Fontana chiude con le gare e diventa Ebiker

Fontana chiude con le gare e diventa Ebiker

06/02/2019
Whatsapp
06/02/2019

Fontana non corre più in XC. L’addio alle competizioni coincide con la sua scelta di passare alla bici elettrica.

Le sue parole:

“Devo ringraziare tutti i miei partners per aver compreso la mia filosofia ed il mio modo di interpretare la bici e di conseguenza avermi dato la flessibilità per dar forma a questo desiderio che avevo in testa da tanti anni. Ci sono nuovi obiettivi e traguardi da conseguire con costanza ed impegno, forse più di prima, ma con degli stimoli fortissimi che tireranno fuori il meglio di me. Concludo dicendo, che tutto questo lo farò con stile, con il mio stile. La cura del dettaglio, l’eleganza nella bici e nel look, la comunicazione di qualità. Ho sempre pensato che se puoi sognarlo, puoi farlo.

Joy of riding è il mio motto, il mio mood. Ricercare, studiare e creare contenuti per poi condividerli toccando tanti argomenti dall’educational all’adventure passando per il mondo racing. Le gare mi hanno sempre attratto in modo fortissimo e non smetterò certo di disputarle adesso, solo che il mio focus sarà spostato su competizioni più gravity e principalmente “E” senza trascurare quella che è la mia storia, il cross country. Correrò la serie E-Enduro e parteciperò ad alcune tappe del WES e della E-EWR andando a sviluppare il prodotto e ad aiutare queste serie a crescere visto che ci sono tante cose nuove a partire dai regolamenti.

È uno dei momenti più belli della mia carriera, finalmente sono al centro del mio progetto e posso far ciò che oggi ritengo sia più giusto. Si tratta di una scelta presa con consapevolezza, un taglio forte con il passato ma necessario per continuare a trasmettere la mia passione. It’s been a long way, questo è un progetto che nasce da molto lontano, prima nella mia testa e poi su carta, tra i miei quadernetti, pagine scritte e disegnate negli anni che oggi diventano una realtà.”

Punto di riferimento per quanto riguarda tutto ciò che ruota attorno al settore delle sospensioni, Andreani Group ha siglato un accordo di collaborazione con il plurititolato della specialità cross country Marco Aurelio Fontana.
Sodalizio nato dalla volontà del gruppo pesarese, diventato leader nella messa a punto di forcelle e ammortizzatori per bici, moto e auto, di continuare nella propria evoluzione di ricerca e sviluppo per mantenersi ai più alti livelli raggiunti grazie ad oltre 25 anni di attività nel settore.
La collaborazione con l’atleta lombardo, detentore di 13 titoli nazionali, tre campionati del mondo ed uno europeo team relay, due medaglie di bronzo europee, una mondiale ed una olimpica, rientra nella nuova fase della sua carriera che prevede competizioni più gravity ed e-bike senza però trascurare quelle cross country, WES e E-EWR, per ottenere le migliori soddisfazioni sportive e nell’ottica di sviluppare prodotti tecnici tra cui le sospensioni Öhlins con cui sono equipaggiate le sue mtb Focus.
La profonda competenza di Fontana e la lunga esperienza dell’Andreani Group serviranno anche per testare e sviluppare altri prodotti dedicati alle mtb proposti dalla Casa di Pesaro, tra i quali i kit Andreani dedicati al miglioramento di forcelle e ammortizzatori di tutti i brand, il sistema antiforatura Speedy Mousse e la cartuccia ND Tuned.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
MauroPS
MauroPS

eh, ma passa alle competizioni in e-bike? o si ritira del tutto?

Y
ymarti

Le gare mi hanno sempre attratto in modo fortissimo e non smetterò certo di disputarle adesso, solo che il mio focus sarà spostato su competizioni più gravity….

Alexrcl
Alexrcl

e principalmente “E”

S
SSalamon

Non è che sia un pesce d’aprile in anticipo???

Bubba
MauroPS

eh, ma passa alle competizioni in e-bike? o si ritira del tutto?

gare ebike hahahaha che cagata atroce

D
Darda

nel mondo gravity non ci vedo nussuna cagata li la salita non serve a nulla.

Claudiop77
Claudiop77

Nooooo non c’è più religione, non ci sono più le mezze stagioni, non ci sono più i ragazzi di una volta, non ci sono più gli uomini veri, non ci sono più i ciclisti veri……..

MauroPS
MauroPS
ymarti

Le gare mi hanno sempre attratto in modo fortissimo e non smetterò certo di disputarle adesso, solo che il mio focus sarà spostato su competizioni più gravity….

hai ragione, domanda che denota che non ho letto bene l'articolo… alla frase "ricercare, studiare e creare contenuti per poi condividerli " ho saltato il paragrafo perché mi pareva poco interessante, invece…
grazie.

fitzcarraldo358

Secondo me è una bella svolta e sono contento che Fontana abbia la possibilità ed il coraggio di esplorare un nuovo settore facendo qualcosa che gli piace. Chi si butta per primo ha oneri ed onori, quindi onore a MAF e vediamo come contribuirà allo sviluppo di questo nuovo settore.

fafnir

Praticamente passa da una scheggia da 8.5 kg ad un camion da 25

B
BAROLO71

ah ah….mi sà che più che altro passa da doversi fare un culo tanto per tirare la carretta a divertirsi e campare molto meglio !

MD_CORPORATION
MD_CORPORATION

Per quanto non sia simpatizzante alle “E” a parer mio Fontana ha fatto un buon investimento….
unisce la sua passione al lato economico …. giustamente…

motobimbo

mossa molto intelligente.

V
vitamin

Anche perché, spiace dirlo, nell’XC non aveva più nulla da dire…

jimmy27
jimmy27

Meglio cosi piuttosto che finire a fare il giudice in qualche talent show in televisione

D-Lock
fafnir

Praticamente passa da una scheggia da 8.5 kg ad un camion da 25

No dai se usa la Focus e mette solo una batteria saranno 21-22 al massimo. [emoji12]

motobimbo
vitamin

Anche perché, spiace dirlo, nell'XC non aveva più nulla da dire…

o comunque molto poco….

emilio78

come già detto da altri, nelle gare XC Fontana non aveva più il passo x stare nei primi 10 e purtroppo neanche nei primi 20…

mi spiace xè ritengo (parere strettamente personale) che un cambio di preparatore (e di conseguenza di preparazione) poteva riportarlo competitivo (intendo per stare dal 5° posto in su) ed allungargli la carriera di almeno altri 2 anni.

il mondo delle EBike è in espansione e sicuramente il lato economico l'ha ingolosito.

darionollie_
darionollie_

Dire “gara di e-bike” è come dire “lavoro da youtuber”

darionollie_
darionollie_

..intendi se ho provato a fare lo youtuber?

M
manuel0rhpositivo

ma che gare esistono di e-bike?

windbike

scelta sensata…..

J

Per puro interesse personale quanto prendono i pro grosso modo in xc o mx?
Sicuramente non da vivere di rendita (o proprio pochi possono) ma non ho mai trovato qualche numero certo.

D
DG_MTBiker

Neanche io ma da quel che si dice con le competizioni in mtb non ci campi proprio, neanche ai livelli piu’ alti, diciamo che piu’ che altro si corre e si vince per la gloria. I pro vivono di sponsorizzazioni e collaborazioni (con siti, facendo video, come commentatori tecnici, corsi di guida, tester di prodotti ecc.) Mi sembra che il record ce l’aveva Steve Peat che ha vinto 20mila dollari in una gara, ma siccome era un evento di beneficenza non si sa quanto abbia intascato veramente. Se uno vuole fare soldi correndo in bici o fai freeride (vedi i mega-assegni che sbandierano nel podio) o fai il pro su strada (Tour de France). Certo che guardando il tuo avatar mi fai tornare in mente che Capitan Findus aveva uno sguardo alquanto inquietante!

petauro

Mi associo a chi ha chiesto: ma che gare di e-bike ci sono? e di che tipo? Se dice di non voler assolutamente mollare le competizioni, vuol dire che ha già ben chiaro dove correrà… No? Oppure la sfida sarà proprio quella di creare un circuito tutto nuovo definendo regole e percorsi? In XC sono dei mostri, se si parla poi di sponsor ad alti livelli sono atleti paurosi, forse per stare nei dieci non solo devi avere doti veramente fuori dal comune ma anche consacrare ogni istante della tua vita alla disciplina… Però penso anche: senza tirare in ballo la solfa degli atleti 'falliti' che si riciclano in altre discipline, non c'è spazio per una via di mezzo? Ossia un'enduro più 'soft' dove si uniscono le performance della salita alla tecnica della discesa? Nell'enduro si vede gente molto brava a scendere ma anche molto meno brava… Nell'XC sono scalatori assurdi ma anche qui si vede subito chi è più portato al tecnico e chi meno, non solo, spesso si sente dire che si snatura la XC con passaggi tecnici molto, troppo duri, verissimo, ma è anche vero che sono pochissimi lungo il percorso, per cui perchè non fare una disciplina dove sali come un drago, ma poi scendi a lungo in tratti tecnici che riescano a mettere alla prova la fluidità in discesa, non sarebbe bello vedere il meglio delle performance non estreme sia in salita che in discesa? (tutto su sterrato tecnico ovviamente)… O vedere chi e come… Read more »

marcus69

Auguroni a Fontana per la nuova avventura….

ste97
ste97

il massimo rispetto per un campionissimo qual’e’ stato ma anche un’ IMMENSA TRISTEZZA…il passaggio alle e-bike per uno come lui non lo capisco proprio

Michy74

Mi sta simpatico ma evidentemente nel panorama xc che conta non aveva possibilità d'emergere…giusto cambiare obbiettivi

gibopeo
gibopeo

Dato che in XC i risultati erano ormai scarsi (anche se non è del tutto vero, si veda fast track) e visto che le e-bike sono sempre piu’ una solida realtà e saranno certamente il futuro (il che non significa che sostituiranno le bici muscolari, ma che hanno ed avranno una buona fetta del mercato) io credo abbia fatto una scelta intelligente, per continuare a fare e vivere il mondo mtb, vivere di quello e portarsi a casa la pagnotta (sia questa piu’ grande o piccola rispetto a prima).
Poteva insistere ancora nell’XC e nel CX, cambiando preparatore e/o qualsiasi altra cosa che potesse riportarlo ai livelli alti? Lo sapra’ lui.
Un pro prima o poi lascia le gare perchè non è piu’ competitivo (non necessariamente solo per sopraggiunti limiti di eta’). Altre volte le lascia anche per altri motivi, personali e non.
Lui lascia guardando al futuro, cercando di aprirsi una nuova strada che se gli va bene sarà molto lunga.
Posso sbagliarmi, ma le gare con le e-bike si popoleranno in futuro di tanti attuali pro muscolari, quando pro non lo saranno piu’.
In ogni caso, al pari di un ex pro che diventa direttore sportivo/team manager di una squadra, lui ha scelto questo tipo di strada.
Per molti potrà aver fatto un cagata, intanto lui di lavoro fa quello, noi no, ed in bici ci andiamo quando troviamo il tempo.
Chi è lo scemo?

Koroviev

Grazie pr la condivisione 🙂
Seguo con interesse perchè tra non molto ci si comincerà a pigliare per i capelli :yeah!:

S
SALV972

E’ piuttosto logico.
Nel xc pro non aveva molto più da dire, la tecnica ce l’ha, le e bike sono in continua espansione/evoluzione (per ora), l’azienda gli avrà offerto un bel po’ di denaro per questo progetto.
Vedremo.

p.s.
Le muscolari non le vedo così morte, considerando il vantaggio in termini di forma fisica (ho provato la e bike, divertente, ma alla fine ero semi-riposato, salendo da una pista rossa in erba a Frabosa!) e di guidabilità in discesa.

Mauro Franzi
manuel0rhpositivo

ma che gare esistono di e-bike?

Chi impiega meno a realizzare un avvolgimento di eccitazione.

S
simonillo

Bene, è una scelta sensata, visto che riguarda il lavoro di una persona e non la misura del proprio membro. Farà sicuramente bene a tutto il movimento del fuoristrada gravity porterà più persone alle competizioni e in più avremo un’altro forte atleta nelle competizioni internazionali. Non penso possa assolutamente arrivare a contrastare i Pro dell’enduro ma qualche bel risultato lo farà! Bravo Fontana!

ant

ci sono le gare di e-enduro.
un mio conoscente – fortissimo anni fa in enduro e dh, e in generale fortissimo in bici, anche se non più di primo pelo – so che le pratica, credo sponsorizzato dalla Thok.

Marco Toniolo
manuel0rhpositivo

ma che gare esistono di e-bike?

da un secolo quasi

mauretto
mauretto

Avrà avuto le sue ottime motivazioni, spero davvero più di realizzazione personale che economiche. Può darsi che, essendo lui appassionato anche di motocross, abbia trovato nell’e-bike l’anello di congiunzione tra bici e motocicletta chissà. Tanto rispetto per Fontana, per tutto quello che ha dimostrato sui campi di gara. Un’immagine come la sua avrà sicuramente un forte impatto pubblicitario sul mondo delle mountainbike a pedalata assistita

quorthon

… e intanto la Focus si è preso un mega testimonial sull'e-bike….

l.j.silver
l.j.silver

infatti ne ho ordinata una appena uscita la notizia

MauroPS
MauroPS

tanto prima o poi ci passiamo tutti all'e-bike. fanno bene a trovare dei validi testimonial e martellare su com'è figo andare in e-mtb. sarà un ottimo ritorno economico.

picca
picca

Quindi smette di andare in bicicletta pure lui?

Bubba
quorthon

… e intanto la Focus si è preso un mega testimonial sull'e-bike….

solo se redbull mette le ali anche ai paracarri da 25kg senò lo troviamo sui giri per andare a mangiare la polenta anche lui

D
DG_MTBiker

… ed il ragu’ di cervo! hahahaha

fafnir
Bubba

solo se redbull mette le ali anche ai paracarri da 25kg senò lo troviamo sui giri per andare a mangiare la polenta anche lui

In ambito bici la redbull mette gli elicotteri, ali devo ancora vederne

lollo72

Auguro a M.A.Fontana di poter continuare ad avere successo come in passato e lo ringrazio per tutte le emozioni che ci ha dato fino ad ora sperando che possa avere altri traguardi olterttanto vincenti ( Fontana e P.Pezzo ritengo siano un pò “la Bandiera” Italiana della MTB e degni di rispetto ).
Per rimanere competitivo in XC probabilmente avrebbe dovuto scendere a “compromessi” non accettabili per lui ; meglio provare a passare ad una e-bike dove ad essere “”dopato”” è il mezzo più che l’atleta .

J

Cosa non fa un bonifico bancario… Tra le altre cose Fontana l'ho visto fare dei numeri da vero cafone tipo urlare di levarsi a gente sul trail manco fosse il suo vialetto di casa. Stima come atleta ma non mi è mai stato simpatico e ora meno che mai.

lumerennù
lumerennù

Per un pro la mtb è un lavoro altrimenti non sarebbe pro, ma un appassionato che va in bici a tempo perso come tutti noi.
Quindi, perché tutta questa ipocrisia sul “correre dietro ai soldi”???
Forse noi andiamo a lavorare aggratis?? Non lo facciamo per guadagnarci onestamente il pane, anche se spesso quello che facciamo ci piace poco??? L’alternativa è andare a rubare e quello si che non va bene.
Per quanto riguarda la maleducazione, è un vizio di tanti, spesso mi capita che Xcisti o Enduristi in pieno orgasmo da velocità (rispettivamente in salita e in discesa) si comportino così, anche se sono semplici appassionati della domenica.

C
darionollie_

Dire "gara di e-bike" è come dire "lavoro da youtuber"

Comunque che c'è gente che ci campa e mica male.

fafnir
jo il pazzo

Cosa non fa un bonifico bancario, del resto quando la tua carriera sta finendo non resta che vendersi al ramo e-bike e seguire la corrente… Tra le altre cose Fontana l'ho visto fare dei numeri da vero cafone tipo urlare di levarsi a gente sul trail manco fosse il suo vialetto di casa. Stima come atleta ma non mi è mai stato simpatico e ora meno che mai.

Per continuare a vivere di sola bici probabilmente non aveva molte altre scelte, cosa c'è di meglio di un settore in forte espansione e che ha bisogno di figure del ciclismo vero come l'ebike? Oltretutto sarà stato spinto da sponsor vari…

Pietro.68
jo il pazzo

Cosa non fa un bonifico bancario, del resto quando la tua carriera sta finendo non resta che vendersi al ramo e-bike e seguire la corrente… Tra le altre cose Fontana l'ho visto fare dei numeri da vero cafone tipo urlare di levarsi a gente sul trail manco fosse il suo vialetto di casa. Stima come atleta ma non mi è mai stato simpatico e ora meno che mai.

Perché tu per un bonifico bancario non avresti mai fatto la sua scelta al suo posto vero?

Sent from my SM-G965F using MTB-Forum mobile app

pcortesi
pcortesi

Ho l’impressione che a qualcuno rode il fatto che ci sia chi può permettersi di guadagnare divertendosi……!!!!!!!

F

Penso che l'azienda gli abbia offerto un bell'ingaggio con lo scopo di dirottare sulla ebike giovani con spirito competitivo, disposti a cacciare 6-7K per acquistarla.
I panzoni e gli anziani che non ce la fanno più si comprano quelle da 3K. Per questi ultimi non serve Fontana per convincerli.
PS: nulla contro le ebike

J
Pietro.68

Perché tu per un bonifico bancario non avresti mai fatto la sua scelta al suo posto vero?

Sent from my SM-G965F using MTB-Forum mobile app

Non lo so sinceramente dovrei trovarmici, lui mi sta sulle palle principalmente perché dal poco che ho visto mi sembra un maleducato. Masserini è il più venduto di tutti ma non mi sta antipatico, lo capisco che uno ci deve campare…

D
DG_MTBiker

hahaha, ma intendi Masserini il conduttore di Mister Fantasy? Scherzo….

D
DG_MTBiker

Complimenti a Fontana. Le gare non sono tutto nella vita. E poi a livello internazionale con Nino non ce n’e’ per nessuno…aspetta aspetta ma noi c’avemo Gherard e i due fratelli Braidot! Forza azzurri fateci sognare anche quest’anno!

fafnir
jo il pazzo

Non lo so sinceramente dovrei trovarmici, lui mi sta sulle palle principalmente perché dal poco che ho visto mi sembra un maleducato. Masserini è il più venduto di tutti ma non mi sta antipatico, lo capisco che uno ci deve campare…

Se mi pagassero per farlo farei tranquillamente una pubblicità dove parlo bene di Sram, potrei anche leccare le pinze dei guide per un numero adeguato di dobloni. Zero problemi quando si parla di cash [emoji16]

quorthon
forteindiscesa

Penso che l'azienda gli abbia offerto un bell'ingaggio con lo scopo di dirottare sulla ebike

In linea di massima era un poco quello che intendevo io quando ho fatto il binomio di Brand+Testimonial… Ma può essere solo una congettura…….

P.S.
Anche io non ho nulla contro le e-bike, anzi, come già detto in altri 3d, non ora, ma non nego che un giorno uno non ci possa fare un pensierino. Io sinceramente l'attribuisco solo ad un fattore anagrafico nel senso che con l'età potrebbe essere una cosa mooolto divertente, non dico indispensabile, ma divertente.

V
vecchiocatrame

Il lato oscuro della forza è potente…

sideman

Mi sembra che in tanti non abbiano capito il nocciolo della questione: Fontana non lo farà solo per i soldi, ma si divertirà anche un casino e lui lo sa.
Fontana è sempre stato uno che oltre alla pedalata ha sempre amato la discesa e le moto da enduro e similari, cosa di meglio che approcciarsi al mondo gravity e.bike in un punto della sua carriera dove ha dato all'XC quello che poteva dare?
Oltretutto un settore in pieno sviluppo e quindi una esplorazione futura interessantissima per un patito di MTB

La cosa che maggiormente mi dispiace è che devo dar ragione agli elettrificati: la prima cosa che hanno pensato è "chissa' come se la rodono nel forum marrone"
A malincuore mi tocca accertare che in effetti è così.

sid

fafnir
sideman

Mi sembra che in tanti non abbiano capito il nocciolo della questione: Fontana non lo farà solo per i soldi, ma si divertirà anche un casino e lui lo sa.
Fontana è sempre stato uno che oltre alla pedalata ha sempre amato la discesa e le moto da enduro e similari, cosa di meglio che approcciarsi al mondo gravity e.bike in un punto della sua carriera dove ha dato all'XC quello che poteva dare?
Oltretutto un settore in pieno sviluppo e quindi una esplorazione futura interessantissima per un patito di MTB

La cosa che maggiormente mi dispiace è che devo dar ragione agli elettrificati: la prima cosa che hanno pensato è "chissa' come se la rodono nel forum marrone"
A malincuore mi tocca accertare che in effetti è così.

sid

Ma se la rodono per cosa? Mica ci hanno rubato nulla 🙂 c'è solo chi è indignato e chi capisce la scelta di fontana

bonny92

Potevano dargli una ebike e farlo gareggiare in xco, cosi almeno sarebbe stato competitivo :-P:
Evidentemente non aveva altre offerte, o pari offerte, ed è andato dove lo pagano meglio

C
consonni leonardo

Fontana era meglio se andavi a fare l’enduro del Touquet.
Con red bull ti facevi dare un ktm ufficiale.
Allora si che avresti avuto le ali.
Queste e-bike non sono ne carne ne pesce.

I
il turco

che tristezza………

F
Fbf

Tanti auguri di successo ad un biker che comunque ha dato tanto al movimento mtb italiano!

pilade66
pilade66

Non ci trovo niente di strano. Le bici elettriche prendono quote di mercato, riportano a spasso chi non ha più il tempo di allenarsi ed hanno bisogno di testimonial veri per continuare a crescere. Auguro a Fontana di divertirsi come annuncia nel comunicato stampa. Anche se difficilmente sarà cosi’: se un’azienda investe in un campione vorrà ritorni dell’investimento molto alti e nessuno mai ti pagherà per “divertirti”. Naturalmente fare un lavoro che piace è un vantaggio, ma il divertimento è un’altra cosa. Auguri veri a Fontana, e buon divertimento vero a tutti voi.

Pietro.68
jo il pazzo

Non lo so sinceramente dovrei trovarmici

te lo dico io. faresti la stessa identica cosa.

iaco70
emilio78

come già detto da altri, nelle gare XC Fontana non aveva più il passo x stare nei primi 10 e purtroppo neanche nei primi 20…

mi spiace xè ritengo (parere strettamente personale) che un cambio di preparatore (e di conseguenza di preparazione) poteva riportarlo competitivo (intendo per stare dal 5° posto in su) ed allungargli la carriera di almeno altri 2 anni.

il mondo delle EBike è in espansione e sicuramente il lato economico l'ha ingolosito.

volevi mica dire che avrebbe dovuto andare anche lui dalla Bianchi alla Torpado, dove in un anno guadagni 3 minuti su Nino?… :omertà:

P

Ma Fontana nelle gare di e-bike non ha molto senso se no a titolo pubblicitario…e sui diretti competitori sono campioni di tastiera, abbonati al McDonalds e pensionati…bella concorrenza.

M
marcocapoti

hai ragione ….gente del tipo Nico Voilloz (10wc dh), Fabien Barrel (3mondiali dh)…..

fafnir
_PM_

Ma Fontana nelle gare di e-bike non ha molto senso se no a titolo pubblicitario…e sui diretti competitori sono campioni di tastiera, abbonati al McDonalds e pensionati…bella concorrenza.

E lurker di MTB forum a quanto pare.

L
Loki2018

Mi sa che aspetterai altri 10 anni… vegliando nel frattempo un segmento che cadavere è già…
Buona attesa…

gasemper
gasemper

Come scelta affari suoi. Come storytelling lascia molto a desiderare, seondo me. Trovo infatti forti incongruenze tra come si è raccontato fino ad oggi e questa scelta. A meno che chi lo circonda l’abbia indotto a scatenare la rissa, ma anche questo è poco onorevole.
Business is business, tutto il resto è niente.

marpa
marpa

Mi dispiace che lasci l’XC ma credo che abbia pensato al proprio futuro , lo sport ad alto livello lo puoi fare per periodi relativamente brevi rispetto ai mestieri tradizionali X cui se ha fatto questa scelta non posso che augurargli buona fortuna cercando di sfruttare al meglio quello che ha imparato nel mondo delle gare . Poi basta Enduro finito , 29 Bull market , 27.5 Bear market , W E-Bike, abbasso E-BIke … pedaliamo la bici che ci fa divertire di più

A
_PM_

Ma Fontana nelle gare di e-bike non ha molto senso se no a titolo pubblicitario…e sui diretti competitori sono campioni di tastiera, abbonati al McDonalds e pensionati…bella concorrenza.

Tra i sui " diretti competitori " ci saranno tra gli altri Martinelli e Sottocornola, che magari sono anche abbonati al McDonald, ma in discesa sanno il fatto loro.

A
manuel0rhpositivo

ma che gare esistono di e-bike?

E-enduro powered by Specialized (100 iscritti quando va bene, 50 quando va male, ma le "case" ci stanno puntando parecchio)

C
Claudio66

Il gruppo Facebook TLevo Italia ha 6356 iscritti…

fafnir
Armando B.

E-enduro powered by Specialized (100 iscritti quando va bene, 50 quando va male, ma le "case" ci stanno puntando parecchio)

Le case intendi quelle dei 50 iscritti?

SilviBike
SilviBike

Fontana che mi diventa ebiker non me lo sarei mai aspettato , è una sua scelta , vediamo cosa gli andrà

M
mtbcomo

Penso che oramai il suo massimo lo aveva dato, ma che ben venga per lui una nuova sfida lavorativa.
Ma nessuno di voi ha mai cambiato lavoro…..alla fine per lui non e altro che lavoro.

emilio78
iaco70

volevi mica dire che avrebbe dovuto andare anche lui dalla Bianchi alla Torpado, dove in un anno guadagni 3 minuti su Nino?… :omertà:

eeee il Geri ha un motore superiore a Fontana, purtroppo ha avuto degli anni di vuoto mentale ed adesso…. incrocio le dita x il futuro xè il ragazzo può dare tanto alla mtb italiana.

teoDH

L’enduro è un cancro per la MTB, ha distrutto un mercato stabile rendendolo lucrativo all’inverosimile, uccidendo il mercato dell’usato (una bici che oggi compri a 5000 euro tra due mesi ne vale poco più di 1000) almeno le ebike avranno come scusa l’evoluzione elettronica del motore.
Poi chi ama pedalare, non usa bici da enduro, le bici da enduro le usano i poser, che una volta usavano le DH, ma almeno erano più stilose!
Se poi vi da fastidio l’ebiker che carica i KOM su strava, fate ridere!

Z

certo che se qualche pilota di enduro/motocross passa alle gare di e-enduro (bici) vi distrugge!

Francesco Mazza

L'argomento della discussione è il passaggio di Fontana dal professionismo di XC a quello di eMTB. Rientriamo in argomento per cortesia. @mauretto e @sideman potete proseguire la vostra conversazione privata tramite MP, grazie.

l.j.silver
l.j.silver

a me del viagra per biker sfigati m’importa na se…a, continuero’ a pedalarmi la mia bici da enduro come anni fa’ mi pedalavo le bici da freeride ben piu’ pesanti.

p84
p84

Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente Marco Aurelio Fontana. Una persona che ha portato nella mtb uno stile improntato alla spensieratezza e al divertimento, senza prendersi mai troppo sul serio ma cercando comunque di mettercela tutta. Per me rimarrai sempre l’uomo immagine del cross country italiano, con la tua divisa Cannondale e il tuo sorriso da eterno adolescente. Grazie

mauretto
mauretto
frenk

L'argomento della discussione è il passaggio di Fontana dal professionismo di XC a quello di eMTB. Rientriamo in argomento per cortesia. @mauretto e @sideman potete proseguire la vostra conversazione privata tramite MP, grazie.

Corretta l'osservazione, dopo il mio ultimo intervento volev oappunto far notare il fatto che stavamo prendendo una deriva troppo off topic. Però visto che mi sembra uno spunto di discussione interessante, perchè non spostare i messaggi in un thread ad hoc? Una discussione privata sarebbe limitante.
Grazie a te

S
mauretto

Corretta l'osservazione, dopo il mio ultimo intervento volev oappunto far notare il fatto che stavamo prendendo una deriva troppo off topic. Però visto che mi sembra uno spunto di discussione interessante, perchè non spostare i messaggi in un thread ad hoc? Una discussione privata sarebbe limitante.
Grazie a te

certo sarebbe buona cosa…

Francesco Mazza
mauretto

Corretta l'osservazione […] perchè non spostare i messaggi in un thread ad hoc? Una discussione privata sarebbe limitante.
Grazie a te

simonillo

certo sarebbe buona cosa…

Detto fatto: https://www.mtb-mag.com/forum/threads/le-bar-del-forum.374846/ :prost:

D
Dan75

Mah… io non salirò mai su una e-bike.

leonisa

Ma solo io interpreto questa sua scelta puramente come un lavoro dove verrà pagato profumatamente per la pubblicità che sta già facendo?

sembola
leonisa

Ma solo io interpreto questa sua scelta puramente come un lavoro dove verrà pagato profumatamente per la pubblicità che sta già facendo?

Nulla di diverso da quello che ha fatto finora, un lavoro dove era pagato (non so quanto profumatamente) per la pubblicità che faceva ai prodotti che usava in corsa (e non solo).
Un pro è tale proprio perchè lo fa per lavoro.

Pietro.68
leonisa

Ma solo io interpreto questa sua scelta puramente come un lavoro dove verrà pagato profumatamente per la pubblicità che sta già facendo?

e quindi???

mauretto
mauretto
leonisa

Ma solo io interpreto questa sua scelta puramente come un lavoro dove verrà pagato profumatamente per la pubblicità che sta già facendo?

Fosse così sarebbe un bel [email protected], eh? :mrgreen:

mauretto
mauretto
sembola
Claudio66

Il gruppo Facebook TLevo Italia ha 6356 iscritti…

Non lo metto in dubbio. Ma a Massa Marittima se toglievi gli invitati spesati c'erano 50 persone.
Tanto per dare un'ordine di grandezza, alla prima gara del Toscano Enduro Series pochi mesi dopo erano 40 su 400 partenti.

Marco Toniolo
sembola

Non lo metto in dubbio. Ma a Massa Marittima se toglievi gli invitati spesati c'erano 50 persone.
Tanto per dare un'ordine di grandezza, alla prima gara del Toscano Enduro Series pochi mesi dopo erano 40 su 400 partenti.

Non mi stancherò mai di dire che chi si compra una ebike ha tutto in testa tranne le gare. Andate a vedere nel forum di http://www.emtb-mag.com quanto si parli di competizioni, per capire.

Dei 50 o 100 partenti la metà sono poi enduristi a cui cacciano in mano la ebike perché qualche azienda crede così di vendere miliardi di bici.

sembola
marco

Non mi stancherò mai di dire che chi si compra una ebike ha tutto in testa tranne le gare. Andate a vedere nel forum di http://www.emtb-mag.com quanto si parli di competizioni, per capire.

Dei 50 o 100 partenti la metà sono poi enduristi a cui cacciano in mano la ebike perché qualche azienda crede così di vendere miliardi di bici.

Esattamente, basta scorrere la classifica di Massa per capire chi e quanti erano gli "spesati" 😉
Anche se devo dire la verità, vedere scendere la Bonazzi dal vivo è stato comunque bello 😮

Poi potrebbe darsi che in futuro le cose cambino, ma due anni fa e a maggio scorso i numeri erano questi.

Pasquale_73

Personalmente credo che vada rispettata la sua scelta, soprattutto in un momento storico dove le eBike hanno incrementi maggiori degli altri settori. Tra l'altro la UCI vorrebbe organizzare quest'anno un Mondiale dedicato proprio alle eBike, quindi ha accettato una bella sfida… In bocca al lupo Marco :mrgreen:

S

sicuramente chi ha l'ebike generalmente non ama le gare ma è anche vero che se grandi case e fior di atleti le faranno la gente si avvicinerà spero poi lo scorso anno la federazione non ha certo aiutato il settore obbligando gli organizzatori ad aprire doppio ticket gara se presenti le e-bike…..e quindi solo in poche occasioni si sono viste….anche quest'anno L' AET le inserirà solo al raggiungimento dei 20 iscritti all'intero circuito….quindi se da una parte cercano di spingere dall'altra già stanno rosicchiando l'osso….

fafnir
Claudio66

Il gruppo Facebook TLevo Italia ha 6356 iscritti…

Non capisco il collegamento

Pietro.68
Claudio66

Il gruppo Facebook TLevo Italia ha 6356 iscritti…

e fanno tutti le gare?

Marco Toniolo
simonillo

sicuramente chi ha l'ebike generalmente non ama le gare ma è anche vero che se grandi case e fior di atleti le faranno la gente si avvicinerà spero poi lo scorso anno la federazione non ha certo aiutato il settore obbligando gli organizzatori ad aprire doppio ticket gara se presenti le e-bike…..e quindi solo in poche occasioni si sono viste….anche quest'anno L' AET le inserirà solo al raggiungimento dei 20 iscritti all'intero circuito….quindi se da una parte cercano di spingere dall'altra già stanno rosicchiando l'osso….

ma spiegami, perché tutto deve passare dalle "gare"? Uno non può comprarsi un cazzo di bicicletta per farsi i giri con gli amici senza la rottura di balle delle competizioni?
E poi, diciamocela tutta, se vuoi misurarti contro gli altri usa le tue gambe e lascia a casa il motore.

M
manicomio67

Pian piano lo capirete tutti, l’e-bike è il futuro anche per le competizioni (in alcune discipline) la tecnica le renderà sempre più leggere e sempre più performanti e abbinate ad un fisico allenato daranno spettacolo!

windbike
leonisa

Ma solo io interpreto questa sua scelta puramente come un lavoro dove verrà pagato profumatamente per la pubblicità che sta già facendo?

infatti….

Somis
manicomio67

Pian piano lo capirete tutti, l'e-bike è il futuro anche per le competizioni (in alcune discipline) la tecnica le renderà sempre più leggere e sempre più performanti e abbinate ad un fisico allenato daranno spettacolo!

Non faccio fatica a credere che in futuro ci saranno molte competizioni di e-bike, d'altra parte già oggi le gare di motocross riscuotono un discreto successo di pubblico. Che siano il futuro, nel senso che soppianteranno le gare con mtb tradizionali, avrei qualche dubbio.

sembola
marco

ma spiegami, perché tutto deve passare dalle "gare"? Uno non può comprarsi un cazzo di bicicletta per farsi i giri con gli amici senza la rottura di balle delle competizioni?

Perchè nel mercato ciclistico italiano ciò che non passa dalle gare, ciò che non viene usato in gara dal pro di turno non esiste neppure.

Per anni abbiamo letto "se Xxxxx non lo usa ci sarà un perchè, evidentemente va peggio, se andasse meglio Xxxxx lo userebbe" indifferentemente riguardo ai freni a disco, alle 29, ai telai full e via andando. Naturalmente per poi dire dopo "eh, per forza, Xxxxx lo usa perchè è costretto dallo sponsor" 🙄

E chi la roba la vende sa di quanti ragionano così.

S
marco

ma spiegami, perché tutto deve passare dalle "gare"? Uno non può comprarsi un cazzo di bicicletta per farsi i giri con gli amici senza la rottura di balle delle competizioni?
E poi, diciamocela tutta, se vuoi misurarti contro gli altri usa le tue gambe e lascia a casa il motore.

Uno non può comprarsi un cazzo di bicicletta per farsi le gare con gli amici senza la rottura di balle di chi non lo accetta ? E poi…diciamocela tutta, se vuoi misurarti contro gli altri usa le tue gambe e lascia a casa il motore……mhmhmhm ……….allora da oggi in poi solo gare a piedi , solo gare a vela e se vuoi sciare sali con le pelli….. ripeto :Uno non può comprarsi un cazzo di bicicletta elettrica o con le ali per farsi i giri con gli amici senza la rottura di balle di chi pensa a romperle agli altri …..io vado in montagna, faccio gare finora di più con muscolare che con ebike semplicemente mi diverto e non lo misuro in base a quello che ho sotto il sedere.

S
Somis

Non faccio fatica a credere che in futuro ci saranno molte competizioni di e-bike, d'altra parte già oggi le gare di motocross riscuotono un discreto successo di pubblico. Che siano il futuro, nel senso che soppianteranno le gare con mtb tradizionali, avrei qualche dubbio.

ma spero proprio di no le competizioni sono comunque affascinanti sia da fare che da vedere poi certo dipende dai gusti, nell'ambito dello sci per esempio c'è a chi piace lo slalom e a chi la discesa libera ma dal mio punto di vista hanno tutte e due spunti tecnici da ammirare…e cosi dovrebbe essere in tutti gli sport….mi da gusto vedere una gara di dh come mi da gusto vedere una di moto GP anche se hanno il motore che prima non c'era….;-)

S
sembola

Perchè nel mercato ciclistico italiano ciò che non passa dalle gare, ciò che non viene usato in gara dal pro di turno non esiste neppure.

Per anni abbiamo letto "se Xxxxx non lo usa ci sarà un perchè, evidentemente va peggio, se andasse meglio Xxxxx lo userebbe" indifferentemente riguardo ai freni a disco, alle 29, ai telai full e via andando. Naturalmente per poi dire dopo "eh, per forza, Xxxxx lo usa perchè è costretto dallo sponsor" 🙄

E chi la roba la vende sa di quanti ragionano così.

così è anche nel mercato delle moto delle auto e ovunque ci sia richiesta di prestazione….ma è normale poi uno sceglie di fare e comprarsi la cosa che lo diverte di più o che pensa che lo aiuti a migliorare….

fafnir
manicomio67

Pian piano lo capirete tutti, l'e-bike è il futuro anche per le competizioni (in alcune discipline) la tecnica le renderà sempre più leggere e sempre più performanti e abbinate ad un fisico allenato daranno spettacolo!

Come l'orso del circo su una ruota sola?

S
fafnir

Come l'orso del circo su una ruota sola?

se per orso intendi Wyn Masters si 😉

fafnir
simonillo

se per orso intendi Wyn Masters si 😉

Il pelo c'è!

Marco Toniolo
sembola

Perchè nel mercato ciclistico italiano ciò che non passa dalle gare, ciò che non viene usato in gara dal pro di turno non esiste neppure.

non nel mercato ebike, atrimenti nessuno avrebbe comprato nulla negli ultimi 4 anni, visto che di gare praticamente non ce ne sono.

mauretto
mauretto
sembola

Perchè nel mercato ciclistico italiano ciò che non passa dalle gare, ciò che non viene usato in gara dal pro di turno non esiste neppure.
.

Nì. nel senso che quello che dici è valido per la gente con una passione per la bici che va dal medio/discreto in su, come immagino la gran parte delle persone che frequentano questo forum, al di là che poi facciano gare o no.
ma c'è una GRANDISSIMA fetta di ciclisti sia nel panorama mtb che bdc ai quali basta una bici X per essere contenti, non stanno a guardare l'ultimo modello di componente, cosa usano i pro, le ultime tendenze, ma macinano comunque una buona quantità di km con quello che hanno sotto al sedere magari da anni, e che hanno scelto in base a ragionamenti avulsi da quello che spinge il mercato in quel momento.
E' vero che molta gente inizia per curiosità con la mtb del decathlon da 300€ poi entra nel maledetto tunnel del vizio :loll: e dopo 2/3 anni li ritrovi su bici da 5000€ a parlare di trasmissioni wifi e del corretto setup del ritorno alle basse velocità, ma come dicevo ho notato che c'è davvero tanta gente che non cade nella trappola e vive la sua passione felice e contento

S
mauretto

Nì. nel senso che quello che dici è valido per la gente con una passione per la bici che va dal medio/discreto in su, come immagino la gran parte delle persone che frequentano questo forum, al di là che poi facciano gare o no.
ma c'è una GRANDISSIMA fetta di ciclisti sia nel panorama mtb che bdc ai quali basta una bici X per essere contenti, non stanno a guardare l'ultimo modello di componente, cosa usano i pro, le ultime tendenze, ma macinano comunque una buona quantità di km con quello che hanno sotto al sedere magari da anni, e che hanno scelto in base a ragionamenti avulsi da quello che spinge il mercato in quel momento.
E' vero che molta gente inizia per curiosità con la mtb del decathlon da 300€ poi entra nel maledetto tunnel del vizio :loll: e dopo 2/3 anni li ritrovi su bici da 5000€ a parlare di trasmissioni wifi e del corretto setup del ritorno alle basse velocità, ma come dicevo ho notato che c'è davvero tanta gente che non cade nella trappola e pedala felice e contento con quel che ha

ben detto, ce n'è tanta io anni fa uscivo e incontravo pochi altri sui trail ora non trovi posto per la macchina se arrivi tardi nei soliti posti…

A
marco

non nel mercato ebike, atrimenti nessuno avrebbe comprato nulla negli ultimi 4 anni, visto che di gare praticamente non ce ne sono.

non credere. semplicemente fanno riferimento alle gare non "e-"
vista dal lato muscolare non e' molto accettato (pare :))):) ancora ma dal lato "e-" le ebike sono semplicemente bici con alcune caratteristiche diverse come sono diverse una xc da una dh. Gli ebikers (come tutti i consumatori) sono molto influenzati dalla "figaggine" del marchio e parte di questa "figaggine" viene dal mondo delle competizioni ma non importa se "e-" o non "e-" basta che siano competizioni di bici

sembola
marco

non nel mercato ebike, atrimenti nessuno avrebbe comprato nulla negli ultimi 4 anni, visto che di gare praticamente non ce ne sono.

E' vero che di gare ce ne sono state abbastanza poche, anche perchè era tecnicamente molto difficile organizzarne senza che fossero ammesse dai regolamenti UCI e FCI. Ma è anche vero che ad oggi l'ebike è prevalentemente un mercato di sostituzione, vengono comperate da chi in bici già ci andava, e che solo in minima parte è esente dal condizionamento del "marchio del campione". Quando l'ebike arriverà dove vuole arrivare, cioè ad allargare la platea di clienti e mettere in sella chi in bici finora non ci andava, il divorzio dal "quello che usa il pro" si compirà del tutto
Del resto non mi pare che Focus gli faccia fare solo l' "ambasciatore" del marchio, visto che ha dischiarato proprio di "gareggiare" nell' e-enduro…
Che poi questo approccio sia tipico del nostro (bel?)paese è un altro discorso.

Marco Toniolo
Antonio Piersanti

non credere. semplicemente fanno riferimento alle gare non "e-"
vista dal lato muscolare non e' molto accettato (pare :))):) ancora ma dal lato "e-" le ebike sono semplicemente bici con alcune caratteristiche diverse come sono diverse una xc da una dh. Gli ebikers (come tutti i consumatori) sono molto influenzati dalla "figaggine" del marchio e parte di questa "figaggine" viene dal mondo delle competizioni ma non importa se "e-" o non "e-" basta che siano competizioni di bici

mah, la ebike di più successo, la Turbo Levo, è tanto amata perché sembra meno una ebike delle altre, grazie all'integrazione di batteria e motore, e niente display.

sembola
mauretto

…c'è davvero tanta gente che non cade nella trappola e pedala felice e contento con quel che ha

Non sono d'accordo e ti faccio un esempio.
Poniamo che uno veda in televisione un'atleta italiano vincere una grande manifestazione, diciamo un Tour de France o un'Olimpiade, e comperi una Decathlon da 300 euro.
E' "caduto nella trappola" del "marketing delle gare" o no?
Per come la vedo io , senza dare alcun significato negativo certemente sì: il marketing ha fatto il suo bel lavoro, convincerti ad aprire il portafogli.

P
sembola

Non sono d'accordo e ti faccio un esempio.
Poniamo che uno veda in televisione un'atleta italiano vincere una grande manifestazione, diciamo un Tour de France o un'Olimpiade, e comperi una Decathlon da 300 euro.
E' "caduto nella trappola" del "marketing delle gare" o no?
Per come la vedo io , senza dare alcun significato negativo certemente sì: il marketing ha fatto il suo bel lavoro, convincerti ad aprire il portafogli.

si ma un conto il marketing che spinge a spendere 3/4k euri per una e-bike che poi magari non sai neanche se ti piacera' questo sport, un conto e' spender 300. poi alla fine dei giochi farai sport in entrabi i casi.

mauretto
mauretto
sembola

Non sono d'accordo e ti faccio un esempio.
Poniamo che uno veda in televisione un'atleta italiano vincere una grande manifestazione, diciamo un Tour de France o un'Olimpiade, e comperi una Decathlon da 300 euro.
E' "caduto nella trappola" del "marketing delle gare" o no?
Per come la vedo io , senza dare alcun significato negativo certemente sì: il marketing ha fatto il suo bel lavoro, convincerti ad aprire il portafogli.

Non intendevo proprio questo. Molti iniziano semplicemente perchè decidono per un motivo o per l'altro di trovarsi un hobby o migliorare la condizione fisica. Chi si dà alla pesca, piuttosto che alla corsa o alla bici non è detto che lo faccia perchè vede i pro in gara alla tv. Il classico esempio è di chi è spinto dagli amici che gia praticano quel dato hobby/sport e lo coinvolgono…ma no nl ochiamerei marketing

S

il mercato delle ebike è innegabilmente in crescita e viene sostenuto in primis dai negozianti e poi da moltissimi tour operator, guide, pro loco ecc….organizzando giri in tutte le salse e per tutti. Chi prova una ebike si accorge che può divertirsi e fare giri che prima sognava e saranno sempre di più, poi ci sono quelli che in bici già andavano e che, ognuno per un motivo che va rispettato, vogliono cambiare e provare anche questo tipo di bici….saranno tanti o pochi di questi a fare gare che importanza ha basta che i produttori facciano i numeri e sulle ebike in prospettiva ci si guadagna il doppio dopo la vendita….

sembola

pavlinko80 si ma un conto il marketing che spinge a spendere 3/4k euri per una e-bike che poi magari non sai neanche se ti piacera' questo sport, un conto il marketing che spinge a spender 300/400 per la mtb. poi alla fine dei giochi farai sport in entrabi i casi, ma l impegno economico di una ebike e' enorme per chi vuol cominciare ad affacciarsi a questo sport Chi lo dice che son cose diverse? Il fatto che io non spenderei 3-4Keuro per una cosa che non so se mi piacerà? Eppure c'è un sacco di gente che lo fa, come ce n'è che compra l' "ultima novità" per poi magari svenderla, evidentemente c'è chi può permetterselo. Il marketing è marketing, sia quando promuove l'AXS che quando vende la bici "da prima comunione" :spetteguless: mauretto Non intendevo proprio questo. Molti iniziano semplicemente perchè decidono per un motivo o per l'altro di trovarsi un hobby o migliorare la condizione fisica. Chi si dà alla pesca, piuttosto che alla corsa o alla bici non è detto che lo faccia perchè vede i pro in gara alla tv. Il classico esempio è di chi è spinto dagli amici che gia praticano quel dato hobby/sport e lo coinvolgono…ma no non lo chiamerei marketing Farti decidere "per un motivo o per l'altro" è esattamente il compito del marketing: ti dà un sacco di possibilità di attività nel tempo libero, la corsa, la pesca, la bici, il softair…tutto purchè tu apra il portafogli. Ripeto, lo dico… Read more »

motobimbo
pavlinko80

poi alla fine dei giochi farai sport in entrabi i casi,

no, non fai "sport"….ti atteggi a farlo….ti mascheri per farlo….hai una gran voglia di comunicare a tutti che lo fai…..ma! forse….magari…..in futuro….lo farai…..se prosegui, se t'intrippa, se rinunci ad una serie infinita di altre cose…se sei egoista e se… 'fanculo! amo questa cosa!
tutto il resto sono cagate…elettriche e/o non.

sembola
motobimbo

no, non fai "sport"….ti atteggi a farlo….ti mascheri per farlo….forse….magari…..in futuro….lo farai…..se prosegui, se t'intrippa, se rinunci ad una serie infinita di altre cose…se sei egoista e se… 'fanculo! amo questa cosa!
tutto il resto sono cagate…elettriche e/o non.

E poi arriva @motobimbo e ti strappa un applauso.

P
motobimbo

no, non fai "sport"….ti atteggi a farlo….ti mascheri per farlo….hai una gran voglia di comunicare a tutti che lo fai…..ma! forse….magari…..in futuro….lo farai…..se prosegui, se t'intrippa, se rinunci ad una serie infinita di altre cose…se sei egoista e se… 'fanculo! amo questa cosa!
tutto il resto sono cagate…elettriche e/o non.

ci sono molti altri sport e attivita' piu belle e divertenti nella vita, mica esiste solo la bici. io almeno la vedo cosi, elettrica o muscolare sempre sport e', se deve diventare una fissa, e bene fermarsi

motobimbo
pavlinko80

ci sono molti altri sport e attivita' piu belle e divertenti nella vita, mica esiste solo la bici. io almeno la vedo cosi, elettrica o muscolare sempre sport e', se deve diventare una fissa, e bene fermarsi

è bene precisare che non sei tu personalmente il destinatario di questa invettiva….ne alcun altro in particolare presente in questo forum….il concetto di base deriva semplicemente da una mia consapevolezza che si basa sull'osservazione di fenomeni…..umani o sociali….che si trovano spesso sui trails e che costituiscono uno spunto di riflessione….tutto qua.

Jolly Roger
motobimbo

….il concetto di base deriva semplicemente da una mia consapevolezza che si basa sull'osservazione di fenomeni…..umani o sociali….che si trovano spesso sui trails e che costituiscono uno spunto di riflessione….tutto qua.

Quotissimo, caro!!

JoRo

Fintanto che i soldi li caccio io, la bici la prendo come voglio 😐

mauretto
mauretto

sembola Chi lo dice che son cose diverse? Il fatto che io non spenderei 3-4Keuro per una cosa che non so se mi piacerà? Eppure c'è un sacco di gente che lo fa, come ce n'è che compra l' "ultima novità" per poi magari svenderla, evidentemente c'è chi può permetterselo. Il marketing è marketing, sia quando promuove l'AXS che quando vende la bici "da prima comunione" :spetteguless: Farti decidere "per un motivo o per l'altro" è esattamente il compito del marketing: ti dà un sacco di possibilità di attività nel tempo libero, la corsa, la pesca, la bici, il softair…tutto purchè tu apra il portafogli. Ripeto, lo dico senza nessunissima accezione negativa, è solo il riconoscimento di uno stato di fatto. Parliamo di cose diverse. Tu dicevi che la spinta iniziale viene dal marketing (es chi vede una tappa del tour in tv e poi invogliato compra la bdc) e io sostengo che ciò non sia corretto, non sempre per lo meno. Io ho iniziato a arrampicare perchè mi è stato proposto da un amico, l'attrezzatura me l'ha procurata lui, i rudimenti me li ha insegnati lui, io l'ho seguito e basta. Mesi e mesi dopo ho scoperto l'esistenza di tutta l'industria che sta dietro al mondo dell'arrampicata sportiva, l'esistenza di competizioni eccetera. Il mio amico non è un maestro di arrampicata, non fa parte di nessuna associazione, non lavora per nessuna industria del settore. Non puoi sostenere che nel mio caso (e come me ce ne sono tantissimi) la… Read more »

S
JoRo

Fintanto che i soldi li caccio io, la bici la prendo come voglio 😐

e ci mancherebbe io ne ho 3 se ogni volta dovevo chiedere….ahahaha

S

mauretto Parliamo di cose diverse. Tu dicevi che la spinta iniziale viene dal marketing (es chi vede una tappa del tour in tv e poi invogliato compra la bdc) e io sostengo che ciò non sia corretto, non sempre per lo meno. Io ho iniziato a arrampicare perchè mi è stato proposto da un amico, l'attrezzatura me l'ha procurata lui, i rudimenti me li ha insegnati lui, io l'ho seguito e basta. Mesi e mesi dopo ho scoperto l'esistenza di tutta l'industria che sta dietro al mondo dell'arrampicata sportiva, l'esistenza di competizioni eccetera. Il mio amico non è un maestro di arrampicata, non fa parte di nessuna associazione, non lavora per nessuna industria del settore. Non puoi sostenere che nel mio caso (e come me ce ne sono tantissimi) la spinta me l'abbia data il marketing. Poi mi potrai dire che man mano che passavano gli anni e mi sono appassionato sempre di più all'arrampicata, ho iniziato a informarmi su tecniche e materiali, a scegliere le scarpette marca X piuttosto che marca Y perchè avevano la suola vibram anzichè stealth ,ad andare ad assistere alle competizioni pagando il biglietto d'ingresso ecc ecc ecc…e qui il discorso marketing ci sta ovviamente. Ma a monte di tutto no beh la prima volta che sono entrato in un negozio di bici e mi dissero che se ne volevo una buona dovevo spendere 400 mila lire mi è preso un colpo e cosi andai alla standa e presi una a 80 mila lire……poi è… Read more »

picca
picca

La vedo un po' come quando i calciatori a fine carriera o giù di lì se ne vanno a giocare in Cina.

Non ci scordiamo che noi, almeno penso la gran parte, in bici ci andiamo dopo lavoro.

Quelli come lui, purché sia sempre una passione, ci vanno per lavoro.

fafnir
BAROLO71

ah ah….mi sà che più che altro passa da doversi fare un culo tanto per tirare la carretta a divertirsi e campare molto meglio !

La tua è una supposizione, il mio un dato di fatto 🙂

bikemastertwo
bikemastertwo

A quei livelli o stai al passo o smetti o fai altro (come del resto qualcun’altro dovrebbe fare , smettere )
MAF ha avuto il coraggio di fare una scelta .. ma attenzione sono professionisti e mentre noi tutti qui sopra facciamo un lavoro per campare questi personaggi devono restare nell’ambiente e portare la pagnotta a casa , quindi che fare ? non si spezza in 2 di allenamenti , si diverte e potrà avere la possibilità di avere sponsor tecnici occhiali scarpe caschi e tester per riviste del settore , e-bike è un fenomeno sempre in aumento e comunque mancava un punto di riferimento in questo senso …

sembola

@mauretto non metto in dubbio quanto dici, ma mi permetto di farti notare che siamo tutti esposti ad una pletora di "informazioni" esterne, e che a meno di vivere in una caverna è un po' difficile sostenere di non essere mai stati esposti a nessuna forma di "comunicazione commerciale". Nel tuo caso, immagino che una qualche volta sarai entrato in un negozio per comperare un qualsiasi oggetto per arrampicare: ed ecco che in quel momento sei entrato in contatto con il marketing. Che non è, come qualcuno crede, solo la "promozione", ma tutto l'insieme delle attività che portano a poter creare valore (banalmente: vendere…), dall'individuazione di un potenziale mercato all'identificazione del possibile acquirente, dall'ideazione di un prodotto (sia a livello funzionale che di forma) alla definizione della fascia di prezzo, dalla promozione (anche attraverso "testimonial" alla distribuzione ed infine alla vendita. Mi ripeto, da questo punto di vista non c'è alcuna differenza tra chi compera una bici da millemila euro e chi va al Deca più vicino: promuovere un marchio con il campione è una modalità di marketing tanto quanto la catena di grande distribuzione. Non è che la prima è cattiva e la seconda buona, anche perchè l'obiettivo finale è esattamente lo stesso, ciòè convincerci a spendere 😉 Il discorso iniziale però verteva sull'influenza dell'agonismo nel nostro ambiente. Influenza che esiste e che è forte, altrimenti non si spiegano gli investimenti praticamente generalizzati di tutti i marchi (perfino Decathlon a suo tempo). Ed anzi oggi l'influenza dell'agonismo è minore… Read more »

mauretto
mauretto

sembola @mauretto non metto in dubbio quanto dici, ma mi permetto di farti notare che siamo tutti esposti ad una pletora di "informazioni" esterne, e che a meno di vivere in una caverna è un po' difficile sostenere di non essere mai stati esposti a nessuna forma di "comunicazione commerciale". Nel tuo caso, immagino che una qualche volta sarai entrato in un negozio per comperare un qualsiasi oggetto per arrampicare: ed ecco che in quel momento sei entrato in contatto con il marketing. Che non è, come qualcuno crede, solo la "promozione", ma tutto l'insieme delle attività che portano a poter creare valore (banalmente: vendere…), dall'individuazione di un potenziale mercato all'identificazione del possibile acquirente, dall'ideazione di un prodotto (sia a livello funzionale che di forma) alla definizione della fascia di prezzo, dalla promozione (anche attraverso "testimonial" alla distribuzione ed infine alla vendita. Mi ripeto, da questo punto di vista non c'è alcuna differenza tra chi compera una bici da millemila euro e chi va al Deca più vicino: promuovere un marchio con il campione è una modalità di marketing tanto quanto la catena di grande distribuzione. Non è che la prima è cattiva e la seconda buona, anche perchè l'obiettivo finale è esattamente lo stesso, ciòè convincerci a spendere 😉 Il discorso iniziale però verteva sull'influenza dell'agonismo nel nostro ambiente. Influenza che esiste e che è forte, altrimenti non si spiegano gli investimenti praticamente generalizzati di tutti i marchi (perfino Decathlon a suo tempo). Ed anzi oggi l'influenza dell'agonismo è… Read more »

C

Beata ignoranza

fafnir
marcocapoti

hai ragione ….gente del tipo Nico Voilloz (10wc dh), Fabien Barrel (3mondiali dh)…..

Con tutto il rispetto che posso portare per quei due e i loro titoli, quando un calciatore famoso va a giocare in America nessuno si azzarda a dire che non è un campionato di classe inferiore perché ci sono stati Nesta o Henry, semplicemente perché è effettivamente (per il momento) un campionato inferiore e i grandi nomi coi molti tituli ci sono andati a giocare a fine carriera, per raggranellare gli ultimi soldoni insomma.
Quindi dicendo"pensionati" credo intendesse gli ex campioni che hai nominato [emoji28]

mauretto
mauretto

10° posto in classifica finale alla prima tappa del emtb enduro ad Alassio, certo che questi ebikers non devono essere proprio dei fermoni

Marco Toniolo
mauretto

10° posto in classifica finale alla prima tappa del emtb enduro ad Alassio, certo che questi ebikers non devono essere proprio dei fermoni

Non sono mica tutti enduristi anche senza motore? In ogni caso non ci fa una grande figura. Da medaglia olimpica a decimo in una gara ebike….

Vedi l’allegato 272001

Y
ymarti

È tornato il cozzi!!!!
era ora!!!!

R

nelle gare normali di enduro che ha fatto la guida ce la ha, magari non al 100% come un'endurista puro ma il mollare freni lo faceva bene, aggiungici poi che nei tratti pedalati era senza paragoni ed ecco che nella classifica si trovava nella parte alta… ora con la ebike la sua dote di pedalatore viene messa in secondo piano dalla dote di guida… e da quanto uno conosce a memoria le speciali.. quindi non è un risultato che mi sorprende… semmai possono fare davvero bene i vecchi dhillers che venendo meno cmq alla potenza pura possono compensare con la guida.

mauretto
mauretto

E il mitico Zanchi! Sarà vicino ai 50 ormai?

mauretto
mauretto
marco

Non sono mica tutti enduristi anche senza motore? In ogni caso non ci fa una grande figura. Da medaglia olimpica a decimo in una gara ebike….

Vedi l’allegato 272001

Di sicuro c'è tanta gente che va molto più forte, ma a me non sembra fermissimissimo:

https://www.instagram.com/p/BvEf6V3I2nJ/?utm_source=ig_web_copy_link

Marco Toniolo
mauretto

Di sicuro c'è tanta gente che va molto più forte, ma a me non sembra fermissimissimo:

https://www.instagram.com/p/BvEf6V3I2nJ/?utm_source=ig_web_copy_link

io parlo della gara che hai tirato in ballo. Lo so che Fontana va bene in discesa.

mauretto
mauretto

Conoscendo Gambirasio e Sottocornola e guardando i tempi, viene facile capire il livello dei primi. Stare nei primi 10 mi pare buono

sideman
marco

Non sono mica tutti enduristi anche senza motore? In ogni caso non ci fa una grande figura. Da medaglia olimpica a decimo in una gara ebike….

View attachment 272001

grande Gambirasio!!!! con la mia futura bici!!!!

futura nel senso che è stata ordinata a gennaio ma ancora non arriva…uffa…