….sa lo schifo che si nasconde. e inutile fare sempre del finto buonismo.
detto questo magari il ragazzo e innocente. il mio era piu uno sfogo generale sul ciclismo amatoriale e professionistico.
e comunque lo ripeto. se mi becco un raffreddore, e sono un professionista, so che acquistando uno spray a caso in farmacia rischio grosso.
basta solo essere previdenti e certe cose non accadono.

giovi@

leggo di utenti che parlano del: trofodrmin.
e questa la sostanza trovata?
perche ci ho messo 10 secondi a googlare, ed a capire che si tratta di uno steroide.
possibile che il soggetto di cui stiamo parlando sia stato cosi ingenuo da non capire di che farmaco si trattasse?

monta
monta

bah…probabilmente ha assunto una sostanza pensando di avere effetti positivi……qualcuno deve spiegare a questo matteo che per i suoi risultati puo anche mangiare qualche pizza in piu…….questa è una buffonata fatta da una persona che non ne aveva ideea….
come si era classificato questo matteo?……..
doping free da sempre bisogna vietare i controlli, i professionisti che vincono vincono con multinazionali alle spalle che hanno interessi……il ciclismo professionistico è orrendo……..chi ha piu soldi ha sostanze che sono difficilissime da trovare per ogni euro di antidoping il doping ne investe 1000
vietare i controlli….poi se a 50 anni ti viene un cancro la sla o una malatia degenerativa causata dal doping cazzi tuoi……se non ti viene bravo tu

D-Lock

certo che c'e il beneficio del dubbio. e ci mancherebbe.
e che dopo aver visto cosa ha combinato armstrong, tanto idolatrato dalle folle….be un po di fiducia in questo ambiente l'ho persa.
e poi chiunque sia dentro questo ambiente….sa lo schifo che si nasconde. e inutile fare sempre del finto buonismo.
detto questo magari il ragazzo e innocente. il mio era piu uno sfogo generale sul ciclismo amatoriale e professionistico.
e comunque lo ripeto. se mi becco un raffreddore, e sono un professionista, so che acquistando uno spray a caso in farmacia rischio grosso.
basta solo essere previdenti e certe cose non accadono.

Sulla prima parte concordo in pieno. Il danno che fanno personaggi come Armstrong non è solo l'imbrogliare e vincere in modo disonesto, ma è la distruzione della fiducia che la gente ha in questo bellissimo sport.
Per la seconda, sentiamo prima come finirà la storia, però è vero che se sono un pro mi informo di qualsiasi farmaco sto per assumere. Poi l'errore per "ignoranza" (nel senso puro del termine) può esserci, peccato che si paga anche quello, vista la difficoltà di dimostrare la buona fede. Dico solo, calma con la caccia alle streghe immediata.

Onestamente farebbero meglio ad annunciare queste cose dopo che fossero completate anche le controanalisi e il caso già chiuso, si rischia ogni volta la gogna mediatica, vedi questo thread…

Confr

D-lock….non è questione di gogna mediatica……
Un test c'è stato…..è risultato positivo…..punto…..
Io non lo metto preventivamente alla gogna come "ladro"…….
Però o è ladro perchè voleva imbrogliare o è pirla perchè da atleta sai di non poter essere ignorante sui farmaci che assumi……altre possibilità non ci sono……

Lyopard
Lyopard

Ciao giuria popolare, prima di lapidare coi vostri commenti Raimondi (oh, che magari -chi lo sa- è davvero dopato, ma di sicuro non potete stabilirlo da questo comunicato stampa) considerate che magari (magari eh) ha solo avuto bisogno di usare il Trofodermin o qualche altra pomata a base di Clostebol.

Confr

Bah certi commenti non capisco se uno li rilegge prima di postarli…..

sembola
Vietto

ai tempi che correvo ho visto Juniores (17/18 anni) presentare delle liste di farmaci che dovevano prendere….

Non funziona più così… :spetteguless:

D-Lock
Confr

Bah certi commenti non capisco se uno li rilegge prima di postarli…..

Il dubbio è se li pensino prima di postarli…

ZAZZI
ZAZZI

Bah…! Chissà com’è, ma ogni volta che uno viene beccato (non importa chi sia)partono subito le truppe di difesa del doping…poverino non sapeva, non l’avevano in formato il farmacista cattivo…, il medico incapace… è malato …è costretto a prendere alcuni medicinali…tutta gente che sotto sotto, difende il doping. Che livello…!

gabrireghe
gabrireghe

ma quindi che sostanza è?

sembola
ZAZZI

Bah…! Chissà com'è, ma ogni volta che uno viene beccato (non importa chi sia)partono subito le truppe di difesa del doping…poverino non sapeva, non l'avevano in formato il farmacista cattivo…, il medico incapace… è malato …è costretto a prendere alcuni medicinali…tutta gente che sotto sotto, difende il doping. Che livello…!

A volte sono gli effetti del tifo o dell' "effetto tribù": ai tempi della positività di Tyler Hamilton, una nota rivista di mtb italiana nell' editoriale scrisse più o meno che gli credeva perchè Hamilton era stato un biker e "i biker certe cose non le fanno" 🙄

A volte è invece semplicemente mettere le cose nella giusta prospettiva. Oggettivamente l'incauto uso di una pomata è un'infrazione di entità differente dall'assunzione deliberata di steroidi.

sembola
gabrireghe

ma quindi che sostanza è?

E' stato scritto più volte, basta scorrere i post :spetteguless:

giovi@
D-Lock

Sulla prima parte concordo in pieno. Il danno che fanno personaggi come Armstrong non è solo l'imbrogliare e vincere in modo disonesto, ma è la distruzione della fiducia che la gente ha in questo bellissimo sport.
Per la seconda, sentiamo prima come finirà la storia, però è vero che se sono un pro mi informo di qualsiasi farmaco sto per assumere. Poi l'errore per "ignoranza" (nel senso puro del termine) può esserci, peccato che si paga anche quello, vista la difficoltà di dimostrare la buona fede. Dico solo, calma con la caccia alle streghe immediata.

Onestamente farebbero meglio ad annunciare queste cose dopo che fossero completate anche le controanalisi e il caso già chiuso, si rischia ogni volta la gogna mediatica, vedi questo thread…

il problema e che difficilmente le contro analisi smentiscono le prime analisi. spero per il corridore che sia cosi, ma la vedo molto difficile.
qui si tratta o di furbizia,o di grande ingenuita. il problema e che si tratta di professionismo,non di gare tra amici. lo sbaglio purtroppo si paga.
se io fossi il padre di un corridore professionista, la prima cosa che gli dico e questa: "non prendere mai un caxxo di niente !" mi chiami e vediamo cosa fare. oppure chiamerei il mio medico, il medico della federazione, e gli dico cosa fare, e se posso prendere un determinato farmaco.
spero per lui che sia solo ingenuita, anche se non ci credo, ma purtroppo anche quella si paga.

sembola

… il problema e che si tratta di professionismo,non di gare tra amici.

Ai nostri occhi forse, ma in ambito ciclistico il professionismo è una cosa diversa e ben precisa.
Spero di sbagliarmi ma non credo che esista un solo endurista italiano (e probabilmente neppure uno straniero) che sia a tutti gli effetti un professionista, cioè tesserato per un "gruppo sportivo professionistico"

l.j.silver
l.j.silver
ZAZZI

Bah…! Chissà com'è, ma ogni volta che uno viene beccato (non importa chi sia)partono subito le truppe di difesa del doping…poverino non sapeva, non l'avevano in formato il farmacista cattivo…, il medico incapace… è malato …è costretto a prendere alcuni medicinali…tutta gente che sotto sotto, difende il doping. Che livelltra il "difendere" il doping e lo scagliarsi in stile santa inquisizione contro un atleta per una sostanza che per farti

ZAZZI

Bah…! Chissà com'è, ma ogni volta che uno viene beccato (non importa chi sia)partono subito le truppe di difesa del doping…poverino non sapeva, non l'avevano in formato il farmacista cattivo…, il medico incapace… è malato …è costretto a prendere alcuni medicinali…tutta gente che sotto sotto, difende il doping. Che livello…!

tra il "difendere" il doping e lo scagliarsi in stile santa inquisizione contro un atleta per una sostanza che trovi nelle comuni creme per le abrasioni cutaneee( e che non ho idea di quanta devi assumerne per avere un effetto dopante)
ce ne passa……
aspettiamo e vediamo gli sviluppi della faccenda, ma non facciamo processi a prescindere, che il doping quello vero è ben altra cosa.
non girano abbastanza soldi nell'enduro, non varrebbe neppure la pena doparsi.

sembola
l.j.silver

tra il "difendere" il doping e lo scagliarsi in stile santa inquisizione contro un atleta per una sostanza che trovi nelle comuni creme per le abrasioni cutaneee( e che non ho idea di quanta devi assumerne per avere un effetto dopante)
ce ne passa……
aspettiamo e vediamo gli sviluppi della faccenda, ma non facciamo processi a prescindere, che il doping quello vero è ben altra cosa.
non girano abbastanza soldi nell'enduro, non varrebbe neppure la pena doparsi.

Questo è quanto ha pubblicato su Facebook:
Vedi l’allegato 256094

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

mirc0
mirc0

Sprovveduto… doveva farsi fare il certificato per la culite cronica come la massa di pro di discipline aerobiche che ora sono tutti asmatici e si broncodilatano.

iaco70
bakunin

In attesa della replica da parte dell'atleta, si spera che sia un caso isolato. Ci perde come sempre tutto il movimento quindi tanto disprezzo e disonore se fosse confermato, le reazioni però sono diverse e definiscono l'uomo che sta dietro piu dell'atleta che è stato. Ci son quelli che l'hanno motivata con "lo fanno tutti", altri hanno chiesto scusa, altri hanno lavorato in silenzio per scontare la squalifica e redimersi, ma quest'ultima soluzione nn mi piace, nel dubbio che il motore dell'atleta sia "truccato" a vita anche dopo la cessata assunzione… parliamo di steroidi… lasciano il segno e semmai ci si interroga del "quanto".

ma leggi gli articoli o commenti a prescindere? perchè a leggere l'atleta ha ben replicato.

bakunin
bakunin

si ma dopo… 😮

pk71
pk71

Una sera mia moglie mi ha trovato con un’altra a letto in casa, e anch’io gli ho spiegato che avevo un forte mal di schiena e che quello che mi stava facendo sul lato anteriore non era quello che sembrava ma era una nuovissima tecnica di aspirazione dei traumi che determinavano l’infiammazione. oh! ci ha creduto!
Roba da chiodi!

Forst
Forst

Commento a dir poco inappropriato e di un sessismo che fa venire il voltastomaco.

Confr

Esattamente come ipotizzato…..
Per carità gli credo anche, per lo meno negli intenti: se mi voglio dopare onestamente non lo faccio con una pomata per escoriazioni…..
E le escoriazioni se fai gare ed allenamenti mtb sono tutt’altro rare….

Però onestamente quando prendi in mano la scatola non è che devi leggere….c’è un bollino rosso con una scritta gigante che dice doping…..
Come fai a non vederla…..boh….

Tc70
Confr

….
Però onestamente quando prendi in mano la scatola non è che devi leggere….c’è un bollino rosso con una scritta gigante che dice doping…..
Come fai a non vederla…..boh….

Esatto…e pensa che senza leggerlo lo sa pure mi nonna…;-)

bubugaz
bubugaz

Tralasciando x un attimo il caso in oggetto e riflettendo più sul fenomeno doping nell’ambiente sportivo in generale credo che praticamente nessuno mai abbia confessato in prima istanza di aver assunto sostanze vietate x puntare alla vittoria. Tutti hanno sempre dichiarato di aver fatto inconsapevolmente uso (o di essere venuti accidentalmente a contatto) di qualcosa contenete tracce della sostanza vietata. Indi il doping non esiste, non abbiamo un problema di doping nel ciclismo, abbiamo un problema di ingenuità e sbadataggine. Ma x piacere, dai…

Tonyraw
Tonyraw

Ha fatto una cazzata ok…però sto circo di gente pronta a puntare il dito non mi piace affatto
Alla fine é lui che paga, come anche chi si dopa massicciamente e non viene beccato la pagherà comunque sulla propria pelle
..azzi loro, io penso a divertirmi e a sudare in bici!

bakunin
bakunin

ma no…. non è così… questo è un atleta di punta del panorama italiano, che prova a fare il salto in ews, SE ha usato questo farmaco per aumentare la prestazione sportiva
stai falsando la competizione a danno dei rivali (e nessuno ti dice da quanto tempo, in quante competizioni, specialmente nell’enduro che i controlli sono, come abbiamo detto, limitati a poche gare FCI).
POI, in secondo luogo stai usando anabolizzanti che… è risaputo, molto dipendono dalla tolleranza individuale. MA ti rovini la salute comunque, lo fai anche con l’alcool ma quello non è vietato dalla legge italiana. non ti puoi fare di steroidi nemmeno per mostrare i muscoli in spiaggia
ok?

io credo e spero, dopo la sua risposta, che sia dimostrabile il fatto che è stata una svista innocente, quindi… piccola squalifica per lavare via la sbadataggine e torna solo con un danno d’immagine (che comunque non è poco)

BlackBug
Tonyraw

Ha fatto una cazzata ok…però sto circo di gente pronta a puntare il dito non mi piace affatto
Alla fine é lui che paga, come anche chi si dopa massicciamente e non viene beccato la pagherà comunque sulla propria pelle
..azzi loro, io penso a divertirmi e a sudare in bici!

Condivido a pieno, "quello che la chimica da, poi la natura prende", vincere una gara dopato per perdere 10 anni di vita che senso ha ? Il tipo in questione come il 99% dei casi è gente insicura…. Tutti giorni sentiamo storie del tipo, "ho preso questo ma non sapevo", "non sapevo cosa conteneva" è molto molto altro… Magari sono solo ignoranti o magari si credono furbi percorrendo una scorciatoia per aumentare le prestazioni fisiche, ma poi così tanto intelligenti non sono se mettono a rischio la loro vita.

Sent from my Falcon using MTB-Forum mobile app

Oniriko77
Oniriko77

un atleta dovrebbe saperlo che si sta mettendo una pomata contenente steroidi, se non lo sapesse c’è il bollino doping sulla confezione, non vede nemmeno quello? Dovrebbe leggere il bugiardino, ma nemmeno questo è successo. Ora mi piacerebbe davvero pensare ad una ingenuità ma più tu trovo anche in micro dosaggi questo steroide può portare dei miglioramenti delle performance, poi leggo e vedo che i casi di positività di questa sostanza sono numerosi, quasi sempre pomate e quasi sempre le stesse scuse : non sapevo.

Oniriko77
Oniriko77
pol hogan

a parte che non ci sono ancora dichiarazioni di Matteo per chiarire … e quindi mi sento solo "pubblicamente" di auguragli che il tutto si risolva per il verso giusto….
.
e poi zio…. cambia lavoro …. 🙂 🙂

A che sarebbero servite? Conoscendo la sostanza e i recenti casi di doping per quella sostanza contenuta nel trofodermin ci si aspettava una dichiarazione così, non sapevo, me l ha data il farmacista per una ferita , le dichiarazioni per i beccati positivi a quella sostanza sono tutte uguali, ti aspettavi forse che dichiarasse di farsi di micro dosi regolarmente per migliorare le performance?

uomoscarpia
uomoscarpia

Ragazzi è solo uno che ha sbagliato nell’usare una pomata… Eddai…. Voi nella vostra vita siete sempre perfetti e razionali in ogni scelta immagino… Capisco che sia per alcuni soddisfacente vivere di complotti e provano gusto nel crocifiggere le persone… Io credo siate oltremodo ridicoli. Siccome poi nelle gare di enduro i tempi se non sbaglio si fanno in discesa, lì conta solo il manico…

p84
p84

Ti sbagli. L’enduro è una di quelle discipline dove le performances muscolari vengono messe a dura prova. Più si è robusti e meglio si resiste alle sollecitazioni imposte dal terreno alla bicicletta, controllandola in ogni movimento

gibopeo
gibopeo

Come ha scritto lui stesso nel suo comunicato, ha sbagliato a non preoccuparsi del principio attivo contenuto nella pomata, considerato dopante, ed ora ne paga le conseguenze.
Non è mennemo sbagliato aver usato quella pomata (se un farmaco serve, va usato, dietro prescrizione), ma in questo caso l’errore è stato quello di non aver rispettato i tempi di sospensione, per far si che il giorno della gara il principio attivo fosse ormai sparito. È cosi che funziona nel mondo del cavallo sportivo per esempio (ho lavorato nell’antidoping per 8 anni), dove viene considerato dopante qualsiasi principio attivo, a qualsiasi concentrazione (con qualche eccezione). Di concentrazioni infatti dovremmo parlare, perché il quanto è presente una determinata molecola alle volte fa la differenza, e siamo tutti d’accordo (spero) che uno steroide contenuto in una pomata, dopo una o più applicazioni su una ferita, non ti fa vincere una speciale, e non c’è evidenza scientifica sul discorso del beneficio che possono portare le microdosi qui sopra citate.

Pietro.68
Pietro.68

a pensar male si potrebbe dire che prendono questo anabolizzante perchè mal che vada “puoi sempre dire che è stata colpa della pomata”…
A pensar male però eh!!!

D-Lock
gibopeo

Come ha scritto lui stesso nel suo comunicato, ha sbagliato a non preoccuparsi del principio attivo contenuto nella pomata, considerato dopante, ed ora ne paga le conseguenze.
Non è mennemo sbagliato aver usato quella pomata (se un farmaco serve, va usato, dietro prescrizione), ma in questo caso l’errore è stato quello di non aver rispettato i tempi di sospensione, per far si che il giorno della gara il principio attivo fosse ormai sparito. È cosi che funziona nel mondo del cavallo sportivo per esempio (ho lavorato nell’antidoping per 8 anni), dove viene considerato dopante qualsiasi principio attivo, a qualsiasi concentrazione (con qualche eccezione). Di concentrazioni infatti dovremmo parlare, perché il quanto è presente una determinata molecole alle volte fa la differenza, e siamo tutti d’accordo (spero) che uno steroide contenuto in una pomata non ti fa vincere una speciale

Oltretutto, mi pare che nessuno dei "simpatizzanti del doping" come ci hanno definito ha detto che non debba essere squalificato, c'è una regola e se l'ha violata ne paga le conseguenze, con o senza solo.

Però tra il linciaggio in piazza e il dirgli amichevolmente che è stato un po' un pirla a usare la pomata senza controllare ce ne passa.

E come dici tu, sarei curioso di sapere quanto principio attivo bisognerebbe assumere per avere un incremento di prestazioni, oltretutto per via cutanea…

giovi@
sembola

Ai nostri occhi forse, ma in ambito ciclistico il professionismo è una cosa diversa e ben precisa.
Spero di sbagliarmi ma non credo che esista un solo endurista italiano (e probabilmente neppure uno straniero) che sia a tutti gli effetti un professionista, cioè tesserato per un "gruppo sportivo professionistico"

non conosco bene il mondo dell'enduro. a dirla tutta non conosco neanche quello XC. ogni tanto se capita mi guardo qualche gara quando le fanno in tv. piu che altro gare di xc. ma a vederle mi sembrano piu gare amatoriali, vedendo l'organizzazione ecc.
ma quindi mi dici che anche in america gli enduristi non sono considerati professionisti?

D-Lock

non conosco bene il mondo dell'enduro. a dirla tutta non conosco neanche quello XC. ogni tanto se capita mi guardo qualche gara quando le fanno in tv. piu che altro gare di xc. ma a vederle mi sembrano piu gare amatoriali, vedendo l'organizzazione ecc.
ma quindi mi dici che anche in america gli enduristi non sono considerati professionisti?

Sono incuriosito anche io da questa cosa che ha detto @sembola. Per come l'ho sempre vista io, se uno ti paga uno stipendio per fare uno sport e quindi non ti serve un altro lavoro, per me quello è un professionista, in qualsiasi sport. Indipendentemente da QUANTO ti pagano.

Anche quelli che stanno sotto le mentite spoglie dei gruppi sportivi delle varie forze armate, si facessero chiamare come vogliono, ma sono professionisti per me. Perché quella è la tua "professione".

D-Lock

non conosco bene il mondo dell'enduro. a dirla tutta non conosco neanche quello XC. ogni tanto se capita mi guardo qualche gara quando le fanno in tv. piu che altro gare di xc. ma a vederle mi sembrano piu gare amatoriali, vedendo l'organizzazione ecc.
ma quindi mi dici che anche in america gli enduristi non sono considerati professionisti?

Sono incuriosito anche io da questa cosa che ha detto @sembola. Per come l'ho sempre vista io, se uno ti paga uno stipendio per fare uno sport e quindi non ti serve un altro lavoro, per me quello è un professionista, in qualsiasi sport. Indipendentemente da QUANTO ti pagano.

Anche quelli che stanno sotto le mentite spoglie dei gruppi sportivi delle varie forze armate, si facessero chiamare come vogliono, ma sono professionisti per me. Perché quella è la tua "professione".

giovi@
D-Lock

Sono incuriosito anche io da questa cosa che ha detto @sembola. Per come l'ho sempre vista io, se uno ti paga uno stipendio per fare uno sport e quindi non ti serve un altro lavoro, per me quello è un professionista, in qualsiasi sport. Indipendentemente da QUANTO ti pagano.

Anche quelli che stanno sotto le mentite spoglie dei gruppi sportivi delle varie forze armate, si facessero chiamare come vogliono, ma sono professionisti per me. Perché quella è la tua "professione".

si anche io la penso come te. secondo me se vieni pagato per correre in bici, gia quello fa si che uno sia un professionista. poi non so se pero ci vuole anche una federazione ecc ecc.
forse non c'e dietro nessuna federazione sportiva dietro le gare di enduro? boh puo darsi, pero mi sembra strano.

lollo72

Da “tifoso” dell’incauto Matteo posso solo sperare che la sospensione a cui andrà incontro sia limitata ed equa , che serva da monito anche per altri atleti affinchè facciano tutti più attenzione a ciò che assumono per le proprie cure . Personalmente non ritengo che abbia “sporcato” il mondo dell’enduro , ma piuttosto fa capire che anche l’enduro rientra in quelle discipline “importanti” che meritano attenzione e controlli.
Raimondi sarà si stato ingenuo e leggero , ma mi fido più di lui piuttosto che alcuni saccenti i quali sanno tutto sul popping e le varie sostanze proibite ma poi magari hanno la coda di pglia e assumono l’immaginabile “consentito”.

pk71
pk71
Forst

Commento a dir poco inappropriato e di un sessismo che fa venire il voltastomaco.

Amen!

pk71
pk71
Pietro.68

a pensar male si potrebbe dire che prendono questo anabolizzante perchè mal che vada "puoi sempre dire che è stata colpa della pomata"…
A pensar male però eh!!!

Bravo! E sempre a pensare male, mai che si veda una foto (anche recente) della braciola di carne curata con l’incriminata pomatina. Perché sarà ingenuo lui a mettersi la pomata ma anche ingenui quelli che credono che Cristo sia morto di sonno.

fyase
fyase

Non mettiamo in croce nessuno xo non facciamoci prendere neanche in giro…

In Italia, credo dal 2003 circa, ogni prodotto medicinale che contiene sostanze che posso essere dopanti ha l obbligo di affissione sulla scatola di un simbolo con la scritta DOPING sbarrata in rosso…. Non vederla come scusa non regge….

Pietro.68
Pietro.68
pk71

Bravo! E sempre a pensare male, mai che si veda una foto (anche recente) della braciola di carne curata con l’incriminata pomatina. Perché sarà ingenuo lui a mettersi la pomata ma anche ingenui quelli che credono che Cristo sia morto di sonno.

ma non era morto di freddo???

sembola

"professionista" può avere tanti significati. A livello sportivo, è un professionista chi è titolare di un contratto con un gruppo sportivo professionistico… A livello fiscale ne ha un altro, a livello civilistico un altro ancora.

Non per sminuire un errore che resta grave, ma stiamo comunque parlando di un professionismo sui generis.

Detto questo trovo discutibile il linciaggio e le allusioni di chi tutto sa. Così, tanto per fare accademia, immaginate di essere coinvolti in un incidente stradale con un ciclista : le distrazioni purtroppo capitano, anche se non dovrebbe succedere. E ora pensate di essere accusati dio social da perfetti sconosciuti di essere degli assassini perché "di certo l'ha fatto apposta, lo sanno tutti che chi va in auto odia i ciclisti".

Se per voi è tutto a posto alzò le mani.

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

Riki174
Riki174

Fingendo per un attimo (per buonismo) di credere alla sua dichiarazione, il povero Matteo è uno sprovveduto incompetente.
Che dunque non merita di essere pagato per correre in bici (così come tutti coloro che accampano la scusa dell’assunzione involontaria).
Quindi buona o malafede si deve beccare il massimo della pena.

Poi…chi di voi, beccato alcoolizzato al volante, dichiarerbbe come scusa che non sapeva che lo spritz (che non ha confezione!!!) contiene alcool????
Sperando in attenuanti?
Roba da cartoni animati.

Non si capisce come mai alla gente piaccia dichiararsi totalmente idiota

pcortesi
pcortesi

Non mescoliamo un errore da “Pirla” con la guida sotto l’effetto di alcool. Il primo è pirla, il secondo è un criminale!!!!!!!!!!

D-Lock
sembola

"professionista" può avere tanti significati. A livello sportivo, è un professionista chi è titolare di un contratto con un gruppo sportivo professionistico… A livello fiscale ne ha un altro, a livello civilistico un altro ancora.

Non per sminuire un errore che resta grave, ma stiamo comunque parlando di un professionismo sui generis.

Detto questo trovo discutibile il linciaggio e le allusioni di chi tutto sa. Così, tanto per fare accademia, immaginate di essere coinvolti in un incidente stradale con un ciclista : le distrazioni purtroppo capitano, anche se non dovrebbe succedere. E ora pensate di essere accusati dio social da perfetti sconosciuti di essere degli assassini perché "di certo l'ha fatto apposta, lo sanno tutti che chi va in auto odia i ciclisti".

Se per voi è tutto a posto alzò le mani.

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

Oltre alla incazzatura profonda di ricevere accuse gratuite da questi sconosciuti espertoni da tastiera…
Oltretutto, l'ho detto prima e lo ripeto, la squalifica è sacrosanta se ha sbagliato, ma vogliamo parlare dei dosaggi? Perché una singola spalmata sarà sufficiente a far risultare positivo il controllo, ma dà dei vantaggi reali?

O adesso arriveranno gli stessi esperti a dire che si spalma di crema ogni giorno da anni.. fosse così oltre che del superficiale gli darei anche dello scemo perché un modo più idiota di assumere un dopante non l'avevo ancora sentito…

l.j.silver
l.j.silver
Riki174

Fingendo per un attimo (per buonismo) di credere alla sua dichiarazione, il povero Matteo è uno sprovveduto incompetente.
Che dunque non merita di essere pagato per correre in bici (così come tutti coloro che accampano la scusa dell'assunzione involontaria).
Quindi buona o malafede si deve beccare il massimo della pena.

Poi…chi di voi, beccato alcoolizzato al volante, dichiarerbbe come scusa che non sapeva che lo spritz (che non ha confezione!!!) contiene alcool????
Sperando in attenuanti?
Roba da cartoni animati.

Non si capisce come mai alla gente piaccia dichiararsi totalmente idiota

ma si dai massima pena e nessuna pietà, ripristinerei l' uso della gogna nella pubblica piazza e chi è senza peccato scagli la prima pietra ( cit…[emoji57])

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

l.j.silver
l.j.silver
Riki174

Fingendo per un attimo (per buonismo) di credere alla sua dichiarazione, il povero Matteo è uno sprovveduto incompetente.
Che dunque non merita di essere pagato per correre in bici (così come tutti coloro che accampano la scusa dell'assunzione involontaria).
Quindi buona o malafede si deve beccare il massimo della pena.

Poi…chi di voi, beccato alcoolizzato al volante, dichiarerbbe come scusa che non sapeva che lo spritz (che non ha confezione!!!) contiene alcool????
Sperando in attenuanti?
Roba da cartoni animati.

Non si capisce come mai alla gente piaccia dichiararsi totalmente idiota

ma si dai massima pena e nessuna pietà, ripristinerei l' uso della gogna nella pubblica piazza e chi è senza peccato scagli la prima pietra ( cit…[emoji57])

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

Riki174
Riki174

Mi riferivo al massimo della pena previsto per il “reato” in questione.
Che sarà una squalifica per tot mesi.
Non ho parlato di gambizzarlo.

sembola

L'assunzione involontaria è comunque un'infrazione grave e la squalifica è sicura e per come la vedo io sacrosanta. Prendo atto che a dare alle cose la loro dimensione ci si prende del "buonista",.Vi auguro di non dover sperimentare il "cattivismo" tanto di moda oggi sulla vostra pelle.

Aggiungo che io misurerei le parole, perché se dovesse essere comminata una sqyakuf che riconoscesse la colpa ma non il dolo, più di qualcuno dei presenti potrebbe essere agevolmente trascinato in tribunale a rispondere di diffamazione.

Aggiungo qualcosa sul professionismo. Tutti i partecipanti a gare FCI possono essere controllati, compresi quelli che arrivano dopo la musica. E se dovesse capitare una positività, magari per un farmaco prescritto regolarmente dal medico di famiglia o da uno specialista, ci sarebbe lo stesso il deferimento, la squalifica e mto probabilmente anche un decreto penale di condanna, visto che il doping è reato. Anche se si è professionisti ma anche solo dei ciclosuonati…

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

Riki174
Riki174

Nel mio caso ho usato la parola “buonismo” solo per prendere come verità assoluta la sua dichiarazione di aver preso la pomata per scopi terapeutici.
Poi ho detto che se ha commesso un errore, pur inconsapevolmente, trattasi comunque di errore, e mi pare normale che ne avrà da pagare le conseguenze come da regolamento.

::::FLARE::::
::::FLARE::::

Posso dire una cazzata anch’io? Ma sarà possibile determinare se la quantità di sostanza trovata nelle analisi è utile a fini dopanti, no? Tra aver messo una pomata due mesi fa e prendere regolarmente steroidi ce ne passa, sia negli esiti sul fisico che (penso) nelle tracce che essi lasciano nel sangue. Poi per le regole delle federazioni i valori devono essere zero, quindi poco o tanto ha toppato. Ma se mi fermano con 0.01 di alcool in più del limite mi danno la multa, ma non sono un ubriacone pericoloso potenziale serial killer. Se mi fermano con il triplo del limite mi fanno il chiulo a paiolo, giustamente. Ecco, nelle analisi non risulta se la sostanza era in tracce o a chili? Fa la differenza tra uno sbadato e un dopato secondo me. Nel primo caso sanzione leggera, perchè comunque ha infranto le regole, nel secondo pesante…

D-Lock

E comunque, evviva la discussione tutto sommato civile che c'è qui. Ho visto per sbaglio i commenti allo stesso articolo su Facebook, altro che preoccuparsi dell' atleta, lì c'è da fare il TSO a un centinaio di esperti da tastiera…

Confr
sembola

"professionista" può avere tanti significati. A livello sportivo, è un professionista chi è titolare di un contratto con un gruppo sportivo professionistico… A livello fiscale ne ha un altro, a livello civilistico un altro ancora.

Non per sminuire un errore che resta grave, ma stiamo comunque parlando di un professionismo sui generis.

Detto questo trovo discutibile il linciaggio e le allusioni di chi tutto sa. Così, tanto per fare accademia, immaginate di essere coinvolti in un incidente stradale con un ciclista : le distrazioni purtroppo capitano, anche se non dovrebbe succedere. E ora pensate di essere accusati dio social da perfetti sconosciuti di essere degli assassini perché "di certo l'ha fatto apposta, lo sanno tutti che chi va in auto odia i ciclisti".

Se per voi è tutto a posto alzò le mani.

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

Sono d’accordo con te….ma fino a un certo punto…..
Se il mag pubblica queste notizie sul forum, cosa si aspetta che succeda…..
Voglio dire, chi è senza peccato scagli la prima pietra…..

gibopeo
gibopeo

Se confermato positivo probabilmente in un’analisi quantitativa (o perlomeno semiquantitativa) la concentrazione era tale da superare quella che EVENTUALMENTE puo’ essere considerata la soglia oltre la quale il principio attivo in questione puo’ avere effetto dopante. Ma se il regolamento prevede che sia sufficiente la sola positività, l’applicazione di tale soglia è solo una questione di armonizzazione internazionale tra laboratori che effettuano le analisi, legata anche al limite tecnico di rilevabilità degli strumenti utilizzati per le analisi (parliamo di spettrometri di massa accoppiati a gascromatografi o piu’ facilmente a cromatrografi liquidi, per chi ci capisce qualcosa GC/MS ed LC/MS, nelle diverse varianti, quindi strumenti che si evolvono relativamente in fretta, riuscendo a rilevare concentrazioni sempre piu’ basse). Detto questo, resta comunque che la singola applicazione della pomata possa tranquillamente superare un’eventuale soglia (se mai ci fosse e fosse applicata) e sicuramente dare la positività, senza poter fornire ai boia da tastiera, che già hanno descritto Raimondi come un tossicodipendente, quella ostentata certezza che sia un habituè di certe pratiche. Una positività al clostebol metabolita, a meno che Raimondi non sia un’atleta donna della Germania dell’Est negli anni ’80, va SECONDO ME vista ed inserita nel giusto contesto. Sia chiaro, ha sbagliato e lo ammette senza farsi sconti, ma parliamo come giustamente è stato definito di un “professionismo sui generis”, dove gli atleti non sono abituati a regolari controlli, dove se ti passano una borraccia non ti chiedi cosa ci sia dentro (nel cavallo il doping avviene anche quando butti nel… Read more »

fyase
fyase

Con lo stesso concetto se hai sete ma vedi il simbolo del teschio su una bottiglia di varichina te ne bevi un sorso perché magari poca non è così mortale….?

Se fai delle gare e lo fai di “mezza” professione perché cmq ti pagano, giri alla larga dalla roba con il bollino….

Punto

gibopeo
gibopeo

Concordo, ma infatti non è questo il punto. E’ giusto che sia punito perchè o non s’è cagato il bollino o se n’è fregato. Dolo o colpa sempre di errore si tratta, ed è giusto che paghi.
Ma nell’accusarlo moralmente, secondo me vanno considerate le attenuanti.

gibopeo
gibopeo

“Riki174 #280948

Poi…chi di voi, beccato alcoolizzato al volante, dichiarerbbe come scusa che non sapeva che lo spritz (che non ha confezione!!!) contiene alcool????
Sperando in attenuanti?
Roba da cartoni animati.
…”

Se bevi quella quantità di alcool e ti metti in macchina:
1) sai di non essere ubriaco e di essere perfettamente in grado di guidare
2) non pensi che ti fermeranno
3) se anche pensi che ti possano fermare, sei convinto che quel poco di alcol non ti farà andare oltre il limite, soprattutto se è passato del tempo da quando hai bevuto
4) se ti fermano e ti multano contesti di aver bevuto solo uno spritz, anche se sei nel torto

Come vedi quindi l’esempio non calza, e saresti meno severo con te stesso di quanto non lo sei verso gli altri

tm56
tm56

non è così come scrivi, è successo a un mio amico di aver bevuto un bicchiere e subito dopo un suo amico su un’altra auto ha avuto un incidente, i carabinieri gli hanno fatto il test anche a lui che non centrava niente, per quel poco che aveva ma rilevato subito soldoni di avvocato e sert, in teoria non dovresti bere niente

gibopeo
gibopeo

Certo che è come scrivo. Quanto è successo al tuo amico non c’entra niente con quello che ho scritto. Anzi c’entra, nel senso che il tuo amico, nel mettersi in macchina dopo aver bevuto un solo bicchiere, ha probabilmente ed inconsciamente fatto le considerazioni dei punti che ho scritto.

sembola

@Confr : le notizie si possono commentare anche in maniera civile e sensata. Non è che si deve per forza essere sguaiati o peggio.

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

l.j.silver
l.j.silver
Riki174

Mi riferivo al massimo della pena previsto per il "reato" in questione.
Che sarà una squalifica per tot mesi.
Non ho parlato di gambizzarlo.

purtroppo sara' comunque penalizzato, spero non si demoralizzi, avra' imparato ed in futuro fara' attenzione, ma come ha gia' scritto qualcuno, io stesso avrei potuto compiere lo stesso errore, non praticando una disciplina abituata ai controlli antidoping e probabilmente ignaro che anche una minuscola assunzione venisse rilevata.

mity93

Penso che il doping ci sia in ogni sport, dal nuoto alla MotoGP passando per il ciclismo
Mi limitarei a seguire uno sport essenzialmente per i gesti tecnici degli atleti…quelli su cui il doping non influisce

La storia della pompata può essere benissimo vera, una leggerezza costata cara

Sent from my Redmi 3 using MTB-Forum mobile app

sembola

@Riki174, perdonami ma che c'entra il termine "buonismo"?

Se non si crede alla storia della pomata al limite si può accusare di ingenuità chi invece ci crede. Ma "buonismo"… le parole hanno un significato… (cit.)

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

Riki174
Riki174

Intendevo che io, non conoscendolo e quindi alla cieca, accettavo per ipotesi la sua versione della pomata…e da lì ho tratto la mia considerazione.
Se il termine che ho usato ha causato incomprensioni chiedo venia.
Non mi riferivo affatto a pensieri di altri, né ho accusato l’interessato di aver mentito.
Rimango comunque dell’opinione che se fai un lavoro, qualunque esso sia, devi conoscerne le regole per poter essere in grado di rispettarle.
—forse così ho meglio espresso il mio pensiero—

p84
p84

Rispondendo a chi parla giustamente di quantità di sostanza: gli steroidi si prendono a cicli, e di solito l’ultimo ciclo si fa molto prima della gara, in modo che i valori ormonali nel sangue tornino normali. Però non sempre è facile calibrare dosi e tempistiche, per questo alcuni vengono scoperti e, sempre per questo motivo, ricorrono alla scusa della pomata o della supposta presa per sbaglio. Stanti così le cose non si può credere a nessuno come atto di buona fede, ma si deve squalificare in ogni caso a prescindere

klasse
klasse

Ma i medici dello sport delle squadre a cosa servono? A dirti di drogarti oppure no, sbaglio? A quei livelli non ammetto ignoranza, come d’altronde la legge, a me pare che alla fine ci finisce di mezzo solo l’atleta ma ispezioni serie alle squadre no?
Gente che usa il ventolin si vede alla partenza di gare di dh e enduro… vogliamo parlare di controlli? Parliamo di etica, uno che si dopa e non vince una fava è un doppio fallito. Se ti dopi è perché devi vincere, ma vuol dire che sei lì lì per arrivarci di tuo, se lo fai per battere l’amico della squadretta rionale diversa sei solo carne da macello.
Io spero per lui sia di monito a queste leggerezze o scelte, lo sa solo lui o chi con lui.

drmale
drmale

Inutile dire che siamo al delirio. Anzi no è utile. Finire in un controllo antidoping in un a xc fci è sempre possibile, anche per i master, e se capita c’è da toccarsi, perché i prodotti dopanti d’automedicazione sono un’infinità, e per una crema ti tocca sudare 7 camice e rischiare persino sul penale…
Possibile che non ci sia argine a queste buffonate, che hanno conseguenza esistenziali tutt’altro che minime.
Ogni volta che devo prendere un farmaco, e ne prendo pochi, chiedo sempre di verificare se sono dopanti. L’ultima volta per una congiuntivite ho chiesto un collirio, non volendo prendere quello con antibiotico ho preso un lenitivo… era dopante, ho messo una sola goccia e poi per non rischiare, ho fatto solo lavaggi con lacrime artificiali. La congiuntivite è passata ugualmente… Però siamo proprio la terra dei cachi. Spero che Raimondi venga completamente scagionato.
Ma una domanda, se il doping fa tanto male, perché si può ingenuamente vendere senza ricetta e dare anche ai bimbi?

tm56
tm56

chi vende lo fa per soldi e non gli ne può fregare niente, poi penso che i ai bambini serva per guarire e non per fare sfide a che i la fa più grande

gibopeo
gibopeo

La domanda non ha senso. Il doping che “fa male”, inteso come un qualcosa di ben identificato che sarebbe da vietare a prescindere, non esiste. Esistono farmaci, molecole, principi attivi che hanno funzioni ben specifiche per il trattamento di questo o quel sintomo, che se presi quando non servono, presi nelle dosi sbagliate, abusati, possono alterare la prestazione sportiva, e per questo sono vietati, oltre che in alcuni casi essere anche molto dannosi per la stessa salute.
Non si può vietare di vendere il ventolin, ma appunto lo puoi considerare dopante in quanto può alterare la prestazione sportiva. Che poi venga prescritto cosi come si vende il pane è un altro discorso, che esula però dal vietarne la vendita perché “fa male”. Non fa male, anzi può salvare la vita ad un asmatico.

Per rispondere invece a chi è tornato sull’argomento quantità, ovvio che l’autoritá sportiva non può entrare nel merito della buona fede o meno (al limite considerare le circostanze ed usarla come attenuante), ma punire l’atleta per la positività, che sia doping sistematico o leggerezza.
Casomai appunto indagare per chiarire se si tratti di doping sistematico, che a differenza della leggerezza coinvolge sicuramente più di una persona ed ha certamente altri risvolti.

mirc0
mirc0
drmale

Inutile dire che siamo al delirio. Anzi no è utile. Finire in un controllo antidoping in un a xc fci è sempre possibile, anche per i master, e se capita c'è da toccarsi, perché i prodotti dopanti d'automedicazione sono un'infinità, e per una crema ti tocca sudare 7 camice e rischiare persino sul penale…
Possibile che non ci sia argine a queste buffonate, che hanno conseguenza esistenziali tutt'altro che minime.
Ogni volta che devo prendere un farmaco, e ne prendo pochi, chiedo sempre di verificare se sono dopanti. L'ultima volta per una congiuntivite ho chiesto un collirio, non volendo prendere quello con antibiotico ho preso un lenitivo… era dopante, ho messo una sola goccia e poi per non rischiare, ho fatto solo lavaggi con lacrime artificiali. La congiuntivite è passata ugualmente… Però siamo proprio la terra dei cachi. Spero che Raimondi venga completamente scagionato.
Ma una domanda, se il doping fa tanto male, perché si può ingenuamente vendere senza ricetta e dare anche ai bimbi?

magari pensa a tutti quelli che hanno farcito di m… le competizioni sportive. Forse il senso di tutto lo trovi.
Io non riesco più a vedere una gara di ciclismo… dopo 2 minuti mi appare morpheus con in mano le 2 pillole blu e rossa… e vedo sempre quanto è profonda la tana de bianconiglio….

Tc70
mirc0

magari pensa a tutti quelli che hanno farcito di m… le competizioni sportive. Forse il senso di tutto lo trovi.
Io non riesco più a vedere una gara di ciclismo… dopo 2 minuti mi appare morpheus con in mano le 2 pillole blu e rossa… e vedo sempre quanto è profonda la tana de bianconiglio….

No spetta…se vedi la tana del bianconiglio e non hai ancora scelto tra la rossa e la blu,se permetti per me hai preso quella gialla mooolto prima…:loll: :loll:

mirc0
mirc0
Tc70

No spetta…se vedi la tana del bianconiglio e non hai ancora scelto tra la rossa e la blu,se permetti per me hai preso quella gialla mooolto prima…:loll: :loll:

magari un paio di medie
:prost:

purtroppo però la reazione è sempre quella… girare canale o, se riesco, salire in sella. Che comunque è sempre la scelta migliore

sembola

@klasse e qui torniamo al discorso del “professionismo“… una ASD non è tenuta ad avere un medico sociale…

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

klasse
klasse

Dunque, una asd non deve avere medico sportivo, può non fatturare, può gonfiare le fatture se fattura con i raggiri degli sponsor, può scorrazzare in diverse regioni d’Italia. Non solo la Liguria, bikers su mezzi che possono anche non essere in regola e farsi pagare senza emettere fattura… Diciamo che in FCI esistono una gran manica di coglioni che autorizzano questo, a mio avviso dal momento che hai uno e dico anche solo uno atleta con tanto di tessera, almeno che sia tutelato o meglio sorvegliato se fa delle cagate. Il problema quindi sono le ASD a questo punto, che si cerca una formula societaria talmente libera per fare quello che si vuole? No non capisco scusate. Se ti beccano con la merda in corpo sei un ignorante, ma che tu sia ignorante mi può star bene, ma che la tua società che ti paga venga in qualche modo messa in scacco mi pare una cosa assurda, diciamo che la società dovrebbe essere la prima a punire queste negligenze con un deferimento o robe del genere, proprio perché lei deve essere tutelata, ma se la società non fa nulla per dimostrare di aver fatto tutto il possibile per evitare episodi del genere a mio avviso è un concorso di colpa ne più ne meno. Se sei un atleta quotato dovresti anche capire chi sono i tuoi dirigenti, altrimenti sei solo uno dei tanti che per 4 euro ti vendi al macellaio migliore. Professionismo o no si parla di serietà, una… Read more »

gibopeo
gibopeo

Appunto. Parla chiaramente di prodotto consigliato dal farmacista, non dall’equipe di medici e preparatori che nell’immaginario collettivo segue Ivan Drago nel preparare l’imcontro con Rocky Balboa

BlackBug

Mi piace che si discute di questo argomento senza finire nel banale. I benefici di questa crema per mio punto di vista sono molto ininfluenti sulla prestazione fisica , avendo se permettete il termine un "upgrade" del 2-3% , anche perché a ragion di logica dovresti spalmarti dei kg per avere del vantaggio notevole, ma la pelle non credo che assorba tutta questa crema ? …. Una camera ipobarica ne dà molto di più a mio parere, ed èolyo più difficile da "sgamare"… Correggemi se sbaglio 🙂

Sent from my Falcon using MTB-Forum mobile app

p84
p84

Ancora con la storia della crema ??
Se mi bombardo di steoroidi ai livelli di Ben Jhonson, e smetto qualche mese prima della gara, risulteranno livelli di testosterone da crema sul brufolo, ma nel frattempo ho acquisito una massa muscolare da Mr. Olimpia !! Chiaro adesso ? Nella remota ipotesi che avessi veramente applicato per errore una crema, sono da squalifica lo stesso, perchè non si può transigere in campo professionistico. La cosiddetta “pirlata”, da un punto di vista legale e precauzionstico, equivale all’imbroglio. Ne resta fuori solo il campo morale

AleEND
mity93

Penso che il doping ci sia in ogni sport, dal nuoto alla MotoGP passando per il ciclismo
Mi limitarei a seguire uno sport essenzialmente per i gesti tecnici degli atleti…quelli su cui il doping non influisce

La storia della pompata può essere benissimo vera, una leggerezza costata cara

Sent from my Redmi 3 using MTB-Forum mobile app

Negli sport motoristici su asfalto al massimo il doping lo fanno ai mezzi meccanici facendo modifiche non permesse… ma i piloti vanno forte per il polso/piede destro.

Se poi invece parliamo di motocross/supercross allora le cose già cambiano!

::::FLARE::::
::::FLARE::::
p84

Ancora con la storia della crema ? Se mi bombardo d steoroidi ai livelli di Ben Jhonson, e smetto qualche mese prima della gara, risulteranno livelli di testosterone da crema sul brufolo, ma nel frattempo ho acquisito una massa muscolare da Mr. Olimpia !! Chiaro adesso ? Nella remota ipotesi che avessi veramente applicato per errore una crema, sono da squalifica lo stesso, perchè non si può transigere nel campo professionistico e la cosiddetta"pirlata", da un punto di vista legale e precauzionstico equivale all'imbroglio. Ne resta fuori solo il campo morale

Grazie, ora mi è più chiara la questione. Ma quindi se condotto "bene" il doping con steroidi da risultati apprezzabili con rischio relativamente basso di essere scoperti, perchè la molecola se ne và ma i benefici a livello di massa muscolare guadagnata restano, giusto ?

Inviato dal mio SM-T555 utilizzando Tapatalk

p84
p84

Restano per un determinato periodo di tempo, dopo il quale bisognerà ricominciare i cicli, e in maniera sempre più massiccia. Perchè l’organismo nel frattempo diminuisce la produzione endogena di testosterone (in quanto capta quella esogena, cioè proveniente dall’esterno) e inizia un processo definito “aromatasi” durante il quale per compensazione vengono prodotti più estrogeni, con tutte le complicanze del caso. In poche parole inizia una spirale negativa che porta all’abbassamento della fertilità, alla ginecomastia, alla depressione ansiosa. Chi realmente si potrebbe giovare di questi trattamenti sono gli individui affetti da ipogonadismo, per i quali la normale produzione di testosterone è più bassa del dovuto. In loro la compensazione farmacologica porta più benefici che problemi, compresa l’uscita da stati depressivi (la depressione in moltissimi casi è legata a bassi livelli di testosterone)

Tc70
AleEND

Negli sport motoristici su asfalto al massimo il doping lo fanno ai mezzi meccanici facendo modifiche non permesse… ma i piloti vanno forte per il polso/piede destro.

Se poi invece parliamo di motocross/supercross allora le cose già cambiano!

Secondo me non cambiano più di tanto…guidare mostri da 350 orari con accelerazionie decelarazioni spaventose,con entrate in curva e sorpassi da da brivido,dove nervi e riflessi devono essere al 100%…si potrà essere bravi fin che vuoi…ma a pensar male è sbagliato,ma spesso…

AleEND
Tc70

Secondo me non cambiano più di tanto…guidare mostri da 350 orari con accelerazionie decelarazioni spaventose,con entrate in curva e sorpassi da da brivido,dove nervi e riflessi devono essere al 100%…si potrà essere bravi fin che vuoi…ma a pensar male è sbagliato,ma spesso…

Da come hai scritto si capisce che per correre in motogp devi essere matto, capace e concentratro…. a parte una Redbull direi che basta un allenamento dedicato e delle doti innate che o hai oppure il doping non ti darà mai.

Diverso quando devi fare due manche da 35 min a distanza di due ore su una pista sfondata attaccato ad un toro meccanico! :mrgreen:

Tc70
AleEND

Da come hai scritto si capisce che per correre in motogp devi essere matto, capace e concentratro…. a parte una Redbull direi che basta un allenamento dedicato e delle doti innate che o hai oppure il doping non ti darà mai.

Diverso quando devi fare due manche da 35 min a distanza di due ore su una pista sfondata attaccato ad un toro meccanico! :mrgreen:

https://www.moto.it/MotoGP/motogp-e-doping-c-e-come-e-perche.html …;-)

AleEND
Tc70

https://www.moto.it/MotoGP/motogp-e-doping-c-e-come-e-perche.html …;-)

Non vorrei dire ma… praticamente conferma quello che ho detto io 😉

Pietro.68
Pietro.68
AleEND

Negli sport motoristici su asfalto al massimo il doping lo fanno ai mezzi meccanici facendo modifiche non permesse… ma i piloti vanno forte per il polso/piede destro.

Se poi invece parliamo di motocross/supercross allora le cose già cambiano!

balle. mi ricordo che anni fa chiesero a schumacher se esisteva il doping in F1 e lui rispose assolutamente si senza pensarci un secondo.

Pietro.68
Pietro.68
Tc70

No spetta…se vedi la tana del bianconiglio e non hai ancora scelto tra la rossa e la blu,se permetti per me hai preso quella gialla mooolto prima…:loll: :loll:

:-|:-|:-|:smile::smile::smile::smile:

gibopeo
gibopeo

“Se mi bombardo di steoroidi ai livelli di Ben Jhonson, e smetto qualche mese prima della gara, risulteranno livelli di testosterone da crema sul brufolo, ma nel frattempo ho acquisito una massa muscolare da Mr. Olimpia !! Chiaro adesso ? Nella remota ipotesi che avessi veramente applicato per errore una crema, sono da squalifica lo stesso, perchè non si può transigere in campo professionistico. La cosiddetta “pirlata”, da un punto di vista legale e precauzionstico, equivale all’imbroglio. Ne resta fuori solo il campo morale”

Non a caso si è arrivati a concetti come il passaporto biologico, per creare una “storia” dell’atleta, ma da che mi risulti al momento è applicata solo a livelli molto alti, e non ancora sugli steroidi

klasse
klasse

E poi. Tante seghe mentali. Basta mettere come obbligatorietà il controllo antidoping ai primi 6 atleti arrivati di ogni categoria e primi 6 atleti italiani.in ogni gara dove viene richiesta la tessera FCI.
Direte i costi? E chi se ne frega, non pensò che 5 € in più sul tesseremanto annuale e come iscrizione ad ogni gara ci mandano in Vacca, la media di spesa per la bici di chi ha scritto finora sul forum sarà di 4-5k€. E quante volte la cambia ogni anno? E chi non ha una bici del genere diciamo che difficilmente va alle gare e si tessera. Andate a vedere alle gare i mezzi che girano dall’ultimo al primo quasi non siate differenza.
Per favore non fate i piagnistei sui costi su…

sembola

@klasse, mi sa che non hai capito il punto.

La questione è che molti di noi chiamiamo "pro" persone che in realtà non sono dei veri professionisti neppure a livello fiscale, figuriamoci a livello sportivo. E che fanno parte non di un "professionismo", ma di una scialba imitazione di chi è professionista sul serio. E che in quanto tale ha invece a disposizione supporti tecnici, organizzativi e medici adeguati alla situazione.

Il che non è assolutamente una scusante. Qualche messaggio prima un forumendolo ha raccontato la sua esperienza per evitare un farmaco vietato, se l'ha fatto lui lo poteva (anzi DOVEVA ) fare anche Raimondi. È solo per chiarire i termini della questione.

Quanto all'antidoping sono d'accordo con te, salvo che i costi sono un po' più elevati, si parla di 900 euro per ogni prelievo ed analisi, quindi con 5 euro di tessera in più faresti 550 controlli in più all'anno, uno in più ogni dieci gare rispetto a quelli che già si fanno.

Non è questione di "piagnistei" quanto di fare i conti con la realtà.

klasse
klasse

Per il discorso pro, va bene. Sono le proprie squadre che pagandoli e ricercandoli li fanno divenire tali agli occhi dei più e per questo un certo rigore dovrebbero avere. Sul discorso prezzi dellantidoppi g mi pare una follia accettare che visti i costi non si controlli. Ricordo che 25 anni fa un alcool test era fatto su base di analisi sanguigne che tutti sanno non essere correlate al consumo in modo impulsivo di alcool ma bensì ad un consumo dilatato nel tempo, peraltro a parte il costo durava 72 ore l’analisi finiva per avere un risultato dubbio. Oggi ti mettono un microfono in bocca ed e o verde o rosso, poi la macchinetta successiva discrimina la qta. So benissimo che le mille sostanze vietate non sono una sola, e che le case far,acautiche hanno un Giro di affari ben oltre quello che si immagina, e che quindi prima di rilasciare il principio attivo al ministero di uno o l’altro stato, hanno già trovato il complessante o il sostituto, proprio perché il giro di affari dovuto alla richiesta è tale che non hanno interesse a vietarsi il loro lavoro. E allora cosa si dovrebbe fare? Noi abbiamo u. Sistema sanitario pubblico, fosse privato a pagamento, si potrebbero fare le leghe pro come nel NFL che possono almeno sulla carta fare uso degli anabolizzanti ma pagati decine di milioni di dollari, rispetto all’ NHL che sono leghe universitarie dov’è gli anabolizzanti sono vietati e si richiede anche un rendimento universitario, ma… Read more »

D-Lock
klasse

Capito dove voglio arrivare?

Onestamente no, anche perchè hai un pò di confusione sugli esempi americani. La NHL è professionistica quanto la NFL o la NBA, forse intendevi la NCAA, ma lascerei onestamente perdere gli esempi universitari, ci girano così tanti interessi e soldi che fanno scomparire i propositi di formare "studenti modello"…. c'è tanto di quel marcio e ipocrisia lì che forse è meglio lo sport professionistico dove il guadagno almeno è dichiarato.

mirc0
mirc0
Tc70

No spetta…se vedi la tana del bianconiglio e non hai ancora scelto tra la rossa e la blu,se permetti per me hai preso quella gialla mooolto prima…:loll: :loll:

Pietro.68

:-|:-|:-|:smile::smile::smile::smile:

Dicevamo?
http://www.repubblica.it/sport/cicl…ome-200614133/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P1-S1.4-T1

C'è il dubbio che non si sia accorto che aveva esagerato. Ovviamente sul concetto di pro qui non ci sono dubbi… nemmeno sulla parcella dei legali a supporto della difesa.
Poi uno è libero di continuare a seguire lo show… "basta un po' di zucchero e la pillola va giù…"

fitzcarraldo358
mirc0

C'è il dubbio che non si sia accorto che aveva esagerato.

veramente questa interpretazione non è scritta da nessuna parte.

la difesa ha sostenuto il fatto che il risultato non conforme era comunque conseguenza di una assunzione autorizzata, e la Wada ha accettato le sue spiegazioni e prove.

l.j.silver
l.j.silver
fitzcarraldo358

veramente questa interpretazione non è scritta da nessuna parte.

la difesa ha sostenuto il fatto che il risultato non conforme era comunque conseguenza di una assunzione autorizzata, e la Wada ha accettato le sue spiegazioni e prove.

potere dei soldi……

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

fitzcarraldo358
l.j.silver

potere dei soldi……

e regolamento in materia salbutamolo (e chissà le altre sostanze) non adeguato.

mirc0
mirc0
fitzcarraldo358

veramente questa interpretazione non è scritta da nessuna parte.

la difesa ha sostenuto il fatto che il risultato non conforme era comunque conseguenza di una assunzione autorizzata, e la Wada ha accettato le sue spiegazioni e prove.

cito l'articolo:
"s'intuisce dal comunicato dell'Uci che a Froome sia stato concesso il beneficio del dubbio. Non è stato dimostrato, cioè, che l'assunzione di Ventolin al di là del consentito sia stata dolosa, ci sia stata cioè l'intenzione di barare e sfruttare le qualità anabolizzanti che il sovradosaggio di salbutamolo avrebbe"

Se non è stata un'assunzione dolosa evidentemente non si è accorto che ha esagerato rispetto alle dosi consentite e autorizzate… possiamo scavillare quanto vuoi, io volevo solo evidenziare che non perderò più il mio tempo a guardare questo show perché francamente non mi fido più di quello che vedo.
Ci sono organi di giudizio (a livello civile, penale, sportivo) e non vado a sindacare sulle loro sentenze. Traggo le mie considerazioni e mi comporto di conseguenza.

mirc0
mirc0
fitzcarraldo358

e regolamento in materia salbutamolo (e chissà le altre sostanze) non adeguato.

può essere, però io preferirei comunque avere una pletora di legali coi controc… a difenderti, oltre che uno sponsor con un certo "peso".

mirc0
mirc0

da una veloce (e non certificata) ricerca su internet:

limite consentito per la sostanza –> 1.000 ng/ml
tradotto in "spruzzate" –> ca 15

cito alcuni casi, sempre letti sul web

  • Petacchi —> 1320 ng : squalifica di 1 anno
  • Ulissi –> 1900 ng: squalifica di 9 mesi

i numeri sono numeri. La capacità di contestualizzarli sta a chi ti difende
Froome aveva 2.000 ng…

Forst
Forst
mirc0

da una veloce (e non certificata) ricerca su internet:

limite consentito per la sostanza –> 1.000 ng/ml
tradotto in "spruzzate" –> ca 15

cito alcuni casi, sempre letti sul web

  • Petacchi —> 1320 ng : squalifica di 1 anno
  • Ulissi –> 1900 ng: squalifica di 9 mesi

i numeri sono numeri. La capacità di contestualizzarli sta a chi ti difende
Froome aveva 2.000 ng…

Da una veloce e certificata ricerca su internet risultano 1190 e non 2000.
https://www.gazzetta.it/Ciclismo/02…o-la-wada-non-sanzionabile-280279069272.shtml

Poi ognuno è libero di vedere cospirazioni ovunque, ci mancherebbe ancora o, di darmi del credulone.

mirc0
mirc0
Forst

Da una veloce e certificata ricerca su internet risultano 1190 e non 2000.

https://www.gazzetta.it/Ciclismo/02…o-la-wada-non-sanzionabile-280279069272.shtml

Poi ognuno è libero di vedere cospirazioni ovunque, ci mancherebbe ancora o, di darmi del credulone.

Ah se poi vogliamo fare i paragoni facciamoli almeno con i limiti giusti, ai temppi di Petacchi la dose massima consentita era di molto inferiore ai 1000 ng/ml.

http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/sport/petacchi-doping/petacchi-doping/petacchi-doping.html

Alcuni qui hanno una lingua così potente che mi chiedo come mai pedalino ancora con le gambe.

Premesso che in quanto a lingua non mi pare ti manchi nulla visto come hai chiuso la tua risposta, il valore di 1190 emerge oggi… fino a ieri i dati parlavano di 2000.
Ma di quali cospirazioni parli? La mia personale reazione è quella di cambiare canale quando vedo le gare di ciclismo mentre 15 anni fa le seguivo in modo assiduo.
Io non vedo cospirazioni e non do del credulone a nessuno. Possiamo discutere di valori soglia quanto vuoi ma secondo me il punto è un altro: dopo anni di competizioni falsate per guardare ancora il ciclismo ci vuole un grande atto di fiducia… forse addirittura di fede.
E io non ce l'ho.
Tu ci credi? Guardati il ciclismo e goditelo

Forst
Forst
mirc0

Premesso che in quanto a lingua non mi pare ti manchi nulla visto come hai chiuso la tua risposta, il valore di 1190 emerge oggi… fino a ieri i dati parlavano di 2000.
Ma di quali cospirazioni parli? La mia personale reazione è quella di cambiare canale quando vedo le gare di ciclismo mentre 15 anni fa le seguivo in modo assiduo.
Io non vedo cospirazioni e non do del credulone a nessuno. Possiamo discutere di valori soglia quanto vuoi ma secondo me il punto è un altro: dopo anni di competizioni falsate per guardare ancora il ciclismo ci vuole un grande atto di fiducia… forse addirittura di fede.
E io non ce l'ho.
Tu ci credi? Guardati il ciclismo e goditelo

edit: il valore riscontrato è 2.000 ng. 1.190 il dato risultante in base alle correzioni scientifiche legate alla disidratazione del corpo. Magari ho la lingua forzuta, ma riesco ancora a leggere.

Mi spiace ma no non ci riesci, i dati che tu riporti, i famosi 2000 ng/ml da dove sono usciti? Chi è la fonte?
Per il resto ho usato il plurale e se ti senti tirato in ballo mi spiace per te.

Io ti ho riportato articoli e fatti, tu fai supposizioni e parli della credibilità del ciclismo, mi spiace ma parliamo due lingue diverse.
La prossima volta invece di sparare a zero informati meglio e magari leggiti anche il comunicato della Wada.

mirc0
mirc0
Forst

Mi spiace ma no non ci riesci, i dati che tu riporti, i famosi 2000 ng/ml da dove sono usciti? Chi è la fonte?

ad esempio l'articolo che hai linkato tu…
"E’ emerso oggi che, durante il procedimento davanti al tribunale antidoping Uci, il valore anomalo di 2000 ng/ml, dopo le correzioni scientifiche legate alla disidratazione del corpo, è stato corretto in 1190 nanogrammi per millilitro, cioè il 19 per cento più del limite di 1000 ng/ml e non il doppio come era sempre stato comunicato."

Semplicemente in sede di dibattito il giudice ha ritenuto valide e scientificamente fondate le argomentazioni a difesa di Froome… peraltro 1.190 > 1.000, ma suppongo che rientri nell'ambito dell'interpretazione del giudice, in base a innumerevoli argomentazioni che non conosciamo, sulla buona fede e non su una volontà di alterare le prestazioni

Forst
Forst
mirc0

ad esempio l'articolo che hai linkato tu…
"E’ emerso oggi che, durante il procedimento davanti al tribunale antidoping Uci, il valore anomalo di 2000 ng/ml, dopo le correzioni scientifiche legate alla disidratazione del corpo, è stato corretto in 1190 nanogrammi per millilitro, cioè il 19 per cento più del limite di 1000 ng/ml e non il doppio come era sempre stato comunicato."

Semplicemente in sede di dibattito il giudice ha ritenuto valide e scientificamente fondate le argomentazioni a difesa di Froome… peraltro 1.190 > 1.000, ma suppongo che rientri nell'ambito dell'interpretazione del giudice, in base a innumerevoli argomentazioni che non conosciamo, sulla buona fede e non su una volontà di alterare le prestazioni

Bene quindi confermi quello che ho detto io, il dato corretto è di 1190 ng/ml.

Pietro.68
Pietro.68

come ho già scritto di froome sono convinto che se ne riparlerà fra qualche anno… (Armstrong docet)

mirc0
mirc0
Forst

Bene quindi confermi quello che ho detto io, il dato corretto è di 1190 ng/ml.

Se quelli della Gazzetta non si sono ubriacati prima di informarsi direi di si. Comunque superiore al limite consentito.
Mi "contestavi" il valore 2.000; semplicemente era quello noto fino ad oggi ai media.

La credibilità del ciclismo io la valuto sulla base dei fatti accertati. Nonostante gli innegabili sforzi per darsi una ripulita, c'è un torbido passato che, per quanto mi riguarda, terrà il ciclismo (inteso come showbiz) nel mio personale purgatorio ancora per molto. E questo non per un giudizio sul singolo atleta, direttore, medico, etc.
Ovviamente continuerò a praticarlo come ho sempre fatto perché lo ritengo uno sport eccezionale… ed è per questo che il mio giudizio sullo showbiz può sembrare particolarmente severo.

Ad esempio, rischiando di essere tranchant, sto c… di salbutamolo perchè non vietarlo completamente?
Se ho una massa muscolare geneticamente inferiore alla media non posso utilizzare medicinali per colmare il mio deficit.
Se sotto sforzo posso avere problemi di asma perché posso usare un farmaco per colmare il mio deficit? Se consideriamo che pare possa avere anche altri effetti "graditi" perché non tagliare la testa al toro vietando l'uso del farmaco? Un ciclista promettente che soffre di asma non potrà diventare un campione? Pazienza, umanamente dobbiamo anche convivere con i nostri limiti. Non è una questione di vita o di morte.

Considerazioni forse estreme ma che non si presterebbero all'interpretazione su limiti, soglie (tempo variabili secondo il periodo storico), concentrazioni, disidratazioni.

Tc70

Allora (sempre che non abbia capito male)…ammesso e non concesso sia 1190 e non 2000…in ogni caso ci sono ''190'' di troppo,secondo il limite consentito…e allora ,perchè non è stato punito?… PERCHE'????

Forst
Forst

mirc0 Se quelli della Gazzetta non si sono ubriacati prima di informarsi direi di si. Comunque superiore al limite consentito. Mi "contestavi" il valore 2.000; semplicemente era quello noto fino ad oggi ai media. La credibilità del ciclismo io la valuto sulla base dei fatti accertati. Nonostante gli innegabili sforzi per darsi una ripulita, c'è un torbido passato che, per quanto mi riguarda, terrà il ciclismo (inteso come showbiz) nel mio personale purgatorio ancora per molto. E questo non per un giudizio sul singolo atleta, direttore, medico, etc. Ovviamente continuerò a praticarlo come ho sempre fatto perché lo ritengo uno sport eccezionale… ed è per questo che il mio giudizio sullo showbiz può sembrare particolarmente severo. Ad esempio, rischiando di essere tranchant, sto c… di salbutamolo perchè non vietarlo completamente? Se ho una massa muscolare geneticamente inferiore alla media non posso utilizzare medicinali per colmare il mio deficit. Se sotto sforzo posso avere problemi di asma perché posso usare un farmaco per colmare il mio deficit? Se consideriamo che pare possa avere anche altri effetti "graditi" perché non tagliare la testa al toro vietando l'uso del farmaco? Un ciclista promettente che soffre di asma non potrà diventare un campione? Pazienza, umanamente dobbiamo anche convivere con i nostri limiti. Non è una questione di vita o di morte. Considerazioni forse estreme ma che non si presterebbero all'interpretazione su limiti, soglie (tempo variabili secondo il periodo storico), concentrazioni, disidratazioni. edit: il dato è corretto nel senso che i legali di Froome, supportati… Read more »

Pietro.68
Pietro.68
Tc70

Allora (sempre che non abbia capito male)…ammesso e non concesso sia 1190 e non 2000…in ogni caso ci sono ''190'' di troppo,secondo il limite consentito…e allora ,perchè non è stato punito?… PERCHE'????

a leggere il comunicato ufficiale, nel periodo in cui è stato sottoposto a controlli uno scarto in eccesso di quella entità è compatibile con con l'assunzione del ventolin nelle dosi consigliate. In altre parole anche se prendi 1000 mg al giorno per un dato periodo può capitare che alcuni giorni le analisi diano valori superiori.

Tc70
Pietro.68

a leggere il comunicato ufficiale, nel periodo in cui è stato sottoposto a controlli uno scarto in eccesso di quella entità è compatibile con con l'assunzione del ventolin nelle dosi consigliate. In altre parole anche se prendi 1000 mg al giorno per un dato periodo può capitare che alcuni giorni le analisi diano valori superiori.

Ustia,ciao…non se ne viene più fuori allora…:ueh:

sembola

Il salbutamolo è stato permesso perchè ci sono studi che ne dimostrano l' "inutilità" a fini anabolici a questi dosaggi. Il limite è per evitare che qualcuno se lo faccia in vena, quello sì proibito.

Comunque Froome con Raimondi c'entra come il cavolo a merenda. Pro vero e proprio vs "pro de noantri", atleta al top mondiale vs ottimo atleta italiano, sostanza proibita solo oltre certi limiti vs sostanza proibita e basta.

mirc0
mirc0

Forst Veramente ti avrei anche contestato il paragone con Petacchi ed Ulissi. Comunque sia il punto è che le decisioni vanno prese quando si hanno in mano dati oggettivi e non supposizioni, se non fossero riusciti a dimostrarlo gli avrebbero tolto meriti invece sudati e guadagnati (fino a prova contraria) in modo lecito. Se il salbutamolo viene permesso ci sarà un motivo e chi lo ha deciso avrà portato dati oggettivi. Io non sono medico e non mi sento di dire che sia giusto o sbagliato permettere o abolire determinati farmaci, la decisione va presa da chi ha le competenze e i mezzi per farlo. Esistono inoltre studi sull'asma da sforzo negli atleti di endurance, la cui bontà va verificata come detto prima da persone competenti. Non credi al ciclismo, mi sta bene ma, non è giusto accusare uno sportivo per delle supposizioni e la giustizia sommaria non è giustizia, come sempre il discorso è generale e non diretto solo a te. Stesso discorso per il ragazzo, non sappiamo cosa abbia preso e francamente se mi dice che è stata una pomata ci posso anche credere, la squalifica tanto rimane indipendentemente dal motivo. Adesso comunque la smetto, sono decisamente off topic. 1. non sto accusando nessuno e non c'è giustizia sommaria… c'è un'accusa, una difesa e un giudice. valore corretto: 1190 è un fatto che ne ha assunto una dose maggiore a quella consentita. è un altro fatto che è stato assolto. è quindi un fatto che è stata applicata… Read more »

mirc0
mirc0
sembola

Il salbutamolo è stato permesso perchè ci sono studi che ne dimostrano l' "inutilità" a fini anabolici a questi dosaggi. Il limite è per evitare che qualcuno se lo faccia in vena, quello sì proibito.

Comunque Froome con Raimondi c'entra come il cavolo a merenda. Pro vero e proprio vs "pro de noantri", atleta al top mondiale vs ottimo atleta italiano, sostanza proibita solo oltre certi limiti vs sostanza proibita e basta.

si ma se c'è un limite ad una sostanza e lo si supera, anche con tutti i ricalcoli del caso, perché non si è squalificati?

ZAZZI
ZAZZI

Devo proprio dirvelo. Sotto sotto molti di voi assomigliano ai politici che quando ne beccano uno con le mani nella " marmellata" , parte subito la difesa della casta…ah, fino a sentenza non va giudicato, è una brava persona, ha un curriculum immacolato, c'è in atto un complotto, non sapeva, ma, tutto sommato a rubato poco…e via così. Appunto la difesa della casta di chi condivide il metodo e nega sistematicamente l'evidenza. dovreste avere almeno il coraggio di dire che per voi il doping va bene!

mirc0
mirc0
mirc0

si ma se c'è un limite ad una sostanza e lo si supera, anche con tutti i ricalcoli del caso, perché non si è squalificati?

ho letto ora il post di @Pietro.68 https://www.mtb-mag.com/forum/goto/post?id=8422634#post-8422634
conferma dell'incertezza legata ad una regolamentazione imperfetta…

sembola

@klasse, non mi pare di aver detto che visti i costi bisogna rinunciare ai controlli. Semplicemente ho fatto notare che "con 5 euro in più sulla tessera" non è possibile "controllare i primi 5 di ogni gara". Rifacciamo due conti sui dati ufficiali della FCI (https://www.federciclismo.it/it/hie…lla-fci/d3d05b69-36cf-4aee-8ca6-a9411335ab0d/) Nel 2017 la FCI ha organizzato 4351 gare (pag.36). 4351 moltiplicato 5 fa 21.755. Che moltiplicato per 500 euro (diciamo che sui grossi numeri si fanno degli sconti ;-)) fa 10.877.500 euro. I tesserati, sempre secondo la stessa fonte, sono 111.424 (pag.11). Il "bollino antidoping" sulla tessera dovrebbe quindi costare non 5 euro, ma la bellezza di 97 euro e spiccioli. Che temo non molti sarebbero disposti a pagare. Niente controlli, allora? Certo che no, più se ne riescono a fare è meglio è, ma non a caso quanto "mirati". Leggiamo i dati ufficiali NADO Italia (http://www.nadoitalia.it/it/home-it/dati-statistici.html), su 812 controlli sono stati trovati 11 positivi , pari al 1.35%. Invece il progetto del Ministero della salute (incentrato soprattutto sul mondo amatoriale) su 140 controlli ne ha beccati 9, pari al 6,4%. In pratica gli amatori hanno dato una percentuale di positività quadrupla rispetto agli agonisti. Il che si può spiegare in due modi, o che gli amatori si dopano di più oppure che i controlli mirati sono più efficaci. Per finire, io posso essere d'accordo con te su quello che scrivi sul SSN. Ma di nuovo vorrei richiamare l'attenzione sui numeri e sulla realtà. Anche prendendo per buona la percentuale maggiore, (6% di 111.000… Read more »

pizzooo
mirc0

Ad esempio, rischiando di essere tranchant, sto c… di salbutamolo perchè non vietarlo completamente?
Se ho una massa muscolare geneticamente inferiore alla media non posso utilizzare medicinali per colmare il mio deficit.
Se sotto sforzo posso avere problemi di asma perché posso usare un farmaco per colmare il mio deficit? Se consideriamo che pare possa avere anche altri effetti "graditi" perché non tagliare la testa al toro vietando l'uso del farmaco? Un ciclista promettente che soffre di asma non potrà diventare un campione? Pazienza, umanamente dobbiamo anche convivere con i nostri limiti. Non è una questione di vita o di morte.

Considerazioni forse estreme ma che non si presterebbero all'interpretazione su limiti, soglie (tempo variabili secondo il periodo storico), concentrazioni, disidratazioni.

Inoltre c’è da chiedersi come han fatto tutti questi asmatici ad arrivare a vincere tappe e addirittura grandi giri…teoricamente avrebbero dovuto essere selezionati ad inizio carriera…

sembola

Ad ogni modo, mi permetto di far notare che Raimondi con Froome non c'entra nulla, se non altro perchè nel caso del keniano si parla di una sostanza consentita entro certo limiti (contestati) ed in questo di una sostanza vietata in qualsiasi quantità.

sembola
ZAZZI

Devo proprio dirvelo. Sotto sotto molti di voi assomigliano ai politici che quando ne beccano uno con le mani nella " marmellata" , parte subito la difesa della casta…ah, fino a sentenza non va giudicato, è una brava persona, ha un curriculum immacolato, c'è in atto un complotto, non sapeva, ma, tutto sommato a rubato poco…e via così. Appunto la difesa della casta di chi condivide il metodo e nega sistematicamente l'evidenza. dovreste avere almeno il coraggio di dire che per voi il doping va bene!

Certi slogan e certi argomenti vai pure a scriverli altrove, grazie.

pizzooo
sembola

Ad ogni modo, mi permetto di far notare che Raimondi con Froome non c'entra nulla, se non altro perchè nel caso del keniano si parla di una sostanza consentita entro certo limiti (contestati) ed in questo di una sostanza vietata in qualsiasi quantità.

Sicuramente non sono paragonabili, soprattutto se verrà dimostrato che Raimondi è risultato positivo per la pomata=uso occasionale, ventolin a vita mi suona come atleta costruito in provetta…..
Un pó come l’ormone della crescita per Messi, che senza si sarebbe limitato a deliziare i suoi amici all’oratorio ed invece guadagna 40 milioni di € all’anno…

Forst
Forst

mirc0 1. non sto accusando nessuno e non c'è giustizia sommaria… c'è un'accusa, una difesa e un giudice. valore corretto: 1190 è un fatto che ne ha assunto una dose maggiore a quella consentita. è un altro fatto che è stato assolto. è quindi un fatto che è stata applicata una certa tolleranza nel giudizio. 2. Petacchi: 1360 (da quello che leggo il limite all'epoca era sempre di 1.000, ma con prescrizione, comunque se hai altre fonti che certificano limiti più bassi fammi sapere). Prima squalificato, poi riabilitato perché il farmaco è stato utilizzato a fini terapeutici, poi di nuovo squalificato. La sostanza del fatto è che con valori non troppo differenti gli esiti sono diversi. In questo caso non è stata applicata tolleranza. 3. Ulissi: 1.900. squalificato. Non fece ricorso. Froome con 2.000 non è stato direttamente squalificato né sospeso. E' durante il dibattimento che è emersa la correzione a 1190. Perchè Ulissi non ha fatto ricorso? Lo sa solo lui; forse perché non c'era modo di dimostrare che il valore poteva essere inferiore? O non c'erano i mezzi per sostenere una difesa? Boh? Non mi dirai che si tratta di una casistica degna di piena credibilità agli occhi di un potenziale appassionato/spettatore? L'appassionato non può essere stordito con "se", "ma", "però", "forse", "tuttavia". La mia personale "condanna" non è per il singolo ma per l'organizzazione e quindi il business. Non seguo gli eventi in tv o sui media in generale, non vedo i loghi degli sponsor, non presto… Read more »

Forst
Forst

mirc0 1. non sto accusando nessuno e non c'è giustizia sommaria… c'è un'accusa, una difesa e un giudice. valore corretto: 1190 è un fatto che ne ha assunto una dose maggiore a quella consentita. è un altro fatto che è stato assolto. è quindi un fatto che è stata applicata una certa tolleranza nel giudizio. 2. Petacchi: 1360 (da quello che leggo il limite all'epoca era sempre di 1.000, ma con prescrizione, comunque se hai altre fonti che certificano limiti più bassi fammi sapere). Prima squalificato, poi riabilitato perché il farmaco è stato utilizzato a fini terapeutici, poi di nuovo squalificato. La sostanza del fatto è che con valori non troppo differenti gli esiti sono diversi. In questo caso non è stata applicata tolleranza. 3. Ulissi: 1.900. squalificato. Non fece ricorso. Froome con 2.000 non è stato direttamente squalificato né sospeso. E' durante il dibattimento che è emersa la correzione a 1190. Perchè Ulissi non ha fatto ricorso? Lo sa solo lui; forse perché non c'era modo di dimostrare che il valore poteva essere inferiore? O non c'erano i mezzi per sostenere una difesa? Boh? Non mi dirai che si tratta di una casistica degna di piena credibilità agli occhi di un potenziale appassionato/spettatore? L'appassionato non può essere stordito con "se", "ma", "però", "forse", "tuttavia". La mia personale "condanna" non è per il singolo ma per l'organizzazione e quindi il business. Non seguo gli eventi in tv o sui media in generale, non vedo i loghi degli sponsor, non presto… Read more »

Forst
Forst

mirc0 1. non sto accusando nessuno e non c'è giustizia sommaria… c'è un'accusa, una difesa e un giudice. valore corretto: 1190 è un fatto che ne ha assunto una dose maggiore a quella consentita. è un altro fatto che è stato assolto. è quindi un fatto che è stata applicata una certa tolleranza nel giudizio. 2. Petacchi: 1360 (da quello che leggo il limite all'epoca era sempre di 1.000, ma con prescrizione, comunque se hai altre fonti che certificano limiti più bassi fammi sapere). Prima squalificato, poi riabilitato perché il farmaco è stato utilizzato a fini terapeutici, poi di nuovo squalificato. La sostanza del fatto è che con valori non troppo differenti gli esiti sono diversi. In questo caso non è stata applicata tolleranza. 3. Ulissi: 1.900. squalificato. Non fece ricorso. Froome con 2.000 non è stato direttamente squalificato né sospeso. E' durante il dibattimento che è emersa la correzione a 1190. Perchè Ulissi non ha fatto ricorso? Lo sa solo lui; forse perché non c'era modo di dimostrare che il valore poteva essere inferiore? O non c'erano i mezzi per sostenere una difesa? Boh? Non mi dirai che si tratta di una casistica degna di piena credibilità agli occhi di un potenziale appassionato/spettatore? L'appassionato non può essere stordito con "se", "ma", "però", "forse", "tuttavia". La mia personale "condanna" non è per il singolo ma per l'organizzazione e quindi il business. Non seguo gli eventi in tv o sui media in generale, non vedo i loghi degli sponsor, non presto… Read more »

Forst
Forst

mirc0 1. non sto accusando nessuno e non c'è giustizia sommaria… c'è un'accusa, una difesa e un giudice. valore corretto: 1190 è un fatto che ne ha assunto una dose maggiore a quella consentita. è un altro fatto che è stato assolto. è quindi un fatto che è stata applicata una certa tolleranza nel giudizio. 2. Petacchi: 1360 (da quello che leggo il limite all'epoca era sempre di 1.000, ma con prescrizione, comunque se hai altre fonti che certificano limiti più bassi fammi sapere). Prima squalificato, poi riabilitato perché il farmaco è stato utilizzato a fini terapeutici, poi di nuovo squalificato. La sostanza del fatto è che con valori non troppo differenti gli esiti sono diversi. In questo caso non è stata applicata tolleranza. 3. Ulissi: 1.900. squalificato. Non fece ricorso. Froome con 2.000 non è stato direttamente squalificato né sospeso. E' durante il dibattimento che è emersa la correzione a 1190. Perchè Ulissi non ha fatto ricorso? Lo sa solo lui; forse perché non c'era modo di dimostrare che il valore poteva essere inferiore? O non c'erano i mezzi per sostenere una difesa? Boh? Non mi dirai che si tratta di una casistica degna di piena credibilità agli occhi di un potenziale appassionato/spettatore? L'appassionato non può essere stordito con "se", "ma", "però", "forse", "tuttavia". La mia personale "condanna" non è per il singolo ma per l'organizzazione e quindi il business. Non seguo gli eventi in tv o sui media in generale, non vedo i loghi degli sponsor, non presto… Read more »

Forst
Forst

mirc0 1. non sto accusando nessuno e non c'è giustizia sommaria… c'è un'accusa, una difesa e un giudice. valore corretto: 1190 è un fatto che ne ha assunto una dose maggiore a quella consentita. è un altro fatto che è stato assolto. è quindi un fatto che è stata applicata una certa tolleranza nel giudizio. 2. Petacchi: 1360 (da quello che leggo il limite all'epoca era sempre di 1.000, ma con prescrizione, comunque se hai altre fonti che certificano limiti più bassi fammi sapere). Prima squalificato, poi riabilitato perché il farmaco è stato utilizzato a fini terapeutici, poi di nuovo squalificato. La sostanza del fatto è che con valori non troppo differenti gli esiti sono diversi. In questo caso non è stata applicata tolleranza. 3. Ulissi: 1.900. squalificato. Non fece ricorso. Froome con 2.000 non è stato direttamente squalificato né sospeso. E' durante il dibattimento che è emersa la correzione a 1190. Perchè Ulissi non ha fatto ricorso? Lo sa solo lui; forse perché non c'era modo di dimostrare che il valore poteva essere inferiore? O non c'erano i mezzi per sostenere una difesa? Boh? Non mi dirai che si tratta di una casistica degna di piena credibilità agli occhi di un potenziale appassionato/spettatore? L'appassionato non può essere stordito con "se", "ma", "però", "forse", "tuttavia". La mia personale "condanna" non è per il singolo ma per l'organizzazione e quindi il business. Non seguo gli eventi in tv o sui media in generale, non vedo i loghi degli sponsor, non presto… Read more »

Forst
Forst

mirc0 1. non sto accusando nessuno e non c'è giustizia sommaria… c'è un'accusa, una difesa e un giudice. valore corretto: 1190 è un fatto che ne ha assunto una dose maggiore a quella consentita. è un altro fatto che è stato assolto. è quindi un fatto che è stata applicata una certa tolleranza nel giudizio. 2. Petacchi: 1360 (da quello che leggo il limite all'epoca era sempre di 1.000, ma con prescrizione, comunque se hai altre fonti che certificano limiti più bassi fammi sapere). Prima squalificato, poi riabilitato perché il farmaco è stato utilizzato a fini terapeutici, poi di nuovo squalificato. La sostanza del fatto è che con valori non troppo differenti gli esiti sono diversi. In questo caso non è stata applicata tolleranza. 3. Ulissi: 1.900. squalificato. Non fece ricorso. Froome con 2.000 non è stato direttamente squalificato né sospeso. E' durante il dibattimento che è emersa la correzione a 1190. Perchè Ulissi non ha fatto ricorso? Lo sa solo lui; forse perché non c'era modo di dimostrare che il valore poteva essere inferiore? O non c'erano i mezzi per sostenere una difesa? Boh? Non mi dirai che si tratta di una casistica degna di piena credibilità agli occhi di un potenziale appassionato/spettatore? L'appassionato non può essere stordito con "se", "ma", "però", "forse", "tuttavia". La mia personale "condanna" non è per il singolo ma per l'organizzazione e quindi il business. Non seguo gli eventi in tv o sui media in generale, non vedo i loghi degli sponsor, non presto… Read more »

Sailman

Lo dico sempre, ai miei amici con l'asma, che si sono persi una folgorante carriera ciclistica!!!!!!!!!!!!!!

pizzooo
Sailman

Lo dico sempre, ai miei amici con l'asma, che si sono persi una folgorante carriera ciclistica!!!!!!!!!!!!!!

Però devi spiegargli che il Ventolin non se ne devono fare un pouf quando avvertono il classico sibilo in respirazione, ma un 10/15 spruzzate prima di partire…non di più se no superi la soglia

l.j.silver
l.j.silver
Pietro.68

come ho già scritto, di froome sono convinto che se ne riparlerà fra qualche anno… (Armstrong docet)

dici che un giorno gli toglieranno i 4 tour vinti finora?:!:

Pietro.68
Pietro.68
l.j.silver

dici che un giorno gli toglieranno i 4 tour vinti finora?:!:

oppure ne vincerà altri 3… chi lo sa…:spetteguless:

sembola
l.j.silver

dici che un giorno gli toglieranno i 4 tour vinti finora?:!:

Il buon SerPecora ha visitato la sede di ASO ed ha raccontato che non appendono più nel corridoio le foto dei vincitori. Perfino loro non ci credono molto 😉

D-Lock
sembola

Il buon SerPecora ha visitato la sede di ASO ed ha raccontato che non appendono più nel corridoio le foto dei vincitori. Perfino loro non ci credono molto 😉

Nemmeno quelli della Dakar?

mirc0
mirc0
D-Lock

Nemmeno quelli della Dakar?

no… pare abbiano trovato ventolin nei collettori di aspirazione…

Pietro.68
Pietro.68
sembola

Il buon SerPecora ha visitato la sede di ASO ed ha raccontato che non appendono più nel corridoio le foto dei vincitori. Perfino loro non ci credono molto 😉

ma è stato dichiarato "corridore indesiderato" prima o dopo la sentenza di assoluzione?

sembola
Pietro.68

ma è stato dichiarato "corridore indesiderato" prima o dopo la sentenza di assoluzione?

Se non ricordo male disse che erano sparite le foto a partire dall'era Armstrong.

Pietro.68
Pietro.68
sembola

Se non ricordo male disse che erano sparite le foto a partire dall'era Armstrong.

no no.
mi riferivo alla dichiarazione di ASO letta ieri che diceva che FROOME è corridore indesiderato al TdF.
http://www.cicloweb.it/2018/07/01/b…esclude-froome-dal-tour-martedi-la-decisione/
https://www.vavel.com/it/altrisport…ance-bomba-sul-tour-aso-non-vuole-froome.html

Sailman

Froome è stato ufficialmente riammesso al Tour, sia dall'UCI che da Christian Prudhomme.
Chi l'avrebbe mai detto….??? !!!

'Na barzelletta.

mirc0
mirc0
Pietro.68

no no.
mi riferivo alla dichiarazione di ASO letta ieri che diceva che FROOME è corridore indesiderato al TdF.
http://www.cicloweb.it/2018/07/01/b…esclude-froome-dal-tour-martedi-la-decisione/
https://www.vavel.com/it/altrisport…ance-bomba-sul-tour-aso-non-vuole-froome.html

nel giro di una settimana è stato dichiarato indesiderato (credo anche per forzare una chiusura del procedimento)
poi, una volta assolto è stato riabilitato

da un punto di vista della logica "legale" tutto regolare
da un punto di vista della logica economica tutto profittevole
da un punto di vista personale… da sbellicarsi dalle risate

l.j.silver
l.j.silver
mirc0

nel giro di una settimana è stato dichiarato indesiderato (credo anche per forzare una chiusura del procedimento)
poi, una volta assolto è stato riabilitato

da un punto di vista della logica "legale" tutto regolare
da un punto di vista della logica economica tutto profittevole
da un punto di vista personale… da sbellicarsi dalle risate

si fa proprio ridere, come rutta la farlocca lotta al doping

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

sembola
Pietro.68

no no.
mi riferivo alla dichiarazione di ASO letta ieri che diceva che FROOME è corridore indesiderato al TdF.
http://www.cicloweb.it/2018/07/01/b…esclude-froome-dal-tour-martedi-la-decisione/
https://www.vavel.com/it/altrisport…ance-bomba-sul-tour-aso-non-vuole-froome.html

La ASO non è una ASD, è una delle aziende più importanti del suo settore, non fa beneficenza ma business.
Ed il suo business è vendere ascolti, alle televisioni come agli sponsor. E vuole proteggere il suo business dal rischio reputazionale.
In che misura questa legittima aspirazione sia compatibile con lo sport e le sue regole è il nocciolo del problema.

La mia personale interpretazione è che la ASO non volesse in nessun modo Froome al Tour. Per evitare tra dieci anni un Armstrong-bis, per evitare i rischi di figuracce in diretta mondiale o, per gli amici del complottismo, per riportare un francese sul gradino più alto, le ipotesi sono diverse. A procedimento pendente potevano avere anche qualche ragione, ma non puoi farlo a dieci giorni dalla partenza in modo da impedirgli di presentare (e vincere) un ricorso, meno che mai puoi sostituirti ad altri organi dell'ordinamento sportivo. Non so se pensare che abbiano provato a mettere le mani avanti dopo aver saputo in anticipo dell'assoluzione o se invece la WADA abbia voluto chiarire chi fa che cosa…

Detto questo, e qui ci ricolleghiamo alla vicenda di cui al topic, io trovo piuttosto pericolosa e preoccupante questo montante consenso alle "maniere spiccie", senza guardare tanto per il sottile e calpestando le leggi ed i diritti. In questo ed ancor più in ambiti ben più seri.

sembola
Pietro.68

no no.
mi riferivo alla dichiarazione di ASO letta ieri che diceva che FROOME è corridore indesiderato al TdF.
http://www.cicloweb.it/2018/07/01/b…esclude-froome-dal-tour-martedi-la-decisione/
https://www.vavel.com/it/altrisport…ance-bomba-sul-tour-aso-non-vuole-froome.html

La ASO non è una ASD, è una delle aziende più importanti del suo settore, non fa beneficenza ma business.
Ed il suo business è vendere ascolti, alle televisioni come agli sponsor. E vuole proteggere il suo business dal rischio reputazionale.
In che misura questa legittima aspirazione sia compatibile con lo sport e le sue regole è il nocciolo del problema.

La mia personale interpretazione è che la ASO non volesse in nessun modo Froome al Tour. Per evitare tra dieci anni un Armstrong-bis, per evitare i rischi di figuracce in diretta mondiale o, per gli amici del complottismo, per riportare un francese sul gradino più alto, le ipotesi sono diverse. A procedimento pendente potevano avere anche qualche ragione, ma non puoi farlo a dieci giorni dalla partenza in modo da impedirgli di presentare (e vincere) un ricorso, meno che mai puoi sostituirti ad altri organi dell'ordinamento sportivo. Non so se pensare che abbiano provato a mettere le mani avanti dopo aver saputo in anticipo dell'assoluzione o se invece la WADA abbia voluto chiarire chi fa che cosa…

Detto questo, e qui ci ricolleghiamo alla vicenda di cui al topic, io trovo piuttosto pericolosa e preoccupante questo montante consenso alle "maniere spiccie", senza guardare tanto per il sottile e calpestando le leggi ed i diritti. In questo ed ancor più in ambiti ben più seri.

D-Lock
sembola

La mia personale interpretazione è che la ASO non volesse in nessun modo Froome al Tour. Per evitare tra dieci anni un Armstrong-bis, per evitare i rischi di contestazioni in diretta mondiale (robe tipo il 1950), o per gli amici del complottismo per riportare un francese sul gradino più alto, le ipotesi sono diverse.

Ma chi, tibòpinò???? maddai, questa è troppo anche per i complottisti…
Altro che Froome devono evitare di invitare per farglielo vincere…(che poi perchè i giornalisti lo pronuncino sempre none e cognome resta un mistero)

mirc0
mirc0
sembola

… io trovo piuttosto pericolosa e preoccupante questo montante consenso alle "maniere spiccie", senza guardare tanto per il sottile e calpestando le leggi ed i diritti. In questo ed ancor più in ambiti ben più seri.

condivido, ma aggiungo anche che una tempistica 9 mesi per arrivare ad una decisione su un caso simile non è accettabile. Aggiungiamo che le regole sulla sostanza in questione pare siano soggette ad interpretazioni, contestualizzazioni, rettifiche e abbiamo fatto il pieno.

Se la legge non è chiara, anche a tutela dei diritti del singolo, non la si riesce ad applicare in toto. E viene meno la ragione per cui si fa una legge: regolamentare un determinato ambito.

sembola
D-Lock

Ma chi, tibòpinò???? maddai, questa è troppo anche per i complottisti…
Altro che Froome devono evitare di invitare per farglielo vincere…(che poi perchè i giornalisti lo pronuncino sempre none e cognome resta un mistero)

Ci sono anche Bardet e Barguil…:spetteguless:

mirc0

condivido, ma aggiungo anche che una tempistica 9 mesi per arrivare ad una decisione su un caso simile non è accettabile. Aggiungiamo che le regole sulla sostanza in questione pare siano soggette ad interpretazioni, contestualizzazioni, rettifiche e abbiamo fatto il pieno.
Se la legge non è chiara, anche a tutela dei diritti del singolo, non la si riesce ad applicare in toto. E viene meno la ragione per cui si fa una legge: regolamentare un determinato ambito.

Sono d'accordo con te, solo che certe ambiguità sono inevitabilmente frutto di compromesso tra diverse esigenze. L'alternativa era il divieto, poi però si doveva accettare il principio che "se hai un qualsiasi tipo di asma stai a casa" per tutti, da Froome al ciclosuonato della domenica. Per certe sostanze paradossalmente è più facile, devono essere zero, quando entri in una questione quantitativa rischi di non uscirne più.
Sulla durata concordo in parte. Il problema non è stato nei nove mesi, che quarda caso sono grosso modo la durata della procedura per il caso Ulissi,ma nel fatto che una notizia che doveva essere riservata è stata spiattellata urbis et orbis. Di nuovo, si rientra nel campo delle "maniere spiccie" e dell' "indignazione", che per quanto comprensibile non possono travalicare regole e procedure.

Claudio_the_ram
Confr

Scusa ma se io nel mio lavoro faccio qualche cazzata o, peggio, commetto consapevolmente delle scorrettezze, nessuno viene a dirmi “poverino, forza zio, siamo tutti con te, vedrai che si risolverà tutto”…..
Nel primo caso mi dicono “sei un coglione”…..
Nel secondo caso mi dicono “sei un delinquente”…..

nel secondo caso sei pure licenziato

Armando B.

Su facebook Raimondi ha comunicato che la Federazione ha accolto la sua linea difensiva (assunzione inconsapevole tramite spray per curare abrasione) e gli ha quindi comminato il minimo della pena.

valleyman

1 anno
http://www.nadoitalia.it/it/home-it…mondi-tesserato-fci-squalificato-un-anno.html

Armando B.
Armando B.

Su facebook Raimondi ha comunicato che la Federazione ha accolto la sua linea difensiva (assunzione inconsapevole tramite spray per curare abrasione) e gli ha quindi comminato il minimo della pena.

valleyman

1 anno
http://www.nadoitalia.it/it/home-it…mondi-tesserato-fci-squalificato-un-anno.html

Ora è stato pubblicato in prima pagina sul mag.