Imola Charity Bike: in bici per la ricerca contro la fibrosi cistica

[Comunicato stampa]  Da oltre 50 anni Smith è una realtà apprezzata in tutto il mondo per l’innovazione e l’esperienza nel design dei suoi prodotti. Per l’azienda, fondata nella Sun Valley in Idaho (USA) e parte del gruppo Safilo, è da sempre motivo d’orgoglio e un proposito inderogabile sostenere, mettendo anche a disposizione i propri prodotti più distintivi, iniziative sociali, come la pedalata solidale che si terrà domenica 28 maggio a Imola all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Tra i valori fondamentali del brand, infatti, c’è l’idea che ogni scelta debba essere intrapresa per far progredire la propria community onorando e tutelando ogni suo singolo individuo.

Questa giornata, promossa dalla Delegazione di Imola e Romagna della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica (FFC Ricerca), realizzata in collaborazione con il Comune di Imola, il Nuovo Circondario Imolese e l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari nell’anno del suo 70° anniversario, vedrà campioni dello sport e della solidarietà come Jury Chechi, oro olimpico ad Atlanta nel ’96, e appassionati delle due ruote gareggiare, individualmente o a squadre, per solidarietà sulla pista del celebre autodromo.



.

ll casco strada Network e l’occhiale Flywheel costituiranno, sotto forma di kit, i 7 premi donati da Oberalp, quale distributore del marchio Smith in Italia, per i primi sette classificati all’Imola Charity Bike/In loop per FFC Ricerca. A questi, si aggiungerà un casco autografato da Francesco Moser, storico campione italiano delle due ruote, che verrà poi messo all’asta per aiutare la raccolta fondi per la ricerca sulla fibrosi cistica, la malattia genetica grave più diffusa in Europa senza ancora una cura risolutiva. Tra gli scopi dell’evento, infatti, oltre a quello di aumentare la conoscenza sulla fibrosi cistica, una malattia progressiva multiorgano che alla fine porta all’impossibilità di respirare, c’è proprio quello di sostenere progetti di ricerca volti a trovare una cura per quel 30% di malati ancora orfani di terapia.

Oberalp sarà presente alla manifestazione a 360°, sia partecipando con un proprio team, composto da dipendenti membri del management, che prenderà parte alla corsa, che supportando, all’interno dell’area dedicata alle famiglie e alle scuole, le associazioni locali che predisporranno percorsi educativi gratuiti volti a sensibilizzare sull’importanza della sicurezza stradale, in particolare per i più piccoli (under 15). A tal proposito, saranno messi a disposizione caschi da strada e MTB Smith che permetteranno a tutti i bambini presenti all’evento di vivere in prima persona, e in totale sicurezza, le emozioni di un percorso urbano o MTB sulla loro due ruote, regalando anche a loro una giornata di sport e allegria, all’insegna della solidarietà.

L’appuntamento, che sarà quindi un momento non solo solidale ma anche formativo, è aperto a tutti gli appassionati di bici (dai tesserati di enti sportivi riconosciuti dal CONI ai non tesserati, che dovranno presentare certificato medico di idoneità agonistica e la quota di 10 euro per la copertura assicurativa): con circa 5 km e 120 m di dislivello per giro, prevede una gara a squadre (max 6 partecipanti) o per singoli partecipanti, suddivisa in diverse categorie, della durata di 6 ore con partenza alle ore 10:00 e suono della campana al passaggio dopo le ore 16:00.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica cliccando qui: https://www.fibrosicisticaricerca.it/imola-charity-bike/

 

Storia precedente

Onza presenta la nuova versione dei copertoni Svelt da XC

Storia successiva

Smartphone, Smartwatch o Ciclocomputer?

Gli ultimi articoli in News

Brett Rheeder: Circles

Dal deserto di Atacama a Queenstown, alla ricerca di pendii intonsi da percorrere, alle sessioni di…