I 10 itinerari in mountain bike più amati d’Italia

I 10 itinerari in mountain bike più amati d’Italia

20/08/2015
Whatsapp
20/08/2015

[ad3]

Mi scervellavo pensando a quali giri in mountain bike fossero i più belli, e non riuscivo mai a mettere giù una lista definitiva. Fatica sprecata. Nella nostra sezione itinerari esiste la possibilità di dare un voto ad ogni giro, e c’è anche già la classifica pronta degli “itinerari più belli“, basata sulla media di tali voti. Niente di più facile che spulciarla per trovare i percorsi più amati.

1. Il Tracciolino della Val Codera

C’è ancora qualcuno che non conosce questo giro a nord del Lago di Como, all’imbocco della Valchiavenna? Terminata la salita per una comoda stradina prima asfaltata e poi sterrata, ora si evita anche il tratto a spinta per arrivare alla ferrovia delle dighe, scavata nella roccia, che porta all’imbocco dell’impestato sentiero di discesa. Per i più pavidi c’è la possibilità di tornare indietro e scendere sul sentiero che taglia la strada di salita. Ci avevo anche girato il primo episodio de “La Linea“.

Punta Telegrafo Est, Sent. 657 – 660

Giro mostruoso dalla sponde del Lago di Garda ad una delle vette del Monte Baldo. A dir la verità c’è il modo di diminuire i 2.450 metri di dislivello positivo, ma a giudicare dai numerosi commenti la fatica aiuta a gustarsi ancora di più la discesa. Immaginatevi Nomad42, nella foto qui sopra, che se l’è fatta con il buio d’inverno, prima che diventasse un FatTone!

Passo Tremalzo- Lago di Ledro

Non può mancare. Il Tremalzo è l’apoteosi del mountain biker, uno dei pochi casi in cui la salita è quasi più bella della discesa, grazie alle incredibili strade militari costruite in quella che fu la frontiera fra Austria e Italia prima della guerra del 15-18.

3tre del centocinquantenario

Su questo giro non so dirvi nulla, mi rifaccio dunque alla descrizione dell’autore.
Tre salite e tre discese, nel Parco delle Foreste Casentinesi; giro studiato in occasione del 150° anniversario dell’unità d’Italia.  Salite su forestali, lunghe, dure ma non impossibili, discese su sentieri abbastanza tecnici, ma non troppo, protezioni consigliate, da percorrere in compagnia (i telefonini in gran parte del percorso non funzionano).

Anello sull’Adda

Questo giro è stato scaricato ben 40.172 volte. Si trova vicino a diverse grandi città, dovrebbe essere fattibile da tutti, tutto l’anno. Un best seller, insomma.

Parco Groane to Parco Lura

pic5

Altro giro in Lombardia, piuttosto pianeggiante ma molto amato dai biker della zona.

Crocione sui Monti di Tremezzo

toniolo_como_nava_053.jpg

Uno dei giri più panoramici in assoluto, se percorso durante giornate limpide. Situato sulla sponda occidentale del lago di Como, ripercorre gran parte delle strade e sentieri militari che facevano parte della cosiddetta Linea Cadorna, costruita sotto il fascismo per difendere la patria. Assolutamente inutili durante la guerra, si sono rivelati una manna per i biker.

Vesio Tremalzo

Una delle tante varianti per salire e scendere dal Tremalzo. Non per niente il Tremalzo è una sorta di Mecca per i biker, da visitare almeno una volta nella vita. Dato che anche il 9° classificato porta su questo passo (Riva – Tremalzo – Riva), lo saltiamo a piè pari e andiamo al 10°, il gran finale.

Il Giro del Monte Bianco

thuile

La montagna più alta delle Alpi si merita un giro a tappe di 5 giorni in totale, con sentieri e panorami imbattibili. Il report dell’autore, Milzo, si trova qui, mentre perfino Matt Hunter ci ha fatto un video.

Come potete notare, mancano tante regioni all’appello, che sicuramente hanno dei giri altrettanto se non più belli di alcuni della top 10. Quali sono? Linkateli o descriveteli.

[ad12]