FOX acquisisce Marzocchi

FOX acquisisce Marzocchi

19/10/2015
Whatsapp
19/10/2015

[ad3]

Dopo l’ultimatum di Tenneco di alcuni mesi fa circa la vendita di Marzocchi, a cui hanno fatto seguito alcuni commenti nei quali lo staff Marzocchi dichiarava che la produzione sarebbe proseguita, lasciando intendere che ci fossero diversi acquirenti interessati a rilevare il marchio, ecco che finalmente la vicenda prende una nuova svolta: FOX diffonde un comunicato ufficiale nel quale dichiara di acquisire una parte dell’attuale assetto del settore Mountain Bike di Marzocchi. Da quanto sappiamo il quartier generale del marchio bolognese dovrebbe rimanere a Zola Predosa e dovrebbe continuare a portare avanti il lavoro sotto il marchio Marzocchi, ma scopriremo presto quali sono i piani di FOX per il futuro. Intanto sembrerebbe che la storica azienda italiana possa tirare un bel sospiro di sollievo.

fox-logo-cut 3 (1)

[Comunicato stampa] SCOTTS VALLEY, Calif., Oct. 19, 2015 (GLOBE NEWSWIRE)

Fox Factory Holding Corp. (NASDAQ:FOXF) (“FOX”) today announced, that through certain of its subsidiaries, it has entered into a definitive agreement to acquire certain specified assets of Marzocchi’s mountain bike product lines.

The Marzocchi business designs and manufactures motor bike and mountain bike suspension products. FOX expects the transaction to close in Q4 2015 and it is subject to customary closing conditions and is not expected to have a material impact on its anticipated financial results in either fiscal 2015 or 2016. “We are excited to announce the agreement to acquire certain assets of the Marzocchi mountain bike product lines, which we believe is a significant opportunity for FOX to further expand the penetration of our bike suspension products across more price points,” stated Larry L. Enterline, FOX’s Chief Executive Officer. “The Marzocchi team has a long history of performance suspension experience and we believe that this highly complementary transaction will allow for the increased growth of the Marzocchi brand worldwide. We expect this transaction will bring together and strengthen two highly complementary product lines and allow for FOX to leverage its marketing, engineering, distribution, and supply chain resources to drive increased top-line growth and profitability.” FOX expects to report fiscal third quarter 2015 earnings results in early November and plans to provide additional financial and transactional details at that time.

About Fox Factory Holding Corp. (NASDAQ:FOXF) Headquartered in Scotts Valley, CA, FOX designs and manufactures high-performance ride dynamics products primarily for bicycles, side-by-side vehicles, on-road and off-road vehicles and trucks, all-terrain vehicles, snowmobiles, specialty vehicles and applications, and motorcycles. For more than three decades, FOX’s team of enthusiasts and professional athletes has been improving vehicle performance through a unique commitment to redefining ride dynamics. FOX is a registered trademark of Fox Factory, Inc. NASDAQ Global Select Market is a registered trademark of The NASDAQ OMX Group, Inc. All rights reserved.

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
markxxx79
markxxx79

…una notizia bellissima , in primis per i lavoratori che mi immagino avranno dormito ben poco in questi mesi , e secondo per un marchio di prestigio che prosegue la sua storia , forte di un partner di pri m’ordine a livello mondiale , che porterà senz’altro interessanti risultati !

Y
ymarti

Speriamo bene. Acquisizioni come questa prima di tutto riducono le ridondanze e quindi, in primis, i reparti ricerca e sviluppo.
Si parla di Lean manufacturing in tutti i settori per diminuire i costi e aumentare l’efficenza. Non vorrei fosse una mossa per acquisire macchinari e expertise e basta.
Staremo a vedere.
Ma quanto mi mancano le marzocchi girls e il freeride di marzocchi . La marzocchi ha supportato il freeride a 360 gradi dall’inizio!

Il fatto che il comunicato parli di “more price points” farebbe pensare che Marzocchi sarà usata come marchio per i primi equipaggiamenti e per la gamma mediobassa.

N
ninjaxxx

esattamente come è lo stato aattuale delle cose..se ci pensi la 350ncr era montata nel modello base della dune mondraker e la 350r o cr nei modelli base di tante altre marche

C
checo79

che è dove fai numeri e ti fai conoscere….
fox non ha forcelle ber bici economiche come rs che ha le xc30 etc per esempio

F
Fabryp

Il pericolo credo sia proprio quello….

A
Antonino Cappella

che non è un male se mantengono la qualità marzocchi… basta che non ci mettano dentro le cartucce evolution!

A
Agnus25

Fa ovviamente piacere per i dipendenti Marzocchi, che non si trovano senza lavoro……..
Dall’altro lato spiace per l’ennesimo fiore all’occhiello italiano costretto a vendere ad una multinazionale straniera per non chiudere definitivamente i battenti…….

Marco Toniolo

La cosa era già accaduta anni fa: Marzocchi è di proprietà di Tenneco.

B
Boschetti Diego

mi viene in mente quanto recentemente successo ad un altro grosso brand: Husquarna che dopo diverse vicissitudini è stata acquistata dal più grande suo concorrente: KTM.
Speriamo questi piani aziendali e di sviluppo possano comunque lasciare una certa identità a quest’azienda che come dite voi ha dato molto al mondo della mountainbike….

Taso
Taso

Mi pare di capire che Fox voglia acquisire solo il settore mountain bike di Marzocchi.
Mi chiedo cosa succederà ora al settore moto.

teoDH

Sono da un lato contento, e dall’altro preoccupato, contento perchè Marzocchi sopravvive e chi ci lavora continuerà ad avere un lavoro, preoccupato perchè tra i due contendenti che erano rimasti in ballo avrei preferito l’altro…
Le forcelle FOX non mi sono mai piaciute e ho sempre avuto Marzocchi per caratteristiche precise, ovvero burrosità lungo tutta la corsa, facilità di settaggio e affidabilità… con la 380 poi per un amatore come me che non è in grado di girare con forcelle dure come la pietra come fanno i pro, hanno raggiunto lo stato dell’arte, rinverdendo i fasti della gloriosa 888 Rc2x e migliorandola su tutta la corsa… spero che mantengano la loro indipendenza produttiva, e non li releghino a qualche settore che FOX copre poco… spero altresì che le forcelle non si “foxizzino” troppo.

S
SCUBIKER

Sinceramente a me spiace sempre quando un marchio italiano di prestigio passa in mano straniere, soprattutto quando non ha problemi finanziari e viene venduto solo per fare cassa.
Questo però non sembra il caso di Marzocchi che, a quanto mi sembra di capire, era vicino a chiudere i battenti. In tal caso ben venga un’azienda importante come Fox a salvarla, l’importante però è che intenda rilanciarla e non relegarla a fare sospensioni di gamma medio-bassa.

T
tagnin

non ricominciamo con le menate sulla fuga dei marchi, sono anni che Marzocchi è in mani straniere

comunque felicissimo per i lavoratori e per un marchio storico che rimarrà in giro, spero che sia Fox a travasare un po’ di knowledge su quelli che pare di intuire rimarranno prodotti d’attacco

konissimo
konissimo

Se queste sono sospensioni di gamma medio bassa, ben vengano………..

F
freeride_lover

Non possiamo che essere tutti felici per Marzocchi e i suoi dipendenti, ma …

.. sono l’unico ad essere preoccupato dell’ulteriore monopolio che ha ora Fox nel mercato?

struciapanza
struciapanza

cè prova…….ma la vedo dura.

P
Paulento

mah…monopolio non direi, visto che negli ultimi anni sram si è mangiata parecchio mercato, soprattutto nell’oem che credo sia la vera fonte di utile.
a me non sarebbe dispiaciuto vedere entrare una certa shimano che, rispetto alla sram, ha un offerta molto più ridotta (solo ruote e trasmissioni). diciamo che un competitor di sram a tutto tondo l’avrei preferito.
staremo a vedere…

A
anacron

Per il momento nessuno sa quali asset sono stati comprati e quali no e questo mi lascia pensare che gli operai siano tutt’altro che salvi. Per il resto, guardando in giro, ho trovato un commento che riassume bene quello che penso: Well at least the brand will live on albeit on Walmart bikes

l.j.silver
l.j.silver

staremo a vedere ma a me non sembra una buona notizia……

K
Kinxif

Girando per forum americani mi è spesso capitato di leggere gran complimenti a Marzocchi.
Sventolare il made in Italy potrebbe essere un altro modo di Fox di utilizzare il brand acquisito, facendo la punta di diamante anzichè la retrovia.

A me non piace Fox enon ho mai amato marzocchi perchè sono entrato nel mondo della mtb quando il marchio stava vivendo una stagione negativa. Però mi ha stupito vedere la considerazione di cui gode.

ad ogni modo è meglio essere l’eccellenza di piccoli numeri o la certezza dei grandi volumi? Fossi un dipendente Marzocchi non avrei dubbi.

D

neppure io, soprattuto se in un paese occidentale, eccellenza di piccoli numeri.

il riso mi piace, ma vivere in bangladesh, no.

teoDH

Beh, Marzocchi non è made in italy dal 2008, e questo lo sanno tutti, specialmente in america…

K
Kinxif

sì sì, ma nel pensiero gira sempre l’idea che dietro ci sia un drake a metterci del suo…. 🙂

S
SCUBIKER

Mah, non direi dai, la proprietà è sicuramente americana è vero, ma è pur sempre un marchio italiano ed anche la produzione mi risulta in Italia. Sbaglio?

R
rimirkus1975

Felice che un marchio di origine italiana possa sopravvivere, sperando che chi lo acquisisce non ne snaturi la qualità o lo “svuoti” dai contenuti. Dal punto di vista delle sospensioni mtb mi pare che Marzocchi abbia già da tempo spostato la produzione all’estero ? quindi non penso cambi molto in Italia ! Credo che i “problemi” del marchio italiano siano venuti più dal reparto motociclistico dove inizialmente si facevano i numeri di mercato e Marzocchi se la giocava con ditte come Ohlins Showa ecc. Mi piacerebbe che Fox magari utilizzi il marchio Marzocchi ad esempio per contrastare l’ascesa di Ohlins nel mondo mtb !!

G
gas29

Anche Marzocchi non fa forcelle di bassissima gamma da anni, mi aspetto che Fox la mantenga sui prodotti di media gamma, specializzando il marchio Fox sul Top di gamma. Vedere delle 32 non Kashima e solo con la regolazione del ritorno, montate su Canyon da 1200 euro circa, secondo me , sviliva un poco il marchio e generava confusione nell’utente meno evoluto. Con il marchio Marzocchi possono coprire questa fascia di prodotto, differenziando le due linee e magari, acquisendo dalle esperienza di Marzocchi qualcosina che a loro mancava. IMHO è più facile che cancellino il reparto R6D negli usa, mantenendo la testa di ponte in europa a bologna e magari eliminando la divisione europea di Fox in Spagna, portandola a Bologna, magari razionando la distribuzione dei 2 marchi.
Non credo che vogliano cancellare quanto di buono è rimasto, dopo il tornado Tenneco (che probabilmente ha capito di non saperci fare nel settore bici e moto) a Zola Predosa.

F

sono contento in generale quando un’azienda non chiude, adesso ci si preoccupa del made in italy o della fuga di tecnologie, però da quando è diventata tenneco, si sentiva solo non sono più le marzocchi di una volta, non vanno più come prima ecc. chissà se rifaranno un’altra ….. e nessuno le comprava . adesso che chiude speriamo che fox non faccia questo o quello…

G
gotto

A breve le forcelle Fox voleranno, grazie al know how Marzocchi

Y
ymarti

Non credo ad un monopolio. Ho letto dei commenti riguardo aa questa paura.
Oramai ci sono tante altre realtà…..tanto per dire…la rampage l’ha vinta una bici con forka suntour !!!

M
Michele Carlini

Alla rampage servivano palle d’acciaio (che l’utente medio non ha), non una forcella burrosa (che l’utente medio desidera)…

In bocca al lupo a marzocchi, a casa mia ce ne sono ancora tre, quelle vecchie messe meglio che quella ‘recente’ 😉

Marco Toniolo

Marzocchi verrà spostata da Modena a Taiwan: http://www.bicycleretailer.com/north-america/2015/11/04/fox-still-evaluating-what-do-marzocchi#.VjsB4q6rSRt

Che ormai non conti più niente si capisce da questa laconica frase del CEO di Fox:
“This was obviously not a landscape-changing deal for us,” he said with a chuckle. “It’s pretty small.”

Patriottismi a parte, io mi chiedo come si fa a mandare a catafascio un brand come Marzocchi nel giro di pochi anni. E non ci sono “stranieri” che tengano: i problemi che hanno dato vita alle varie svendite sono stati tutti creati dalla dirigenza italiana. Quindi poche palle con il “proudly Italian”. Più che altro c’è da vergognarsi.

P
Paulento

si, vero, il declino è cominciato con la dirigenza italiana….però non ho capito la mossa di fox su questa acquisizione…mentre capivo gli acquisti di race face e Easton (per la componentistica e battagliare sul primo montaggio con il colosso sram) non ho veramente capito a che è servitor acquistare il brand per praticamente eliminarlo…peccato, a me sarebbe piaciuto l’acquisto di un altro player del mercato (shimano) per avere magari più concorrenza sul primo montaggio.

federicodi
federicodi

oggi il sito internet http://www.motociclismo.it riporta in homepage la notizia secondo cui Marzocchi è appena stata acquisita dall’italiana VRM spa.
http://www.motociclismo.it/articoli/view/marzocchi-acquisita-da-vrm-riassunti-70-dipendenti-64367

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Settore moto, ovviamente.

federicodi
federicodi

e sì, hai ragione, quindi hanno diviso in due l’azienda e venduto separatamente i brand.